•  
  •  
Apri le opzioni

Antonio Catania

Antonio Catania è un attore italiano, è nato il 1 gennaio 1952 ad Acireale (Italia).
Nel 1999 ha ricevuto il premio come miglior attore non protagonista al Nastri d'Argento per il film La cena. Antonio Catania ha oggi 70 anni ed è del segno zodiacale Capricorno.

Un attore di spicco nel nuovo cinema italiano

A cura di Matteo Treleani

Personaggio di primo piano nel panorama del nuovo cinema italiano, Antonio Catania si è fatto conoscere poco alla volta, inizialmente come caratterista nei ruoli grotteschi che gli riservava Salvatores, poi, e sempre di più, con pellicole di tutti i generi, dalla commedia al noir, alle rivisitazioni d'autore.

Catania + Salvatores
Nel '68 dal paesino nella provincia catanese di Acireale, Antonio Catania si è trasferito a Milano. Studia filosofia alla Statale e si diploma nel '75 alla Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi. Dal '75 inizia a lavorare al Teatro dell'Elfo, nel gruppo Comedians, dove incontra Gabriele Salvatores. Sarà proprio con Salvatores il primo ruolo cinematografico in Kamikazen - Ultima notte a Milano (1987). Il che non gli impedisce di continuare una seria carriera teatrale con tournee in tutta Italia. Il ruolo della vita è quello di Mediterraneo (1991), film premio Oscar: è il pilota un po' cialtrone Carmelo La Rosa, personaggio che gli resterà incollato a lungo. Catania è ormai l'attore di Salvatores, riappare nei panni del commissario assassinato in Puerto Escondido (1992) e in Sud (1993), mentre è l'evaso sotto l'eclisse di sole di Mille bolle blu (1993) di Leone Pompucci, con il quale lavorerà ancora in Camerieri (1995).
Ma nella sua carriera ci sono anche Davide Ferrario che lo dirige in Anime fiammeggianti (1994), Giuseppe Piccioni (Cuori al verde, 1996), Antonello Grimaldi (Il cielo è sempre più blu, 1996) e anche Mazzacurati che lo vuole in Vesna va veloce (1996). Catania appare sempre in ruoli di secondo piano, da caratterista, personaggi stravaganti e smargiassi, parti "che possono diventare una gabbia sempre più stretta" e da cui ha tentato spesso di uscire.
Nel '97 è finalmente uno dei protagonisti in Il carniere di Maurizio Zaccaro, nei panni di uno dei tre amici giunti in Jugoslavia per una battuta di caccia e ritrovatisi in piena guerra. Parte che gli varrà ottimi commenti da parte di una critica che ha bisogno di un ruolo di primo piano per accorgersi di lui. Ormai l'attore di Salvatores è svezzato e presente in varie produzioni: sempre nel '97 in La classe non è acqua, In barca a vela contromano e in Cuba libre - Velocipedi ai tropici. Non manca, in ogni modo, nel successivo film di Salvatores: il fantascientifico Nirvana (1997).

Anche con Aldo, Giovanni e Giacomo
. Nel '98 sarà Ettore Scola a volerlo, nel ruolo del Mago Adam in La cena, che gli vale un Nastro D'Argento da attore non protagonista insieme al resto del cast. Sempre del '98 è l'inizio della proficua collaborazione con Aldo, Giovanni e Giacomo, amici di vecchia data, almeno dai primi tempi dello Zelig di Milano. Reciterà in Così è la vita, Chiedimi se sono felice (2000) e in La leggenda di Al, John e Jack (2002). Ben amato dai comici italiani, come dimostreranno le successive interpretazioni in Ogni lasciato è perso (2001, esordio sul grande schermo di Chiambretti) e Bimba, (2001) di Sabina Guzzanti. Catania sarà inoltre presente nei lavori della maggior parte dei più interessanti autori del cinema italiano contemporaneo. Per Enzo Monteleone è il Sostituto Procuratore di Ormai è fatta! (1999); per Silvio Soldini in Pane e tulipani (2000) interpreta il marito di Rosalba, che prima la dimentica in autogrill, poi, sconsolato dalla sua mancanza, non fa che cercarla. Sempre nel 2000 è il commissario di Qui non è il paradiso del bravo Gianluca Maria Tavarelli. Ma aveva partecipato anche in Besame Mucho (1998), Asini (1999), Guarda il cielo: Stella, Sonia, Silvia (2000) e Ribelli per caso (2001).

Altri ruoli
Catania sarà poi protagonista di Come si fa un martini (2001) film di Kiko Stella tratto da un racconto di Marina Mizzau. Appare ancora in Il consiglio d'Egitto di Emidio Greco (una delle poche pellicole italiane in costume che valgano la pena di essere ricordate negli ultimi anni). Con Verdone, Margherita Buy e Anita Caprioli è sotto analisi nel ritorno alla commedia corale dello stesso Verdone: Ma che colpa abbiamo noi (2002). Sempre più apprezzato, nel 2003 Catania partecipa al film di Pasquale Scimeca, Gli indesiderabili, a Segreti di stato di Paolo Benvenuti e a Il segreto del successo di Massimo Martelli. Nel 2004 è di nuovo con Verdone in L'amore è eterno finché dura, poi accanto a Claudio Bisio nel noir La cura del gorilla, e sempre nel 2006 sarà in Liscio di Claudio Antonini e 4-4-2, commedia calcistica di Claudio Cupellini. Nel 2007 è in un altro noir all'italiana, Notturno Bus e nell'impegnato, e trasmesso in televisione, Viaggio in Italia - una favola vera. Nel 2009 è in Diverso da chi? di Umberto Carteni.
Di tutto rilievo sono infatti i suoi ruoli televisivi: dagli esordi con Zanzibar e Disokkupati agli attuali Il giudice Mastrangelo e l'interessantissimo e sperimentale Boris, serie tv in cui si racconta la messa in scena di una serie tv, ed al relativo Boris - Il Film, del 2011. Nello stesso anno è nel cast di altre due commedie: Bar Sport, nella quale viene ancora una volta diretto da Massimo Martelli, e La peggior settimana della mia vita, dove recita accanto a Cristiana Capotondi e Fabio De Luigi. L'anno dopo partecipa anche al seguito Il peggior Natale della mia vita e nel 2013 è protagonista de Il pasticciere di Luigi Sardiello. Tra gli ultimi film interpretati troviamo Belli di papà di Guido Chiesa, Loro chi? e la commedia di Emilio Briguglio Una nobile causa.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2021), 90 min.
Drammatico, (Italia - 2021), 106 min.
Drammatico, (Italia - 2020), 94 min.
Biografico, (Italia - 2019), 112 min.
Commedia, (Italia - 2018), 102 min.

Focus

TELEVISIONE
venerdì 8 gennaio 2010
Alessandra Giannelli

Il poliziesco si rinnova Prodotto di punta, di questo nuovo anno, per Canale 5 è una fiction che vede protagonista il noto, e amato, Claudio Amendola, desideroso di proporsi in nuove vesti rispetto al "familiare" Giulio Cesaroni. 12 episodi per 6 serate, da venerdì 8 gennaio, questi i numeri di Tutti per Bruno. Presentata dallo stesso protagonista, impegnato in questi giorni sul set de I Cesaroni (la nuova serie andrà in onda tra un anno circa), che, in termini entusiastici, racconta del suo personaggio, il poliziotto Bruno Miranda, un tipo divertente, caratteristica dell'intera serie

I film più famosi

Commedia, (Italia - 2008), 102 min.
Commedia, (Italia - 2007), 104 min.
Commedia, (Italia - 1991), 100 min.
Commedia, (Italia - 2018), 102 min.
Commedia, (Italia - 2015), 95 min.
Commedia, (Italia - 2000), 105 min.

News

Le foto di La peggior settimana della mia vita, con De Luigi, Capotondi e Siani.
Dopo il successo in TV, esce in sala Boris, la fuoriserie tutta italiana.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati