La cena

Consigliato sì!
2,98/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * * - -
Vittorio Gassman
Vittorio Gassman 1 Settembre 1922 Interpreta Maestro Pezzullo
Giancarlo Giannini
Giancarlo Giannini (74 anni) 1 Agosto 1942 Interpreta Il professore
Stefania Sandrelli
Stefania Sandrelli (70 anni) 5 Giugno 1946 Interpreta Isabella
Fanny Ardant
Fanny Ardant (67 anni) 22 Marzo 1949 Interpreta Flora
Eros Pagni
Eros Pagni (77 anni) 28 Agosto 1939 Interpreta Duilio
Daniela Poggi
Daniela Poggi (59 anni) 17 Ottobre 1956 Interpreta Bella Sconosciuta
   
   
   
Al ristorante romano si riunisce per la cena tutto un mondo. Il padre che invita i figli che non vede da tempo e ci litiga continuamente, la famiglia ...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
primo piano
Film alla Scola, riunione familiare amara e ben interpretata
    * * * - -
Locandina La cena

Al ristorante romano si riunisce per la cena tutto un mondo. Il padre che invita i figli che non vede da tempo e ci litiga continuamente, la famiglia giapponese che fa fotografie, il regista che istruisce l'attore con un fiume di luoghi comuni, il giovane complessato che si fa plagiare da uno pseudomago, il docente perseguitato dalla passione di un'allieva che fa disamorare mostrandosi razzista, la mamma che non accetta la vocazione religiosa della figlia, la siciliana che fa collezione di amanti (lo stereotipo peggiore di tutti, proprio inutile), il gruppo di donne che lavorano, la tavolata degli adolescenti che parlano come degli ufo. Le fila vengono tirate dal professor Gassman, che passa di tavolo in tavolo, e dalla proprietaria Ardant, attenta e bravissima, perfetta, che rinuncia a un amore misterioso e impossibile per il suo locale e per quel che le rimane della famiglia. C'è poi il cuoco, chiacchierone, polemico, misantropo, bilioso, il personaggio migliore interpretato da Eros Pagni, l'attore migliore. Il solito Scola. Film un po' maltrattato ma che ha una sua ragione.

Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
46%
No
54%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination La cena

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
0
giannini
la fettina panata
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Adesso, a sessantasette anni, Ettore Scola contempla il mondo e gli altri con uno sguardo malinconico falsamente indulgente, è attento alle persone più che alle idee o alle ideologie risultate nel tempo così deludenti: questo sguardo è l'essenza de "La cena", campionario d'italiani a tavola, antologia di vizi e virtù dei nuovi mostri nazionali analizzati durante una serata in trattoria. A un tavolo si vede che tra destra e sinistra non c'è ormai una gran differenza: i due negozianti d'opposte idee politiche sono uguali nell'avidità di soldi, nel non pagare le tasse, nella dedizione al commercio ("l'abbigliamento dev'essere per forza democratico"). »

di Irene Bignardi La Repubblica

C'è a Roma uno storico ristorante che si chiama Otello alla Concordia, luogo di incontri, di amicizie, di tirar tardi, di chiacchiere, molto frequentato dal mondo del cinema romano, ed evidente modello di Arturo al Portico, il ristorante - quattordici tavoli, molti habitués, una padrona molto carina, cordiale e signora (è Fanny Ardant, con un segreto turbamento amoroso) - che è il palcoscenico del nuovo film di Ettore Scola, La cena: ancora una volta (e dopo molti anni) un film corale e volutamente claustrofobico, ma a differenza di La famiglia, di Ballando ballando, di La terrazza, tutto concentrato in una sorta di tempo reale, le due ore e sei minuti che dura il tipicamente italiano rito dello slow food in trattoria. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Gli italiani non sono poi tanto male. Prendiamone un po’ - belli e brutti, giovani e vecchi, ricchi e meno ricchi -, e mettiamoli davanti alla macchina da presa, seduti in trattoria. Poi, fra un piatto e l’altro, lasciamoli parlare. Forse ne verrà un film. Questo deve essersi detto Ettore Scola, e con lui gli sceneggiatori Furio Scarpelli, Giacomo Scarpelli e Silvia Scola. E questo insieme hanno ottenuto: un buon film, oltre che un’immagine decorosa degli italiani. Personaggi, maschere, tipi? I protagonisti di La cena (Italia, 1998) non sono personaggi veri e propri. »

di Silvio Danese Quotidiano.net

Ci sono due tipi di grandi registi, come nei vini. Quelli che arrivano in poco tempo alla maturità e poi cedono comprensibilmente (Rosi e Risi , e quelli che continuano a maturare e rafforzarsi con l'invecchiamento (Olmi). Scola ha già avuto il suo momento. Organizzato stilisticamente e drammaturgicamente come un aggiornamento della "Terrazza", di corale esuberanza, ma ambientato nelle due ore di cena in una trattoria romana, questo 27esimo lungometraggio vorrebbe essere la radiografia della società italiana di oggi, cinica e individualista, ma collegiale quando occorre difendere interessi di casa. »

La cena | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (2)


Articoli & News
Scheda | Cast | News | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità