•  
  •  
Apri le opzioni

Ivan Franek

Ivan Franek è un attore ceco, è nato nel 1965

Bruciare nel vento del cinema italiano

A cura di Fabio Secchi Frau

Attore teatrale e cinematografico boemo che ha visto la sua carriera infittirsi di titoli solo a partire dal Duemila grazie all'intenso film italiano di Silvio Soldini Brucio nel vento, da allora a ogni sua apparizione davanti all'obiettivo ruba la scena e l'attenzione del pubblico. Un capolavoro umano di recitazione che rielabora il personaggio che interpreta a partire dall'ispirazione che questo gli suscita. Fisico e viso inquietante, ma dentro quegli occhi una profondità che scava nella filosofia e nell'identità di un ruolo serrato. Il risultato è un'arte drammatica di grande qualità artistica, efficace e originale.

Studi e gavetta televisiva
Di origini russe ma residente in Francia da ragazzino sognava di fare il calciatore, a 15 anni faceva parte della selezione nazionale del suo paese. Ma poi ha smesso perché «il calcio ha cominciato a perdere spontaneità». In quegli anni suo fratello maggiore iniziava a lavorare con un gruppo teatrale della sua città, lui ha preso a frequentarlo e si è appassionato alla recitazione. Non andava troppo bene negli studi, ma per essere ammesso in una scuola di recitazione aveva bisogno di un diploma, così ha frequentato un istituto tecnico dove ha imparato e lavorare il ferro (infatti prima di lavorare come attore è stato anche saldatore in una fabbrica). Una volta ammesso alla Scuola Superiore di Teatro e Marionette di Praga, per quattro anni ha studiato recitazione, poesia, ballo, canto, storia del teatro, scultura e ha lavorato soprattutto con le marionette. Nel 1989 dopo aver finito la scuola di teatro si è trasferito in Francia con l'intenzione di fermarsi solo un anno, ma l'incontro con Jean-Pierre Lescot, direttore del Théatre d'ombres et de marionnettes, lo ha indotto a rimanere per molto di più, entrando nella compagnia come costruttore di burattini (anche perché non conoscendo il francese gli riusciva difficile recitare). All'inizio degli anni Novanta si sposa con un'illustratrice di libri per l'infanzia (dalla quale si è separa sette anni dopo) e ha due figli. Continua a lavorare con Lescot per dieci anni portando anche alcuni testi dell'autore gay argentino Copì. Nel 1996 viene contattato per il film tv Si Je t'oublie Sarajevo di Arnaud Selignac, da allora ha continuato ad alternare teatro a televisione, entrando per esempio nella serie Dossier: Disparus di Antoine Lorenzi e Gilles Bourdos. Lo si vedrà anche in: Marc Eliot (1999) di Joyce Buñuel; Deux femmes à Paris (2000) di Caroline Hupper con Julie Depardieu; Maigret (2001) di André Chandelle con Serge Larivière; Les cordier, juge et flic (2001) di Paul Planchon con Antonella Lualdi; e Absolitude (2001) di Hiner Saleem con Hanna Schygulla. Nella sua carriera la televisione sarà sempre molto importante anche dopo il periodo di gavetta, spostandosi di continuo tra Francia (Le cri, 2006) e Italia (Cuore di donna, Crimini - Il bambino e la befana, Codice Aurora, Quo Vadis, Baby?), e sarà proprio nella nostra nazione, e quindi anche nel nostro piccolo schermo, che avrà ruoli più corposi come nella miniserie Tigri di carta (2008) di Dario Cioni con Rocco Papaleo, Alessandro Haber e Valentina Cervi, nel telefilm ospedaliero La scelta di Laura (2009) con Dino Abbrescia, Camilla Filippi, Giulia Michelini e Giorgio Pasotti, o in L'ombra del destino (2011) di Pier Belloni con Marco Leonardi, Adriano Giannini, Antonio Cupo e Romina Mondello.

Il debutto cinematografico
Ma la prima buona occasione cinematografica è nel 2000 quando è stato scelto da Coline Serreau per il ruolo di Touki in Chaos, accanto a Vincent Lindon e Catherine Frot.

L'ottima prova d'attore in Brucio nel vento
Il resto è venuto poco dopo. Un altro film diretto da Hiner Saleem: Vodka Lemon (2003), poi l'incontro con Silvio Soldini in Brucio nel vento (2003), pellicola tratta dal romanzo "Ieri" di Agota Kristof, dove Franek è il protagonista, Tobias: un ragazzo che vive con conflitto l'amore per la sua sorellastra.

Altri film
Seguono Les Marins perdus (2003) di Claire Devers con la defunta Marie Trintignant e Audrey Tautou, e due film italiani Sulla mia pelle (2003) di Valerio Jalongo, dove è il protagonista, e Il silenzio dell'allodola di David Ballerini, dove ha interpretato l'irlandese Bobby Sands, combattente dell'Ira, morto in prigione nel 1981, in seguito ad uno sciopero della fame

Il ritorno a teatro
Dopo questa full immersion nel cinema ha sentito il bisogno di staccare e prendersi una pausa e ricominciare col teatro portando sul palco Brecht. Ma è tornato altrettanto repentinamente al grande schermo: nel 2004 quando Olivier Marchal lo ha inserito in 36 Quai des Orfèvres con Daniel Auteuil, Gérard Depardieu e la nostra Valeria Golino; nel 2005 quando Stefano Mordini lo ha fatto recitare in Provincia meccanica con Stefano Accorsi e Valentina Cervi; nel 2006 quando è caduto nella trappola della truffatrice Giovanna Mezzogiorno in Notturno bus di Davide Marengo e nel 2010, con In carne e ossa, Due vite per caso e Noi credevamo di Mario Martone. Del 2014 è invece Ritual - Una storia psicomagica di Giulia Brazzale e Luca Immesi e l'anno successivo recita nell'opera prima di Lamberto Sanfelice Cloro. Reciterà anche per Bellocchio in Sangue del mio sangue (2015), per Dario Baldi ne La leggenda di Bob Wind (2016) e per Alessandro Aronadio in Orecchie (2016). In seguito lo vedremo diretto da Salvatores in Il ragazzo invisibile - Seconda generazione e da Bedos nella commedia Agente speciale 117 al servizio della Repubblica - Allarme rosso in Africa nera (2021).
Ivan è stato scoperto da Silvio Soldini ed è l'attore ideale per chi vuole evocare storie di conflitti, frustrazioni e miserie nei suoi film, mangia rapidamente l'attenzione del pubblico ogni volta che lo si inquadra ed è uno dei pochi bravi interpreti stranieri che recitano perfettamente nella nostra lingua.

Ultimi film

SERIE - Drammatico, (Italia - 2022)
Commedia, Noir - (Italia - 2020), 100 min.
Avventura, (Italia - 2017), 126 min.

News

Le foto del film con Ivan Franek, Asia Argento e Giorgio Colangeli.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati