•  
  •  
Apri le opzioni

Diane Kruger

Diane Kruger (Diane Heidkrueger) è un'attrice tedesca, è nata il 15 luglio 1976 a Hildesheim (Germania). Oggi al cinema con il film Secret Team 355 distribuito in 106 sale cinematografiche.
Nel 2017 ha ricevuto il premio come miglior attrice al Festival di Cannes per il film Oltre la Notte. Diane Kruger ha oggi 45 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

La donna più bella del mondo

A cura di Fabio Secchi Frau

Innamoramento della bellezza. Nell'interminabile partita che il cinema hollywoodiano gioca con i suoi miti, l'innamoramento per la bellezza continua a rappresentare un punto di non ritorno per i personaggi che respirano affannosamente nelle trame cinematografiche. È un momento in cui si vorrebbe scendere a patti, ma in cui si finisce per perdere la maschera, mostrando all'altro le proprie debolezze e paure. La centralità di Diane Kruger, che di teste - cinematograficamente parlando - ne ha fatte perdere tante (da Orlando "Paride" Bloom a Josh Hartnett), sta proprio in questo: nel sapersi collocare a un livello estetico di bellezza assoluta in un mondo che ha perso tutti gli altri significati di bellezza.

Self-made Girl
Nessuno della sua famiglia aveva mai avuto una carriera legata all'arte: lei è stata la prima. Ha cominciato con le lezioni di danza a tre anni, ma non perché si sentisse dentro la voglia di ballare, il motivo era un altro e tutt'altro che passionale: sua madre lavorava e non poteva occuparsi di lei, il pomeriggio. Eppure la stoffa c'è. A 11 anni Diane si trasferisce a Londra, ammessa alla scuola del Royal Ballet. Disgraziatamente, un incidente al ginocchio a quattordici anni le impedirà per sempre di ballare. Con un groppo alla gola torna in Germania, dove nel 1992, partecipa a un concorso dell'agenzia Elite per le ragazze di 15 anni. Diane vince il concorso e comincia, firma un contratto con l'agenzia di moda più 'in' del mondo e trasloca a Parigi. Sfilerà con il suo vero nome e farà della capitale francese la sua casa, vivendoci per ben 9 anni.

La fama
Per tutti gli anni Novanta, il suo fisico rimane filiforme e il suo sguardo azzurro si dirige verso gli obiettivi dei fotografi più noti del mondo, conquistando copertine sopra copertine. Qualcuno comincia a sussurrarle che con un corpo e un volto come il suo dovrebbe fare cinema. Improvvisamente, il cuore di Diane comincia a battere più forte. È forse quella la sua passione? Anche se timorosa di passare per l'ennesima modella che si ostina a fare cinema e recita da cani, partecipa, nel 1997, al provino de Il quinto elemento di Luc Besson. La parte andò a Milla Jovovich, ma Besson la esortò a continuare se pensava veramente che quella sarebbe stata la sua strada. Così, Diane si iscrive a una scuola di recitazione, cambia il suo cognome in un più pronunciabile "Kruger" e riesce a muovere i suoi primi passi a teatro.

Dalle copertine alle locandine
Il cinema francese, che di estetica se ne intende, l'adotta - così come ha adottato un'altra attrice straniera con passato da modella, la nostra Monica Bellucci -, e offre a Diane la possibilità di debuttare sul piccolo schermo nella serie tv Duelles (2000) di Laurence Katrian. L'esordio sul grande schermo arriva invece due anni più tardi con The Piano Player (2002) di Jean-Pierre Roux, accanto a Dennis Hopper e Christopher Lambert.
Sceglie film con un budget molto ridotto, ma buoni per qualità. Così, un giorno, si ritrova sul set di Mon idole (2002) di Guillaume Canet, artista a tutto tondo della settima arte, e si innamora di questo attore, regista e sceneggiatore, sposandolo (anche se poi divorzieranno nel 2006). Dopo Autoreverse (2003) di Cédric Klapisch, viene insignita del Premio Chopard come rivelazione femminile e, in un attimo, tutti gli occhi del mondo sono puntati su di lei, compresi quelli di Hollywood.

Hollywood
L'America la chiama a gran voce e, a chiamata, la Kruger risponde. Entra nel cast dell'avventuroso Il mistero dei Templari (2004) di Jon Turteltaub (e nel suo seguito Il mistero delle pagine perdute del 2007) accanto a Nicolas Cage, Jon Voight e Harvey Keitel, una sorta di nuovo Indiana Jones del Duemila e si fa apprezzare per le sue doti recitative, ma ancora di più per la sua bellezza, tanto da essere spinta fra le braccia di Orlando Bloom nel kolossal di Wolfgang Petersen Troy (2004), per il quale ruolo della donna più bella del mondo, la mitologica Elena di Troia, ha dovuto ingrassare di 5 chili.
Quasi come ricalcato dalla mano del destino con la cartacarbone, riprende il ruolo che fu di Monica Bellucci nel remake americano de L'appartamento, intitolato Appuntamento a Wicker Park (2004), assieme a Josh Hartnett, Rose Byrne e Matthew Lillard. Tornata in Francia, entrerà nella pellicola nominata all'Oscar come miglior film straniero Joyeux Noël - Una verità dimenticata dalla storia di Christian Carion, poi con i soldi messi da parte finanzia la pellicola Frankie (2005) di Fabienne Berthaud, dove lei recita come protagonista. si aggiunge poi di: Io e Beethoven (2006) di Agnieszka Holland, Il colore della libertà - Goodbye Bafana (2007) di Bille August e The Hunting Party (2007) con Richard Gere. Veste i propri panni, quelli di celebrità tedesca, in Bastardi senza Gloria (2009) e torna al fianco dell'ex marito Canet ne L'affaire Farewell (2009). Il 2010 la vede in Mr. Nobody, con Jared Leto, ma per il ritorno alle grandi sale occorre aspettare il 2011: è sua la parte di protagonista femminile in Unknown - Senza Identità. Nel 2012 è nel cast tutto al femminile di Les adieux à la reine di Benoît Jacquot (insieme a Léa Seydoux e Virginie Ledoyen) ed è la giornalista protagonista di Special Forces - Liberate l'ostaggio, oltre che protagonista della commedia francese Un piano perfetto. Nel 2017 lavora con Fatih Akin in Oltre la notte, recitando (in tedesco, sua lingua) nei panni di una donna che ha perso il compagno e il figlio in un attentato. Il ruolo le vale il premio come migliore attrice al Festival di Cannes 2017.
In seguito la vedremo in Benvenuti a Marwen, The Operative - Sotto copertura e Secret Team 355.
Al suo volto e al suo corpo va l'incarico di dire quello che le parole non riescono a dire. Alla sua immagine di donna dalla bellezza sublime, soprattutto nei film che vengono dagli States, è affidato il compito di farsi metafora di un mistero che neppure le elucubrazioni più approfondite riescono a cogliere. Come se neppure il più abile degli sceneggiatori potesse trasformare in battute quello che il suo volto riesce ad accendere nell'animo umano.

Ultimi film

Azione, Thriller - (USA - 2021), 122 min.
Documentario, (USA - 2019), 103 min.
Biografico, (USA - 2018), 116 min.

Focus

INCONTRI
venerdì 18 febbraio 2011
Giovanni Bogani

BERLINO. Nel gelo sopra Berlino, Diane Kruger ha un vestito color primavera. Buon segno. Una nuvoletta color pesca sotto un cielo color acciaio Krupp. Il film che il pubblico della Berlinale ha appena visto – e di cui lei è protagonista, insieme a Liam Neeson – è Unknown di Jaume Collet-Serra. Provate a mescolare Intrigo internazionale di Hitchcock con The Bourne Identity, e due spruzzi di Memento, shakerate bene, e più o meno avrete avuto un'idea del film

GALLERY
venerdì 3 aprile 2009
Marlen Vazzoler

Sono uscite delle nuove immagini promozionali del film sulla seconda guerra mondiale diretto da Quentin Tarantino, Bastardi senza gloria. Mentre i tedeschi occupano la Francia Shosanna Dreyfus (Melanie Laurent) assiste all'esecuzione della sua famiglia per mano del colonnello nazista Hans Landa (Christoph Waltz). La donna riesce miracolosamente a fuggire a Parigi dove assume una nuova identità come proprietaria e operatrice di un cinema

INCONTRI
lunedì 3 settembre 2007
Tirza Bonifazi Tognazzi

L'incontro Tra tutti gli attori giunti al Lido per promuovere film sulla guerra - in Iraq come in Bosnia - Richard Gere è quello che appare più sereno nelle vesti di divo impegnato pubblicamente in una causa politica. Eppure difende a spada tratta anche i colleghi, dicendo che in America parte della comunità artistica, sin dagli anni '30, '40, si è mossa per portare all'attenzione del pubblico temi scottanti, prendendo parte a dimostrazioni e quant'altro

News

Regia di Yuval Adler. Un film con Diane Kruger, Martin Freeman, Cas Anvar, Werner Daehn, Liron Levo. Ora disponibile in...
Stasera con Italian Gangster si inaugura la Sala Web.
I grandi protagonisti di oggi, Kiarostami, Resnais e Sang-soo.
Le foto della giornata inaugurale del Festival.
Da Stéphane Rybojad, un lavoro impregnato di temi tristemente attuali.
Dopo gli applausi per Clooney, oggi è il giorno di Madonna e Polanski.
E oggi è la volta di Nanni Moretti con il suo Habemus Papam.
Il film iraniano vince l'Orso d'Oro alla 61. edizione della Berlinale.
Diane Kruger e Jaume Collet-Serra raccontano le riprese di Unknown.
Assegnati i primi premi della 63° edizione.
Tutti i protagonisti della notte degli Oscar.
Premiati Diane Kruger e Danny DeVito.
In una serata ricca di sorprese, delusione per Baaria di Tornatore.
Ecco i vincitori dell'ultima edizione.
Quentin Tarantino uccide Hitler e brucia la storia del cinema dentro una sala d'essai e a capo di un esercito di...
Esce Il Messaggero e si piazza subito al primo posto, come pure Tarantino in America.
Uscito un nuovo poster di Brad Pitt aka il tenente Aldo Raine.
Il produttore parla del rumor sui tagli e sul prequel del film.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati