Dizionari del cinema
Periodici (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 15 luglio 2018

Kasia Smutniak

Il grande amore di Rino Gaetano

Nome: Katarzyna Anna Smutniak
38 anni, 13 Agosto 1979 (Leone), Wojewoda (Polonia)
occhiello
Guadagno abbastanza da renderti felice.
Che ne sai che non sia gi felice?
Da come sorridi.
E come sorrido?
Come un cane randagio.

dal film Nelle tue mani (2007) Kasia Smutniak Mavi
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Kasia Smutniak
Nastri d'Argento 2018
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Loro 1 di Paolo Sorrentino

Nastri d'Argento 2018
Premio miglior attrice non protagonista per il film Loro 1 di Paolo Sorrentino

David di Donatello 2014
Nomination miglior attrice per il film Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek

Nastri d'Argento 2014
Nomination miglior attrice per il film Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek

Nastri d'Argento 2014
Premio miglior attrice per il film Allacciate le cinture di Ferzan Ozpetek

Nastri d'Argento 2013
Nomination miglior attrice per il film Benvenuto Presidente! di Riccardo Milani

Nastri d'Argento 2008
Premio nastro d'argento europeo per il film Nelle tue mani di Peter Del Monte

Nastri d'Argento 2008
Nomination nastro d'argento europeo per il film Nelle tue mani di Peter Del Monte



In seguito a un incidente con il paracadute l'ex gieffino non ce l'ha fatta.

Taricone ci lascia, muore dopo 9 ore di intervento

marted 29 giugno 2010 - a cura della redazione cinemanews

Taricone ci lascia, muore dopo 9 ore di intervento Dopo un intervento chirurgico durato pi di nove ore Pietro Taricone non ce l'ha fatta ed morto nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Terni. Nel pomeriggio di luned aveva avuto un grave incidente in seguito a un lancio con il paracadute presso l'aviosuperficie di Terni. Con l'attore sempre rimasta in ospedale la compagna e collega, Kasia Smutniak, che si era lanciata con il paracadute poco dopo di lui dallo stesso aereo.
Taricone era entrato nelle case degli italiani come il concorrente di maggior succcesso della pirma edizione del Grande Fratello e poi vi era tenacemente rimasto inziando a prendere parte non solo a fiction televisive (La nuova Squadra) ma anche a importanti progetti per il grande schermo (Ricordati di me di Gabriele Muccino).

   

Visita al set del nuovo film di Davide Ferrario.

Tutta colpa di Giuda: diario dal carcere

luned 6 aprile 2009 - Giancarlo Zappoli cinemanews

Tutta colpa di Giuda: diario dal carcere Ore 8.30. Milano. Bastioni di Porta Venezia. Un pulmino attende un gruppo di critici e di operatori nell'ambito del cinema. Destinazione: la Casa Circondariale "Lorusso e Cutugno" di Torino. In parole povere: il carcere. L'occasione fornita dall'anteprima di Tutta colpa di Giuda di Davide Ferrario che ha come set proprio la VI sezione, blocco A della casa di detenzione.
Si parte e, dopo le inevitabili battute sul fatto che ci lascino o meno uscire dopo la proiezione, si comincia a parlare di cinema e di vita. Ma sullo sfondo permane una leggera sensazione di aspettativa ma anche di disagio. Nessuno dei presenti ha mai varcato la soglia di un penitenziario e cosa si provi quando il portone si chiude alle tue spalle.

Peter Del Monte torna al cinema con un film sull'amore e l'abbandono.

Nelle tue mani: l'amore malato

mercoled 5 marzo 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Nelle tue mani: l'amore malato arrivata in Italia, come tante altre modelle prima di lei, quasi per caso, ma ci rimasta trovando lavoro e l'amore. Scelta come testimonial di una nota societ di telefonia mobile - che le ha regalato la celebrit - negli anni a seguire Kasia Smutniak ha dimostrato di essere un'interprete versatile, capace di alternarsi tra la televisione (Questa la mia terra, La moglie cinese, Giuseppe Moscati e Rino Gaetano - Ma il cielo sempre pi blu) e il cinema (Al momento giusto, Radio West, 13dici a tavola, Ora e per sempre, Caos calmo). Oggi la bella attrice polacca la protagonista di Nelle tue mani, ritorno al cinema di Peter Del Monte a sette anni dalla sua ultima fatica come regista, Controvento. Perch il personaggio potesse aderire alla perfezione ai tratti della Smutniak, Del Monte ha adattato il ruolo trasformando Mavi - che in una prima fase di scrittura era italiana - in una donna dell'est. Una donna, secondo le parole della protagonista, malata d'amore, che teme l'abbandono e di conseguenza abbandona per prima. Ne abbiamo parlato con il regista e i due interpreti del suo film, Marco Foschi e Kasia Smutniak.

Loro 2

* * * - -
(mymonetro: 3,15)
Un film di Paolo Sorrentino. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen.
continua»

Genere Biografico, - Italia 2018. Uscita 10/05/2018.

Loro 1

* * * - -
(mymonetro: 3,34)
Un film di Paolo Sorrentino. Con Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen.
continua»

Genere Biografico, - Italia 2018. Uscita 24/04/2018.

Made in Italy

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,96)
Un film di Luciano Ligabue. Con Stefano Accorsi, Kasia Smutniak, Fausto Maria Sciarappa, Walter Leonardi, Filippo Dini.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2018. Uscita 25/01/2018.

Moglie e marito

* * * - -
(mymonetro: 3,29)
Un film di Simone Godano. Con Pierfrancesco Favino, Kasia Smutniak, Valerio Aprea, Sebastian Dimulescu, Gaetano Bruno.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 12/04/2017.

Perfetti sconosciuti

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,56)
Un film di Paolo Genovese. Con Giuseppe Battiston, Anna Foglietta, Marco Giallini, Edoardo Leo, Valerio Mastandrea.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 11/02/2016.
Filmografia di Kasia Smutniak »

sabato 30 giugno 2018 - Otto premi per il film di Garrone, tra cui miglior film dell'anno e miglior regia. Premi importanti anche per Loro. Come un gatto in tangenziale la commedia dell'anno.

Nastri d'Argento 2018, Dogman il miglior film. Tutti i vincitori

a cura della redazione cinemanews

Nastri d'Argento 2018, Dogman  il miglior film. Tutti i vincitori Ai Nastri d'Argento 2018 che chiudono a Taormina stasera la 72.ma edizione stravince Dogman (guarda la video recensione) di Matteo Garrone. Otto i riconoscimenti al 'miglior film', premiato anche per la regia, la produzione (lo stesso Garrone con Paolo Del Brocco per Rai Cinema), la scenografia, il sonoro, il montaggio (ex aequo con Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) di Luca Guadagnino) e anche per il casting director e, soprattutto, per i due attori protagonisti: Marcello Fonte, premiato a Cannes poche settimane fa, e Edoardo Pesce. Un trionfo assoluto in un'edizione che ha visto candidati cinque film tra i pi significativi della stagione e ben sette 'grandi firme' della regia, a cominciare, con Garrone, da Luca Guadagnino, arrivato quest'anno anche al traguardo degli Academy Awards e Paolo Sorrentino che vince per Loro (guarda la video recensione) - scritto insieme a Umberto Contarello - il Nastro per la migliore sceneggiatura e tre premi per gli attori: Elena Sofia Ricci migliore protagonista, Kasia Smutniak e Riccardo Scamarcio, non protagonisti dell'anno. Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani la commedia 2018 per la quale, nel decennale del premio dedicato alla commedia, i Nastri premiano come migliori attori Paola Cortellesi e Antonio Albanese. Sul palcoscenico del Teatro Antico due premi per la Musica a Pivio e Aldo De Scalzi con le liriche di Nelson, e per la migliore canzone - Bang Bang interpretata da Serena Rossi, Giampaolo Morelli e Franco Ricciardi - vanno a Ammore e malavita (guarda la video recensione) dei Manetti Bros. Proprio tra gli interpreti del musical il Premio Nino Manfredi va a Claudia Gerini, anche protagonista quest'anno di A casa tutti bene (guarda la video recensione) (premiato eccezionalmente per il cast) e dell'opera prima (di Michela Andreozzi) Nove lune e mezza. Nel ventennale del suo esordio con Radiofreccia, per il suo terzo film, Made in Italy (guarda la video recensione), interpretato da Stefano Accorsi e Kasia Smutniak, vince per il miglior soggetto Luciano Ligabue.
Tra i riconoscimenti decisi dal Direttivo due i 'Nastri alla carriera' 2018: dopo Gigi Proietti premiato a Roma da Alessandro Gassmann (che l'ha diretto quest'anno ne Il Premio (guarda la video recensione)), i giornalisti cinematografici festeggiano a Taormina, per i suoi primi quarant'anni di carriera, Massimo Ghini. E dopo aver consegnato a Roma Nastri speciali a Paolo Taviani (Una questione privata (guarda la video recensione)) ultimo film firmato con il fratello Vittorio, e a Gatta Cenerentola (guarda la video recensione) (per l'innovazione e il coraggio produttivo), i Nastri premiano a Taormina Nome di donna (guarda la video recensione) che grazie al soggetto di Cristiana Mainardi, alla produzione di Lionello Cerri e soprattutto alla regia di Marco Tullio Giordana e all'interpretazione dell'attrice protagonista, Cristiana Capotondi, ha toccato il tema delle molestie sul lavoro non solo con il taglio della denuncia sociale, ma con un invito a rompere l'omert di un silenzio ormai fuori del tempo eppure spesso ancora 'complice'.
Tra gli attori, a Edoardo Leo per una performance speciale, quest'anno, non solo come protagonista in Smetto quando voglio - Ad Honorem (guarda la video recensione) ma anche come autore e interprete di Io c' (guarda la video recensione), va il Persol - Personaggio dell'anno. Premi tecnici di quest'edizione, infine, per la fotografia (Gianfilippo Corticelli) a Napoli velata (guarda la video recensione) di Ferzan Ozpetek, per i costumi (con Nicoletta Taranta) a Agadah e A ciambra, per il sonoro in presa diretta (Maricetta Lombardo) ex aequo a Dogman e L'intrusa. E a Dogman andato anche il premio per la scenografia (Dimitri Capuani).

Tutti i premi

Miglior film
Dogman di Matteo Garrone
Miglior regia
Matteo Garrone per Dogman
Miglior regista esordiente
Fabio D'Innocenzo e Damiano d'Innocenzo per La terra dell'abbastanza
Miglior produttore
Archimede e Rai Cinema per Dogman
Miglior soggetto
Luciano Ligabue per Made in italy
Miglior sceneggiatura
Paolo Sorrentino, Umberto Contarello per Loro
Miglior attore protagonista
Marcello Fonte, Edoardo Pesce per Dogman
Miglior attrice protagonista
Elena Sofia Ricci per Loro
Miglior attore non protagonista
Riccardo Scamarcio per Loro
Miglior attrice non protagonista
Kasia Smutniak per Loro
Miglior commedia
Come un gatto in tangenziale di Riccardo Milani
Miglior attore commedia
Antonio Albanese per Come un gatto in tangenziale
Miglior attrice commedia
Paola Cortellesi per Come un gatto in tangenziale
Miglior fotografia
Gian Filippo Corticelli per Napoli velata
Miglior scenografia
Dimitri Capuani per Dogman
Migliori costumi
Nicoletta Taranta per Agadah, A ciambra
Miglior montaggio ex aequo
Walter Fasano per Chiamami col tuo nome
Marco Spoletini per Dogman
Miglior sonoro in presa diretta
Maricetta Lombardo per Dogman, L'intrusa
Miglior colonna sonora
Pivio e Aldo de Scalzi per Ammore e malavita
Miglior canzone originale
Bang bang di Pivio e Aldo De Scalzi per Ammore e malavita

Altre news e collegamenti a Kasia Smutniak »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità