Dizionari del cinema
Periodici (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 29 giugno 2016

Maria Grazia Cucinotta

Tutto merito di Troisi

46 anni, 27 Luglio 1969 (Leone), Messina (Italia)
occhiello
Che vuoi che ti portiamo da Parigi?
Brigitte Bardot.

dal film La seconda moglie (1998) Maria Grazia Cucinotta è Anna
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Maria Grazia Cucinotta

Papasso parla della sua opera prima Un giorno della vita.

Una favola sul cinema in un mondo che non c'è più

martedì 11 gennaio 2011 - Luca Marra cinemanews

Una favola sul cinema in un mondo che non c'è più Una favola sul cinema in un mondo che non c'è più”, così ama definire il suo film, Un giorno della vita, Giuseppe Papasso, documentarista al suo debutto con il cinema di finzione. La pellicola, presentata oggi alla Casa del Cinema di Roma, uscirà venerdì 14 gennaio con un cast che mescola bambini e attori di grande calibro: Maria Grazia Cucinotta, Alessandro Haber, Ernesto Mahieux, Pascal Zullino. Trenta le copie previste “Ma”, spiega Christian Lelli, uno dei produttori: “Miriamo a cinquanta. Riuscire a distribuire un film indipendente in questo periodo di cinepanettoni e blockbuster è stata per noi una sfida riuscita. Rispetto ai film economicamente più forti, proponiamo un'opera prima di cinema italiano”.

Le influenze
Film tricolore che non nasconde anche padri d'oltralpe: “Ho girato questo racconto ispirandomi alla Nouvelle Vague, in particolare a I 400 colpi di Truffaut” precisa Papasso “Ma anche a Peppone e don Camillo, il cinema di Tornatore e Io non ho paura di Gabriele Salvatores che mi ha influenzato nella scelta dei luoghi, come le campagne di Melfi. Inoltre, ho scelto il 1964 perché è un anno di grandi cambiamenti: muore Togliatti, vi è la massima diffusione delle sale parrocchiali e tra i fenomeni di costume c'è l'avvento del topless”. Anche se la fiaba di Papasso è ospitata in un tempo passato, per il regista qualcosa non è cambiato: “Un giorno della vita è anche la storia di un padre che impone la sua visione del mondo a un figlio. Una situazione che spesso si ritrovava e si ritrova nel sud Italia dove sognare era molto difficile. Sì, è arrivato il pc, però trovo ancora persone nel meridione che fanno le stesse cose, gli stessi ragionamenti di anni prima. Non sono né cambiati né cresciuti”.

Una madre anni '60
Meridionale come Papasso è Maria Grazia Cucinotta, la diva sicula interpreta la madre del piccolo protagonista, Matteo Basso: “Ho letto la sceneggiatura in un'ora, l'ho adorata perché è una favola semplice sulla più grande invenzione del mondo, il cinema. Nel film sono una madre anni '60, protettiva, che non entra mai in competizione col marito, ma si fa sentire al momento giusto. Oggi per fortuna le donne hanno raggiunto una parità sessuale, però se una donna vuole avere successo professionale deve rinunciare alla famiglia e, per me, è un prezzo troppo alto. Se vuoi essere una top manager devi scordarti della famiglia. Una battaglia persa”.


Aiutare le opere prime
Alessandro Haber ha il ruolo di un giornalista di provincia che racconterà la storia del protagonista. Attore navigato, Haber non esita mai a lanciarsi nelle opere prime: “Bisogna essere generosi con chi sogna. Lavorare nelle opere prime mi ricorda i miei esordi, e poi è facile recitare solo nei film di De Laurentiis che incassano comunque. Non faccio mai troppi calcoli. C'è gente, al contrario, che lo fa spesso. Vorrei vedere un Ghini, un Bentivoglio o un Rubini: facciano pure loro un film del genere”. L'attore bolognese si allarga poi al discorso sui tagli alla cultura, tema caldo di questi mesi: “Ho una provocazione: bruciamo un cinema o un teatro per salvarne cento. C'è bisogno di un gesto eclatante”. Maria Grazia Cucinotta prosegue: “Tutti i colleghi dicono che c'è crisi. Noi siamo la benzina del cinema e quindi, se è il caso, vanno accettati compensi più bassi, permettendo a tutta la macchina dello spettacolo di lavorare. Film a basso budget come questi, dove non dovete mettere le mani sulle orecchie dei vostri figli per non far loro ascoltare volgarità, dimostrano che le idee fanno sognare, non i soldi”.

Un invito a vedere il film
In conclusione, ogni membro del cast fa un invito a vedere il film e il premio per lo slogan più originale e ironico va ad Ernesto Mahieux: “Andate a vedere il film perché dimostra che i comunisti non mangiano i bambini”.

Intervista al regista Pasquale Falcone e al famoso dj Claudio Coccoluto.

Io non ci casco: Un sogno che diventa realtà

giovedì 27 novembre 2008 - Marianna Cappi cinemanews

Io non ci casco: Un sogno che diventa realtà “Questo non è un film. È un miracolo”. Esordisce in questo modo il regista Pasquale Falcone alla conferenza stampa di presentazione del suo ultimo lavoro, Io non ci casco, e racconta di un progetto nato tre anni e mezzo fa, senza nessuna garanzia di vedere la luce ma con la certezza che, se mai lo avrebbe girato, lo avrebbe fatto con dei veri liceali e non con degli attori di professione. Perché la storia di Marco, che viene investito mentre esce da scuola in motorino e cade in coma profondo alla vigilia dei suoi diciotto anni, è in realtà la storia di un gruppo di amici che attorno alla sua stanza di ospedale gravitano come attorno ad un fuoco e scoprono cosa vuol dire cominciare a vivere, proprio mentre uno di loro è fermo tra la vita e la morte. Falcone questo gruppo l’ha formato, in due anni di prove, entusiasmi e delusioni e, grazie all’intervento di Maria Grazia Cucinotta in veste di co-produttrice, è riuscito nel suo intento e ha portato “per la prima volta” sullo schermo dodici giovani nuovi volti e quello, noto ma su ben altre scene, del dj Claudio Coccoluto.

Babbo Natale non viene da Nord

* * * - -
(mymonetro: 3,01)
Un film di Maurizio Casagrande. Con Maurizio Casagrande, Anna-Lisa, Giampaolo Morelli, Milena Miconi, Eva Grimaldi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2015. Uscita 26/11/2015.

Nomi e cognomi

* * - - -
(mymonetro: 2,25)
Un film di Sebastiano Rizzo. Con Enrico Lo Verso, Maria Grazia Cucinotta, Marco Rossetti, Ninni Bruschetta, Dino Abbrescia.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2015. Uscita 14/05/2015.

Cam Girl

* * - - -
(mymonetro: 2,23)
Un film di Mirca Viola. Con Antonia Liskova, Alessia Piovan, Sveva Alviti, Ilaria Capponi, Marco Cocci.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2014. Uscita 22/05/2014. 14

La moglie del sarto

Un film di Massimo Scaglione. Con Maria Grazia Cucinotta, Marta Gastini, Alessio Vassallo, Ernesto Mahieux, Tony Sperandeo.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2012. Uscita 15/05/2014.

Epic - Il mondo segreto

* * * - -
(mymonetro: 3,19)
Un film di Chris Wedge. Con Beyoncé Knowles, Aziz Ansari, Colin Farrell, Josh Hutcherson, Amanda Seyfried.
continua»

Genere Animazione, - USA 2013. Uscita 23/05/2013.
Filmografia di Maria Grazia Cucinotta »

martedì 14 giugno 2016 - Il thriller psicologico del giovane Giuseppe Alessio Nuzzo con Francesco Montanari, Nicoletta Romanoff, Anna Safroncik e Maria Grazia Cucinotta.

Le due verità, il backstage

a cura della redazione cinemanews

Le due verità, il backstage

Altre news e collegamenti a Maria Grazia Cucinotta »
Babbo Natale non viene da Nord (2015) Nomi e cognomi (2015)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità