Brucio nel vento

Un film di Silvio Soldini. Con Ivan Franek, Barbara LukeÜovß, Ctirad G÷tz, Caroline Baehr, CÚcile Pallas.
continua»
Drammatico, durata 118 min. - Italia, Svizzera 2002. - 01 Distribution uscita venerdý 18 gennaio 2002. MYMONETRO Brucio nel vento * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * - -
 critican.d.
 pubblico * * 1/2 - -
Ivan Franek
Ivan Franek (52 anni) 17 Giugno 1964 Interpreta Tobias Horvath; Sandor Lester
Barbara LukeÜovß
Barbara Lukešová   Interpreta Line
Ctirad G÷tz
Ctirad Götz (51 anni) 10 Settembre 1965 Interpreta Janek
Caroline Baehr
Caroline Baehr   Interpreta Yolande
CÚcile Pallas Petr Forman
Petr Forman   Interpreta Pavel
Tobias Horvath vive in Svizzera e da dieci anni lavora in una fabbrica di orologi. Ogni giorno la quotidianitÓ si ripropone in modo ripetitivo.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Soldini non riposa sugli allori
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Tobias Horvath vive in Svizzera e da dieci anni lavora in una fabbrica di orologi. La vita scorre monotona. Tobias ha per˛ un passato oscuro e misterioso. La sua ossessione Ŕ una donna chiamata Line. Un giorno arriva nella fabbrica una nuova operaia. ╚ Line che non pu˛ riconoscerlo ma a cui ben presto lui si rivela. Line Ŕ sposata e si trova in Svizzera solo per un anno. La passione di Tobias ora esplode e non pu˛ essere senza conseguenze. Soldini torna al cinema che gli Ŕ pi¨ congeniale. Un cinema di tensioni interiori, di nodi esistenziali da sciogliere, di fatica del vivere. Brucio nel vento ha per˛ due difetti apparentemente contraddittori: la fedeltÓ assoluta al libro fino all'epilogo e il finale, invece, che se ne distacca in modo netto.

Stampa in PDF

Premi e nomination Brucio nel vento

premi
nomination
Nastri d'Argento
1
0
David di Donatello
0
4
* * * * -

Soldini tra letteratura e cinema

lunedý 3 dicembre 2007 di Kiarasko

La sospensione in un tempo indefinito e in un luogo vago, diventa cornice di una vicenda che oltrepassa il proprio realismo e che sfocia in pura lirica, in pura emozione. Soldini ha qui superato quella sua cifra stilistica che dai tulipani alle tempeste lo ha tenuto sul piano di un quotidiano magico, favoleggiante e ironico. Questo film Ŕ un libro che lo stesso protagonista ci legge, mentre suona la viola stridente e drammatica di Giovanni Venosta. Ivan Franek recita un personaggio al di sopra del continua »

* * - - -

L'irrequitezza all'italiana

martedý 29 gennaio 2002 di kat

il film tradisce una certa "ingenuitÓ italiana", che fa fallire la resa sullo schermo della magia e della forza del libro. il risultato Ú una passione che risulta appiattita, gli spunti dalle grandi potenzialitÓ si affievoliscono nei momenti cruciali, le irrequitezze dei personaggi non decollano in sogni, rimangono ancorati alla banalitÓ. La colonna sonora Ú eccessiva, spesso il silenzio sarebbe pi¨ eloquente. il protagonista per˛ Ú pieno di forza ed Ú molto bello continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Brucio nel vento adesso. »

di Roberto Nepoti La Repubblica

Si Ŕ parlato molto, la scorsa stagione, di rinascita italiana, quando il talento consolidato di Nanni Moretti e quello emergente di Gabriele Muccino hanno fatto sperare in una nuova fioritura del nostro cinema. Poi lo sboccio con la parziale delusione di Venezia Ŕ parso frenato. Per˛ la rinascita c'Ŕ. Lo dimostra una produzione coraggiosa e difficile come Brucio nel vento, film forse non perfetto ma bello, intenso e struggente diretto da Silvio Soldini. La storia, adattata dal breve romanzo di Agota Kristof Ieri, Ŕ incentrata su un fantasma d'amore; ennesima riprova, se mai ce ne fosse bisogno, che le storie migliori sono quelle che raccontano un'ossessione. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Il mondo degli emigrati dall┤Europa dell┤Est nella Svizzera francese. Una storia d┤amore tra fratellastri, una donna e un uomo nati dallo stesso padre che vivono senza turbamenti la passione: "Al tempo dei Faraoni si pensava che il matrimonio migliore fosse tra fratello e sorella...". Il pensiero tormentoso d┤aver ucciso il padre. La "corsa idiota", ripetitiva e infelice, della vita quotidiana. Un film drammatico diretto da Silvio Soldini dopo la commedia giocosa Pane e tulipani (gran successo, venduto in tutto il mondo, in programmazione da oltre sei mesi negli Stati Uniti, premiato anche con nove David di Donatello e cinque Nastri d┤argento). »

di Paolo Boschi Scanner

"Sono nato in un villaggio senza nome, in un paese senza importanza": parte in questi termini la storia dell'infanzia perduta di Tobias, figlio di una madre conosciuta nel villaggio come la ladra, la mendicante, la prostituta. Il protagonista anni prima da quel paese dell'Est europeo Ŕ scappato da un'infanzia segnata dalla vergogna e dalla miseria, convinto di aver ucciso la madre ed il padre naturale, il maestro del villaggio. Tobias ha cambiato nome e si Ŕ trasferito in Svizzera, trovando occupazione in una fabbrica di orologi, le sue giornate scorrono alla catena di montaggio nell'ossessiva ripetizione degli stessi gesti meccanici. »

di Dario Zonta L'UnitÓ

Brucio nel vento poteva essere il pi¨ bel film europeo della stagione. Ha mancato questo appuntamento. Brucio nel vento Ŕ il pi¨ bel film italiano della stagione. Ma non Ŕ un film italiano. Entro questo paradosso si muove l'ultima opera del regista milanese Silvio Soldini. Vediamo perchÚ. Brucio nel vento Ŕ tratto dal romanzo (meglio definirlo racconto lungo) Ieri della scrittrice ceca Agota Kristof conosciuta ai pi¨ per l'opera Bambini della cittÓ di K. In uno stile scarnato, quasi disossato (a eccezione di lirici voli pindarici che trasformano il pensiero del protagonista in assunzioni di poesie), la Kristof mette in righe un vero e proprio melodramma, nella suaaccezione principale di scontro con e del destino, affidato alle intemperanze solipsistiche di un giovane uomo, che si chiude al mondo, che decide volontariamente, soggiogato dal destino, di ritirarsi entro le fragili mura della sua mente per perseguire, con ostentata maniacalitÓ, un'ossessione amorosa, un'ancora di salvataggio a cui si aggrappa per difendersi dall'orrore della vita quotidiana, e con cui affonda immergendosi nel baratro di una vita comune. »

Brucio nel vento | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1░ | kiarasko
  2░ | kat
Nastri d'Argento (1)
David di Donatello (4)


Articoli & News
Link esterni
Sito ufficiale
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdý 18 gennaio 2002
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità