The Life of David Gale

Film 2003 | Drammatico 131 min.

Regia di Alan Parker. Un film con Kevin Spacey, Kate Winslet, Laura Linney, Gabriel Mann, Matt Craven, Rhona Mitra. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2003, durata 131 minuti. - MYmonetro 3,36 su 60 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Life of David Gale tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La sorpresa finale è così spiazzante che finisce col trasformare il film in un pamphlet a favore della sentenza capitale. Viene da dire che se gli abolizionisti sono così malati forse, forse… Al Box Office Usa The Life of David Gale ha incassato nelle prime 10 settimane di programmazione 19,7 milioni di dollari e 7,1 milioni di dollari nel primo weekend.

The Life of David Gale è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,36/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,80
CONSIGLIATO SÌ
Film boomerang contro la pena di morte.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

David Gale è un professore che, nel Texas che pratica con convinzione la pena di morte, si oppone come leader di un movimento di protesta che dà fastidio al potere. Un giorno però viene incastrato da una studentessa che gli si offre per un rapporto sessuale e poi lo accusa di stupro. Da quel momento la sua vita è in caduta libera: la moglie lo abbandona portandosi via il figlio e perde il lavoro. Tutto questo viene raccontato a una zelante giornalista che lo intervista nel braccio della morte. Perché Gale è stato condannato per l'omicidio della sua collaboratrice Constance e attende che l'esecuzione abbia luogo. La giornalista vorrebbe poterlo salvare. Non bisogna raccontare di più di questo film di un Alan Parker che si affida a una struttura narrativa macchinosa per mutare lo stereotipo del film di impegno sociale che si mescola al thriller. Gli si può dare atto che riesce a farsi seguire ma la sorpresa finale è così spiazzante che finisce col trasformare il film in un pamphlet a favore della sentenza capitale. Viene da dire che se gli abolizionisti sono così 'malati' forse, forse…Non crediamo sia l'esito che il regista si attendeva.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
THE LIFE OF DAVID GALE
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 9 settembre 2010
RONGIU

La notizia: “Abusano di una bambina e poi l’ammazzano.” Per il “SUO” papà e la “SUA” mamma si aprono le porte del “non senso della Vita”. Io, quale reazione emotiva manifesto leggendo o ascoltando questa notizia? Rabbia, collera, sdegno, disgusto, disprezzo e poi? E poi rientro nel “mio” tranquillo mondo, chiudo “fuori” [...] Vai alla recensione »

domenica 31 maggio 2009
Paolo Ciarpaglini

Film di incredibile forza espressiva, che trascende la cinematografia, e trasporta direttamente lo spettatore sulla scena del delitto. Colpevole o innocente?. Si resta infine attoniti, davanti alla devastante verità. Ma ci si rende conto che nel dramma, c'è la consapevolezza di chi per un idale è disposto a sacrificare tutto. Il film va ben oltre la 'mera' denuncia sociale; penetra infatti profondamente [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 febbraio 2010
Luca Scialo

Un professore texano, portatore di sani principi e valori nonchè attivista contro la pena di morte nel Paese che più di tutti quelli americani la pratica, ovvero il Texas, viene incastrato da una sensuale studentessa che voleva ottenere una sufficienza nella sua materia utilizzando il suo corpo provocante. Ovviamente il professore non ci sta, dall'alto dei suoi principi, e allora [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 gennaio 2011
Dano25

Ottimo film su di un  tema tanto attuale quanto controverso: la pena di morte. Kate Winslet è Bitsey Bloom, un'agguerrita giornalista incaricata da un gionale e richiesta dall'interessato per l'ultima intervista a David Gale, accusato di stupro e omicidio di una donna e detenuto presso un carcere del Texas dove il Governatore è fieramente favorevole alla pena capitale. [...] Vai alla recensione »

martedì 9 giugno 2015
elgatoloco

Il pubblico statunintense non è, bisogna pur dirlo, un pubblico di"geni", anzi, più semplicemente, non è un pubblico molto acculturato...Un film come questo"The Life of David Gale", pienamente in linea con gli altri di Alan Parker, "spiazza"perché le tematiche civili(e quindi anche politiche)negli States sono "out", sommerse dall'"overworking"(lavorismo)del cittadino/ della cittadina)medio/a e dalla [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 luglio 2015
Francesco2

Spiace scriverlo, ma mi è parso un film che non funziona in nulla. Come il modesto "Shutter Island" di Scorsese, intreccia il giallo (?) con altri generi; ma, come pamphlet contro la pena di morte, verrebbe da chiedersi se non vale di più un film magari non indimenticabile, come "Fino a prova contraria" di Eastwood.

giovedì 17 dicembre 2009
Magi88

Film assolutamente indimenticabile...Sarebbe solo un eufemismo dire che la recitazione è stat ECCEZIONALE, in particolare quella di Kevin Specey. Un film che fa riflettere, che utilizza un pretesto, la pena di morte, per trasmettere una morale più ampia, che ci riguarda da vicino: la ricerca della verità, oggettiva o soggettiva che sia...Quello che dice Bitsey (Kate Winslet) ad un cetrto punto, ovvero [...] Vai alla recensione »

martedì 4 dicembre 2012
renato critico

Sarò un po’ prolisso, ma devo cercare di spiegare cosa, di questo film, mi ha troppo spiazzato, per rimanere indifferente, anche se l’ho visto solo di recente sul digitale TV. Alla fine, il mio giudizio è risultato radicalmente cambiato e un film, peraltro avvincente e ben congegnato, in conclusione mi è sembrato “indigesto”, tutto sommato “falso” o, forse, perfidamente beffardo verso l’impegno civile [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 maggio 2012
denzel for ever

spero sl che nn li pagate

sabato 26 luglio 2014
valentina63

Un film che ti tiene incollato fino al sorprendente finale. Molto bello. Sicuramente da non perdere.

venerdì 7 ottobre 2011
gioinga

Un film girato sapientemente con grande qualità tecniche. Riesce a tenere incollato allo schermo lo spettatore dall'inizio alla fine, squassandolo profondamente nei reconditi più intimi dell'anima. Emoziona e fa riflettere su un tema così attuale, come la pena di morte, senza essere banale o scontato. Grande!

lunedì 26 ottobre 2009
Bread

Io credo che questo film parli "semplicemente" della vita dei suoi personaggi principali, ovvero David Gale e Constance Harraway. Lui ha perso tutto a causa di una falsa accusa di stupro: moglie, figlio, il suo posto da insegnante e anche quello di attivista per DeathWatch, non ha più nessuno su cui poter contare se non la sua migliore amica/collega Constance.

venerdì 21 agosto 2015
Gio17

Trama, cast e finale FENOMENALI. Raramente si ha l'occasione di poter vedere un film di 2 ore senza stancarsi di seguirlo, ma ciò che è più importante è il grande messaggio che questa pellicola vuole trasmettere a coloro che la guardano: combattere per i propri ideali, anche a costo di sacrificare la propria vita. C'è chi la definisce follia, io lo definisco [...] Vai alla recensione »

martedì 17 febbraio 2015
Life of C

Condivido la recensione di franz e lo ringrazio per ila critica acuta. Ma trovo riduttivo considerare il tema della pena di morte "solo un pretesto", dal momento che lil concetto della morte è un filo sottile che si annoda per tutto il film. Se il destino di costante non fosse stato già segnato da una malattia mortale ci sarebbe da dubitare se la sua guerra per una giusta causa avrebbe preso la stessa [...] Vai alla recensione »

giovedì 20 agosto 2009
giaguar67

Credo che bisogna lasciare più tempo alla riflessione, quando si ha di fronte un film così profondo. Personalmente, credo sia un ottimo film. Non solo per le interpretazioni più che convincenti dei personaggi principali, ma anche per la macchina narrativa nerboruta. C'è qualche piccola sbavatura qua e la, nella logica, ma direi che si mantiene perfettamente a galla.

sabato 10 gennaio 2015
kondor17

rivedo oggi dopo anni questa ennesima prova d'autore di Alan Parker, condita con due dei Miei attori preferiti, Kevin Spacey, che interpreta il ruolo di un professore di Filosofia massacrato dalla vita e dai media, che si affida a Kate Winslet, nel ruolo perfetto per lei di una giornalista redenta. Film bellissimo, dall'inizio alla fine, con un finale che non ti aspetti (ma tutto fila [...] Vai alla recensione »

martedì 19 febbraio 2013
arnaco

La musica che il "Cow boy" ascolta nel suo furgone, nella baracca in cui vive e infine a teatro è la romanza "Tu che di gel sei cinta" dalla Turandot di Puccini. La canta Liù, la schiava innamorata del suo padrone Calaf, prima di fare karakiri. Liù compie l'estremo sacrificio del suicidio per paura di cedere alle torture e rivelare il nome di Calaf alla [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 dicembre 2012
toty bottalla

Mi piacciono i film impegnativi, questo però, oltre che complicato è un po' confuso nei flash back e forzato nelle reazioni sin troppo calcolate e coincidenti della giornalista zelante, l'epilogo del thriller mi è apparso chiaro per via dell'interpretazione poco profonda di spacey quando è in carcere, che se è voluta: è geniale. Saluti.

venerdì 31 agosto 2012
paride86

Un cast d'eccezione per un film intenso e spiazzante, ma non del tutto imprevedibile. I temi principali della storia sono la morte e la libertà dell'uomo, entrambi sviluppati in maniera apodittica e dimostrativa da un Alan Parker esplicitamente schierato. Man mano che si dipana, la storia prende una piega decisamente estrema e radicale; tuttavia sono innegabili lo splendido ritratto [...] Vai alla recensione »

martedì 24 aprile 2012
nerazzurro

Non sarà certo il miglior film interpretato dai protagonisti ma fa pensare e riflettere sul tema della pena di morte. Da vedere

venerdì 6 gennaio 2012
gabrielee

Non un capolavoro, ma se non altro è un film che fa riflettere. Ma bisogna essere obiettivi per guardarlo, è ovvio che chi è a favore della pena di morte avrà visto questo film con occhi decisamente diversi, e dubito che la critica possa essere quindi del tutto corretta "politicamente". Non per altro questo film è tutt'altro che famoso... e viene da chiedersi il perchè.

martedì 22 novembre 2011
denzel for ever

che gran bel film......film che ti fa pensare....reditato molto bene...che ti coinvolge e nn annoia mai....davvero bello

martedì 8 marzo 2011
claudiorec

Un gran film con un Kevin Spacey eccezionale.

Frasi
È successa una cosa molto stupida ieri sera.
Con preservativo, spero!.
Dialogo tra David Gale (Kevin Spacey) - Constance Hallaway (Laura Linney)
dal film The Life of David Gale
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alberto Crespi
L'Unità

Vietato raccontare la trama: The Life of David Gale, thriller sulla pena capitale girato in Texas dal britannico Alan Parker, sfodera una serie di colpi di scena nella seconda parte che è assolutamente obbligatorio non sapere se si vuole gustare il film. Di più: lo stesso assunto ideologico del film - che semina dubbi inquietanti su tutto ciò che gira intorno, anche a livello mediatico, al tema in [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Sarà colpevole o no il professor David Gale che, rinchiuso nel braccio della morte di una prigione texana, attende di essere giustiziato? Se lo chiede la giornalista d’assalto Bitsey Bloom che il condannato vuole convincere della propria innocenza. Impersonata da Kate Winslet, Bitsey è una donna coraggiosa e volitiva, mentre Gale ha quella speciale segretezza e ambiguità che solo il bravo Kevin Spacey [...] Vai alla recensione »

Alfredo Boccioletti
Quotidiano.net

Da qualche tempo, su tutta la filmografia di Alan Parker è in atto, almeno in Italia, una revisione che tende a sminuire persino la sua produzione d'impegno civile. Il principale capo d'accusa è 'effettismo', con l'aggravante di variazioni di ritmo inconcepibili per un musicofilo qual è il regista di The Wall. In effetti Alan Parker - uno dei primi autori di spot pubblicitari inglesi passati con successo [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

David Gale (Kevin Spacey), padre affettuoso, stimato professore universitario in Texas e appassionato militante contro la pena capitale, è considerato un uomo irreprensibile da tutti, avversari compresi. Ma un giorno, l'inconcepibile avviene: Gale è accusato di avere violentato e ucciso Constance Harraway (Laura Linney), che lavorava al suo fianco per salvare la vita di un condannato.

Silvio Danese
Quotidiano.net

Che cosa succede se un intellettuale, impegnato contro la pena di morte, viene accusato dell'omicidio di un'amica e condannato alla sedia elettrica? Qualcuno dice che è un complotto. Una giornalista (c'è sempre una giornalista che s'impegna per la verità) incontra in carcere il condannato tre giorni prima dell'esecuzione, per la modica somma di mezzo milione di dollari, riceve il resoconto della storia [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati