Natale a Beverly Hills

Film 2009 | Commedia

Regia di Neri Parenti. Un film con Christian De Sica, Massimo Ghini, Sabrina Ferilli, Paolo Conticini, Vittorio Emanuele Propizio. Cast completo Genere Commedia - Italia, USA, 2009, Uscita cinema venerdì 18 dicembre 2009 distribuito da Filmauro. - MYmonetro 1,85 su 144 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Natale a Beverly Hills tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

In Italia al Box Office Natale a Beverly Hills ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 20,8 milioni di euro e 3,5 milioni di euro nel primo weekend.

Natale a Beverly Hills è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato no!
1,85/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA 1,57
PUBBLICO 2,37
CONSIGLIATO NO
Un film con due anime per l'immancabile vacanza natalizia.
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 19 dicembre 2009
Recensione di Giancarlo Zappoli
sabato 19 dicembre 2009

Serena e Marcello sono innamoratissimi e stanno per sposarsi a Beverly Hills dove lui possiede un ristorante. Lei va con le amiche a festeggiare l'addio al celibato e si mostra pudica. La fanno però bere a sua insaputa e finirà nel letto (senza che nulla accada) di Rocco (inibito ex compagno di scuola di Marcello). Rocco si innamorerà di lei e farà di tutto perché il matrimonio non abbia luogo.
Carlo giunge in città con una compagna in sedia a rotelle più vecchia di lui che lo mantiene. Se la vede soffiare da un nuovo arrivato e si ritrova senza un soldo. Incontra però Cristina, la donna che aveva lasciato molti anni or sono incinta. Ora Cristina ha un compagno, il marchese Aliprando, e il figlio ha ormai sedici anni e si chiama Lele. Cristina ha sempre conservato la foto di Carlo dicendo che si trattava del fratello Gerardo missionario laico in Africa. Presentato ad Aliprando e Lele, Carlo dovrà reggere la parte.
Anche nel 2009, puntuale come la festività, giunge sugli schermi il 'film di Natale'. Questa volta di 'natalizio' non c'è proprio nulla tranne qualche addobbo posticcio e una bella ragazza che passa vestita da babbo natale. Ma poco importa perché è altro quello che ci si attende da questa operazione commerciale. Intendiamoci: tutti i film sono, anche, operazioni commerciali dato che coinvolgono capitali e, come dice Woody Allen che si intende anche di flop al botteghino statunitense "Si chiama Show Business perché senza business non c'è lo show". Nel caso di De Laurentiis il business è assicurato da una coazione a ripetere ammessa dallo stesso produttore.
Due storie si sviluppano nell'arco del film, come quasi sempre. Solo che questa volta avrebbero potuto costituire due episodi ben distinti e invece continuano a sfidare le leggi dell'alternanza. Un motivo forse c'è ed è da individuare in quella che sembra una doppia scrittura. Da un lato (storia di Serena e Marcello) si parte da pesanti allusioni sessuali per poi procedere con la classica commedia degli equivoci dotata anche di un buon equilibrio. Dall'altra invece si inizia con citazioni del Viagra e calci nelle parti basse maschili e si prosegue imperterriti così. Si potrebbe dire che il doppio senso impera ma invece no. Di senso unico si tratta anche se alla spudoratezza verbale fa da contraltare la pruderie visiva (per capirsi: la scena più osé si svolge in un locale di lap dance in cui entrano Aliprando e Carlo).
Un film con due anime dunque e anche, come legge di mercato impone, con due 'nordici' (Gianmarco Tognazzi imbranato e perfido al punto giusto e Ghini, che qui vanta ascendenze centro-nordico-francesi, che dice volgarità e battutacce come quella sui porci cercando di alleggerirne la grevità e con la faccia di chi pensa 'guarda cosa si deve fare per campare') contrapposti al folto gruppo di romani doc. Rispetto alla vacanza natalizia precedente c'è però la sensazione che Parenti cominci a sentire la mancanza di Boldi.
Il pigiare sul tasto della gag di coppia e dell'escrementizio nella parte finale sembra quasi un appello: "Massimo torna da noi". Il che, scusate il gioco di parole, non è il massimo.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
NATALE A BEVERLY HILLS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€6,99 €7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 25 dicembre 2009
Rubyru

Che non era il film premio cultura dell'anno lo sapevamo... però pensavo comunque di ridere di più. Tuttavia non è male, scorrevole,e anche piacevole, ma la trama è più o meno la solita di sempre... il cast lascia molto a desiderare, HUNZIKER Gassman e Tognazzi inclusi.

sabato 26 dicembre 2009
DANIELINO

Si tratta di una comicità assai lontana da quella spumeggiante, per certi versi irresistibile , di "Natale sul Nilo" o di "Le nuove comiche". Avverto una certa stanchezza creativa, malamente mascherata da gag triviali un pò "telefonate" o da vicende rocambolesche oltre misura. Sicuramente un film che manca di equilibrio, in cui le vicende che si intrecciano anzichè avvincere fanno pensare ad un dejà [...] Vai alla recensione »

domenica 27 dicembre 2009
Nino Pell.

Produttore, regista e, in genere, chi ha collaborato a condurre in porto anche quest'ultimo film della famosa saga vacanziera ultraventennale che ci accompagna puntuale, al Cinema ogni fine anno, sembrano essere stati concordi nel riproporre situazioni comiche e soprattutto attori che stanno caratterizzando gli ultimi 5-6 anni della serie. Ed ecco allora che, accanto a Christian De Sica, veterano pigmalione [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 gennaio 2015
Great Steven

NATALE A BEVERLY HILLS (IT, 2009) diretto da NERI PARENTI. Interpretato da CHRISTIAN DE SICA, SABRINA FERILLI, MASSIMO GHINI, GIANMARCO TOGNAZZI, MICHELLE HUNZIKER, ALESSANDRO GASSMAN, PAOLO CONTICINI, MICHELA QUATTROCIOCCHE, EMANUELE PROPIZIO Questo ha l’onore di essere il ventiseiesimo cinepanettone targato De Laurentiis/De Sica, e tutto il suo intrinseco valore consiste nel rappresentare [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 febbraio 2011
LUCIDO71

Non capisco le solite critiche x il classico cinepanettone.. si sa che quando ci si appresta a vedere film del genere, è da mettere in conto le solite gag pazzesche, e la solita demenzialità: vediamo questi film, x passare spassosamente un'ora e mezza, fra risatine e clima natalizio.. anche se in questo film, di natalizio, x la prima volta non c'è proprio niente.

lunedì 11 aprile 2011
cianoz

Sui cinepanettoni di De Sica & Co. si è detto ormai tutto da anni. Possiamo solo integrare dicendo che a volte pure nella loro "nientezza" questi film l'unico scopo che hanno, quello di far ridere, a volte lo raggiungono. Non è il caso di questo episodio comunque, in cui la verve di De Sica, che appare più fiacca del consueto peraltro, non basta a motivare per resistere più di 40 minuti davanti a questa [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 luglio 2010
Kevin Costner

Quando la smetteranno di fare questi film? sono inutili e ripetitivi, solita trama e solti attori (C. De Sica). Ormai non fanno più ridere e la gente va a vederli lo stesso. Mah... che ignoranza che c'è in giro.

domenica 20 dicembre 2009
ottavorederoma

basta,dopo 22 anni credo ke i Fratelli Vanzina e De Sica dovrebbero dire è ora di finirla se mai bisogno d'iniziane c'è ne fosse bisogno, battute trite ritrite all'ennesima potenza,le solite mogli tradite,vekki gioki d'equivoci ormai in questi film c'è bisogno per gli attori vista la veneranda età del geriatra fate un favore al cinema italiana andate in pensione De Sica se tuo padre potesse ti avrebbe [...] Vai alla recensione »

domenica 20 dicembre 2009
Camaleone

film insulso e offensivo addirittura considerato film per famiglie....ma smettere di vedere film che sono privi di senso de sica è un povero vecchi depravato che fa soldi a fare finta di scopare veramente vergognoso che un film del genere risulti ogni volta il film con più incassi

lunedì 21 dicembre 2009
Ecoval

un cinepanettone non riuscito ................forse il peggiore degli ultimi 10 anni................troppo scontato attori sopra le righe battute fiacche insomma..............da evitare

martedì 12 gennaio 2010
Gropius

Nel periodo  natalizio come di consuetudine non poteva mancare il classico appuntamento con il cine-panettone nostrano,ovvero la ormai consueta commedia italiana che vede come attore cardine ed inamovibile il bravo Christian De Sica coadiuvato dall’ormai presenza fissa Massimo Ghini nonchè dalla bella e simpatica Michelle Hunziker.

sabato 20 giugno 2009
Cinequalcuno

Mi sapreste dire che natale sarebbe con questo nuovo cast se non ci fosse Christian De Sica? Avete tolto Massimo Boldi, Jerry Calà, Ezio Greggio, Biagio Izzo, Enzo Salvi, Alessandro Siani (gli unici veri attori degni della saga) Ora mi togliete anche Fabio De Luigi che si era integrato benissimo nella famiglia... Che cosa mi rappresentano A.Gassman e G.

giovedì 14 gennaio 2010
powerman2010

Tanto per non pensare mai, un bel film di natale uguale a tutti quelli dei natali scorsi.... basta!!! Come potranno mai cambiare le cose, se film del genere incassano 20 milioni di euro?!

lunedì 4 gennaio 2010
LUNA PARK

un film molto ma molto scontato.. se la sala ha riso appena 2 volte dovete credermi.. tutte le vicende sono ormai scontate.. da 2 anni che questo tipo di film; "natale a..." mi sa che ormai, ha saziato un pò tutto il pubblico italiano in quanto cerca risate a volontà e non delle solite e ripetute storie d'amore e di sessualità. Mi dispiace per il grande De Sica.

domenica 27 dicembre 2009
alespiri

Se Ugo tognazzi, vittorio gassman, vittorio de sica, vedessero il loro figli fare questi film, si rivolterebbero nella tomba.

martedì 12 gennaio 2010
federico89

... Ma non a chi scrive questi film, a chi li recita o a chi li produce, ma a chi ogni anno continua ad andare a vedere (e a ridere) sulla stessa sceneggiatura, magari leggermente smussata e corretta. Ma come si fa? No dico: come si fa a riderci ancora sopra? Le peripezie dei protagonisti della ormai saga "Natale a..." sono le solite da decenni, pure il titolo cambia poco, proprio per non farci sognare [...] Vai alla recensione »

lunedì 28 dicembre 2009
ilovesandrina

se questo è il livello del nostro cinema....... POVERA ITALIA quelli che vanno a vedere simili film (?) sono ancora peggio di chi li fa -.-

giovedì 24 dicembre 2009
Juri84

Ma come potete spendere anke solo 1 centesimo x un "film" così idiota??E poi sono sempre la stessa stupidissima e inguardabile solfa!!Regalate soldi a ki nn li merita!!Basta con questi inutili cinepanettoni!! Chiamarli "film" è un offesa a ki ama il cinema e,secondo me,anke a ki lo fa!!Trame più idiote e ripetitive(per essere buoni!!) sono difficili da immaginare!!Peggio (forse) nn ce n'è!

sabato 9 gennaio 2010
elyn3

Mi dispiace dirlo...ma il film non merita alcun elogio o commento entusiasta...le solite volgarita' e  idiozie,nessun messaggio educativo... neanche divertimento o semplice intrattenimento sono riuscita a trovarci, dopo un po' ero nauseata.....avreitanto  voluto entrare in un'altra sala a vedere altro!!!!!!!Nessun coinvolgimento quindi,solo l'espressione della degenerazione [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 dicembre 2009
Albertodagiussano

BOSETTI E' MORTO OGGI. ORA POTRA' DORMIRE SONNI TRANQUILLI PERCHE' NON VEDRA' PIU' QUESTA MAFIA E QUESTA ZOZZERIA... IL CINEMA ITALIANO E' MORTO. VERGOGNA A TUTTI VOI CHE METTETE 5 STELLE A RIPETIZIONE PER FAR ALZARE IL VOTO... VERGOGNA. NON SIETE ITALIANI. I VERI ITALIANI AMANO IL VERO CINEMA CHE CI HA RESI UNICI NEL MONDO. ASSASSINI DEL CINEMA. DE SICA VERGOGNA.

venerdì 18 dicembre 2009
Andrea Evangelisti

non ne vogliamo più di film cinepanettone sono orrendi e non fanno ridere !!!!!!!!!!!

lunedì 11 gennaio 2010
giuwww

solita banale trama che dopo molti anni ci ha veramente stufato!! pentita per la prima volta in vita mia di aver speso soldi per una visione cinematografica.

mercoledì 30 dicembre 2009
minicoopers

è vero forse ci sarà qualcuno a cui piace questo tipo di film, ero della stessa idea qualche anno fa, ma dopo tutti questi anni, e guarda caso sempre durante il periodo di natale (proprio per guadagni assicurati) ci si ritrova come scelta per vedere un bel film in compagnia del solito film panettone che ormai oltre ad aver stufato, di novità non ne porta, o meglio forse porta in scena qualche nuovo [...] Vai alla recensione »

martedì 29 dicembre 2009
beppe's

C'è poco da commentare, solita minestra riscaldata, il peggio del cinema (si può chiamare tale?!?) italiano.

giovedì 24 dicembre 2009
milly9

non capisco come potete andare a vederlo.. anke ki dice ke fa skifo.... intanto ci siete andati a vederlo..

martedì 5 gennaio 2010
birbo

sono stato un grande appassionato dei primi Vacanze di Natale, quelli con Boldi, Greggio e Abbatantuono, la Cucinotta ecc. quelli di adesso hanno perso la verve, la comicità, l originalità, la bravura dei primi Vanzina. Ma hanno trovato una miniera d oro, la gente fa il gregge e va al cinema ( ho visto io persone al Multisala che cercavano Beverly Hills sui 65 anni che non trovavano la sala, che andavano [...] Vai alla recensione »

sabato 2 gennaio 2010
immaanto

Davvero in 2 ore non sono riuscita a farmi "1" risata...che delusione!

mercoledì 30 dicembre 2009
joker91

non ne posso più. o deciso di vederlo dopo ben 3 anni che non nè vedevo più. devo dire che è sempre la solita panettonata natalizia che porta il nome del cinema italiano all' estero in modo cattivo. meno male che all' estero non escono senò sentirebbero insulti ma la gente sa di cosa si tratta purtroppo

giovedì 24 dicembre 2009
marezia

E a chi dice: "carino, bello, divertente" dico: "VERGOGNA!"

martedì 22 dicembre 2009
Rotaractian

BELLO.... SCHIFO (PS, PER COMMENTARE IL FILM L'HO SCARICATO)

sabato 19 dicembre 2009
thedirector

Niente da dire, se al film di Pieraccioni hanno dato 2,5 stelle non si può far passare questo film con 2 stelle! Un film decisamente mediocre in tutto. Niente storia, poichè la stessa e sottolineo la stessa del primo "natale a..". Una pessima regia (e mi domando come dopo tanto tempo Parenti non riesca a fare un film decente) che ha rovinato il personaggio di Fantozzi, De Sica e prossimamente anche [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 dicembre 2009
Annalisa80

non mi aspettavo granchè.. ma questo proprio è tremendo, forse il peggiore che abbia visto di loro.... da non guardare!!!

lunedì 11 gennaio 2010
prue halliwell

il film natale a beverly hills è stata una delusione, la trama era scadente e i protagonisti anche se bravissimi attori non sono riusciti a salvare un prodotto scadente...invece ho preferito la comicità di cecco zalone finamente un umorismo fatti di situazioni e non di corna...anche il nuovo film di verdone è bello e interessate, la sua specialità è stata quella di far una commedia divertente inserendo [...] Vai alla recensione »

martedì 5 gennaio 2010
Tiziana Paghini

Il cinepanettone, così come viene considerato questo ciclo annuale di filmoni natalizi, quest'anno delude decisamente. Si ride davvero poco, anche se l'accoppiata De Sica/Ghini è sempre ben riuscita ed entrambi non hanno perso smalto nella loro interpretazione del duo raffinato/coatto che da tempo riesce a divertirci e a farci dimenticare per un'ora e mezza i nostri problemi.

martedì 5 gennaio 2010
marezia

Non puoi essere d'accordo con me e con greg22 perché diciamo cose opposte. Anzi, ti dirò che non puoi essere d'accordo con me e più in generale con gli altri perché, e lo dico una volta per tutte: "QUESTO FILM E' ABOMINEVOLE, SQUALLIDO, VOLGARE, DISEDUCATIVO, STUPIDO (anche se per qualcuno "di interesse culturale") e chi va a vederlo ha tutto il diritto di andare, di ridere, di classificarlo con 4, [...] Vai alla recensione »

domenica 13 dicembre 2009
PatrickBateman47

Per colpa di questa m..da di cinepanettone hanno spostato uno dei film più attesi della storia ovvero Avatar; solo l'Argentina lo vede l'1 gennaio e poi ci siamo noi che lo vediamo il 15 gennaio,unici nel mondo,che vergogna siamo proprio il paese più ignorante del primo mondo,io non ce l'ho contro de sica che fa bene a fare i soldi io ce l'ho contro la gente che li va a vedere!

giovedì 17 giugno 2010
germi86

per carità,anno dopo anno,la commedia natalizia và sempre a peggiorare,cambiate copione,inventatevi qualcosa di diverso..for cortesy..

venerdì 28 maggio 2010
Ettix

Sinceramente mi sono già stancato di vedere la decadenza generale dello stato italiano nella vita reale, e poi me lo sbattono addiruttura in un film campione di incassi. Adesso, mi dispiace per tutti coloro che oramai sono affezzionati al genere italiano natalizio, da considerarlo quasi una tradizione, ma è oramai limpido che l'ispirazione si è persa dopo i primi film, e adesso puntano solo ad incassare, [...] Vai alla recensione »

domenica 14 febbraio 2010
Paolo-42

E' addiruttura peggio di quanto pensassi. Non ha niente di bello, a distanza di un mese e mezzo non mi ricordo una sola gag degna di nota. storia insulsa... niente da fare... una volta erano meglio i film di Natale... forse perché ero piccolo e questi sono film infantili...

lunedì 11 gennaio 2010
prue halliwell

il film natale a beverly hills è stata una delusione, la trama era scadente e i protagonisti anche se bravissimi attori non sono riusciti a salvare un prodotto scadente...invece ho preferito la comicità di checco zalone finamente un umorismo fatti di situazioni e non di corna...anche il nuovo film di verdone è bello e interessate, la sua specialità è stata quella di far una commedia divertente inserendo [...] Vai alla recensione »

martedì 5 gennaio 2010
cicciobon

poco comico peggio degli altri anni (Solite cose)

domenica 3 gennaio 2010
frank brigante

non avevo grandi aspettative,ma nemmeno pensavo di addommentarmi al primo tempo.nel secondo qualche risatina me la sono anche concessa,deludenti gassman e tognazzi che comunque ritengo buoni attori,il solito de sica,l'alternativo ghini si distingue per la caratterizzazione del suo conte aliprando della freghna,nulla da dire sulla classica Ferilli porocace e prorompente che rispetta tutti i suoi personnaggi [...] Vai alla recensione »

sabato 26 dicembre 2009
savmax

sono andato a vederlo in molti me lo sconsigliavano,negli anni precedenti mi accadeva lo stesso mi invitavano a non andarlo a vedere ma questo film è uno dei peggiori della serie storie banalissime cast più che scarso scarsissimo RAGAZZI RISERVATE I SOLDI PER ALTRO O PER ALTRI FILM

mercoledì 23 dicembre 2009
Regolini.L

Il film è una schifezza, ma tu riesci a dirlo in un solo commento, inutile riempire le pagine con i tuoi pensieri del momento, pensa e dopo scrivi tutto in un solo commento cribbio....sembri una malata mentale.

venerdì 18 dicembre 2009
giancarlo isaia

Storia incredibilmente fragile,gags assolutamente leggere-Meglio "cipollino"

lunedì 15 marzo 2010
ultimoboyscout

Non dico nulla di nuovo, questo è uguale a quello dell'anno prima, il quale è identico a quello dell'anno prima ancora. Bellissime ogni volata le differenti come se bastasse questo a fare e giustificare un film. Anche il cast è sempre lo stesso, con piccole differenze. Mi piacciono i film comici e brillanti ma mi pare evidente che la bella comicità di una volta [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 gennaio 2010
alex spezzati

oramai lo si sa le storie sono sempre le stesse,devo dire che qui ho trovato meno volgarità,anche se mi ha deluso tanto michela quattrociocche,del resto sapevo che non andavo a vedere un super film!!!

venerdì 25 dicembre 2009
tyler

Veramente brutto...Se alcuni film passati di Boldi e De Sica erano appena accettabili, questo e' veramente inguardabile....

mercoledì 23 dicembre 2009
M.Petrelli

Già a 4 milioni d'incasso dalla uscita questa porcheria di film, e hanno anche spostato altre uscite decisamente migliori come Avatar (che ho già visto) e altre, perchè basta essere fuori dall'Italia per vederlo. Siamo veramente una barzelletta, altri paesi hanno le loro uscite nazionali ma neanche hanno sognato di spostare l'uscita di Avatar per questo.

domenica 20 dicembre 2009
Cinemaniac

Non se ne può più. E' inaccettabile vedere questo film incassare sempre tanto, ogni anno più di tutti i suoi concorrenti. Ma davvero noi italiani siamo così deficenti da pagare le vacanze ogni anno a questi cretini che si divertono alla facciaccia nostra?!?!

FOCUS
INCONTRI
giovedì 17 dicembre 2009
Marzia Gandolfi

Mostri natalizi Che Natale sarebbe (almeno in Italia) senza il più classico dei cinepanettoni? Firmato naturalmente Parenti – De Laurentiis arriva in sala Natale a Beverly Hills, ventiseiesima vacanza di un eterogeneo gruppo di italiani all’estero accompagnati dal di nuovo cornuto e mazziato Christian De Sica, ex gigolò alle prese questa volta con una fiamma ardente del passato e un figlio mai (ri)conosciuto.

Frasi
« Ma sei sicura che è mio figlio? C'ha na faccia da cazzo! »
Dialogo tra Carlo (Christian De Sica) - Cristina (Sabrina Ferilli)
dal film Natale a Beverly Hills
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Cabona
Il Giornale

Mezzo secolo fa i critici francesi presero la commedia all'italiana per un'autocritica; invece il pubblico italiano si compiaceva di quel ritratto. Improbabile che l'equivoco si ripeta con la serie dei «Natali». Quello a Beverly Hills, l'ennesimo scritto e diretto da Neri Parenti, è uscito ieri in 800 copie, quantità più indicativa della qualità, che non è nemmeno cercata, mentre è trovata la professionalit [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Basta fare sempre quello torvo, che non sa ridere. Lasciamoci andare, per una volta. E crepi l' avarizia. Diamogliele queste quattro palle. Sissignore, Natale a Beverly Hills: "da vedere". Basta ripetere la solita solfa sulla porcata cinenatalizia: abborracciato, approssimativo, per un pubblico di bocca buona e anzi decerebrato. E la solita parola chiave: volgarità.

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Lo abbiamo già detto, dobbiamo ripeterlo. L'immutabilità geologica dei cinepanettoni esige grafici, non recensioni. Tipo: salgono i peti, scendono gli amplessi. Si impennano gag e battute sulle misure maschili, languono corna e vendette. In questo senso le sole novità di Natale a Beverly Hills sono due. La prima è l'ingresso nel cast dei "blasonati" Gianmarco Tognazzi e Alessandro Gassman (anche se [...] Vai alla recensione »

Marco Giusti
Il Manifesto

Lo sapevamo. Anche il 26° film di Natale della coppia De Laurentiis-De Sica, Natale a Beverly Hills, diretto con mano felice da Neri Parenti, è un trionfo di volgarità, doppi sensi pecorecci, calci nelle palle, vecchie ridicolizzate per i loro appetiti sessuali, peti e gettate di cacca in faccia (a Ghini...). Meglio! Dopo le inutili ospitate da Bruno Vespa, la mancanza dei consueti sceneggiatori, Brizzi [...] Vai alla recensione »

Federico Pontiggia
Il Fatto Quotidiano

La Freg(h)na, la Mona e la Fava: passando da Cristoforo Colombo a Christian De Sica & Co, la scoperta dell'America ha cambiato le caravelle. E c'è pure ''l'inedita'' Porcahontas (alternativa in casa Disney alla Principessa e il ranocchio?), affinché il 26esimo cinepanettone Filmauro cali i suoi assi, ovvero le braghe. In trasferta a Beverly Hills, il Natale 2009 non troverebbe buona accoglienza in [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Arrivato al 26° numero, il tradizionale film di Natale della Filmauro (in testa agli incassi del weekend) si rivela imparentato alla commedia dell'arte, inversione Duemila e con almeno una maschera fissa perché, dell'incisivo Christian De Sica sai che comunque sarà sfrontato, vile e cialtrone. Intorno gli ruota un affiatato gruppo di interpreti: Ghini benpensante erotomane, la Hunziker vivace Colombina, [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Puntuale come ogni anno ecco il film di Natale firmato per lunga tradizione da Neri parenti regista e da Aurelio De Laurentiis produttore: la coppia vincente del cinema italiano che conosce fino in fondo i meccanismi del successo partendo da un tema costantemente ripetuto - le vacanze di Natale - ma variandolo sempre con occasioni nuove e ambientazioni diverse anche se sempre coloratissime e festose. Oggi, [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Sarebbe il tredicesimo film di Natale diretto da Neri Parenti, oppure il ventiseiesimo prodotto dai De Laurentiis: il risultato non cambia. Neppure cambia il personaggio di Christian De Sica: mantenuto cinquantenne d'una vecchia che lo abbandona per Rossano Rubicondi lasciandolo negli Stati Uniti senza un soldo, dopo l'incontro con Sabrina Ferilli piantata incinta diciassette anni prima, che vive [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 28 dicembre 2009
Andrea Chirichelli

Box Office Italia Niente da fare, il cinepanettone non passa mai di moda. Sono oltre 14 i milioni di euro incassati da Natale a Beverly Hills che sbanca anche questo Natale cinematografico e si avvia a raggiungere i risultati dei film precedenti.

CELEBRITIES
martedì 15 dicembre 2009
Stefano Cocci

Un sex symbol italiano Quando mi raccontano di sesso nei camper, di stupefacenti, di ammucchiate strane, io quasi non ci credo: io il massimo dell'erotismo l'ho fatto appoggiata per terra». Si esprimeva così, qualche tempo fa, Sabrina Ferilli.

GALLERY
martedì 10 novembre 2009
Lisa Meacci

Dal 18 dicembre al cinema Le feste natalizie si avvicinano a gran passo e con esse, dolciumi e cenoni a parte, non può mancare l'appuntamento con il cinepanettone di turno. Ad ospitare i misfatti della commedia italiana diretta da Neri Parenti, quest'anno [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati