Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 16 febbraio 2020

Matthew McConaughey

Come farsi sedurre in 10 secondi

Nome: Matthew David McConaughey
50 anni, 4 Novembre 1969 (Scorpione), Uvalde (Texas - USA)
occhiello
"... troveremo una soluzione ... l'abbiamo sempre fatto"
dal film Interstellar (2014) Matthew McConaughey  Cooper
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Matthew McConaughey
SAG Awards 2015
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film True Detective di Cary Joji Fukunaga, John Crowley, Justin Lin, Jeremy Saulnier, Daniel Attias, Janus Metz Pedersen, Jeremy Podeswa, Miguel Sapochnik, Daniel Sackheim

SAG Awards 2014
Nomination miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

SAG Awards 2014
Premio miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Golden Globes 2014
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Golden Globes 2014
Premio miglior attore in un film drammatico per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Premio Oscar 2014
Nomination miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Premio Oscar 2014
Premio miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Critics Choice Award 2014
Nomination miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Critics Choice Award 2014
Premio miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée

Critics Choice Award 2013
Nomination miglior attore non protagonista per il film Magic Mike di Steven Soderbergh

Roma Film Festival 2013
Premio miglior attore per il film Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée



Il film, in concorso, tra i più applauditi dall'inizio della Mostra.

Killer Joe, ecco la cenerentola secondo Friedkin

giovedì 8 settembre 2011 - Ilaria Ravarino cinemanews

Killer Joe, ecco la cenerentola secondo Friedkin «Un trionfo», «IL film», «Meriterebbe una sezione a parte». A giudicare dai commenti entusiasti della stampa all’uscita dalla proiezione mattutina, Killer Joe di William Friedkin, in concorso oggi alla Mostra, ha ricevuto l’accoglienza più calorosa e beneaugurante del festival. Applauso lunghissimo, con tanto di urletti entusiasti, per una pellicola violenta e politicamente scorretta, con Matthew McConaughey nel ruolo di un assassino psicopatico che, secondo i rumors più caldi del Lido, l’avrebbe già lanciato in vetta alla rosa dei papabili per la Coppa Volpi. Ispirato a una pièce del premio Pulitzer Tracy Letts, il film è stato presentato oggi da un Friedkin più che su di giri, che accompagnato dallo sceneggiatore Tracy Letts, dal produttore Nicolas Chartier e dall’attore Emile Hirsch, sembrava voler fare le prove generali per il discorso del Leone. Continua »

Arrivano in sala le ex furiose e "spettrali" di Mark Waters, esperto della commedia romantica metafisica.

La rivolta delle ex: lo sport preferito dagli uomini

giovedì 2 luglio 2009 - Marzia Gandolfi cinemanews

La rivolta delle ex: lo sport preferito dagli uomini La rivolta delle ex si inserisce senza grande originalità ma con qualche buona risata dentro un genere pienamente codificato: viaggi metafisici, fantasmi o angeli sospesi tra il mondo dei vivi e quello dei morti, incaricati molto spesso di saldare i conti con chi li ha privati della vita (o dell'amore) o di stabilire un ultimo contatto con i propri amati prima di lasciarli andare per sempre. Se solo fosse vero, P.S. I love you o La sposa fantasma, copie degradate di un modello alto (Always), sono in un certo senso malinconiche commedie romantiche, in cui i protagonisti attraversano il loro passato, facendosi visitatori della propria giovinezza, del proprio matrimonio o dei propri errori. Con l'aiuto di tre fantasmi e uno zio redivivo, che produce un'immagine perfetta di amoralità lastricata di buone intenzioni ed è interpretato con colpevole ipocrisia da Michael Douglas, lo sciupafemmine di Matthew McConaughey conduce se stesso nella ritrovata infanzia, adolescenza e prima giovinezza dentro un corpo solido e adulto. Data l'opportunità riparatrice e forte dell'esperienza e della memoria, il protagonista della Rivolta delle ex affronta il suo viaggio trascendente per sfuggire la solitudine (a cui si sta condannando col suo comportamento sconsiderato) e per fare sì che le cose vadano diversamente da come sono andate. È a partire da queste premesse che si sviluppa la commedia sentimentale di Mark Waters, già creatore del fantasma di Reese Witherspoon, ossessionato dalla pulizia, dal suo appartamento e dal reale Mark Ruffalo. Concepito secondo una struttura circolare, si apre con un matrimonio da fare e si chiude con un matrimonio celebrato e un amore finalmente realizzato, La rivolta delle ex è una semplificazione della formula romantica che fa pienamente sua l'estetica blockbuster. Protagonista, biondo e strafottente, è il texano Matthew McConaughey, interprete di bell'aspetto e di belle speranze, ridotto a corpo da esibire dalle leggi del mercato hollywoodiano. Marlboro man ipervitaminizzato è lo "sport" preferito dalle donne ordinarie (nel 2008 People lo ha eletto l'uomo più sexy del pianeta) e da quelle straordinarie (Kate Hudson, Jennifer Lopez, Kate Beckinsale, Sara Jessica Parker) che lo esibiscono, col sorriso irresistibile e la mise nude look, in commedie pseudosofisticate. L'irruenza e la tracotanza del suo personaggio troveranno moderazione e soddisfazione questa volta tra le braccia di Jennifer Garner, ragazza della porta accanto che ha lasciato nel suo cuore palpabili tracce ma che non riesce a sopraffare o anche solo a ridurre di scala la centralità di McConaughey, insolente e luminoso, autentica bellezza per donne in cerca di piacere e disimpegno, che irrompe sullo schermo sfrontato e si vende, preferibilmente nudo.

Matthew ha passato l'inizio della sua carriera a scacciare l'ombra del mito. Sembra esserci riuscito.

5x1: McConaughey, nuovo Paul Newman

martedì 30 giugno 2009 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: McConaughey, nuovo Paul Newman Saluterò questo giorno con l'amore nel cuore. È uno dei versi più significativi del libro "Il più grande venditore del mondo" di Og Mandino, un best seller da oltre 50 milioni di copie nel mondo, che dal 1968, anno della sua pubblicazione, ha cambiato, a torto o a ragione, la vita di milioni di persone. Anche la vita di Matthew McConaughey è stata cambiata dal libro di Mandino, come orgogliosamente scrive nel suo sito ufficiale, in cui mancano, però, i riferimenti a quando fu beccato suonare nudo i bongos nel giardino di casa sua, insieme all'amico del cuore Cole Hauser (il cui bisnonno ha fondato la Warner bros), completamente fatto di marijuana. Sarà per questo che il sito ufficiale di Matthew accompagna la navigazione con una continua litania di musica reggae. Così, tra uno scandalo e l'altro e, soprattutto, tra una pubblicità di D&G e l'altra (l'ultima ancora non smette di andare in onda, mostrando i pettorali di Matthew inondati dei flash dei fotografi), McConaughey sembra aver scelto la propria dimensione artistica: infatti, all'epoca di Contact ed EDtv era contesto dalla produzioni a "big budget" e sembrava non ci potessero essere limiti a dove poteva arrivare questo texano dallo sguardo di ghiaccio. Qualcuno disse che era il nuovo Paul Newman. Passato quasi un decennio, il vero Newman non c'è più, ed anche il nuovo ha perso la strada. McConaughey passa da una commediola all'altra, in cui interpreta sempre lo stesso personaggio: uno sciupafemmine incallito che trova, donna dopo donna, la retta via. Così accade con La rivolta delle ex, in cui addirittura si è scomodato Charles Dickens per far capire a Matthew quello che suo padre gli ripeteva fin da bambino: "never lie and respect woman", non mentire mai, rispetta le donne. Chissà se c'è scritto anche questo ne "Il più grande venditore del mondo".

Serenity - L'Isola dell'Inganno

Serenity - L'Isola dell'Inganno

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,69)
Un film di Steven Knight. Con Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Djimon Hounsou, Diane Lane, Jason Clarke.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2019. Uscita 18/07/2019.
Cocaine - La Vera Storia di White Boy Rick

Cocaine - La Vera Storia di White Boy Rick

* * * - -
(mymonetro: 3,17)
Un film di Yann Demange. Con Matthew McConaughey, Richie Merritt, Bel Powley, Jennifer Jason Leigh, Brian Tyree Henry.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2018. Uscita 07/03/2019.
Friedkin Uncut - Un Diavolo di Regista

Friedkin Uncut - Un Diavolo di Regista

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Francesco Zippel. Con Quentin Tarantino, Matthew McConaughey, Wes Anderson, Juno Temple, Gina Gershon.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2018. Uscita 05/11/2018.
La torre nera

La torre nera

* * - - -
(mymonetro: 2,17)
Un film di Nikolaj Arcel. Con Idris Elba, Katheryn Winnick, Matthew McConaughey, Claudia Kim, Jackie Earle Haley.
continua»

Genere Fantasy, - USA 2017. Uscita 10/08/2017.
Gold - La grande truffa

Gold - La grande truffa

* * * - -
(mymonetro: 3,28)
Un film di Stephen Gaghan. Con Matthew McConaughey, Edgar Ramirez, Bryce Dallas Howard, Macon Blair, Adam LeFevre.
continua»

Genere Avventura, - USA 2016. Uscita 04/05/2017.
Filmografia di Matthew McConaughey »

giovedì 23 gennaio 2020 - Il weekend potrebbe spingere i due youtubers fino ai 10 milioni di incasso. Completano il podio Piccole donne e Tolo tolo

Fenomeno Me contro te: il film già visto da oltre un milione di spettatori

Andrea Chirichelli cinemanews

Fenomeno Me contro te: il film già visto da oltre un milione di spettatori Me contro te Il film - La vendetta del Signor S domina e sfiora i 400mila euro, arrivando a un totale di 6,6 milioni di euro e avvicinandosi ad un weekend che potrebbe spingere il film fino a 10 milioni di euro. Il dato delle presenze durante la settimana è impressionante (solo ieri ben 74mila).

Non cambia il resto della classifica con Piccole donne (guarda la video recensione) che viaggia su ottime medie per sala e resta al secondo posto con altri 157mila euro e un totale oramai prossimo ai 4 milioni. Completa il podio Tolo Tolo (guarda la video recensione), che ottiene altri 128mila euro per un totale di 44,7 milioni. 
 

Bene anche Hammamet (guarda la video recensione), che incassa altri 107mila euro e sale a 4,7 milioni. Per Favino sarà un miglioramento rispetto a Il traditore (che chiuse con 4,8 milioni) e con questo dovrebbe arrivare almeno a 5 milioni nel weekend. 
Andrea Chirichelli, MYmovies.it
Incasso identico, 99mila euro, per Richard Jewell (guarda la video recensione) e Jojo Rabbit (guarda la video recensione), arrivati rispettivamente a 1,4 e 1 milione di euro. In coda 18 regali (guarda la video recensione) ottiene 52mila euro per un totale di 2,7 milioni e resistono, almeno fino a oggi, i natalizi La dea fortuna (guarda la video recensione), arrivato a 7,8 milioni (terzo miglior incasso di sempre per Ozpetek) e Jumanji - The Next Level (guarda la video recensione), che passa i 12 milioni. Ultimo posto per The Lodge (guarda la video recensione). 

Da oggi in sala arriva 1917, che dovrebbe fare bene assieme a Figli con la coppia Valerio Mastandrea/Paola Cortellesi.

Il box office italiano viaggia a cifre record rispetto a gennaio 2019 (già superati gli spettatori totali del mese dell’anno scorso con una settimana di anticipo). 

BOX OFFICE MONDO
Due i film forti in arrivo questo weekend negli USA: The Gentlemen e The Turning. Il primo rappresenta il ritorno di Guy Ritchie in cabina di regia, dopo l’incredibile successo di Aladdin (guarda la video recensione), che ha sbancato il box office l’anno scorso con oltre 1 miliardo di dollari di incasso globale.

The Gentlemen ha ovviamente ben altre aspettative e i benchmark di riferimento sono King Arthur (guarda la video recensione), Operazione U.N.C.L.E. e Snatch, che hanno incassato una cinquantina di milioni negli USA e più di 100 in tutto il mondo. Il film potrebbe segnare la riscossa per Matthew McConaughey, che negli ultimi tempi ha inanellato un flop dopo l’altro (Serenity, Cocaine - La vera storia di White Boy Rick, The Dark Tower, Gold, Free State of Jones, La foresta dei sogni) e non trova un grande successo commerciale dai tempi di Interstellar.

The Turning è invece il secondo horror del 2020 dopo The Grudge, che ha incassato poco più di 20 milioni. 

Box Office Italia di mercoledì 22 gennaio 2020
1. Me contro Te Il Film - La vendetta del Signor S: Euro 394.613
2. Piccole donne: Euro 157.243
3. Tolo Tolo: Euro 128.591
4. Hammamet: Euro 107.573
5. Richard Jewell: Euro 99.859
6. Jojo Rabbit: Euro 99.095
7. 18 regali: Euro 52.367
8. La Dea Fortuna: Euro 24.586
9. Jumanji - The Next Level: Euro 21.711
10. The Lodge: Euro 19.375
 

Altre news e collegamenti a Matthew McConaughey »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità