Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 2 ottobre 2014

Rocco Papaleo

Made in Basilicata

56 anni, 16 Agosto 1958 (Leone), Lauria (Italia)
occhiello
La Basilicata esiste, è un po' come il concetto di Dio, ci credi o non ci credi.
dal film Basilicata Coast To Coast (2010) Rocco Papaleo è Nicola Palmieri
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Rocco Papaleo
David di Donatello 2011
Nomination miglior attore non protagonista per il film Nessuno mi può giudicare di Massimiliano Bruno



L'artista parla al GFF del suo nuovo progetto, Una piccola impresa meridionale.

Rocco Papaleo, regista alla ricerca di un faro

giovedì 21 luglio 2011 - Giovanni Bogani cinemanews

Rocco Papaleo, regista alla ricerca di un faro No, niente film di Woody Allen per Rocco Papaleo. Deve andare in America con il figlio. “Ero stato già scelto, ma la produzione non sapeva dirmi in quale giorni esattamente avrei dovuto girare. E io, da tempo, avevo già fissato le date di un viaggio negli Stati Uniti con mio figlio. Avevo deciso di portarlo a Los Angeles, agli Universal Studios, a Orlando, a Disneyworld, e alle Hawaii. Alla fine, ho deciso che non potevo tradire la promessa fatta a mio figlio”.

E quindi, niente Woody?
“Esatto. Ho perso l’occasione di stringere la mano al mio mito”.

In compenso, Papaleo si rifarà con due film. Uno suo, da regista, da girare appena avrà trovato un faro. No, non un faro come metafora. Proprio una torre su uno scoglio, con lucerna annessa. E un film da attore, insieme a Luciana Littizzetto. Ma andiamo con ordine. E sbobiniamo l’intervista che ci concede al Giffoni film festival, che lo vede tra gli ospiti della penultima giornata.

Attore, sceneggiatore, regista, ma anche autore di canzoni, complice di Giovanni Veronesi e del cinema toscano, campione di ironia amara, perennemente sbigottito, Papaleo disegna il puzzle del nuovo film.

Come si chiamerà il suo nuovo film da regista?
“Si chiamerà ‘Una piccola impresa meridionale’. Stiamo scrivendo la sceneggiatura insieme a Valter Lupo, che aveva già scritto Basilicata Coast to Coast. Il film racconta la storia di un piccolo gruppo di persone che si mette in testa di restaurare un faro. Ma restaurando il faro, finiscono col restaurare se stessi”.

In “Basilicata” il punto centrale è la sfida di un quarantenne che ritrova entusiasmo per qualcosa. E qui?
“Qui è riciclare la propria vita, ricostruire esistenze che hanno subito dei colpi molto forti, che si ritrovano ai margini del sociale”.

Chi ci sarà nel cast?
“Io, ci sto! Sto io… Mi sono provinato, e mi sono piaciuto!”.

Come attore “puro”, invece, quali film interpreterà?
“C’è un progetto, beh, qualcosa di più, con Luciana Littizzetto. Sarà mia moglie nel film È nata una star? con la regia di Lucio Pellegrini, tratto dal romanzo di Nick Hornby… ho pronunciato bene?”. Il film è la storia di una coppia che scopre di avere un figlio pornodivo.

Quest’anno, lei ha contribuito al successo del film di Checco Zalone Che bella giornata. Come ci si trova a fare da padre – cinematografico – al fenomeno comico del momento?
“Checco è straordinario, perché ha una gradevolissima insicurezza, è sempre pieno di dubbi. E poi, mio figlio che ama una musica tutta diversa dalla mia, ha in comune con me la passione per le sue canzoni. Siamo stati un mese insieme nel camper, io e Checco, e la sua chitarra. E ogni giorno, assistevo a dei veri e propri concerti live solo per me. Quando lo dicevo a mio figlio, acquistavo un sacco di prestigio in più…”.

   

L'opera terza di Stefano Chiantini offre un altro punto di vista sulle storie d'amore.

L'amore non basta: un film diverso per raccontare la condizione sentimentale

venerdì 11 aprile 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

L'amore non basta: un film diverso per raccontare la condizione sentimentale La gestazione dell'opera terza di Stefano Chiantini (autore di Forse si... forse no... e Una piccola storia) è stata lunga. L'amore non basta nasce da sensazioni che il regista abruzzese ha vissuto sulla sua pelle e cercato di mettere da parte finché non hanno avuto il sopravvento e sono finite nella sceneggiatura. "Quando ho conosciuto Rocco Papaleo" ha raccontato Chiantini, "avevo messo da parte lo script per fare un altro film, ma il rapporto di amicizia che era nato nel frattempo mi ha fatto decidere di portare avanti il progetto insieme. Sapevo che era amico di Giovanna Mezzogiorno, ma mai mi sarei permesso di chiedergli di parlarne con lei e sinceramente non pensavo potesse mai accettare di fare questo film. Invece mi sono dovuto ricredere quando ho ricevuto una sua telefonata in cui mi diceva che aveva letto la sceneggiatura e che voleva la parte. Pensavo fosse uno scherzo... Con lei a bordo il progetto ha potuto prendere corpo.

La scuola più bella del mondo (2014) La buca (2014)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità