Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoled 25 aprile 2018

Kevin Spacey

The Life of Kevin Spacey

Nome: Kevin Spacey Fowler
58 anni, 26 Luglio 1959 (Leone), South Orange (New Jersey - USA)
occhiello
Il pi grande inganno del diavolo stato quello di far credere al mondo che lui non esiste.
dal film I soliti sospetti (1995) Kevin Spacey Verbal Kint
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Kevin Spacey
Golden Globes 2014
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film House of Cards di David Fincher, James Foley, Robin Wright, John David Coles, Carl Franklin, Agnieszka Holland, Tucker Gates, Tom Shankland, Alik Sakharov, Allen Coulter

Golden Globes 2011
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Casino Jack di George Hickenlooper

Golden Globes 2009
Nomination miglior attore miniserie o film tv per il film Recount di Jay Roach

Emmy Awards 2008
Nomination miglior attore miniserie o film tv per il film Recount di Jay Roach

Golden Globes 2005
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Beyond the Sea di Kevin Spacey

Golden Globes 2002
Nomination miglior attore per il film The Shipping News - Ombre dal profondo di Lasse Hallstrm

Golden Globes 2000
Nomination miglior attore per il film American Beauty di Sam Mendes

Premio Oscar 1999
Premio miglior attore per il film American Beauty di Sam Mendes

Premio Oscar 1999
Nomination miglior attore per il film American Beauty di Sam Mendes

Golden Globes 1996
Nomination miglior attore non protagonista per il film I soliti sospetti di Bryan Singer

Premio Oscar 1995
Premio miglior attore non protagonista per il film I soliti sospetti di Bryan Singer

Premio Oscar 1995
Nomination miglior attore non protagonista per il film I soliti sospetti di Bryan Singer



L'attore interpreta il boss criminale Doc in Baby Driver di Edgar Wright. Dal 7 settembre al cinema.

Kevin Spacey: L'unica cosa che temo la stupidit

luned 21 agosto 2017 - Paola Casella cinemanews

Kevin Spacey: L'unica cosa che temo  la stupidit "L'unica cosa che temo la stupidit. Per il resto, non ho paura di niente". Non poteva che dirlo Kevin Spacey, uno degli attori pi impavidi e pi disposti ad interpretare ruoli di cattivo. Spacey a Roma sia perch ha appena finito di interpretare il ruolo del miliardario Jean Paul Getty nel film di Ridley Scott All The Money In The World sia per promuovere l'uscita italiana di Baby Driver, in cui ha il ruolo di Doc, il boss criminale che costringe il protagonista a guidare l'auto della fuga di una serie di rapine in banca.

La vera storia di sei studenti che sbancarono Las Vegas con la forza dell'intelligenza.

21: i geni della "truffa"

mercoled 16 aprile 2008 - Marzia Gandolfi cinemanews

21: i geni della Forse non lo sapevate ma esiste un modo creativo per sbancare le casse dei casin di Las Vegas senza barare o violare la legge. Come? Basta avere un quoziente intellettivo superiore alla media, sangue freddo, faccia tosta e la voglia di scommettere la posta pi importante della vita: il senso della propria esistenza. Per Ben Campbell, un brillante studente del M.I.T. (il pi prestigioso centro di ricerca scientifica al mondo), quel senso vale trecentomila dollari: la retta scolastica per il college. Reclutato da un insegnante, ex giocatore impulsivo e passionale, Ben imparer molto presto a contare le carte e a giocarsi la sorte a blackjack. Dopo Le regole del gioco di Curtis Hanson, Hollywood torna sui tavoli verdi, ricreando il mondo perduto e notturno dei casin, frequentato da personaggi eccentrici e giocatori d'azzardo. Fra luci al neon e fiches puntate, il film di Robert Luketic mette in scena il fascino della perdizione e della marginalit, lo spazio residuo di un mondo quasi solo maschile dove ancora possibile giocarsi il carattere e il futuro. Il gioco del blackjack una perfetta metafora della lotta per la vita, del sistema competitivo, spietato, eppure eccitante, dell'America, uno spazio simbolico dove investire, rischiare e mettersi in gioco. Per il giovane protagonista il blackjack diventa un modus vivendi, una professione a tempo pieno e una pratica normale di sopravvivenza per far quadrare i conti e rimettere i debiti quotidiani. Las Vegas, dietro e intorno, interessata a questo genio dell'azzardo a cui un vecchio professore ha trasmesso il demone del gioco. Perch il Ben Campbell di Jim Sturgess ha un carattere speciale e una consumata abilit che colpiscono immediatamente l'occhio di chi lo guarda e che obbliga a guardare l, solo l e non altrove. Attraversando l'universo o avanzando verso un tavolo del blackjack, il Jude di Boston si impone immediatamente all'attenzione dello spettatore per il portamento istintivo e il passo efficace con cui entra in scena. La bellezza imperfetta e la presenza scenica del giovane divo pop-britannico sono quello che davvero resta sul tavolo, finita la partita.

Baby Driver - Il genio della fuga

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,53)
Un film di Edgar Wright. Con Ansel Elgort, Kevin Spacey, Lily James, Eiza Gonzlez, Jon Hamm.
continua»

Genere Azione, - Gran Bretagna, USA 2017. Uscita 07/09/2017.

Una vita da gatto

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,88)
Un film di Barry Sonnenfeld. Con Kevin Spacey, Jennifer Garner, Robbie Amell, Cheryl Hines, Mark Consuelos.
continua»

Genere Commedia, - USA 2016. Uscita 07/12/2016.

Elvis & Nixon

* * * - -
(mymonetro: 3,45)
Un film di Liza Johnson. Con Michael Shannon, Kevin Spacey, Alex Pettyfer, Johnny Knoxville, Colin Hanks.
continua»

Genere Commedia, - USA 2016. Uscita 22/09/2016.

Come ammazzare il capo 2

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,67)
Un film di Sean Anders. Con Jason Bateman, Charlie Day, Jason Sudeikis, Jennifer Aniston, Jamie Foxx.
continua»

Genere Commedia, - USA 2014. Uscita 08/01/2015.

Margin Call

* * * - -
(mymonetro: 3,42)
Un film di J.C. Chandor. Con Kevin Spacey, Paul Bettany, Jeremy Irons, Zachary Quinto, Penn Badgley.
continua»

Genere Thriller, - USA 2011. Uscita 18/05/2012.
Filmografia di Kevin Spacey »

luned 16 aprile 2018 - Rebel in the Rye di Danny Strong traspone su grande schermo l'essenza e la follia del controverso autore de 'Il giovane Holden'.

J.D. Salinger: una vita appassionante, una vita da film

Pino Farinotti cinemanews

J.D. Salinger: una vita appassionante, una vita da film Rebel in the Rye il film che racconta la vicenda di Jerome David Salinger (1919-2010), l'autore de "Il giovane Holden", titolo originale "The Catcher in the Rye", ecco dunque spiegato il titolo del film. Secondo traduzione letterale sarebbe "L'acchiappatore di segale" o "Il terzino nella segale", inteso come giocatore di calcio americano. Un inizio un po' complicato, ma non c' niente che riguardi Salinger, che non sia complicato. Esiste un documentario Salinger, di Shane Salerno, di qualit ed esaustivo, adesso ecco la fiction, con tanto di licenze che tuttavia non disattendono la verit dei fatti. Del resto non ce n'era bisogno, Jerome David, per le sue vicende, quasi pi personaggio del suo Holden, ed stato il suo pi grande trauma perch alla fine Holden ha divorato Jerome, per popolarit e personalit. Il film lo spiega piuttosto bene fin dall'inizio. Jerome scrive una lettera a Whit Burnet, il suo docente mentore. "Caro With, mi dispiace informarti che Holden Caulfield morto, so che pensavi che potesse proteggermi, offrirmi un rifugio dal mio sarcasmo. Holden per se n' andato per sempre e ora non so cosa potr salvarmi". In queste righe c' l'essenza di Salinger e della sua "pazzia". L'autore che aveva firmato - ritenuto da una corrente prevalente - il pi importante romanzo americano del novecento, cedeva alla propria debolezza e ai propri fantasmi. Colpa dei traumi, che erano stati molti e pesanti, come il film racconta. Il regista Danny Strong, Nicholas Hoult Salinger. Il ruolo di With Burnett preso dal divo Kevin Spacey che sta creando problemi alla distribuzione per la nota vicende delle molestie sessuali gay. ? Il racconto tocca tutti gli episodi fondamentali, a cominciare dall'incontro di Jerome con Oona O'Neill, figlia del grande drammaturgo e protagonista, quasi adolescente, della vita culturale e mondana di New York. Lui si innamora, c' la relazione ma poi la ragazza incontra Chaplin e lo sposa. Racconta Salinger "Mi croll il mondo addosso. "Il focus sul rapporto coi genitori. Il padre, ebreo, commerciante di carni e formaggi gli dice "potresti diventare il re del bacon". Ma lui vuole andare alla Columbia University di New York per frequentare la scuola di scrittura, la madre lo sostiene e si impone. Alla "Columbia" il suo docente Burnet.

Il racconto scandisce i momenti topici: Jerome ascolta alla radio la notizia dell'attacco giapponese a Pearl Harbor, decide di arruolarsi e nel giugno del '44 si trova in un posto ...pericoloso, la famosa spiaggia denominata Utah, in Normandia. Non c'era bisogno del "soldato Ryan" per sapere che su quella striscia di sabbia l'aspettativa di vita era di un quarto d'ora. Dunque altro trauma. Ne seguir uno peggiore perch Salinger sar uno dei primi americani a entrare nel campo liberato di Dachau, si pu immaginare cosa vide. Diceva: " impossibile non sentire pi l'odore dei corpi bruciati, non importa quanto a lungo tu viva".
Tornato a casa aveva per le idee chiare su ci che avrebbe scritto. Importante il "New Yorker, la prestigiosa testata letteraria che, dopo aver accettato il suo primo racconto Slight Rebellion off Madison, gli fece un contratto per tutti gli altri che avrebbe scritto. Poi, nel 1951 ecco Il giovane Holden. Col successo che sappiamo.

Holden Caulfield un modello di ribelle eterno e imprescindibile della letteratura e della vita. Un critico dice a Salinger: "Hai catturato la coscienza di una nazione".

Per, come detto sopra, ormai lo spirito dello scrittore era compromesso e si possono rileggere alcune parole della lettera dell'inizio "Holden per se n' andato per sempre e ora non so cosa potr salvarmi". Il film finisce col giovane Salinger che si isola nella sua tenuta di Cornish nel New Hampshire, negandosi al mondo, pronto a minacciare col fucile chi intende disturbarlo. L'ultima sequenza vede il padre di Jerome che legge sul giornale i numeri del Giovane Holden: 65 milioni di copie vendute, 30 lingue, 250mila libri alla'anno. Concludo, doveroso, con l'incipit "mitologico" del romanzo.

"Se davvero avete voglia di sentire questa storia, magari vorrete sapere prima di tutto dove sono nato e com' stata la mia infanzia schifa e che cosa facevano i miei genitori e compagnia bella prima che arrivassi io, e tutte quelle baggianate alla David Copperfield, ma a me non mi va proprio di parlarne. Primo, quella roba mi secca, e secondo, ai miei genitori gli verrebbero un paio di infarti per uno se dicessi qualcosa di troppo personale sul loro conto".

   

Altre news e collegamenti a Kevin Spacey »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità