Sin City - Una donna per cui uccidere

Acquista su Ibs.it   Dvd Sin City - Una donna per cui uccidere   Blu-Ray Sin City - Una donna per cui uccidere  
Un film di Frank Miller [II], Robert Rodriguez. Con Mickey Rourke, Jessica Alba, Josh Brolin, Joseph Gordon-Levitt, Rosario Dawson.
continua»
Titolo originale Sin City: A Dame To Die For. Thriller, durata 102 min. - USA 2014. - Lucky Red uscita giovedì 2 ottobre 2014. MYMONETRO Sin City - Una donna per cui uccidere * * 1/2 - - valutazione media: 2,96 su 38 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,96/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * 1/2 - -
 pubblico * * 1/2 - -
   
   
   
Sequel del successo del 2005, Frank Miller torna nei bassifondi di Sin City dove Dwight medita vendetta contro Ava Lord e Nancy è in lutto per la morte del Detective Hartigan.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Secondo viaggio noir nella città del peccato, tra femme fatale irresistibili e vendette che attendono di essere consumate
Emanuele Sacchi     * * * - -
Showtime:
venerdì 30 settembre 2016 alle ore 23,15 in TV su SKY3D
Scopri gli altri film in televisione »

Dopo nove anni trascorsi a rimandare il progetto per contraccolpi finanziari (l'insuccesso dell'operazione Grindhouse con Tarantino) e ripensamenti, Sin City 3D - Una donna per cui uccidere approda sugli schermi come se nulla o quasi fosse cambiato dal tempo del primo episodio. Fedeltà rigorosa alla graphic novel originaria, con additivi concepiti ex novo da Frank Miller in continuità di spirito e plot, stessa estetica e cast con qualche cambiamento forzato (Josh Brolin per Clive Owen, Jamie Chung per Devon Aoki). Il "quasi" è rappresentato dal 3D, ormai immancabile nelle produzioni ad alto budget, che risulta stranamente forzato, quasi ossimorico per illustrare le sporche faccende di Basin City.
Difficile infatti concepire un'opera più orgogliosamente bidimensionale del fumetto di Frank Miller - incentrato sulla stilizzazione delle silhouette e sui chiaroscuri, sui tratti netti - e un film meno adatto al 3D di quello di Rodriguez, dominato dai primi piani e raramente in cerca di una profondità nella direzione dello spettatore. Al contrario sembrano ricercare tutt'altro effetto le sequenze più riuscite di Sin City, a partire dal tuffo "speculare" di Ava Lord/Eva Green (non eccezionale il doppiaggio italiano, che cambia il nome del personaggio in Eva, come l'attrice che lo interpreta, quando era Ava Gardner la prima ispirazione) sviluppato orizzontalmente e non verticalmente. 3D a parte, Sin City 3D - Una donna per cui uccidere è ciò che il pubblico della Sin City più grande, quella intorno a noi, chiede a gran voce: donne stupende dalle curve mozzafiato, generosamente discinte e irrimediabilmente sexy, sia quando indifese che quando letali; eroi che calpestano la legge per inseguire brandelli di principi o vendette personali secondo un personale concetto di giustizia; villain privi di scrupoli, spietati e moralmente abbietti.
La formula più antica del mondo, immancabilmente tacciata di misoginia, senza che sia mai messa in discussione da Rodriguez/Miller la visione totalmente maschile della vicenda e il gioco postmoderno (come si diceva un tempo) sugli stereotipi del noir hollywoodiano: una femme fatale tratteggiata unendo i puntini, come in un gioco enigmistico, perché stilizzazione di uno stereotipo, rivissuto attraverso una doppia crossmedialità (cinematografica e fumettistica). Pretendere verosimiglianza, pari opportunità o una visione equilibrata suona ridicolo prima ancora che fuori contesto.
È altrove che si misura la riuscita o meno del film di Rodriguez: nel bilanciamento delle sue sezioni, riuscito, nella forza dei personaggi (Eva Green perfetta per il ruolo, così come Brolin, Rourke e i mille caratteristi, mentre Jessica Alba denota tutti i suoi limiti nell'episodio più debole del lotto), nell'impatto e nel coinvolgimento della componente action (inferiore al primo episodio). Ma soprattutto nella risposta alla domanda principale: il pubblico ha ciò che vuole dopo un viaggio nella sudicia Città del Peccato? Perché se la risposta è sì, forse il processo alle intenzioni, con annesse le sue capziosità, merita una sospensione.

Incassi Sin City - Una donna per cui uccidere
Primo Weekend Italia: € 665.000
Incasso Totale* Italia: € 1.466.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 19 ottobre 2014
Primo Weekend Usa: $ 6.477.000
Incasso Totale* Usa: $ 13.485.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 settembre 2014
Sei d'accordo con la recensione di Emanuele Sacchi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
62%
No
38%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

Sin city 2, che peccato...

martedì 7 ottobre 2014 di veritasxxx

Robert Rodriguez ritorna a collaborare con Frank Miller per il secondo episodio dell'epica saga a fumetti, confermando gran parte del cast del film originale: Mickey Rourke (Marv il gorilla), Jessica Alba (la spogliarellista Nancy), Powers Boothe (il senatore Roark), Rosario Dawson (Gail, la regina della città vecchia) e introducendo nuovi interpreti con risultati perfino più convincenti della prima parte: Josh Brolin nel ruolo di Dwight, illuso da una fatalissima e letale Ava-Eva continua »

* * - - -

Un film di stereotipi

mercoledì 1 ottobre 2014 di spacexion

Le chiamano citazioni. Ma spesso sono solo stereotipi. Rodriguez gioca, e probabilmente si diverte, nel realizzare un film che è un sunto di tanti generi holllywoodiani, dal noir anni '40 allo spaghetti western, passando dalle più moderne "Tarantinate" del suo amico Quentin. Tuttavia se questo era un giochino che poteva funzionare (e sembrare innovativo) negli anni '90 e primi 2000, oggi il giocattolo pare essersi rotto. Le citazioni diventano appunto stereotipi, magari anche triti e ritriti. Le continua »

* * * * *

Sin city non perde il suo fascino

lunedì 6 ottobre 2014 di mark0791

Gli Americani lo hanno stroncato. A mio avviso, una stroncatura ingiustificata, soprattutto se paragonata agli elogi fatti ad altri film mediocri senza arte, infarciti solo di effetti speciali, ma con trame ridicole, attori mediocri e regia dozzinale. Per quanto il mio parere non sia superiore a quello di nessuno, Sin City:una donna per cui uccidere non perde il fascino che aveva il primo film del 2005. Certo, non c’è più l’effetto sorpresa. Ma è un sequel, è continua »

* * * * -

A sin city il tempo si e' fermato...

martedì 7 ottobre 2014 di Borro11

Sono passati ormai 9 anni dall'uscita nelle sale del primo capitolo e (dopo svariati slittamenti) finalmente Rodriguez e Miller tornano sul luogo del delitto. Nella peccaminosa Sin City tutto è come era stato lasciato, bastano pochi minuti allo spettatore per essere immerso nello stesso ambiente in cui quasi un decennio fa era entrato per la prima volta. Un de ja vu. Già perchè il tempo non scorre a Sin City e ne è la riprova iil fatto che questa pellicola non sia continua »

Marv
…Qui sangue chiama sangue. E' come ai vecchi tempi, i tempi della violenza, quelli del tutto o niente, sono tornati; nessuna scelta è possibile, e io accetto la guerra.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
marv
"Ucciderti no, nessuna soddisfazione. Ma tutto quello che viene prima: aaah me lo godo...!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Dwigh (Josh Brolin)
"Sono nato di notte, ma non questa notte!"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Sin City - Una donna per cui uccidere

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 3 marzo 2015

Cover Dvd Sin City - Una donna per cui uccidere A partire da martedì 3 marzo 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Sin City - Una donna per cui uccidere di Frank Miller [II], Robert Rodriguez con Mickey Rourke, Jessica Alba, Rosario Dawson, Jaime King. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Sin City. Una donna per cui uccidere (DVD) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Sin City - Una donna per cui uccidere

APPROFONDIMENTI | Un regista che incarna da sempre la quintessenza del cinema tex-mex.

Robert rodriguez

martedì 30 settembre 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Robert Rodriguez Robert Rodriguez è nato nel 1968 a San Antonio, Texas, da genitori messicani. Quindi: ricordati di Alamo. Incarna da sempre la quintessenza del cinema tex-mex, quella roba indecifrabile che sa di confine, un po' western, un po' apache, un po' ispanica. Anche un po' cialtrona se volete, per la disinvoltura spesso confusionaria con la quale mescola rock'n'roll, ranchere, chili, B movie e fumetti. Di Quentin Tarantino dice «He's my brother!» e il regista di Pulp Fiction conferma la parentela. Almeno quella cinefila, poi i talenti, come dimostrano i due rispettivi episodi di Grindhouse (Planet Terror di Robert Rodriguez è un innocuo divertissement caciarone, Death Proof di Quentin un capolavoro) sono agli antipodi.

   

NEWS | Sin City 2, le riprese previste per gli inizi del 2010.

Barbarella è morta

mercoledì 6 maggio 2009 - Marlen Vazzoler

Barbarella è morta In una recente intervista il regista Robert Rodriguez ha parlato del suo adattamento di Barbarella, (con Rose McGowan), che è stato definitivamente fermato. "Eravamo arrivati al punto che una compagnia tedesca ci aveva offerto 70 milioni di dollari come budget, che sarebbe stato il più grosso budget che ci avevano proposto fino a quel momento. Ma avrei dovuto girarlo in Germania e fare la post-produzione sempre lì. Non ho nulla contro la Germania ma ho cinque bambini ed ho pensato – Dio, non so se possiamo farlo.

NEWS | Frank Miller deve decidere a chi vendere i diritti del film.

Miller cerca casa?

giovedì 23 aprile 2009 - Marlen Vazzoler

Sin City 2: Miller cerca casa? Un paio di settimane fa avevamo riportato che The Weinstein Company aveva perso i diritti di Sin City 2 e che si stavano cercando dei finanziatori indipendenti, tra i quali spuntava il nome della casa di produzione Troublemaker Studios di Robert Rodriguez. Poco dopo l'avvocato della Weistein aveva dichiarato che: "I diritti della TWC della produzione del film sono intatti, come è sempre stato. Qualsiasi dichiarazione del contrario è una completa cretinata". Ma parrebbe che la notizia fosse esatta, al momento sembra che diversi produttori Hollywoodiani stiano contattando il rappresentante di Frank Miller per comprare i diritti di Sin City 2.

   

NEWS | Il film sarebbe stato il sequel del fumetto di Frank Miller.

The weinstein company perde i diritti di sin city 2

mercoledì 8 aprile 2009 - Marlen Vazzoler

The Weinstein Company perde i diritti di Sin City 2 Dopo il successo di Sin City, per anni si è parlato di fare un sequel e sono state date notizie di una sceneggiatura in lavorazione. Ma la compagnia che aveva in mano il progetto, The Weinstein Company, ha recentemente perso i diritti di Sin City 2. Non si sanno ancora i dettagli ma si sa che la pellicola verrà finanziata da un gruppo privato che prossimamente annuncerà la notizia, assieme al Toruble Maker studios di Robert Rodriguez. Per la distribuzione non si sa chi sarà coinvolto anche se si vocifera la possibilità di una partecipazione da parte della Universal Studios.

   

NEWS | I prossimi progetti del regista texano.

Robert rodriguez parla di sin city 2

martedì 17 marzo 2009 - Marlen Vazzoler

Robert Rodriguez parla di Sin City 2 Secondo quanto ha comunicato Rosario Dawson, in una recente intervista, la sceneggiatura di Sin City 2 è stata completata pochi mesi fa, da Frank Miller (The Spirit) e Robert Rodriguez, ma il film non è ancora entrato in pre-produzione. Lo stesso Rodriguez ha affermato "Dico sempre che Sin City 2 è dietro l'angolo, perché è quello che tutti vogliono sentire e a me piace rendere felice chi ascolta". Ma il regista ha poi aggiunto "Potrebbe essere un lungo angolo". Il prossimo progetto di Rodriguez è Neveracker, di cui è stata da poco finita la sceneggiatura e dovrebbero cominciare le riprese in giugno.

   

Cinque bulli e due pupe super

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Aggiunge poco al poliziesco di nove anni prima questo grottesco fumetto rimpinzato di finta violenza nel solito bianco e nero spruzzato di vermiglio. Una storia mosaico con otto personaggi piuttosto vendicativi, che s'incrociano di continuo. Cinque bulli e tre pupe, di cui due super: la spogliarellista Jessica Alba e la nudissima dark lady Eva Green. Chi non ha visto il film pilota potrà divertirsi, agli altri probabilmente non basteranno sparatorie e teste mozzate. Da Il Giornale, 2 ottobre 20 »

Sin City, fantasia pulp senza compromessi

di Alessandra Levantesi La Stampa

Quando nel 2005 uscì Sin City, un critico Usa scrisse «è un film come nessun altro». Mai infatti al cinema, che pur attinge regolarmente al repertorio dei fumetti, si era tentata l'operazione estrema di trasferire tale e quale sullo schermo una graphic novel. Ora qual è la differenza fra Sin City e questo secondo capitolo in 3D, Una donna per cui uccidere? La differenza è che in mezzo sono passati nove anni e due pellicole, 300 1 e 2 sempre ispirate all'opera di Frank Miller, che miscelano sfondi creati al computer e gioco di attori in carne e ossa secondo la stessa formula iper-stilizzata. »

Pugni, pupe e pallottole ritorno nella città del peccato

di Francesco Alò Il Messaggero

A nove anni dal primo Sin City torniamo nella città del peccato partorita dal geniale fumettaro Frank Miller e trasposta con feroce fedeltà da Robert Rodriguez. Ci troveremo davanti agli occhi ancora una volta quella spietata metropoli in bianco e nero dominata da crimine, corruzione e voice over chandleriani. La donna è il potere: o come rapace femme fatale dagli avidi occhi verdi e turgide labbra rosse (i pochi tocchi di colore hanno un bel senso di enfatizzazione metaforica) o come traumatizzata ballerina da night club in lutto anche durante una vorticosa danza davanti a un pubblico di maschi famelici. »

L'allegra compagnia dal fumetto al cinema

di Roberto Nepoti La Repubblica

Quasi dieci anni fa il primo episodio di Sin City, trasformando le riprese dal vero in tavole grafiche, divise il pubblico tra fan incondizionati e spettatori perplessi. Oggi la compagnia torna, infoltita da qualche new entry, con una nuova puntata in 3D (ma ha senso, per un film che evoca le immagini "piatte" delle pagine dei fumetti?). In un bianco e nero interrotto da macchie di colore, convergono nel Kadie's Club il colossale Marv e la ballerina Nancy, che vuole vendicare il poliziotto morto per lei, il senatore corrotto Roark e il giocatore di poker Johnny. »

Sin City - Una donna per cui uccidere | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | veritasxxx
  2° | borro11
  3° | mark0791
  4° | onufrio
  5° | ultimoboyscout
  6° | alexander 1986
  7° | noia1
  8° | flyanto
  9° | the thin red line
10° | dimio
11° | sev7en
12° | the moon
13° | elgatoloco
14° | hollyver07
15° | melvin ii
16° | antix90
17° | spacexion
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 2 ottobre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità