Geostorm

Film 2017 | Azione +13 109 min.

Titolo originaleGeostorm
Anno2017
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata109 minuti
Al cinema1 sala cinematografica
Regia diDean Devlin
AttoriGerard Butler, Jim Sturgess, Abbie Cornish, Andy Garcia, Ed Harris, Alexandra Maria Lara Daniel Wu, Katheryn Winnick, Robert Sheehan, Mare Winningham.
Uscitamercoledì 1 novembre 2017
DistribuzioneWarner Bros Italia
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,09 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dean Devlin. Un film con Gerard Butler, Jim Sturgess, Abbie Cornish, Andy Garcia, Ed Harris, Alexandra Maria Lara. Cast completo Titolo originale: Geostorm. Genere Azione - USA, 2017, durata 109 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 novembre 2017 distribuito da Warner Bros Italia. Oggi tra i film al cinema in 1 sala cinematografica Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,09 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Geostorm
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Due uomini hanno in mano il destino dell'umanità: devono risolvere un grosso problema spaziale mentre è in atto un complotto per assassinare il presidente USA. In Italia al Box Office Geostorm ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,6 milioni di euro e 964 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,09/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,67
CONSIGLIATO SÌ
Devlin debutta alla regia affrontando un tema di grande attualità, ma la trama è il punto debole del film.
Recensione di Paola Casella
domenica 29 ottobre 2017
Recensione di Paola Casella
domenica 29 ottobre 2017

Jake Lawson è uno scienziato con il coraggio e lo spirito di avventura di un esploratore. A lui viene affidata la guida del Dutch Boy, una rete di satelliti che controlla le condizioni climatiche del pianeta Terra e impedisce l'avvento di quegli ecodisastri che avevano già cominciato a colpirla. Ma Jake è indisciplinato e non sa mordersi la lingua quando i politici gli chiedono conto delle sue azioni. Suo fratello minore Max invece è un politico nato, e quando Jake viene destituito dal suo ruolo di comandante spaziale è Max a presiedere la transizione. Toccherà a lui, dunque, richiamare in seguito al timone il fratello maggiore (che non gli rivolge più la parola) affinché riesca a prevenire quella tempesta climatica globale, il geostorm, che è stata architettata non da madre natura, ma dalla mente perversa (e autolesionista) dell'uomo.

Dean Devlin, scrittore e produttore di Independence Day, debutta alla regia con questa storia che affronta un tema di attualità, riassunta nello slogan di Geostorm: chi controlla il clima controlla il mondo.

E nonostante il background di Devlin sia quello di sceneggiatore, è proprio la trama il punto debole del film: personaggi stereotipati, a cominciare dall'eroico Jake, svolte improbabili, dialoghi elementari e molto lontani dalla realtà. La scrittura sembra preoccupata soprattutto di delineare una mappa delle alleanze nazionali strategiche per la sopravvivenza degli Stati Uniti e di inserire un "gancio" per alcuni gruppi etnici di spettatori: dunque Jake e Max sono di origine britannica, il braccio destro di Jake sul Dutch Boy è una scienziata tedesca, nel suo team ci sono un francese di origine araba e un messicano, il supervisore di stanza del programma satellitare a Hong Kong è cinese, e il presidente degli Stati Uniti è il cubano Andy Garcia. Basterebbe notare quali sono le città colpite dai disastri climatici in Geostorm per farsi un'idea di quali nazioni la geografia americanocentrica tiene in considerazione (l'attenzione più grande è data agli Emirati Arabi).

Funziona molto meglio la regia delle scene di azione (il direttore della fotografia è Roberto Schaefer, quello di Quantum of Solace) e la realizzazione in computer grafica dei disastri (motivo per cui Geostorm ha incontrato i favori del pubblico cinese, fondamentale per il successo del film): alcune scene di armageddon sono davvero divertenti, anche solo in un'ottica "camp", lasciando intuire che se Devlin affiderà la prossima sceneggiatura a qualcun altro (qui si è fatto aiutare da Paul Guyot, che è essenzialmente un autore e produttore televisivo) potrà mettere a frutto il suo senso della spettacolarità e il suo entusiasmo per il genere catastrofico, condiviso da buona parte del grande pubblico internazionale.

Sei d'accordo con Paola Casella?
Viaggio nello spazio per salvare la terra.
Overview di Andrea Fornasiero

Progetto dalla genesi estremamente sofferta, Geostorm si pone sulla scia dei blockbuster catastrofici del passato recente, non a caso è l'opera prima alla regia di Dean Devlin, produttore e sceneggiatore di alcuni titoli chiave del filone come i due Independence Day e il Godzilla di Roland Emmerich. La distribuzione del film era inizialmente prevista per l'ottobre 2016 ma i primi test screening hanno dato una scarsa risposta da parte del pubblico e si è dunque deciso di rimettere mano al progetto. È così entrato nella produzione Jerry Bruckheimer, che ha portato con sé il fidato regista Danny Cannon per girare le nuove scene. Da quel che è emerso non si tratta di piccoli ritocchi, tanto che è stato aggiunto il personaggio di una scienziata, si è rimesso mano a colonna sonora e computer graphic e addirittura un'attrice, la Katheryn Winnick di Vikings che interpretava la ex moglie del protagonista, è stata sostituita. L'uscita americana del film infatti è stata rinviata prima a gennaio e infine a ottobre 2017, insomma una produzione catastrofica per un film catastrofico.

Geostorm è ambientato in un futuro relativamente prossimo, dove la Terra è circondata da satelliti deputati a controllarne il clima. Le cose però prendono una brutta piega quando uno di questi sembra guastarsi e inizia a scatenare inauditi disastri climatici. Nel bel mezzo della catastrofe sembra si dipani anche un complotto per eliminare il presidente degli Stati Uniti.

Il protagonista è Jake, tecnico di questi satelliti, che dovrà intervenire manualmente, infatti il film è stato in parte girato alla NASA e prevede anche una missione spaziale. Geostorm vanta un cast notevole e del tutto internazionale, come del resto l'apocalisse messa in scena, capitanato dallo scozzese Gerard Butler che, dopo Attacco al potere, di salvare i presidenti se ne intende. Al suo fianco abbiamo l'australiana Abbie Cornish, l'egiziano Amr Waked, l'inglese Jim Sturgess, la rumena Alexander Maria Lara, il cubano Andy García, gli americani Ed Harris e Daniel Wu, quest'ultimo però star del cinema hongkonghese e solo recentemente, grazie alla serie Into the Badlands, noto al pubblico Usa. Il disaster movie, cui Geostorm fieramente appartiene, ha una storia di successo inizialmente negli anni '70, da Airport, L'inferno di cristallo e Terremoto (che ispirò numerosi Tv movie catastrofici) fino all'incirca a Meteor del 1979, che già segnava lo scemato interesse del pubblico. Con l'avvento della CGI si possono però mettere in scena distruzioni fino a qui impensabili e dall'iconica esplosione della Casa Bianca in Independence Day sarà un tripudio di devastazione, sia per causa naturali sia fantascientifiche, senza dimenticare le catastrofi che punteggiano molti film di supereroi. Tornano anche incidenti storici e specifici, come il clamoroso Titanic di James Cameron, ma è soprattutto la possibilità di inscenare eventi apocalittici a scatenare i registi e sono proprio le meteore a rivitalizzare il filone con Deep Impact e Armageddon.

Emmerich poi si specializza e dopo Independence Day continua a seminare distruzioni con Godzilla, il glaciale The Day After Tomorrow e la fine del mondo in 2012, cui segue il nuovo Independence Day a chiudere il cerchio. Tornano i vulcani con Dante's Peak e Vulcano - Los Angeles 1997, ma in fatto di eventi sismici si va molto oltre in The Core nel 2003, con una spedizione al centro della Terra e la distruzione di vari monumenti, non ultima la basilica di San Pietro. Anche i buffi alieni di Mars Attack se la prendono con le meraviglie della cultura terrestre, così come in G.I. Joe viene fusa la Tour Eiffel. Impossibile non ricollegare queste distruzioni alla tragedia dell'11 settembre e a come si incide nell'immaginario dell'intera umanità, tanto da dover essere esorcizzata a base di devastazioni sempre più fantastiche ed eccessive. I militarizzati Transformers di Michael Bay, dopo lo scontro alle piramidi del secondo capitolo, usano l'intera città di Chicago come campo di battaglia nel terzo film della serie, e gli alieni di Bondarchuck nel sovietico Attraction, abbattuti dalla scriteriata aviazione russa, precipitano su Mosca radendo al suolo interi quartieri. Spielberg si scatena con La Guerra dei Mondi mentre il ritorno di Godzilla di Gareth Edwards mette in scena un mostro più titanico e inarrestabile che mai, dove è San Francisco a fare le spese della sua caccia. I supereroi hanno infine la missione di proteggerci, ma sono minacciati da immani catastrofi, dal portale alieno che si apre su New York in Avengers, alla città stato di Sokovia che viene sollevata per essere poi schiantata al suolo in Avengers: Age of Ultron, senza dimenticare l'insistita devastazione di Metropolis, quasi grattacielo per grattacielo, in Man of Steel. Una rievocazione a tratti letterale dell'11 settembre, che viene ribattezzata destruction porn.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 2 novembre 2017
carloalberto

  Fantascienza, catastrofismo, complottismo, azione e dramma familiare tra due fratelli. Ma su tutti i generi prevale il solito patriottismo a stelle e strisce, che dovrebbe fare da collante, basato sul mito del cowboy eroe, Gerard Butler, che risolve tutto, e in questo caso salva addirittura il mondo, con un cazzotto. Dal regista Dean Devlin, esperto in serie TV americane, molte, ovviamente, [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 novembre 2017
alessio codi

Sono stati tantissimi nel corso degli anni i film su tragedie ambientali, su apocalissi e distruzioni di massa. Geostorm sicuramente rappresenta una novità perchè è andato "oltre" pur restando "attuale", mi spiego meglio. La storia è ambientata ai nostri giorni ma è rappresentata da una novità tecnologica che ovviamente non esiste ma che [...] Vai alla recensione »

domenica 12 novembre 2017
Jennyx

Sinceramente leggendo alcune di queste recensioni non capisco più cosa le persone si aspettino da un film! Io ho trovato Geostorm a dir poco spettacolare con un'ottima sceneggiatura, storia ed effetti speciali. Film davvero avvincente, emozionante! Era da tanto che non vedevo un film così ben fatto, senza volgarità e violenza gratuita che ormai abbondano nel  cinema americano. [...] Vai alla recensione »

sabato 25 novembre 2017
GUSTIBUS

Pochissime volte ho dato 2stelle,ma questo Geostorm mi ha fatto quasi sorridere.Gerard Butler fa la parte dell'eroe che a capo di una stazione orbitante controlla 200satelliti per tenere sotto controllo il clima nel mondo.Ed Harris,braccio destro del presidente Usa(Andy Garcia)fa il cattivone che vuole la distruzione del mondo cercando di sabotare con un virus il comando centrale della stazione [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 novembre 2017
williamd

Senza spendere troppe parole, vi dico solo che si tratta di un film che non lascia niente. La classica brutta americanata con tanti effetti speciali, irrealismo fuori da ogni logica, prevedibilità dello svolgimento della trama come un sentiero spianato, battutine alla Marvel che fanno ridere non per il loro umorismo ma per reazione al non voler piangere.

FOCUS
INCONTRI
martedì 24 ottobre 2017
Paola Casella

In seguito a una terribile serie di disastri naturali che hanno messo in serio pericolo il pianeta, i capi di stato dei vari Paesi del mondo si sono uniti per creare una complessa rete di satelliti per poter controllare il clima globale e garantire la sicurezza di tutti. Ma qualcosa non ha funzionato, il sistema costruito per proteggere la Terra ora la sta attaccando ed è una corsa contro il tempo per scoprire da dove proviene la vera minaccia, prima che una tempesta universale spazzi via tutto... e tutti.

«Ci dev'essere un motivo se Geostorm esce mentre intorno a noi accadono numerosi disastri ecologici. Credo che la nostra sia una sorta di favola morale che serve da ammonimento».

Esordio alla regia di Dean Devlin, Geostorm sarà al cinema da mercoledì 1° novembre. Protagonista del film è Gerard Butler che, intervistato da MYmovies.it, racconta la genesi del progetto, la caratterizzazione del suo personaggio (Jake, uno scienziato incaricato di risolvere il malfunzionamento del programma del satellite) e il significato profondo della storia, un significato dalla forte valenza ecologista. Nel cast con lui, tra gli altri, troviamo Jim Sturgess, Abbie Cornish, Ed Harris e Andy Garcia.

NEWS
TRAILER
mercoledì 8 marzo 2017
 

La storia segue un testardo ma affascinante progettista di satelliti che è costretto a collaborare con il fratello per salvare il mondo. Tutti i satelliti meteorologici hanno cominciato a malfunzionare, creando una tempesta artificiale, e devono viaggiare [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati