La torre nera

Film 2017 | Fantasy +13 95 min.

Titolo originaleThe Dark Tower
Anno2017
GenereFantasy
ProduzioneUSA
Durata95 minuti
Regia diNikolaj Arcel
AttoriIdris Elba, Katheryn Winnick, Matthew McConaughey, Claudia Kim, Jackie Earle Haley Abbey Lee, Nicholas Hamilton, Alex McGregor, Fran Kranz, Jose Zuniga, Tom Taylor, Michael Barbieri, Karl Thaning.
Uscitagiovedì 10 agosto 2017
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,20 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Nikolaj Arcel. Un film con Idris Elba, Katheryn Winnick, Matthew McConaughey, Claudia Kim, Jackie Earle Haley. Cast completo Titolo originale: The Dark Tower. Genere Fantasy - USA, 2017, durata 95 minuti. Uscita cinema giovedì 10 agosto 2017 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,20 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
La torre nera
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Tre uomini hanno il potere di cambiare il corso della storia, possono scegliere se salvare o annientare il mondo. In Italia al Box Office La torre nera ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 2,3 milioni di euro e 0 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato no!
2,20/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 1,67
PUBBLICO 2,42
CONSIGLIATO NÌ
Deludente trasposizione/sequel che riduce la ricchezza e le sfumature del racconto originale a una manichea rappresentazione della lotta tra il bene e il male.
Recensione di Andrea Fornasiero
giovedì 3 agosto 2017
Recensione di Andrea Fornasiero
giovedì 3 agosto 2017

Jake è un ragazzo della New York di oggi tormentato da sinistri sogni, in cui vede un malvagio uomo in nero, un eroico pistolero e una torre nera sotto attacco. Gli incubi gli ispirano numerosi disegni, ma a dare loro concretezza è la coincidenza tra gli attacchi alla torre e i terremoti che si verificano a New York. Dopo un ennesimo problema di condotta a scuola, il padre adottivo cerca di mandare Jake in una clinica, che lui sa però essere una trappola. Così scappa seguendo gli indizi dei propri disegni, che lo spingeranno in un altro mondo e in una incredibile avventura.

Dalla saga fiume di Stephen King una prosecuzione cinematografica minimale, che riduce la ricchezza e le sfumature del racconto originale a una manichea e risaputa rappresentazione della lotta tra il bene e il male.

Ci sono il ragazzo predestinato, il guerriero mentore e il mago cattivo, qualche altro villain generico e l'immancabile figura della veggente che indica al ragazzo il suo destino. Ossia l'ABC di migliaia di storie fantasy per ragazzi, più asciutto che nei passaggi basilari di Propp sulle fiabe russe. Uno schematismo che non rende minimamente giustizia al complesso universo meta letterario creato da Stephen King nei suoi otto romanzi dedicati alla Torre Nera (ma collegati anche al resto della sua produzione). La colpa d'altra parte sembra essere dello stesso King oltre che degli Studios (la Sony è solo l'ultima ad aver tentato l'impresa), visto che vari e più blasonati autori, come J.J. Abrams e soprattutto Ron Howard, si sono cimentati con il progetto dovendo poi abbandonarlo per differenze creative. La torre nera non è infatti un adattamento dei romanzi bensì ne costituisce l'epilogo, la conclusione definitiva dopo che i libri si erano chiusi dipingendo un ciclo di eterno ritorno, in cui era stata però introdotta la promessa che il ciclo potesse essere spezzato.

Anziché riprendere però il cammino di Roland verso la Torre e il vasto arazzo di mostri, alleati, avversari, salti dimensionali e temporali che caratterizzano la serie di King, questa prosecuzione tradisce anche la premessa letteraria: Roland non è più in cerca della Torre e vaga invece deluso e senza meta, solo desideroso di vendicarsi dell'uomo in nero, ossia Walter - che per altro senza nemmeno il suo più esotico cognome o'Dim, si ritrova davvero un nome ordinario. Non aiuta che Walter, intento a dare la caccia al giovane Jake, passi il tempo a bruciare persone, maltrattare i sottoposti e rivoltare bambine contro la mamma. Matthew McConaughey fa il possibile per renderne il viscido carisma, ma il personaggio è così presente da perdere mistero, anche perché le sue motivazioni sono le più scontate immaginabili: distruggere il multiverso, facendolo invadere dai demoni. Perché? Sarebbe troppo complicato spiegarlo, dunque non lo si spiega affatto, così che l'unica cosa sensata da dire sul villain viene taciuta e sostituita da prolungato sfoggio di meschinità, nemmeno abbastanza gigionesche da essere divertenti. Va meglio a Idris Elba nei panni del taciturno e stoico Roland, disilluso ma pur sempre nobilissimo ed estremamente cool nelle movenze. I fan e le fan comunque dovranno accontentarsi di vederlo in costume, visto che non si slaccia la camicia - quasi fosse un'attrice che non ha accettato di mostrare il seno - nemmeno per farsi medicare una ferita al petto, sfondando così nel ridicolo.
Il giovane Tom Taylor nei panni di Jake, la cui vita newyorkese è sacrificata dallo stretto minutaggio, non fa invece che sgranare gli occhi, cercando di convincerci che dovremmo stupirci o spaventarci di fronte a effetti speciali ben poco impressionanti, creature demoniache generiche e avvolte nell'ombra e ambientazioni costruite piuttosto al risparmio (il budget è di 60 milioni di dollari). Il regista Nikolaj Arcel firma poi scene d'azione girate e montate in modo caotico, con una infinità di stacchi che massacrano la plasticità di ogni movimento senza restituirne neppure la concitazione. Per altro non c'è niente di più lontano dalla classicità aurea del western di un montaggio del genere e anche il duello finale è risolto dalla Computer Graphic, oltretutto nemmeno delle migliori.
Lascia poi perplessi la morale dove il tema della vendetta non riceve alcuno sviluppo tragico e si svolge nel modo più piattamente meccanico e prevedibile. Questo è del resto il principale limite del film che, a parte per le due star, è in perenne sottrazione e segue una formula abusatissima, senza lasciar mai respirare i suoi squarci fantastici. Fa brutalmente il suo lavoro, nemmeno malissimo se ci si accontenta di qualcosa di così poco ispirato, ma La torre nera è tutt'altra cosa.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
LA TORRE NERA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 11 agosto 2017
samanta

"Spara con la mente uccidi con il cuore" è il "credo" dei pistoleros un ordine di maghi che difendono la torre nera dagli attacchi dei demoni. Il film è tratta da una saga (8 libri) scritta da Stefen King e precisamente il 7° libro si intitola come il film. La trasposizione cinematografica ha destato molte critiche da parte dei cultori di King, certamente come [...] Vai alla recensione »

martedì 15 agosto 2017
Ashtray_Bliss

Il re dell'horror e del fantasy è stato portato sul grande schermo in più occasioni e ha vissuto bene anche sul piccolo schermo grazie a film tv e mini serie. Da IT a Misery non deve morire, dalla Tempesta del Secolo a Cell King ha avuto più volte l'onore di vedere le proprie opere animarsi per il pubblico. In questo caso, tocca alla Torre Nera l'onere di riportare [...] Vai alla recensione »

sabato 12 agosto 2017
Cineomade

È una delle poche volte in cui mi trovo d'accordo con i commentatori e "critici" di Mymovies (in particolare sono completamente d'accordo con Samanta, cui rimando per non ripetere i suoi stessi giudizi). Si, perché spesso trovo i commenti degli altri visitatori, che in genere mi sembra appartengano a generazioni successive alla mia (ormai cinquantenne), troppo estremizzati [...] Vai alla recensione »

sabato 12 agosto 2017
Storyteller

La saga della Torre Nera ha definito la mia adolescenza, inutile girarci intorno, e le recensioni dipingevano un quadro poco rassicurante per l'avventura di Roland e Jake. Sarà perché non mi aspettavo una trasposizione fedele, sarà perché ritengo che cinema e letteratura non debbano mai ricalcarsi a vicenda (nemmeno quando si parla di adattamenti), ma posso dirmi nel [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 agosto 2017
Cristian

Missione fallita per Nikolaj Arcel che tenta disperatamente di comprimere in 95 minuti le numerose vicende sparse negli otto volumi di Stephen King. La torre nera ha in sé tutti i crismi per poter fare bene ma l’insieme è ridotto, purtroppo, ad una ordinaria battaglia tra bene e male, dove personaggi e situazioni sono manchevoli in maniera palese di ciò che serve per renderli [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 agosto 2017
loland10

“La Torre Nera” (The Dark Tower, 2017) è il quinto lungometraggio del regista danese Nikolaj Arcel.      ‘La Torre Nera’ appare un film fascinoso ma incompleto, delizioso ma limitato, moderno ma visto, interessante ma corto nei tempi, interessante ma      Ecco che quello che sembra un qualcosa in più e di congruo, si adagia in un [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 agosto 2017
Roberto

    Regia: Nicolaj Arcel Cast: Idris Elba, Tom Taylor, Matthew Mcconaghy, Katheryn Winnick Genere: Fantastico Durata: 95 min. Ok, prima di cominciare a scrivere la mia impressione sul film, anticipo la lettura, dicendo che questa sarà la recensione di un profano del libro da cui è trasposto.

lunedì 18 settembre 2017
ANDREA GIOSTRA

 “The Dark Tower” è la trasposizione cinematografica delle serie di romanzi di Stephen King che prende lo stesso nome … e qui, almeno dal punto di vista del botteghino, il nome è una assoluta garanzia considerato che ad oggi il film ha già incassato oltre 100 milioni di dollari con un budget di produzione di poco più di 60 milioni.

sabato 19 agosto 2017
Daminax14

 Premetto subito una cosa : le 4 stelle forse sono esagerate, ma preferisco assegnargliene 4 anzichè 3, per mettere in chiaro (ancora maggiormente) che il film merita di essere visto e non ve ne pentirete. Mi ha lasciato particolarmente soddisfatto, il che per quanto mi riguarda è abbastaza raro poichè sono piuttosto critico in vari aspetti.

venerdì 18 agosto 2017
Cindowen

Avendo letto la lunga e complessa saga di Stephen King, non mi aspettavo certo che il film ne ricalcasse la trama, anzi. In pratica, è una ri-scrittura della serie in versione ultra ridotta con sostanziali modifiche e molte citazioni, che tuttavia, a mio parere, risulta superficiale e tradisce il messaggio originale.  La sceneggiatura è discreta, trae ispirazione [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 agosto 2017
Roberto

    Regia: Nicolaj Arcel Cast: Idris Elba, Tom Taylor, Matthew Mcconaghy, Katheryn Winnick Genere: Fantastico Durata: 95 min. Ok, prima di cominciare a scrivere la mia impressione sul film, anticipo la lettura, dicendo che questa sarà la recensione di un profano del libro da cui è trasposto.

sabato 12 agosto 2017
elpiezo

 L'eterna lotta tra il bene ed il male che racchiude tutti i cliché degni di un fantasy moderno. Un mago spietato, un cavaliere solitario, il ragazzino prescelto ed un esercito di mostri feroci. Tra le impervie lande deserte di un imprecisato regno antico e le caotiche strade del mondo odierno si combatte per la difesa di un'antica torre, attraverso portali folgoranti e letali colpi [...] Vai alla recensione »

sabato 12 agosto 2017
LorenzoFerraro

Non avendo letto i libri di Stephen King, mi limito a recensire unicamente il film, tralasciando tutte le sfumature che corrono tra pellicola e libri. Buoni 95 minuti per chi voglia vedere un po' di azione, con salti, spari ed effetti speciali. Per chi invece cerca qualcosa di più è solo tempo sprecato. Regia assolutamente insufficiente (quanta fretta!) che va di pari passo con un montaggio discutibile. [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 agosto 2017
scavadentro65

La recensione di questo flim è quanto mai connessa al pubblico pagante, il quale si divide in due ben specifiche categorie. La prima è costituita da quelli che, amanti dello scrittore King, da lettori hanno usufruito di un prodotto letterario fiume assolutamente sproporzionato ad una riduzione filmica. La seconda da coloro che dei libri che tracciano la poliedrica vicenda del [...] Vai alla recensione »

martedì 15 agosto 2017
Flaw54

Un film di una banalità  sconcertante con una seconda parte noiosa, ripetitiva e insopportabile.  Si rimane completamente estranei alla vicenda e gli stessi attori sembrano non credere a quello che stanno facendo. Non capisco due cose: perché  attori di fama accettano ruoli come questi; perché  continuiamo a lamentarci dell' assenza del cinema in estate [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 ottobre 2017
gufetta76

Quando ho deciso di guardare questo film avevo delle perplessità, anche perché la storia è frutto di un romanzo saga. Poi invece sono rimasta mi sono ricreduta. Belle le immagini, regia veloce, la storia scorre senza intoppi nonostante credo, sia stata sicuramente difficile la trasposizione cinematografica. Sorprendente l'interpretazione di MacCouhgney ( si scriverà così? ) un vero cattivo!

sabato 26 agosto 2017
mauro2067

Non si capisce se ci sarà il seguito. Le cose son due: se è previsto il seguito questo è fatto malissimo perchè imposta in maniera sbagliata i personaggi e la vera storia della Torre Nera; se il seguito non è previsto è ancora peggio perchè non c’entra proprio niente con i racconti di King sulla torre a parte le frasi sul credo del pistolero.

giovedì 24 agosto 2017
Francesko

Leggendo i commenti negativi ho voluto cmq rischiare e vederlo al cinema e sono rimasto piacevolmente sorpreso !! (NON HO LETTO I LIBRI). Si capisce subito che è un film per gli amanti del genere fantasy/avventura ed è godibilissimo anche dai piu' piccoli(sono andato con i miei fratelli S. & L. di 13 ed 11 anni). Il ritmo è buono e gli attori azzeccatissimi,buoni [...] Vai alla recensione »

martedì 22 agosto 2017
Cinecapolavori.com

L’uomo in nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì. Così come esordiva l’omonima saga di Stephen King, la sua trasposizione (sempre se di trasposizione si può parlare: una serie di 8 romanzi riassunta in 95 minuti di film) narra la perpetua battaglia tra il bene e il male, tra un pistoleros di colore guidato dalla mente di un ragazzino e un oscuro [...] Vai alla recensione »

domenica 13 agosto 2017
Roberto

Regia: Nicolaj ArcelCast: Idris Elba, Tom Taylor, Matthew Mcconaghy, Katheryn WinnickGenere: FantasticoDurata: 95 min.Ok, prima di cominciare a scrivere la mia impressione sul film, anticipo la lettura, dicendo che questa sarà la recensione di un profano del libro da cui è trasposto. Infatti la lettura non è mai stata il mio forte, perdonatemi se purtroppo, non farò confronti con l'opera originale.Il [...] Vai alla recensione »

FOCUS
SCRIVERE DI CINEMA
venerdì 11 agosto 2017
Marco Castelli - Redazione Scrivere di Cinema

«L'uomo Nero fuggì nel deserto e il pistolero lo seguì». Questo il misterioso inizio della saga cult di Stephen King "La torre nera", che unendo il fantasy tolkeniano all'horror, passando per il western ed i riferimenti al ciclo arturiano (le pistole forgiate da Excalibur possono essere un esempio di questo mix), rappresenta l'opus magnum dello scrittore americano. La sfida del regista danese Nikolaj Arcel di portare al cinema un tale universo era sicuramente difficilissima: nell'ultimo decennio già molti pesi massimi della cinepresa vi avevano rinunciato (tra i quali J. J. Abrams e Ron Howard) e per ricordare le opere con le quali il cineasta si è dovuto confrontare sono sufficienti le citazioni presenti nel lungometraggio all'Overlook Hotel di Shining (presente in una fotografia nello studio dell'analista) ed allo spaghetti western (ricordato nei tabelloni dei cinema newyorkesi). Secondo i libri d'italiano delle medie, la composizione di un testo deve prendere in considerazione vari elementi, tra i quali il pubblico di riferimento. Probabilmente è stato il dimenticarsi, tra le pagine degli otto volumi di Stephen King, di questa regola che ha portato a gran parte del fallimento del film: critiche dai fan storici per le eccessive semplificazioni, critiche da parte dei neofiti per l'eccessiva complessità, critiche da parte degli amanti dell'azione per le poche sparatorie e così via.

Un progetto che aveva come scopo il piacere a tutti si è quindi trasformato in un ibrido che non è riuscito a convincere nessuno, nell'indecisione tra l'essere una trasposizione dei libri o qualche altra cosa (che risulterebbe in ogni caso essere incomprensibile).

Chi si immagina d'altronde le accuse di lesa maestà al regista che avesse provato a fare un solo blockbuster per i sette volumi di Harry Potter (e per andare sul sicuro ne hanno fatti otto) o per i tre tomi de Il Signore degli anelli? Il rapporto tra libri e trasposizione cinematografica è certo più mutevole che in passato, soprattutto per le diverse tempistiche delle opere letterarie, oggi spesso pensate come un unicum a differenza della letteratura a puntate dickinsoniana), e dei lavori cinematografici, i quali al contrario grazie alle nuove tecniche di diffusione sembrano privilegiare la forma della serie. Si può pensare, ad esempio, a come la serie de Il Trono di Spade abbia ormai preso una strada divergente rispetto ai volumi, mentre Sorrentino ha pubblicato solo in seguito al successo di The Young Pope un brouillon di pensieri e riflessioni sulla serie.
Se il successo del lungometraggio per ragazzi Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi avrebbe potuto essere un argomento a sostegno della tesi che rimaneggiando il contenuto di più episodi di uno stesso ciclo si possa ottenere un film da un buon ritmo, la diversa complessità (qualitativamente e quantitativamente) delle situazioni e dei lettori dell'universo di Stephen King rende le due situazioni incomparabili, e dalle prime critiche sembra quasi che per La Torre nera si prospetti una parabola più simile alla trasposizione della saga "Il ciclo dell'eredità" di Christopher Paolini, interrotta dopo il primo film tra la rabbia degli aficionados.
Tuttavia, se l'obiettivo del regista danese era dichiaratamente quello di condensare in un'ora e mezza una specie di "introduzione in medias res" al mondo kinghiano, solo l'esito delle programmate prosecuzioni potranno dirci se l'opera è riuscita nel suo duplice intento di quantomeno incuriosire i fan storici ed aumentare le schiere di coloro che si appassionano al salvataggio della Torre nera tra le nuvole (nei romanzi in un campo di rose, ma fa niente). Per il momento: «Addio e buona apocalisse».

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 10 agosto 2017
Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Primo di una manciata di adattamenti kinghiani in arrivo sui grandi e piccoli schermi (e che includono l'attesissimo It, del regista argentino Andres Muschietti, e una miniserie dedicata al serial killer Mr. Mercedes), La torre nera è una debole eco dell'imponente e intricato ciclo di Otto volumi fantasy/western ispirato allo scrittore del Maine da Tolkien, dalle leggende arturiane e dallo spaghetti [...] Vai alla recensione »

giovedì 10 agosto 2017
Claudio Trionfera
Panorama

Rieccolo. Stavolta con la sua opera più celebrata. Che non è solo brividi e deliri e soprattutto non s'appende all'oggetto del quotidiano per trasformarlo in orrore. Stephen King e i suoi otto libri, però, lasciamoli da parte. La torre nera, che quella saga codifica nella riduzione d'un Bignami, è un film. Del danese 45enne Nikolaj Arcel (Uomini che odiano le donne e Royal affair), col pistolero Roland [...] Vai alla recensione »

mercoledì 9 agosto 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Esiste una torre nera al centro dell'universo di Stephen King. I fan dello scrittore horror e fantastico più letto del '900 lo sanno molto bene. Più di 4000 pagine, otto libri scritti nell'arco di 30 anni (1982-2012), adattamenti crossmediali (in parole più semplici: fumetti) e un ciclo di testi kinghiani strettamente legati a personaggi e situazioni della saga La Torre Nera da L'ombra dello scorpione [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
giovedì 17 agosto 2017
Andrea Chirichelli

C'è sempre La torre nera (che passa quota 1 milione di euro) in testa alla top ten italiana, in attesa dell'arrivo in sala ufficiale di Atomica Bionda, previsto per oggi e che giunge dopo un paio di anteprime estive di buon successo.

BOX OFFICE
domenica 13 agosto 2017
Andrea Chirichelli

Spider-Man: Homecoming (guarda la video recensione) supera finalmente quota 8 milioni di euro, mentre The War - Il pianeta delle scimmie (guarda la video recensione) migliora il dato del primo film con oltre 2,5 milioni di euro: queste le novità principali [...]

BOX OFFICE
sabato 12 agosto 2017
Andrea Chirichelli

Con Casa Casinò annunciato e mai uscito in sala e Monolith che esce oggi, é La torre nera ad occupare la prima posizione della top ten italiana con 163mila euro, un incasso di certo non esaltante ma sufficiente per tenere a bada Annabelle 2: Creation, [...]

BOX OFFICE
lunedì 7 agosto 2017
Olivia Fanfani

In America La torre nera termina il weekend con 19 milioni e cinquecento mila dollari, confermandosi la migliore uscita in sala della settimana e piazzandosi sopra Dunkirk con un distacco di quasi due milioni.

TRAILER
mercoledì 3 maggio 2017
 

L'ultimo membro vivente dell'ordine dei cavalieri Roland Deschain vaga in cerca della Torre Nera, una costruzione leggendaria che tiene in equilibrio l'universo, nella speranza che, raggiungendola, riesca a salvare il mondo ormai in rovina.

TRAILER
mercoledì 3 maggio 2017
 

Roland Deschain, ultimo membro vivente dell'ordine dei cavalieri, vaga in cerca della Torre Nera, una costruzione leggendaria che tiene in equilibrio l'universo, nella speranza che, raggiungendola, riesca a salvare il mondo ormai in rovina.

BIZ
martedì 19 luglio 2011
Robert Bernocchi

Sempre più intrigante il cast che si sta formando per la nuova pellicola di Quentin Tarantino, Django Unchained. Dopo l'annuncio di Jamie Foxx (che sostituisce la prima scelta Will Smith, evidentemente poco interessato a un ruolo controverso), Leonardo [...]

BIZ
giovedì 26 maggio 2011
Robert Bernocchi

Dopo l'abbandono di Darren Aronofsky, avvenuto ormai due mesi fa, la Fox sta cercando da tempo un regista che si occupi di portare sul grande schermo il sequel The Wolverine. Variety ha scoperto che la lista di possibili candidati è ristretta a otto nomi. [...]

NEWS
giovedì 9 settembre 2010
Marlen Vazzoler

Il capolavoro di King tra cinema e televisione Da anni si parla di un adattamento per il grande schermo della serie La torre nera composta da sette romanzi che toccano temi fantasy, di fantascienza, d'horror e western, scritta dall'autore americano [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati