Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 23 maggio 2017

Rosario Dawson

Femmina al cento per cento

38 anni, 9 Maggio 1979 (Toro), New York City (New York - USA)
occhiello
Emily: Perché ho la sensazione che tu mi stia facendo un grande favore?
Ben: Perché ho la sensazione che tu te lo meriti!

dal film Sette anime (2008) Rosario Dawson è Emily Posa
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Rosario Dawson

Storia di un’attrice che non si limita di certo a sorridere e ballare.

5x1: Rosario Dawson, DNA a prova di morte

martedì 9 marzo 2010 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Rosario Dawson, DNA a prova di morte La bellezza di Rosario Dawson è un tributo alla società multietnica. Come per altre affascinanti donne del cinema di oggi (Jessica Alba, ad esempio), nel suo sangue si sono combinate differenti razze ed etnie: geni irlandesi e nativi americani (da parte di padre) ma anche portoricani e afroamericani. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Un DNA così ricco non poteva non avere delle ripercussioni anche sulle capacità artistiche di Rosario che, oltre alle naturali doti fisiche e il talento interpretativo, si diletta con la musica: nel 1999 ha lavorato con Prince alla cover del classico dello stesso cantante di Minneapolis intitolata, appunto, 1999. Attrice, cantante e autrice di fumetti: da avida lettrice e appassionata la Dawson ha saltato la barricata e ha creato la miniserie Occult crimes taskforce. Una personalità intimamente poliedrica che si rispecchia anche nei ruoli interpretati, bellezze mozzafiato ma anche donne forti, anzi fortissime: dalla Naturelle de La 25ma ora alla esotica Mimi Marquez di Rent, passando per la prostituta dominatrice Gail di Sin city. Nel 2010 Rosario è nei panni di Persefone in Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo – Il ladro di fulmini.

Usciti tre nuovi poster in stile dark.

Il ladro di fulmini: prime immagini e terzo trailer di Percy Jackson

giovedì 14 gennaio 2010 - Marlen Vazzoler cinemanews

Il ladro di fulmini: prime immagini e terzo trailer di Percy Jackson La 20th Century Fox ha fatto uscire delle nuove locandine di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo: Il ladro di Fulmini, l'adattamento cinematografico del romanzo omonimo scritto da Rick Riordan. In questi nuovi poster dalle tinte dark sono ritratti: Percy Jackson (Logan Lerman), il protagonista della serie figlio di Poseidone (Kevin McKidd) e di una mortale, Annabeth (Alexandra Daddario), figlia di Atena (Melina Kanakaredes) e di un mortale ed il satiro Grover Underwood (Brandon T. Jackson), il miglior amico di Percy.
Percy Jackson è decisamente un protagonista atipico che soffre di ADHD (sindrome da deficit di attenzione e iperattività) e dislessia, caratteristiche che scoprirà essere comuni per tutti gli eroi/semidei, chiamati solitamente mezzo-sangue. La dislessia è causata dal fatto che il loro cervello è settato per comprendere la lingua greca, per questo motivo hanno problemi con le lingue moderne, mentre la ADHD è causata dal fatto che i loro riflessi sono molto acuti per permettere di poter seguire tutto durante una battaglia.

Squadra che vince non si cambia: Gabriele Muccino conferma Will Smith e raddoppia.

Sette anime: la ricerca della redenzione

venerdì 9 gennaio 2009 - Marzia Gandolfi cinemanews

Sette anime: la ricerca della redenzione Dopo aver girato in America un dramma a sfondo sociale e a lieto fine, Gabriele Muccino conferma Will Smith e raddoppia con una storia d'amore e di solidarietà "estrema", che illumina un film cupo e drammatico. Trovata la felicità e il benessere, questa volta l'attore americano, che ha concretizzato (dentro e fuori dallo schermo) l'american dream, è deciso a inseguire la redenzione e accanito nell'espiare l'errore commesso. Si farà "letteralmente" in sette per rimediare e "donerà" cuore e speranza alla bella e delicata Emily di Rosario Dawson. Smith e Dawson hanno accompagnato il loro (e nostro) regista a Roma, dove hanno soddisfatto generosamente curiosità e (simpatiche) indiscrezioni sulla realizzazione di Sette Anime. Discusso e biasimato dalla critica americana, l'ultimo film di Gabriele Muccino (ri)cerca in Italia riscatto ed happine$$.

L'amore criminale

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,63)
Un film di Denise Di Novi. Con Rosario Dawson, Katherine Heigl, Geoff Stults, Whitney Cummings, Cheryl Ladd.
continua»

Genere Thriller, - USA 2017. Uscita 27/04/2017.

Lego Batman - Il film

* * * - -
(mymonetro: 3,11)
Un film di Chris McKay. Con Will Arnett, Michael Cera, Zach Galifianakis, Rosario Dawson, Ralph Fiennes.
continua»

Genere Fantastico, - USA 2017. Uscita 09/02/2017.

Ratchet & Clank

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Jericca Cleland, Kevin Munroe. Con James Arnold Taylor, David Kaye, Jim Ward, Kevin Michael Richardson, Armin Shimerman.
continua»

Genere Animazione, - USA 2016. Uscita 29/06/2016.

Sin City - Una donna per cui uccidere

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,96)
Un film di Frank Miller [II], Robert Rodriguez. Con Mickey Rourke, Jessica Alba, Josh Brolin, Joseph Gordon-Levitt, Rosario Dawson.
continua»

Genere Thriller, - USA 2014. Uscita 02/10/2014.

In Trance

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,88)
Un film di Danny Boyle. Con James McAvoy, Vincent Cassel, Rosario Dawson, Danny Sapani, Matt Cross.
continua»

Genere Giallo, - Gran Bretagna 2012. Uscita 29/08/2013. 14
Filmografia di Rosario Dawson »

martedì 2 maggio 2017 - Secondo una recente indagine, il 2016 ha segnato un record storico di protagoniste femminili al cinema.

L'amore crimininale, un film che conferma la parità di genere?

Elena Magnani, vincitrice del Premio Scrivere di Cinema cinemanews

L'amore crimininale, un film che conferma la parità di genere? Secondo un'indagine del "Center for the Study of Women in Television & Film", il 2016 ha segnato un record storico di protagoniste femminili al cinema. È un dato che sembrerebbe confermare la parità di genere data ormai per assodata; eppure si tratta di una tendenza sorprendetemente recente. Lo dimostra il fatto che il 2016 sia stato, dall'altro lato, un anno piuttosto critico per l'equilibrio "paritario" di Hollywood. Un anno in cui le attrici più influenti hanno iniziato a chiedere di essere chiamate "actors" e non "actresses", rifiutando il declassamento di qualità che indicherebbe la parola al femminile. In cui si è denunciato pubblicamente il divario salariale rispetto ai colleghi uomini. In cui sono sorte polemiche di ogni genere contro i grandi blockbusters "rosa": si pensi a Rogue One: A Star Wars Story o a Ghostbusters 3, accusati fondamentalmente di aver messo le mani su una prerogativa maschile. Questo perché negli ultimi anni non è cresciuta solo la quantità del protagonismo femminile, ma anche il tentativo di qualità nel raccontare figure indipendenti dallo stereotipo uomo-centrico. È cresciuta, insomma, l'attenzione per i simboli che le donne nel cinema possono rappresentare. Partendo da queste premesse, un film come L'amore criminale aveva una grande opportunità: riproporre in chiave più consapevole un topos cinematografico tra i più inflazionati in chiave sessista, quello di due donne rivali in amore. E ce ne sono state tante. Insicure per amore di un uomo che sentono di non meritare, nevrotiche per un figlio perso o un matrimonio fallito, datate rispetto alla nuova segretaria del marito o anche solo gelose l'una del successo con gli uomini dell'altra. Tutte accomunate da una caratteristica che nel cinema è solo femminile: l'isteria. La capacità, da un momento all'altro, di trasformarsi da donne addomesticate in assassine senza scrupolo e crudeli psicopatiche. Per una volta, sarebbe stato bello vedere due donne forti e predatrici; sarebbe stato bello un antagonismo lucido, magari persino scorretto, purché indipendente dall'uomo oggetto della contesa. Sarebbero state belle, insomma, due donne da poter prendere sul serio.

venerdì 21 aprile 2017 - Il film con Vin Diesel è il secondo miglior incasso dell'anno dopo La bella e la bestia.

Fast & Furious 8 conquista il mondo, 680 milioni di $ worldwide

Andrea Chirichelli cinemanews

Fast & Furious 8 conquista il mondo, 680 milioni di $ worldwide Tempo di previsioni per il box office americano, che questa settimana vedrà l'arrivo di ben cinque nuovi film, uno più debole dell'altro. L'amore criminale con la coppia Rosario Dawson - Katherine Heigl è il più accreditato del gruppo, ma gli analisti lo danno a meno di 10 milioni di dollari a fine weekend. Sorte persin peggiore per Born in China, nuovo capitolo del brand DisneyNature, che fin dal titolo sembra più pensato per l'unico paese al mondo che pare impermeabile al successo della casa di produzione (la Cina, appunto) che per il pubblico yankee. Gli analisti stimano l'incasso in 5 milioni. Particellari dovrebbero essere gli esordi degli altri film: il drama The Promise (con Oscar Isaac, Charlotte Lebon e Christian Bale), la comedy/action Free Fire e lo sci-fi/horror Phoenix Forgotten, che dovrebbero finire tutti sotto a quota 5 milioni di dollari. E quindi chi vince il weekend?
Semplice, ovviamente ancora Fast & Furious 8, arrivato intanto a 680 milioni di dollari worldwide, secondo miglior incasso dell'anno dopo La bella e la bestia, che dovrebbe chiudere il weekend americano con 38-40 milioni e più di 160 complessivi, seguito da Baby Boss, che dovrebbe passare i 130 milioni.

   

lunedì 17 aprile 2017 - Il film ha esordito al primo posto in tutti e sessanta i mercati in cui è uscito.

Record mondiale per Fast & Furious 8

Andrea Chirichelli cinemanews

Record mondiale per Fast & Furious 8 È record per Fast & Furious 8, che per un nulla riesce a superare il precedente dato di Star Wars: Il Risveglio della Forza: 532,5 milioni complessivi, che permettono a Vin Diesel e The Rock di sorpassare Guerre Stellari che però, va detto, non poteva contare sui dati cinesi visto che il film uscì una settimana dopo la release mondiale. Fast & Furious 8 ha esordito al primo posto in tutti e sessanta i mercati in cui è uscito. I dati migliori oltre a Cina (190 milioni di dollari) e USA (100 milioni), vengono dal Messico (17,8 milioni), UK, (17 milioni), Russia (14,1), Germania (13,6) e Brasile (12,8). Negli USA Fast & Furious 8 vince ovviamente il weekend con 100 milioni di dollari, un dato leggermente inferiore alle previsioni degli analisti, che lo quotavano a 120 milioni. È il secondo migliore esordio dell'anno dopo quello de La Bella e la Bestia e dovrebbe portare il film a passare almeno i 300 milioni complessivi. Sul podio, a debita distanza, salgono anche gli ex leader Baby Boss e La Bella e la Bestia, con 15,5 e 13,6 milioni, che portano i rispettivi totali a 116 e 454 milioni. A oggi La Bella e la Bestia occupa il 95esimo posto della classifica americana all-time, compreso tra Aladdin e Mrs. Doubtfire (il film questa settimana ha superato Frozen, Ghost e Toy Story 3).
Tra gli altri dati interessanti della top ten americana sono da segnalare la tenuta di Get Out, che tocca quota 167 milioni, il sesto posto della new entry Gifted, l'uscita dalla top ten di Logan, che chiude con 221 milioni in casa ma che riesce ancora a superare i 600 milioni a livello mondiale (599 e spicci). La prossima settimana arrivano Unforgettable, thriller con Katherine Heigl e Rosario Dawson, il documentario Disney Born in China e l'horror Phoenix Forgotten, tutte uscite di scarso rilievo che non dovrebbero minimamente intaccare la leadership di Fast & Furious 8.
Domani analizzeremo i mercati orientali, dove questo weekend è successo davvero di tutto!

   

Altre news e collegamenti a Rosario Dawson »
L'amore criminale (2017) Lego Batman - Il film (2017)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità