•  
  •  
Apri le opzioni

Anjelica Huston

Anjelica Huston è un'attrice statunitense, regista, doppiatrice vers. originale, produttrice, è nata il 8 luglio 1951 a Santa Monica, California (USA).
Nel 2005 ha ricevuto il premio come miglior attrice secondaria serie miniserie film tv al Golden Globes per il film Angeli d'acciaio. Dal 1986 al 2005 Anjelica Huston ha vinto 2 premi: Golden Globes (2005), Premio Oscar (1986). Anjelica Huston ha oggi 70 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Il nero si addice alla Huston

A cura di Fabio Secchi Frau

Le streghe di tutto il mondo, ammesso che esistano (ma esistono!), non potevano che essere meglio rappresentate sul grande schermo da lei, Anjelica Huston. Filiforme attrice, una vera e propria gatta o pantera di Hollywood (fate voi) che non a caso è stata legata al più diabolico di tutti i divi della città delle stelle: Jack Nicholson. Ci pare ancora di vederla in un abito nero lunghissimo che sembrava esserle stato cucito addosso, con dei lunghi guanti neri che inneggia a "estirpare la calamità dei bambini" da tutto il mondo, quando in Chi ha paura delle streghe? (1990) interpretava la loro regina. E come dimenticarla quando, sempre in abito nero, era la lugubre sposa e madre Morticia Addams nella pellicola La famiglia Addams (1991)? Come per il suo coniuge tarchiatello, Gomez, anche per noi è difficile resistere al fascino di questa interprete che potrebbe essere non proprio la madre, ma la zia di quelle dive seducenti e feline, ma soprattutto nere, come Angelina Jolie. Sempre attenta alla recitazione e ai sentimenti che traspaiono da ogni personaggio all'interno del quale si calza, Anjelica Huston è praticamente perfetta in ogni dannata parte che fa, in linea con il film, ma soprattutto ipnotizzante! Se il lutto si addiceva a Elettra, il nero fa lo stesso effetto per la Huston.

Figlia d'arte
Figlia del grande regista John Huston e della ballerina italiana Enrica Soma, sorella dello sceneggiatore Tony Huston e nipote del grandissimo attore Walter Huston, Angelica passa la sua infanzia in Irlanda, terra natia del padre, diplomandosi alla Kylemore Abby High School. Quando però la madre muore in un incidente stradale a soli 39 anni, l'intera famiglia si sposta negli Stati Uniti.

Debutto sul grande schermo
Anjelica comincia così a lavorare principalmente accanto al padre, debuttando in James Bond 007 - Casinò Royale (1967), regia corale di Val Guest, Ken Hughes, Joseph McGrath, Robert Parrish, Richard Talmadge e, dulcis in fundo, suo padre John Huston, cogliendo al volo l'occasione di lavorare accanto ad attori di spicco come Peter Sellers, Ursula Andress, David Niven, Orson Welles, Deborah Kerr, William Holden, Charles Boyer, George Raft e Jean-Paul Belmondo. A questo seguono altre parti nelle pellicole del padre (La forca può attendere e Di pari passo con l'amore e la morte, entrambe del 1969) e un Amleto (1969) con Anthony Hopkins.

Modella per Vogue, attrice in ascesa
Ma è stato dopo la relazione con il fotografo di moda Bob Richardson, agli inizi degli Anni Settanta, che la Huston è diventata anche modella, soprattutto per la rivista VOGUE. Impegno che la costringerà a stare lontana dal set per diversi anni, ma anche a frequentare alcuni corsi di recitazione (nel contempo) e ad allacciare una relazione sentimentale con Jack Nicholson. I due reciteranno insieme in: Qualcuno volò sul nido del cuculo (1975) di Milos Forman, con Danny DeVito; Gli ultimi fuochi (1976) di Elia Kazan, con Robert De Niro, Robert Mitchum e Jeanne Moreau; e Il postino suona sempre due volte (1981).
Dopo aver preso parte a qualche episodio di Laverne & Shirley (1982-1983), affianca Max von Sydow nel film di fantascienza I pirati dello spazio (1984), poi ritorna davanti alla cinepresa del padre e di nuovo accanto a Jack Nicholson ne L'onore dei Prizzi (1985) come oscura e sordida nemica sentimentale di Kathleen Turner, che le farà aggiudicare l'Oscar come miglior attrice non protagonista. Diretta per ben due volte da Francis Ford Coppola che l'ha voluta prima per Captain EO (1986) e poi per il toccante ed edificante Giardini di pietra (1987), è una dei protagonisti della pellicola paterna The Dead - Gente di Dublino(1987).
Nel 1988, affianca Robert Mitchum in Mr. North (1988), poi interpreta la giovane sopravvissuta ai campi di sterminio, Tamara, in Nemici - Una storia d'amore(1989), ricevendo la sua seconda nomination dall'Academy come miglior attrice non protagonista. Si mette al servizio di Woody Allen in Crimini e misfatti(1989) e Misterioso omicidio a Manhattan (1993), poi diventa membro della giuria del Festival di Cannes '90. Rifiuta, clamorosamente, la parte di Annie Wilkers in Misery non deve morire (1990), che andrà a Kathy Bates, premiata poi proprio con l'Oscar.
Altra interpretazione eccellente, quella di una giocatrice d'azzardo immischiata con il racket di Baltimora, la fa per la pellicola Rischiose abitudini (1990), che le frutterà la terza candidatura all'Oscar ma nella categoria miglior attrice. Nel 1992, arriva finalmente il matrimonio con il famoso scultore Robert Graham Jr.; un anno dopo è già pronta a tornare a lavoro, accanto a Richard Gere nel film tv Il grande gelo (1993), poi viene diretta da Sean Penn in 3 giorni per la verità(1995), ritrovando nel cast il suo ex compagno Nicholson.

Dietro la macchina da presa
L'esperienza con Penn la entusiasma tanto da voler provare anche lei il grande salto dietro la macchina da presa, firmando una storia di abusi sessuali Bastard Out of Carolina (1996) con Jennifer Jason Leigh, Jena Malone, Dermot Mulroney e Christina Ricci. Ci riproverà con un discreto successo e una notevole classe firmando La storia di Agnes Browne (1999) e il film tv Riding the Bus with My Sister (2005).

Ultimi successi, sul grande e sul piccolo schermo
Anche membro della giuria di Venezia, diventa la matrigna di Cenerentola nel fiabesco La leggenda di un amore - Cinderella (1998) con Jeanne Moreau, poi affianca Nick Nolte nel film drammatico The Golden Bowl (2000) di James Ivory. Ma nonostante le performances in profumo di Oscar, nonostante la grande versatilità di questa grande (e sottovalutata) attrice di Hollywood che oggi come oggi si vede costretta ad accettare anche semplici caratterizzazioni negative, la migliore interpretazione della Huston rimane quella per I Tenenbaum (2001) di Wes Anderson, accanto a Gene Hackman, Gwyneth Paltrow, Ben Stiller, Luke e Owen Wilson, Bill Murray e Danny Glover. Il ruolo è quello della matriarca di una sgangherata e bizzarra famiglia newyorkese, l'archeologa Etheline Tenenbaum, madre di tre ex piccoli geni, oggi degli emeriti perdenti! Il risultato è esaltante.
Nel 2002, viene diretta da Clint Eastwood in Debito di sangue, poi diventa la severa direttrice di un asilo d'elite in L'asilo dei papà (2003) con Eddie Murphy, ma vincerà il Golden Globe come miglior attrice non protagonista per il film tv Angeli d'acciaio (2004), infine affianca Bill Murray ne Le avventure acquatiche di Steve Zissou (2005), John Malkovich in Art School Confidential (2006), le sorelle Duff in Material Girls e Terence Stamp in These Foolish Things (2006).
Dopo aver girato alcune commedie in veste di attrice (Il treno per Darjeeling, Soffocare, La fontana dell'amore) e di doppiatrice (Spirit of the forest, Trilli e il tesoro perduto) recita anche in serie tv di successo come Medium e Smash. Nel 2012 torna sul grande schermo, affrontando il genere drammatico, in 50 e 50, nel quale affianca i giovani attori Joseph Gordon-Levitt e Anna Kendrick.

Ultimi film

Focus

News

Una rilettura non convenzionale della storia del cinema.
Riflettori puntati sulla figura della madre apparsa sul grande schermo.
Dietro l'apparente laidezza, l'opera prima di Clark Gregg nasconde profondità e dramma umano.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati