Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
gioved 26 aprile 2018

Edoardo Leo

Un artista completo

46 anni, 21 Aprile 1972 (Toro), Roma (Italia)
occhiello
Si vero, sono laureato, ma un errore di giovent del quale sono profondamente consapevole!
dal film Smetto quando voglio (2013) Edoardo Leo Pietro
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Edoardo Leo
David di Donatello 2014
Nomination miglior attore per il film Smetto quando voglio di Sydney Sibilia

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attore per il film La mossa del pinguino di Claudio Amendola

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attore per il film Smetto quando voglio di Sydney Sibilia

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attore per il film Ti ricordi di me? di Rolando Ravello



Io c'

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,62)
Un film di Alessandro Aronadio. Con Edoardo Leo, Margherita Buy, Giuseppe Battiston, Giulia Michelini, Massimiliano Bruno
Genere Commedia, - Italia 2018. Uscita 29/03/2018.

Smetto quando voglio - Ad Honorem

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,68)
Un film di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 30/11/2017.

Motori ruggenti

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Marco Spagnoli. Con Massimiliano Manfredi, John Lasseter, Brian Fee, Sabrina Ferilli, Edoardo Leo.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2017. Uscita 25/07/2017.

Smetto quando voglio - Masterclass

* * * - -
(mymonetro: 3,37)
Un film di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 02/02/2017.

Che vuoi che sia

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Edoardo Leo. Con Edoardo Leo, Anna Foglietta, Rocco Papaleo, Marina Massironi, Massimo Wertmller.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 09/11/2016.
Filmografia di Edoardo Leo »

marted 3 aprile 2018 - Edoardo Leo e Giuseppe Battiston in una tagliente indagine della crudelt presente nell'umano e nel sacro. Al cinema.

Io c', il potere (divino) della satira e della risata

Leonardo Strano, vincitore del Premio Scrivere di Cinema cinemanews

Io c', il potere (divino) della satira e della risata Che dire di Io c', come definirlo? Forse commedia all'italiana pi cinica di quelle di oggi ma meno di quelle di ieri, di certo film in cui, al di l dei giudizi di merito, presente una tagliente indagine della crudelt presente nell'umano e nel sacro, spinta a tavoletta e proposta (con scherzo eloquente) agli spettatori a ridosso di Pasqua: quindi commedia votata alla risata raffinata, divisa in una prima parte che sbeffeggia alcune fette di realt - secondo alcuni incastrando Sordi e Ferreri in un nuovo scenario sociale - e in una seconda che invece cerca di trasmettere un messaggio, sostituendo l'energetico e umoristico sparare a zero a un sentimento costruttivo. In ogni caso satira secondo manuale, da prendere ad esempio, capace di una autopsia fredda e ben poco innocua che, usando il riso come un bisturi incattivito, fa emergere l'ipocrisia di alcuni tipi umani e dimostra la forza di un genere sempre meno calcato, perfetto invece per scomporre la complessit dei tempi con un misto di apparente leggerezza (nei toni) e profondit (nei contenuti). Profondit prolungata in coda dagli insegnamenti educativi sopra citati, fondamentali nel progetto di una satira che prima prende in giro e poi suggerisce verit socialmente utili.

la storia dell'albergatore Massimo Alberti (interpretato da Edoardo Leo), che racconta la particolare (o forse universale?) vicenda di un cialtrone medio che diventa profeta ciarlatano, sfruttando la crisi spirituale di un angolo d'Italia per rimediare alla sua crisi economica. L'assurdit della questione filtrata attraverso la lente deformante della satira, capace di rendere ogni episodio una vignetta umoristica adattata ai tempi comici del grande schermo, una barzelletta sibilata a denti stretti, ma anche di pi: una parabola sfacciata, servita agli spettatori mediante un racconto psicologico che analizza prima il bisogno disperato delle persone di credere in qualcosa di pi grande, poi l'amoralit di chi sfrutta questo bisogno per guadagnare moneta esentasse e proseliti collaterali e infine l'aridit di chi non pi un grado di credere alle storie. La risata veicola il tutto, istruendo a prendere meno sul serio la realt che ci circonda e aprendo spazi per ragionare sulla paurosa irrazionalit di alcuni aspetti del tempo corrente.
Si riscopre cos il potere balsamico e rivelatore del riso, "ginnastica interna" e "strumento politico" capace di allenare la mente a mettere in discussione tutto e quindi a scovare le contraddizioni presenti non solo nelle religioni ma anche e soprattutto nelle strutture sociali, nelle mentalit delle persone e nelle verit che ci raccontiamo per dormire sereni.

L'egocentrismo dello "Ionismo" d'altronde non che l'intelligente McGuffin posizionato per raccontare, con la satira, l'approccio degli uomini nei confronti della religione e l'impatto della religione nei confronti degli uomini. Rapporti che il film di Aronadio racconta fornendo prova tangibile delle potenzialit di una risata intelligente che - rafforzandosi a ogni battuta riuscita, a ogni spunto per il dibattito costruttivo, a ogni frecciata andata a segno - rimane accesa anche fuori dalla sala. Dove si continua a ridere, ma soprattutto a riflettere.

   

gioved 29 marzo 2018 - Pur di salvare la sua attivit, Massimo disposto a tutto, anche a inventare una nuova religione: lo ionismo. Al cinema.

Io c', il backstage del film con Edoardo Leo e Giuseppe Battiston

a cura della redazione cinemanews

Io c', il backstage del film con Edoardo Leo e Giuseppe Battiston Massimo Alberti il proprietario del "Miracolo Italiano", bed and breakfast un tempo di lusso ridotto ormai ad una fatiscente palazzina. La crisi che ha messo in ginocchio la sua attivit sembra non aver toccato i suoi vicini, un convento gestito da suore sempre pieno di turisti a cui le pie donne offrono rifugio in cambio di una spontanea donazione. Esentasse. Massimo ha un'illuminazione: per sopravvivere deve trasformare il "Miracolo Italiano" in luogo di culto. E per farlo, deve fondare una sua religione. Nasce cos lo "Ionismo", la prima fede che mette l'IO al centro dell'universo. Ad accompagnare Massimo nella sua missione verso l'assoluzione da tasse e contributi, la sorella Adriana, irreprensibile commercialista, e Marco, scrittore senza lettori e ideologo perfetto del nuovo credo. Preparatevi a convertirvi! La regia di Io c' di Alessandro Aronadio, fattosi notare con Orecchie alla Mostra del Cinema di Venezia (sezione Biennale College). In occasione dell'uscita al cinema del film, in sala da oggi, MYmovies.it presenta la clip con il backstage del film. Nel cast, tra gli altri, troviamo Edoardo Leo (Massimo), Giuseppe Battiston (Marco) e Margherita Buy (Adriana).

   

sabato 17 marzo 2018 - Una sceneggiatura ricca e scoppiettante al servizio della verve trasformista dei due protagonisti, Edoardo Leo e Marco Giallini. Ora su Infinity.

Loro chi? Scegli tu a chi vuoi credere

a cura della redazione cinemanews

Loro chi? Scegli tu a chi vuoi credere Dopo numerose "piccole deviazioni" lungo il suo percorso professionale, il 37enne David sta per fare il grande salto e conquistarsi uno stipendio da 1700 euro al mese. La svolta dovrebbe avvenire grazie al lancio di un prodotto rivoluzionario di cui David curer la promozione. Ma durante la prova di quel lancio David viene accostato da uno strano tipo, Marcello, che lo riempie di elogi, lo invita a bere e poi a casa sua, dove lo aspettano due ragazze straniere molto attraenti. Il mattino successivo David si sveglia in una casa vuota, senza auto n portafogli, e senza aver presenziato al lancio che avrebbe dovuto essere la sua grande occasione. Da quel momento passer ogni minuto alla ricerca di Marcello, truffatore professionista di consumata abilit. Imbroglio all'italiana, supportato da una regia elastica, una sceneggiatura ricca e scoppiettante e dalla verve trasformista dei due protagonisti. Dalla recensione di Paola Casella, MYmovies.it Diretto dalla coppia Francesco Miccich e Fabio Bonifacci, Loro chi? ora disponibile in streaming su Infinity. Nel cast, assoluti protagonisti, troviamo Marco Giallini ed Edoardo Leo.

   

Altre news e collegamenti a Edoardo Leo »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità