Mia

Film 2023 | Drammatico, 108 min.

Regia di Ivano De Matteo. Un film Da vedere 2023 con Greta Gasbarri, Edoardo Leo, Milena Mancini, Riccardo Mandolini, Alessia Manicastri. Cast completo Genere Drammatico, - Italia, 2023, durata 108 minuti. Uscita cinema giovedì 6 aprile 2023 distribuito da 01 Distribution. - MYmonetro 3,02 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Mia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 12 aprile 2023

Un padre si trova a dover fronteggiare l'amore malato di un adolescente violento per sua figlia. Il film ha ottenuto 3 candidature ai Nastri d'Argento, In Italia al Box Office Mia ha incassato 813 mila euro .

Consigliato sì!
3,02/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,96
PUBBLICO 3,11
CONSIGLIATO SÌ
Un dramma familiare per nulla scontato, doloroso e angosciate. Rimane impresso a lungo.
Recensione di Claudia Catalli
martedì 28 marzo 2023
Recensione di Claudia Catalli
martedì 28 marzo 2023

Mia è un'adolescente alle prese con un amore malato. Sergio è un padre premuroso che non si dà pace nel non vederla felice e, sopraffatto dalla disperazione, medita vendetta.

Il cinema di Ivano De Matteo non lascia scampo. Mette in scena storie crude, durissime, intrise di realismo, spesso disperate, a volte scioccanti, puntualmente capaci di mettere in questione chi guarda. Un cinema senza compromessi, da prendere o lasciare, dove tutto odora di vero, le facce, le case, le strade, le dinamiche tra i personaggi, le loro emozioni. Fino alle più estreme, esplosive e devastanti.

Come ai tempi di Gli equilibristi e I nostri ragazzi, De Matteo torna a indagare il rapporto tra un padre e sua figlia, a perlustrare tra le pieghe imprevedibili dell'adolescenza e l'impotenza che connota la genitorialità in quella delicatissima fase dell'esistenza.

Al centro della nuova storia, sempre firmata con Valentina Ferlan, c'è Sergio, infermiere del 118 che inizia a notare comportamenti strani in sua figlia Mia, alle prese con il suo primo amore. Un amore ossessivo e possessivo, morboso, che minaccia seriamente la sua serenità e finisce per usarle violenza fisica e psicologica. Qual è il ruolo di un padre in tutto questo? Si può proteggere una figlia dai pericoli e dalle esperienze più dolorose della vita? Sono gli interrogativi che solleva questo dramma familiare angosciante che procede in un crescendo di tensione, sfruttando la bravura dei suoi interpreti.

Da Edoardo Leo, impeccabile in uno dei personaggi più complessi ed emotivamente provanti mai interpretati, fino all'esordiente Greta Gasbarri, perfetta nel ruolo di Mia. Una ragazza contemporanea che s'innamora del ragazzo sbagliato. A interpretarlo, in modo convincente, c'è Riccardo Mandolini, nel personaggio probabilmente più detestabile di sempre. È il ragazzo morboso e violento che rovina la vita di Mia e dei suoi genitori, riuscendo a spegnere anche il sorriso di sua madre, sempre pronta a risollevare il morale di famiglia, interpretata da Milena Mancini. 

Il dolore irrompe nella vita di questa famiglia provocando crepe di incomunicabilità, disagio, tensione tra i suoi componenti. De Matteo lo racconta mettendosi dichiaratamente dalla parte del padre, seguendolo nella sua parabola esistenziale fatta di sconfinato amore paterno e patriarcale voglia di riscatto, di rivincita su quella che considera una sua proprietà (la "sua" bambina, chiamata Mia forse non a caso) che gli viene di colpo sottratta.

Nasce a poco a poco una sete di vendetta che monta silenziosa fino a implodere in un finale di rabbia che tuttavia porta la storia altrove, su un binario che non riguarda più la famiglia (né il caso di amore malato raccontato fino ad allora) ma la giustizia tout court, o meglio la voglia di farsi giustizia da soli. È qui che scricchiola la storia, cedendo il passo a materiale narrativo utile semmai per un altro film, magari un ipotetico sequel.

C'era già tanta sostanza in ballo: il rapporto padre-figlia, le complesse scelte degli adolescenti e degli adulti, il revenge porn e la depressione post-traumatica che assale le vittime di amori tossici e malati. De Matteo ci aggiunge la voglia di rivalsa di un padre che vuole fare giustizia a modo suo, premendo il piede sull'acceleratore di un'emotività che già aveva trovato il suo exploit in una serie di scene madri. Non poche, dato l'alto tasso di drammaticità del film.

Un film doloroso, umano, tenero e raccapricciante al tempo stesso, angosciante come pochi nella sua screziata verosimiglianza. Eppure, grazie alla sua ostinazione a mettere in questione ogni certezza senza dare nulla per scontato nel delicato mondo degli affetti familiari, capace di rimanere impresso a lungo.

Sei d'accordo con Claudia Catalli?

MIA disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 12 aprile 2023
thomas

Non è un film bello, è potente. Lo è perché affronta tematiche che terrorizzerebbero ogni genitore: l’amore tossico della propria figlia quindicenne per una persona ben più grande di lei, la perdita progressiva del suo sorriso, il sempre più soffocante comportamento di lui, le reiterate violenze psicologiche, l’autoisolamento di lei dalle cose e dagli amici di sempre, l’allontanamento dai genitori, [...] Vai alla recensione »

domenica 6 agosto 2023
JonnyLogan

I figli crescono e a quindici anni non sono più quei bambini ripresi nei filmini di famiglia, oggi fruibili su cellulari e pc e non più su schermi improvvisati nei salotti di casa. Ad accorgersene nella maniera più drastica non fa di certo eccezione la famiglia di Sergio e Valeria, lui autista d’ambulanza e lei casalinga, con una figlia che con l’arrivo del primo [...] Vai alla recensione »

domenica 26 novembre 2023
Isabella Antonucci

Spero che questo film non sarà dimenticato col tempo; non è una rappresentazione artistica, ma realistica, del momento storico che stiamo vivendo. Il suo merito è di raccogliere in un'opera fruibile da chiunque le migliaia di storie di violenza relazionale alle quali in questi anni ci stiamo abituando, di condensarle in un racconto in cui è impossibile non empatizzare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 novembre 2023
Gianluca

Molto bello..emotivamente coinvolgente..ottima recitazione e regia ..fotografia top..una Roma invernale, peri..poetica

mercoledì 22 novembre 2023
Gianluca

Molto bello..emotivamente coinvolgente..ottima recitazione e regia ..fotografia top..una Roma invernale, peri..poetica

lunedì 17 aprile 2023
Rossana Santangelo

Film bellissimo e devastante emotivamente.. Sono entrata in empatia con questa bellissima famiglia distrutta da un essere spregevole.. Il dolore di Mia me lo sono sentito dentro pur non avendo mai avuto fortunatamente esperienze con soggetti simili.. La speranza che la madre aprisse quella porta in tempo e il dolore quando Mia non era più lì seduta alla finestra.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
mercoledì 12 aprile 2023
Giovanni Guidi Buffarini
Corriere Adriatico

Roma. La 15enne Mia s'innamora del 20enne Marco (Mandolini) e smette di truccarsi, perché così vuole lui, smette di vedere le amiche, perché così vuole lui, e insomma fa tutto quello che vuole lui e nessuno riesce a farle aprire gli occhi sulla realtà: sta vivendo un (primo) amore tossico, una storiaccia da troncare presto anzi subito, se non vuoi farti male sul serio.

mercoledì 12 aprile 2023
Flavia Arcangeli
Cinemonitor.it

"Mia" arriva nelle sale italiane con la grinta delle grandi storie, quelle scritte per lanciare un messaggio. È proprio questo il senso del nuovo film di Ivano De Matteo, pellicola cupa e profonda che racconta senza buonismi o pietismi di genere l'amore tossico e la disperazione di una famiglia distrutta. "Mia" è questo: un doloroso e struggente racconto di un amore che non può definirsi tale, delle [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 aprile 2023
Fausto Bona
Brescia Oggi

«Mia», aggettivo possessivo e nome proprio, è parola dal suono altamente simbolico, sia come titolo dell'ultimo film di Ivano De Matteo che come nome della giovanissima protagonista interpretata da Greta Gasbarri, al suo stupefacente esordio. De Matteo racconta gli ostacoli che la vita, la società e la famiglia mettono davanti alle ragazze della cosiddetta età acerba, prima che possano pronunciare [...] Vai alla recensione »

domenica 9 aprile 2023
Raffaele Meale
Quinlan

"Lei non è più tua, è mia. Dopotutto sei tu che l'hai chiamata così, no?". Questa è la frase che lo strafottente Marco, ventenne di buona famiglia - il padre gestisce una concessionaria di automobili molto bene avviata -, sputa in faccia a Sergio. Marco è andato a citofonare a Mia, con cui si è messo da qualche settimana, ma Sergio (che è il padre della ragazza, la madre si chiama Valeria) le impedisce [...] Vai alla recensione »

sabato 8 aprile 2023
Andrea Frambrosi
L'Eco di Bergamo

«Io sono mia», dicevano le femministe d'antan. Ma di chi è Mia? «Mia non più tua, adesso è mia»: dirà ad un certo punto, con fare molto aggressivo, il ragazzo di Mia all'attonito padre. Sì, perché la Mia del titolo del nuovo film del sempre ottimo Ivano De Matteo (l'esordiente Greta Gasbarri) è una bella ragazzina di quindici anni, studia con discreto profitto al liceo, gioca in una squadra di pallavolo, [...] Vai alla recensione »

sabato 8 aprile 2023
Serena Nannelli
Il Giornale

Mia ha quindici anni ed è figlia unica. Le sue giornate si dividono tra scuola, pallavolo, video su Tik Tok e chiacchierate con le amiche. A vegliare su di lei, due genitori amorevoli: il padre (Edoardo Leo), autista di ambulanze, e la madre (Milena Mancini), casalinga. La coppia cerca di non farle mancare nulla ma, come si conviene, pone qualche regola di convivenza dettata dal buon senso e vigila [...] Vai alla recensione »

sabato 8 aprile 2023
Nicolò Barretta
La Voce di Mantova

La quindicenne Mia vive in un appartamentino di Piazzale della Radio a Roma. Padre ambulanziere premuroso, madre solare, la ragazza trascorre la sua adolescenza in modo apparentemente spensierato: rossetto pesante e frangetta, i video su Tik Tok, la pizza il sabato sera con l'amica del cuore, le versioni di greco e la pallavolo. L'armonia familiare ben presto sarà minata dal fortuito incontro tra Mia [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 aprile 2023
Maria Lucia Tangorra
Cineclandestino

L'inquadratura si apre lentamente fino ad allargarsi sulla piccola Mia vestita da principessa. Questi frame, girati col cellulare in un momento conviviale di una famiglia comune, restano impressi nei genitori e in chi vedrà Mia, l'ultimo lavoro di Ivano De Matteo. Sergio (Edoardo Leo) e Valeria (Milena Mancini) sono una coppia, si compensano a vicenda anche nel rapporto con la figlia, che è entrata [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 aprile 2023
Alice Sforza
Il Giornale

Un Edoardo Leo in stato di grazia è il protagonista di questo dramma che è come un pugno nello stomaco. Papà Sergio (Leo) e mamma Valeria (Mancini) hanno una figlia, Mia (Gasbarri, brava al suo debutto), di 15 anni. Normali equilibri famigliari fino a quando la ragazzina si innamora di Marco (Mandolini, bravissimo), maggiorenne che la manipola. De Matteo è straordinario nel lasciare il pubblico con [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 aprile 2023
Mario Turco
Sentieri Selvaggi

Il Male come puro esercizio fattuale-semantico, come voglia di esibire il proprio Potere nei confronti dell'Altro, come "pars destruens" che non prevede null'altro che l'annientamento di tutto ciò che è anche solo vagamente renitente ai propri egoistici interessi. Quando hai vent'anni, mezzi economici importanti e sei uno streamer con visibilità mediale nel cuore di Roma il discernimento etico è un [...] Vai alla recensione »

martedì 4 aprile 2023
Giulio Sangiorgio
Film TV

De Matteo: cinema a tema. Dal 2022. Un bignami di sociologia, la messa in scena (ben interpretata) di un dibattito tv sul caso del giorno, un forum (Forum?) morale di realismo apparente ed emotività smisurata. Mia, lo ribadisce con acume inatteso uno dei personaggi, è un film sul possesso: la storia dell'adolescente del titolo (Greta Gasbarri, all'esordio), che si innamora di un giovane (Riccardo Mandolini) [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 marzo 2023
Ilaria Falcone
NonSoloCinema

Mia, aggettivo possessivo, nome proprio di donna anche, ma in quest'ultimo caso "Mia" di chi? Mia solo di sé stessa, non dei genitori, né di fidanzatini vari, ma a sedici anni la padronanza di sé stessi è un concetto troppo fluido da poter diventare un'armatura per affrontare il mondo. Mia ha 16 anni, una stanza disordinata, due genitori pazienti, un gruppo di amici solidale.

lunedì 27 marzo 2023
Davide Maria Zazzini
La Rivista del Cinematografo

Sergio (Edoardo Leo), Valeria (Milena Mancini) e Mia (Greta Gasbarri). Una famiglia come tante in un appartamentino di Piazzale della Radio (Roma). Padre ambulanziere premuroso, madre vitale e ancora più affettuosa, la giovane vive l'adolescenza in (apparente) spensieratezza: rossetto pesante e frangetta, i video di Tik Tok, la pizza e il sabato sera con l'amica del cuore, il liceo e la pallavolo. Vai alla recensione »

NEWS
[LINK] FESTIVAL
martedì 28 marzo 2023
Claudia Catalli

Un film doloroso, umano, tenero e raccapricciante al tempo stesso, angosciante come pochi nella sua screziata verosimiglianza. Presentato al Bif&st e da giovedì 6 aprile al cinema. Vai all'articolo »

TRAILER
mercoledì 8 marzo 2023
 

Regia di Ivano De Matteo. Un film con Edoardo Leo, Greta Gasbarri, Milena Mancini. Da giovedì 6 aprile al cinema. Guarda il trailer »

Con Greta Gasbarri nella parte di Mia
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati