Equals

Film 2015 | Fantascienza +13 101 min.

Titolo originaleEquals
Anno2015
GenereFantascienza
ProduzioneUSA
Durata101 minuti
Regia diDrake Doremus
AttoriKristen Stewart, Nicholas Hoult, Guy Pearce, Jacki Weaver, Kate Lyn Sheil Aurora Perrineau, Claudia Kim, Bel Powley, Toby Huss, Rebecca Hazlewood, David Selby, Rizwan Manji, Scott Lawrence.
Uscitagiovedì 4 agosto 2016
DistribuzioneLucky Red
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,50 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Drake Doremus. Un film con Kristen Stewart, Nicholas Hoult, Guy Pearce, Jacki Weaver, Kate Lyn Sheil. Cast completo Titolo originale: Equals. Genere Fantascienza - USA, 2015, durata 101 minuti. Uscita cinema giovedì 4 agosto 2016 distribuito da Lucky Red. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,50 su 8 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Equals tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una versione aggiornata della pellicola 1984, basata sull'omonimo romanzo di George Orwell. In Italia al Box Office Equals ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 294 mila euro e 115 mila euro nel primo weekend.

Equals è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,50/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO NÌ
Il fantaromanticismo di Doremus: sentimenti forti e immaginario pubblicitario.
Recensione di Marianna Cappi
sabato 5 settembre 2015
Recensione di Marianna Cappi
sabato 5 settembre 2015

In un futuro distopico, il Collettivo che governa verticisticamente la società agisce nella fase tra il concepimento e la nascita modificando geneticamente gli esseri umani per privarli delle emozioni e scongiurare in questo modo l’instabilità politica che nasce dalle passioni. In alcuni individui, però, l’emotività riemerge e per questi casi è previsto dapprima il trattamento farmacologico e poi la messa a morte. Silas si “ammala” innamorandosi corrisposto di Nia, solitaria collega di lavoro, e da quel momento per loro inizia un conto alla rovescia per riuscire nella fuga o soccombere alla “cura”.
Non ci sono elementi di novità nel disegno architettonico e sociale di Doremus. Si cammina in fila indiana dietro mille precursori cinematografici di bianco vestiti, strettamente sorvegliati dai propri simili, minacciati di morte per imperfezione, ovvero per umanità. Lavorare con elementi precodificati, ridotti ad un numero minimo, non è di per sé una cattiva idea, ma troppo silenzio alla lunga genera sospetti e si comincia a temere che tacciano anche le idee. Sono tanti, infatti, e forse troppi, gli elementi che mancano al racconto di Nathan Parker (da un soggetto di Doremus stesso), ma anche facendosi bastare il lavoro sugli archetipi, prendendolo come scelta di campo, vale la pena avvertire gli appassionati del genere che non è la fantascienza il contenitore di riferimento, quanto piuttosto il genere romantico, declinato prevalentemente in chiave teen. Nia e Silas, infatti, sono due giovani adulti, ma è evidente che si tratta di adolescenti mascherati, il cui risveglio sessuale è stato solo posticipato per esigenze di copione. La Kristen Stewart di Equals non è altri che la Bella di Twilight, alle prese con un nuovo divieto di contatto fisico, giunto in tempo per ingigantire a dovere il desiderio, e i fantasmi evocati di Romeo e Giulietta non guardano a William Shakespeare ma ai personaggi di Warm Bodies (et voilà Nicholas Hoult). Il primo amore assurge a prima volta per antonomasia, sfidando niente meno che un’inibizione genetica e Doremus, chiamato a tradurre in immagini questa potenza incontenibile, ha carta bianca per sbizzarrirsi con gli effetti visivi che tanto gli sono cari.
Chiarito il contesto di riferimento, il film a suo modo funziona, non manca di qualche momento intenso e di un bel finale, ma è anche e soprattutto veicolo di un immaginario pubblicitario, fatto di interni di design e camicie bianche da set fotografico: un immaginario cinematografico per il quale l’etichetta d’indipendenza è, per l’appunto, solo e soltanto un’etichetta.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
EQUALS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 9 settembre 2017
girlwhoreviews

Equals é uno di quei film che ci catapulta in una società a cui molti potrebbero rabbrividire, nella quale i sentimenti, considerati una forma di malattia, sono silenziati geneticamente alla nascita e chiunque possa sfuggire a questo meccanismo di inibizione viene allontanato e non più rivisto perché ritenuto una minaccia.

sabato 13 agosto 2016
casomai21

Grandi interpreti e comprimari in una storia d'amore contrastata da un regime soffocante e dominato dalla chimica farmacologica destinata ad omologare tutti in anonime vite al servizio di un potere invisibile, ma ben strutturato nelle coscienze dei singoli.L'organizzazione assicura protezione e cure personalizzate e finalizza gli sforzi progettuali dei tecnici a nuove conquiste spaziali.

martedì 23 agosto 2016
Flyanto

Le utopie di un futuro negativo sono state più volte rappresentate nei films cosicchè anche la pellicola "Equals", uscita in sordina nelle sale cinematografiche estive, ne entra a fare parte richiamando alla lontana il ben più famoso ed originale romanzo "1984" di George Orwell. Anche in "Equals" gli esseri umani che vivono in un futuro poco precisato vivono le loro esistenze come degli automi, [...] Vai alla recensione »

lunedì 7 settembre 2015
Peer Gynt

Sagra del già visto, questo film di fantascienza con omologazione, Grande Fratello, sentimenti banditi come fossero una malattia e una romantica storia d'amore che vira al tragico potrebbe scatenare la gara a chi cita più film o romanzi con la stessa trama o lo stesso futuro distopico. Chiaro che dietro c'è il germinale "1984" di Orwell, come potrebbe esserci [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 luglio 2016
Valesara

Kristen Stewart é la mia attrice preferita è questo é un vero capolavoro. Grazie 😍😍😍😍😍😍😘😘😘😘😘😘😃😃😃

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Maurizio Acerbi
Il Giornale

In un futuro distopico, le emozioni sono bandite (come nel film), sacrificate sull'altare di una pace asettica. Se provi qualcosa, vieni condannato a morte. Kristen Stewart (con tutti i suoi limiti espressivi) e Nicholas Houli si «ammalano», ovvero si innamorano. Che ne sarà di loro? Film con pretese autoriali, che pesca (male) a mani basse dalla fantascienza, strizzando l'occhio a Romeo e Giulietta. [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Sarebbe stato un incontro interessante, fuori da questo film. Kristen Stewart era la ragazza innamorata del vampiro vegetariano - solo sangue animale, mentre i vegani della serie "True Blood' bevono sangue sintetico - nella saga "Twilight". Nicolas Hoult aveva recitato con il cappello peruviano in "About a Boy - Un ragazzo" (da Nick Nomby, con IIugh Grant) ed era lo zombie carino di "Warm Bodies", [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
domenica 6 settembre 2015
Chiara Renda

Buona accoglienza ieri per L'attesa, il film diretto dall'esordiente Piero Messina, primo dei quattro registi italiani presenti in concorso. Tra i protagonisti della giornata di ieri da segnalare il premio Oscar Eddie Redmayne protagonista di The Danish [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati