I Tre Moschettieri - Milady

Film 2023 | Commedia, 115 min.

Regia di Martin Bourboulon. Un film Da vedere 2023 con François Civil, Vincent Cassel, Romain Duris, Pio Marmaï, Eva Green. Cast completo Genere Commedia, - Francia, 2023, durata 115 minuti. Uscita cinema mercoledì 14 febbraio 2024 distribuito da Notorious Pictures. Oggi tra i film al cinema in 128 sale cinematografiche - MYmonetro 2,93 su 11 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi I Tre Moschettieri - Milady tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 12 febbraio 2024

D'Artagnan, mentre è alla ricerca dell'amata Constance, incontra sulla sua strada Milady. Intanto ognuno dei suoi tre amici deve risolvere i propri problemi. Il film ha ottenuto 6 candidature e vinto un premio ai Cesar, In Italia al Box Office I Tre Moschettieri - Milady ha incassato 214 mila euro .

Consigliato sì!
2,93/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,80
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO SÌ
CERCA IL FILM NEI CINEMA DI
|
Un solido capitolo di passaggio che mantiene alto il livello e dà l'appuntamento a un terzo film.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 12 febbraio 2024
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 12 febbraio 2024

Francia 1627. Il giovane D'Artagnan è alla ricerca dell'amata Constance, scomparsa dopo un fallito attentato a Luigi XIII. Crede di poterla liberare ma nella cella trova la misteriosa Milady. La donna è al servizio del cardinale Richelieu e viene ricercata sia dai cattolici che dai protestanti i quali si confrontano a La Rochelle che rischia di diventare il luogo in cui si aprirà una nuova guerra di religione. Nel frattempo Athos deve lasciare il figlio per tornare a combattere e Aramis deve risolvere un problema della sorella che si trova in convento.

La seconda parte della saga cinematografica da Dumas non tradisce le aspettative e dà l'appuntamento ad un terzo film.

Correva l'anno 1909 e Mario Caserini girava un breve film (18 minuti) ispirato alle gesta dei quattro eroi nati dalla penna di Alexandre Dumas. Da allora si sono succedute numerose riletture dei tre romanzi che lo scrittore francese ha dedicato ad Athos, Porthos, Aramis e D'Artagnan. Per la produzione italiana le ultime due volte in cui, con una buona dose di ironia, abbiamo visto in azione i moschettieri sono dovute a Giovanni Veronesi con Moschettieri del re - La Penultima missione (2018) e Tutti per 1 - 1 per tutti (2020).

Bourboulon aveva fatto precedere questo film da I tre moschettieri - D'Artagnan di cui in apertura ci offre una breve sintesi. Il suo obiettivo è riportare sullo schermo l'opera letteraria di Dumas fondamentalmente rispettandola e al contempo consentire al cosiddetto genere 'cappa e spada' di poter avere una sua dignitosa nuova riconoscibilità sul grande schermo. Riesce a realizzare entrambi i propositi grazie alla riproposizione di un cast di elevato livello in cui ognuno prende sul serio il proprio personaggio risparmiandosi e risparmiandoci quegli ammiccamenti all'oggi che tanto piacciono ad alcuni suoi colleghi.

Ecco allora un D'Artagnan innamorato, coraggioso, sostanzialmente fedele alla innocente e pura Costance. Un Aramis in bilico tra la fede (non dimentichiamo che quella data iniziale ci ricorda il conflitto pronto ad esplodere in guerra civile totale tra cattolici ed ugonotti, elemento questo che offre ovviamente più spunti al pubblico francese che questi eventi li ha studiati a scuola) e una sorella suora che però è incinta. Porthos che non tradisce il carattere di uomo attento ai piaceri della vita che lo scrittore gli ha attribuito.

Infine Athos, uomo combattuto e combattente, legato al figlio ancora piccolo e non ancora del tutto distaccato dall'amore nutrito per quella Anne De Breuil che diventerà nota come Milady de Winter. È intorno a lei che questa volta la vicenda ruota, senza però che tutto quanto le sta intorno venga mai abbandonato a se stesso.

Eva Green, ormai esperta nell'interpretazione di donne dal fascino pericoloso, sa come tenersi lontana dallo stereotipo della creatura animata solo da perfidia per dare al suo personaggio tutte le sfumature di cui necessita. Ivi compresa, a un certo punto, una possibilità di essere, se non giustificata, almeno capita.

Tutto ciò in un film che merita la visione sul grande schermo anche per le soluzioni scenografiche adottate che rispettano la tradizione avendo i mezzi per farlo. Con, in aggiunta, un finale che più cliffhanger di così non si può.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 20 febbraio 2024
Ruger357MgM

La grandeur che celebra se stessa partorendo uno striminzito topino neppure tanto figlio del gran vecchio Alexandre.Tra voli di droni e galoppate, mine d'assedio e stiletti saettanti,la regia sciupa risorse e comparse per rendere avvincente,uccidendola,la trama da feulletton del gran romanzo dumasiano che tutti, da bambini,abbiamo amato.Perciò troppo liberamente tratto dai "tre moschettieri& [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 23 febbraio 2024
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Incassi magri, perlomeno da noi. II capolavoro di Dumas non interessa più? Spero di no. Chi è stanco dei moschettieri è stanco della vita. Non vi è piaciuto il primo film di Bourboulon intestato a D'Artagnan? Non è un capolavoro ma tutto meno che brutto, anzi assai godibile. Questo secondo film - e sarà trilogia - pure. Come da sottotitolo, al centro dello schermo c'è Milady Eva Green.

giovedì 22 febbraio 2024
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Milady oscura e dura conduce questa seconda parte (la Green tra Dumas e il dark thriller), e infine vien fuori la revisione femminile (femminista?) delle avventure dei ribaldi e maschissimi moschettieri. È l'aspetto meno convenzionale di un post cappa&spada discontinuo nell'atmosfera e nel risultato con due azioni intrecciate ai tradimenti di Milady: D'Artagnan disperato che cerca Constance e la guerra [...] Vai alla recensione »

domenica 18 febbraio 2024
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

Opera di cappa e spada, frenetica e in certi passaggi fin troppo sintetica, senza sorprese, comunque piacevole. Bourboulon riprende la storia dei tre moschettieri (più uno) da dove aveva chiuso l'episodio iniziale, fornendoci un breve riassunto della precedente impresa dei nostri eroi, capaci di sventare un attentato contro il re, ma poi costretti a fare i conti con il rapimento di Costance, la giovane [...] Vai alla recensione »

sabato 17 febbraio 2024
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

"Talmente bella da essere indecente". Così il genio di Bernardo Bertolucci descriveva l'allora ventenne Eva Green, ingaggiandola come protagonista femminile di The Dreamers. Ma da vero Maestro oltre alla bellezza sconvolgente ne aveva soprattutto intuito il talento che oggi - dopo vent'anni e l'ascesa a star mondiale - si conferma di film in film. Tanto da incarnare una delle migliori Milady di sempre [...] Vai alla recensione »

sabato 17 febbraio 2024
Claudio Fraccari
La Voce di Mantova

La saga de "I tre moschettieri", finalmente a firma di un francese, approda al secondo capitolo. Dopo "D'Artagnan" ecco "Milady": benché sia sempre il "quarto" moschettiere a muovere l'azione, alla ricerca dell'amata Constance (rapita nel film precedente), viene messa a fuoco piuttosto la figura crudele e inquieta di Anne de Breuil, poi contessa de la Fère, infine Milady de Winter, spia al soldo del [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 febbraio 2024
Samuel Douhaire
Télérama

A qualche mese di distanza da D'Artagnan, tornano gli eroi di Alexandre Dumas per sventare un complotto politico-religioso contro il re e, soprattutto, affrontare la pericolosissima Milady de Winter. Difficile capire perché gli sceneggiatori, Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte, abbiano deciso di aggiungere dei colpi di scena a un romanzo fiume in cui certo non ne mancavano.

giovedì 15 febbraio 2024
Stefano Giani
Il Giornale

Per liberare l'amata Constance, D'Artagnan deve sconfiggere la perfidia di Milady. E il politically correct. Spunta pure il moschettiere nero che dice di venire dalla Guascogna equatoriale (ma dov'è sulla cartina...) mentre i suoi cedono a una violenza scriteriata su Milady, accendendone la rivalsa. Di questi tempi un azzardo sociologico che fa scopa con una regia confusionaria e una trama lontana [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 febbraio 2024
Roberto Nepoti
La Repubblica

Dopo un lungo riassunto del primo episodio (uscito circa un anno fa), il film comincia in medias res con D'Artagnan al disperato inseguimento dei rapitori della sua Costanza. Però la vera protagonista è Lady De Winter, cui Eva Green offre la più perfida e luciferina incarnazione della dark lady di Dumas. Se i puristi del celeberrimo romanzo hanno avuto da ridire sulle infedeltà della prima parte all'origina [...] Vai alla recensione »

mercoledì 14 febbraio 2024
Matteo Di Maria
Sentieri Selvaggi

Dopo il successo del primo capitolo I tre moschettieri - D'Artagnan, uscito lo scorso aprile, arriva oggi nelle sale I tre moschettieri - Milady, secondo adattamento cinematografico scritto dal dittico Matthieu Delaporte, Alexandre Dubois de La Patellière e basato sul romanzo di Alexandre Dumas. In questo film, i riflettori sono puntati sulla figura di Milady de Winter interpretata da Eva Green.

martedì 13 febbraio 2024
Emanuela Martini
Film TV

Quasi in omaggio alla sua antieroina, Milady è più cupo e oscuro di quanto non fosse il capitolo uno, D'Artagnan, dove il guascone la faceva da padrone (sacrificando così la personalità e il fascino dei tre eroi eponimi del romanzo di Dumas, appunto I tre moschettieri), conferendo al tutto un tono un po' troppo spensierato e fracassone. Qui invece D'Artagnan, che pure muove la vicenda nella sua disperata [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 15 gennaio 2024
 

Regia di Martin Bourboulon. Un film con Eva Green, Vincent Cassel, Vicky Krieps, Jacob Fortune-Lloyd, Louis Garrel. Da mercoledì 14 febbraio al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
venerdì 20 ottobre 2023
 

Regia di Martin Bourboulon. Un film con Eva Green, Vincent Cassel, Vicky Krieps, Jacob Fortune-Lloyd, Louis Garrel. Guarda il trailer »

winner
miglior scenogr.
Cesar
2024
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati