•  
  •  
Apri le opzioni

Rolando Ravello

Rolando Ravello. Data di nascita 4 giugno 1969 a Roma (Italia).
Nel 2007 ha ricevuto il premio come miglior attore di fiction italiana al Roma Fiction Fest per il film Crimini - Terapia d'urto. Rolando Ravello ha oggi 52 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

Caratterista senza etichette

A cura di Edoardo Becattini

Famoso senza un nome
All'interno di una semplice quanto ironica operazione di categorizzazione degli attori italiani odierni, Rolando Ravello potrebbe idealmente figurare come emblema di un'ipotetica divisione "Famosi senza nome", nota anche come "Io questo l'ho già visto". Nel cinema da ormai più di dieci anni, Rolando ha lavorato in rilevanti produzioni nazionali e spesso anche in ruoli principali, ma la sua popolarità non si è elevata allo status di star. È un volto conosciuto ma non circondato dall'aura della celebrità; una scelta che con molta probabilità lui stesso preferisce mantenere, se diamo uno sguardo ai ruoli e alle scelte intraprese nel corso della sua carriera artistica.

Il padrino Ettore Scola
In un periodo universitario condotto a tempo perso (si iscrive a Economia solo per accontentare il padre) si forma in una piccola scuola di recitazione a Roma e ottiene qualche ruolo di contorno per teatro e cinema, fino al momento del passo fondamentale compiuto sotto lo sguardo di Ettore Scola. Il grande regista di C'eravamo tanto amati e Una giornata particolare nel 1995 lo scrittura per recitare accanto ad Alberto Sordi in Romanzo di un giovane povero, in quanto ritiene che il suo aspetto anonimo e caratteristico allo stesso tempo sia perfetto per interpretare un ruolo kafkiano come richiesto dal film. Da quest'esperienza nascerà un sodalizio prolifico e duraturo fra i due, tanto che Scola lo inviterà a prendere parte (in ruoli più o meno complessi, s'intende) a molte sue successive produzioni (La cena, Concorrenza sleale, Gente di Roma).

Stratificare il proprio impegno d'attore
Il rapporto privilegiato con certi artisti non si limita unicamente al grande maestro, ma col tempo diviene in qualche modo un criterio di valore nelle scelte attoriali di Ravello, che tenderà così a lavorare con registi di cui conosce già l'operato e sa che potranno offrirgli ruoli complessi al di fuori del semplice ambito da caratterista. Per l'esordiente Alex Infascelli diviene così l'Iguana, serial killer di giovani studenti in una cupa Bologna in Almost Blue, da Carlo Lucarelli, e compare brevemente nelle stesse vesti anche in Il siero della vanità. Con un altro giovane regista, Eros Puglielli, lavora in altre due inconsuete opere, il surreal-filosofico Tutta la conoscenza del mondo e il fantahorror AD Project, dove è una sorta di "man in black" assieme all'amico e collega Valerio Mastandrea. I suoi impegni professionali non si limitano al solo cinema "di genere", ma si estendono anche a pellicole dal forte impatto drammatico e sociale, così come a ruoli brillanti e divertenti. Così, si converte umanamente a volontario per una comunità di recupero per ragazzini delinquenti in Certi bambini grazie ai fratelli Frazzi (coi quali lavora anche per la televisione in Marcinelle, fiction sulla tragedia dei minatori italiani morti in Belgio negli anni '50, e Angela, con Sabrina Ferilli) ed esplora il cybersesso con Stefania Rocca in Viol@, durante tempi ancora non sospetti in perversione tecnologica. Mentre gioca più con disimpegno e comicità interpretando ruoli brillanti e intelligentemente complessi: è batterista rock fallito e costretto a suonare il liscio nelle balere in Ogni volta che te ne vai; borghese mantenuto finito in galera nell'ultimo lavoro di Sergio Citti, Fratella e sorello; allenatore tradito in un episodio di 4-4-2 ed ha poi anche preso parte al supercast della commedia-noir Aspettando il sole, diretto dall'esordiente Ago Panini.

Il pirata e il poliziotto
Sempre attento a ruoli stratificati e al lavoro dei giovani registi, negli anni l'attore romano ha così imparato a spaziare con sempre più agilità da lavori comici a progetti drammatici e ad affrontare sempre più generi e ruoli. Non ha trascurato anche qualche incursione in prodotti televisivi, sia che si trattasse di fiction già rodate e di sicuro successo (Ultimo 2; Don Matteo; La nuova squadra, spin off de La squadra), che in sceneggiati realizzati con grande impiego di mezzi (oltre ai due lavori già citati coi Frazzi, anche Il Papa buono di Ricky Tognazzi e il progetto sugli omicidi Biagi e D'Antona Attacco allo stato). Ma l'impegno maggiore per un lavoro realizzato per il piccolo schermo è la fiction dedicata alla vita di Marco Pantani Il Pirata, in cui Ravello ha compiuto una incredibile trasformazione attoriale e fisica, tale da divenire sorprendentemente simile al celebre ciclista dal tragico destino.
Si dedica poi a film d'autore e particolari, come Il paese delle spose infelici (2011), Diaz di Daniele Vicari e Gli equilibristi di Ivano De Matteo (entrambi del 2012), prima di esordire alla regia nel 2013 con Tutti contro tutti, da lui stesso interpretato, insieme a Kasia Smutniak e Marco Giallini. L'anno succesivo si occupa della regia di Ti ricordi di me? Nel 2018 esce nelle sale La prima pietra da lui stesso diretto.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2018), 77 min.
Commedia, (Italia - 2014), 91 min.

Focus

INCONTRI
mercoledì 31 luglio 2013
Gabriele Niola

In un'afosa giornata di luglio, sotto il sole dell'una, di fronte al portone di una strada del centro di Roma, Edoardo Leo con un vistoso cappotto invernale cerca goffamente di catturare l'attenzione di una svogliata Ambra Angiolini, anch'essa abbigliata come fosse gennaio. Rolando Ravello, da decenni attore di mezzo cinema italiano e da un anno anche regista dopo l'esordio con Tutti contro tutti, chiama lo stop, gli attori si levano subito i cappotti e corrono all'ombra

GALLERY
mercoledì 3 agosto 2011
Luca Volpe

Tratto dall'omonimo romanzo di Carlo Lucarelli, il film è un giallo ambientato nel gennaio 1925, nei giorni in cui il Duce si assume le responsabilità del delitto Matteotti. Teatro delle vicende è la cosiddetta 'Isola dell'angelo caduto', luogo dove vengono inviati delinquenti e prigionieri politici e in cui è finito anche il protagonista, un commissario di polizia (interpretato da Giampaolo Morelli) reo d'aver arrestato alcuni squadristi ubriachi

News

Sul set del film con il trio Rolando Ravello, Edoardo Leo e Ambra Angiolini.
Pippo Mezzapesa e il cast del film al Festival di Roma.
Ieri il regista americano, oggi l'attesa per Breaking Dawn - Parte I.
Ago Panini, al suo primo lungometraggio.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati