RoboCop

Film 2014 | Fantascienza +13 118 min.

Regia di José Padilha. Un film con Joel Kinnaman, Gary Oldman, Michael Keaton, Abbie Cornish, Jackie Earle Haley. Cast completo Genere Fantascienza - USA, 2014, durata 118 minuti. Uscita cinema giovedì 6 febbraio 2014 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,44 su 47 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi RoboCop tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il primo film targato RoboCop risale al 1987, per la regia di Paul Verhoeven. In Italia al Box Office RoboCop ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,7 milioni di euro e 939 mila euro nel primo weekend.

RoboCop è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,44/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 1,80
PUBBLICO 2,53
CONSIGLIATO NÌ
Vicino all'originale solo per qualche intuizione, il nuovo Robocop è più apertamente politico.
Recensione di Gabriele Niola
giovedì 6 febbraio 2014
Recensione di Gabriele Niola
giovedì 6 febbraio 2014

In un futuro non troppo lontano gli Stati Uniti utilizzano nelle zone di guerra robot dalla forma umanoide assieme ai droni ma per legge non lo fanno sul proprio territorio. La Omnicorp, società che produce la suddetta tecnologia, nel tentativo di invadere anche il mercato interno con i suoi prodotti, pensa che mettere un uomo dentro le macchine potrebbe cambiare la percezione della gente e così trova un agente di polizia mutilato da un incidente sul lavoro e ne fa un robot con coscienza. La suddetta coscienza, unita ai ricordi dell'incidente sono però anche il problema principale, Robocop è efficiente ma anche una scheggia poco controllabile e dunque inutile alle finalità per le quali era stato costruito. Tutti lo vogliono morto ma lui vuole vivere.
Carne e metallo, da questo contrasto nasce l'idea alla base di Robocop, dalla materia morbida e fragile che si contamina con quella dura, era la pietra angolare del film originale e l'unica cosa di quel capolavoro che in questo remake moderno non viene ripresa. A Josè Padilha, infatti, interessa il limite oltre il quale occorre spingersi per far rispettare la legge in casi estremi e cosa l'oltrepassare questo limite implichi. Lo aveva dimostrato in Tropa de elite e per questo è stato probabilmente scelto per il remake di Robocop che nelle sue mani diventa un film estremamente politico, in cui gli Stati Uniti del futuro prossimo sono una versione esasperata di quelli odierni e nel quale l'avanzata tecnologia che rende possibili i robot crea un divario con il resto del mondo dalle conseguenze spaventose.
Videocamere di sorveglianza per strada, identificazione del volto e continue intercettazione delle conversazioni e dei dialoghi da parte della polizia. Il vero non detto di questo film è come questo futuro lievemente distopico lo sia nella misura di un'invadenza fomentata dalla scusa del mantenimento dell'ordine. Forse la sua dimensione più interessante.
E la scelta del ricorso all'extrema ratio della sorveglianza robotica (che Padilha più volte mette in relazione al suo refente reale più vicino, i droni usati in guerra), è sempre ripresa come l'elemento disturbante e alieno in mezzo all'umano. Sottolineato da pronunciati rumori meccanici, fatti per stonare negli ambienti in cui sono inseriti, pensati per inquietare nell'avvicinarsi all'umano ma esserne molto diverso Robocop del 2014 sembra sapere quali siano i punti di forza del film originale ma troppo spesso sceglie di ignorarli.
Purtroppo le pur buone idee e l'attenzione di Josè Padilha verso un'applicazione proficua del mito di poliziotto robot, metà strumento di propaganda, metà essere umano ossessionato dall'incidente che l'ha quasi ucciso, trovano una sceneggiatura pessima in cui tutto è spiegato nella maniera peggiore (ovvero esplicitamente, a parole) e nella quale il tema molto potente del rimosso e dell'identità originale di Murphy tenuta nascosta è sacrificato sull'altare di un coinvolgimento sentimental-familiare fuori luogo anche per gli obiettivi più politici e meno eversivi di questo film.
Se Verhoeven partiva da una base di fantascienza per mirare ad altro, sembra che Padilha operi il percorso contrario. Iniziato da un discorso di iperbolica fobia criminale ed esigenza di violenza ordinatrice, il film lentamente sconfina nel filone principale del cinema di grande incasso moderno. Robocop infatti, più che un ammasso di ferraglia dentro la quale è intrappolato un uomo, sembra un essere umano dotato di poteri come un supereroe pieno di problemi. Le sue azioni non sono condite da un senso d'imminente pericolo e di minaccia continua ma (come è evidente dalle scelte musicali tendenti all'edonismo e dai plastici movimenti armonici) dall'esaltazione di potenzialità superomistiche.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
ROBOCOP
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 6 febbraio 2014
alescio92

Essendo un Remake non mi aspettavo nulla da questo film, effettivamente ci sono diverse cose che non funzionano, la prima parte del film però funziona di più della seconda, è più interiore, la seconda parte funziona meno complice di nemici non ben caratterizzati, è frettoloso, comunque il film mi è piaciuto, mi sono divertito, se vi è piaciuto Dredd potrebbe piacervi anche questo Robocop.

domenica 9 febbraio 2014
Dado1987

Sono passati quasi trent'anni dall'uscita del primo Robocop, film che è diventato meritatamente un cult. In questo reboot, troveremo una nuova chiave di lettura del nostro eroe, la regia è stata affidata ad un emergente talentuoso, Josè Padilha (Tropa de elite), mentre per nostra fortuna la sceneggiatura rimane saldamente nelle mani di Edward Neumeier, lo stesso che scrisse [...] Vai alla recensione »

martedì 25 febbraio 2014
Lorenzo_89

considerando che sono un appassionato della prima trilogia e di ogni prodotto della saga, devo dire che questo adattamento è uscito bene. la riebolazione della trama principale ovvero la vendetta di murphy per chi lo ha ucciso è stata affrontata in parte e abbastanza di fretta, lasciando lo spettatore concentrato  su temi più attuali, il comportamento delle multinazionali, [...] Vai alla recensione »

domenica 9 febbraio 2014
PISA93

In un futuro in cui la legalizzazione dei robot per la propria sicurezza è un disegno di legge in discussione al Senato, l'agente Alex Murphy rimane coinvolto in una terribile esplosione. Diventerà il primo uomo-macchina della storia. Nessuno avrebbe mai creduto che dal reboot di un classico come "Robocop" sarebbe uscito qualcosa di buono: sarebbe stato il solito [...] Vai alla recensione »

sabato 30 settembre 2017
Welles

Il film in sè è il classico prodotto moderno con tanto di sentimentalisimi e lieto fine. Una volta terminato di guardarlo mi sono semplicemente detto che il protagonista si poteva chiamare SuperRobot, o RobotMan: in sè non ha niente a che vedere con l'originale RoboCop e, se non fosse per i nomi utilizzati, non si potrebbe nemmeno considerare un remake.

sabato 16 agosto 2014
kondor17

In uno show televisivo molto seguito, Samuel Lee Jackson interpreta Novak, un giornalista che spinge l'opinione pubblica americana a disfarsi del decreto Dreifuss, che di fatto impedisce l'uso interno dei droni e dei robot per la sicurezza nazionale, automi che invece vengono regolarmente utilizzati fuori confine per il "mantenimento della pace", senza quindi dover subire perdite [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 marzo 2014
the thin red line

Che dire, sono profondamente deluso. 27 anni dopo torna il cult di Paul Verhoeven stavolta ripreso da josè padilha. Rispetto all'originale la trama cambia di quel tanto che basta per dare un po' di originalità alla pellicola ma davvero poco altro. La omnicorp vuole portare il programma Robocop, già utilizzato nelle zone di guerra, nelle strade cittadine per riportare l'ordin [...] Vai alla recensione »

sabato 15 febbraio 2014
Animatrix79

Sono entrato in sala col forte timore di beccare una sola incredibile visti alcuni precedenti in cui sono rimasto parecchio scottato e invece mi son dovuto ricredere. Il film si lascia seguire molto bene e non annoia mai, non ci sono mai momenti in cui lo scorrere narrativo perde di efficacia creando dei vuoti di attenzione. Le carrateristiche di questo Robocop sono diverse da quello originale.

domenica 28 giugno 2015
fedeleto

Murphy è un poliziotto che rimane gravemente ferito e mutilato durante un esplosione.Un potente imprenditore decide di usarlo per creare una macchina in quest uomo.Murphy diventerà un giustiziere della legge, ma la sua famiglia? Il suo essere umano dove è finito? Forse c e ancora spazio nel cuore per non essere solo una macchina.

giovedì 14 agosto 2014
TheMaster

Per quanto io non sia un estimatore di Robocop nè come personaggio,nè come film,non posso non ammettere che la pellicola del 1987 di Paul Verhoeven è una vera perla del genere fantascientifico/azione,una pellicola girata benissimo,con un forte messaggio anti - capitalista e addirittura anche anti-americano,almeno per quanto ci ho visto io,una critica sociale che veniva filtrata [...] Vai alla recensione »

lunedì 17 febbraio 2014
Mickey97

 Di film sui robot ne hanno fatti tanti ma questo è senza ombra di dubbio il peggiore per una serie di problematiche che non fanno altro che renderlo tale. Inanzitutto, la trama è scarna, decisamente ridotta al minimo sindacale, Robocop poteva dare molto di più ed invece si riduce al dramma di un singolo uomo, il quale sembra che non abbia un anima non tanto perchè [...] Vai alla recensione »

sabato 1 novembre 2014
khaleb83

Dovrebbe essere messo in chiaro: reboot o remake che sia, aggiungere nuovi punti di vista a un personaggio a una storia va bene, finché ci si assicura che siano compatibili con essi. Quando si va a stravolgere il senso di un'opera, invece, si ottiene qualcosa che parla d'altro sulla base di eventi e caratterizzazioni che non dovrebbe sorpredere se male si incastrano con il nuovo lavoro.  [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 giugno 2014
marvin85

Quando ti trovi dinanzi ad un reboot di un film iconico come Robocop è inevitabile il confronto col predecessore.. Ed è per questo che quasi sempre i registi decidano di discostarsi dal passato rinnovando e innovando completamente il concetto del film in questione. Nel caso di Robocop avviene proprio questo. Il primo film di paul verhoeven è molto cinico e violento ed il personaggio di Robocop è freddo [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 febbraio 2014
il Beppe nazionale

Il Robocop che ci si presenta in questo 2014 si veste di nuove potenzialità grafiche e promette di soddisfare l'occhio nostalgico. Ci chiediamo dunque se il restiling, il remake della trama e il ritorno del nostro amato poliziotto mantengano questa promessa. La pellicola apre con il problema etico-politico dell'utilizzo dei droni in cui ci vengono presentati il grande industriale avido [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 febbraio 2014
jonny78

L'ho visto ieri sera....ed è stata una delusione totale. Ho 35 anni e ricordo benissimo il primo robocop molto più ricco dal punto di vista dello spessore, della trama...senza parlare delsi la recit è un azione. Questo è un pupazzo che si muove grazie alla computer grafica, la trama è stata smorzata sino a renderla banale....l'attore, anzi gli attori, sono di una inespressività degna di un film [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 giugno 2014
Poldino

Il remake del famoso film di Paul Verhoeven del 1987 è un'inutile perdita di tempo e di denaro (se lo si guarda al cinema). Il regista José Padilha, nonostante il notevole cast e le moderne tecnologie a disposizione riesce a confezionare un film decisamente inferiore all'originale. Lento, privo di ritmo adeguato, sceneggiatura scialba e soprattutto noiosissimo.

domenica 11 maggio 2014
cianoz

"L'originale era molto meglio". Questa frase ricorrente quando si parla di film molte volte sembra usata in forza di un automatismo che non tiene conto dell'obiettività ma solo di una spinta emozionale legata all'innegabile forza emotiva che si portano sempre dietro i ricordi di una cosa bella del passato. Ma ci sono (molti) casi in cui la frase "l'originale era [...] Vai alla recensione »

domenica 9 febbraio 2014
Melvin II

 RoboCop è un film del 2014 diretto da José Padilha. Il film è il remake di RoboCop - Il futuro della legge (1987) e rebot dell'omonimo franchise.  Tra gli interpreti principali figurano Joel Kinnaman,Gary Oldman, Michael Keaton, Samuel L. Jackson e Abbie Cornish. I remake come spesso le ciambelle non vengono con il buco.

domenica 9 febbraio 2014
EvilDevin87

Remake dello storico film di Paul Verhoeven. Film d'azione/fantascienza con uno sfondo di critica sociale ambientato in una società futuristica distopica. Il film si lascia guardare e non si risparmia in effetti speciali e scene d'impatto, a mio parere la pecca sono le scene d'azione troppo caotiche e confuse in cui si fatica a capire bene cosa vi succeda.

sabato 8 febbraio 2014
opidum

sono tanti anni che non vedo il mitologico robocop del 1987 ma due  cose me le ricordo bene: le pubblicità folli( la fantastica pubblicità del sunblock 800) e un villain cattivo come la peste. il robocop del 2014 è fatto bene ma appunto manca di ironia e di violenza. troppo serioso sto film. e troppo pessimista ma senza violenza.

venerdì 7 febbraio 2014
Angelorosso4

La solita trama di robocop, dalla sua origine, gli effetti speciali e larmatura a sto giro sono piu' belle, e cè anche un vecchio Kevin Costner nel ruolo del cattivo.

venerdì 14 febbraio 2014
g_andrini

Questa pellicola insegna che vengono somministrati molti farmaci ai soldati "moderni", per cercare di evitare disobbedienze ed eccessi. Ovviamente, qui tutto è portato al limite, ma la sostanza c'è. L'abbassamento della dopamina, per esempio, è ottenuta nella realtà con i farmaci neurolettici, che permettono di controllare meglio le emozioni.

mercoledì 12 febbraio 2014
vonboidus

Remake riuscito. Pur tenedo gli elementi principali dell'originale, hanno saputo fare una pellicola diversa e interessante. Evitando i soliti luoghi comuni del genere. Soluzioni originali e ammiccamenti al primo film. Da vedere se avete amato l'originale, regge il confronto.

venerdì 22 agosto 2014
Baf80

Non sono d'accordo con chi dice delusione o Bmovie! Poi per carità, i gusti son gusti e vanno rispettati. Il film mi è piaciuto molto, bella storia e soprattutta perché riscritta (Non aspettatevi la vecchia storia del primo film se non alcuni piccoli aspetti). L'unica pecca è che poteva chiamarsi con un altro nome e poi ispirato a Robocop, anche perché è [...] Vai alla recensione »

sabato 30 settembre 2017
Luca Scialo

Se avessi avuto i capelli, li avrei drizzati. Quando ho saputo che un cult anni '80, ma sopratttutto un film che fa parte della mia infanzia-adolescenza, era stato oggetto di un remake, sono stato subito preso da tutti i dubbi leggittimi a riguardo. E a ragione. Malgrado gli effetti speciali digitali di oggi e un futuro più vicino di 27 anni, il vecchio Robocop del 1987 vince ancora la [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 settembre 2014
Liuk

Questo Robocop non rispecchia l'originale e non è definibile come "remake" ma come "liberamente tratto". Padilha fornisce una sua versione della storia utilizzando molti effetti speciali e con una trama più politica e sociale. Difficile, quindi, fare paragoni anche se probabilmente complessivamente questo avrebbe la peggio. Ottimo il cast tranne il protagonista, Joel Kinnaman, che non convince e non [...] Vai alla recensione »

martedì 18 febbraio 2014
spoke001

Non conosco robocop del '93, però il film è stato bello. Le emozioni sono piu forti di un semplice software che è programmato per annullare tutto.

lunedì 17 febbraio 2014
Sera Ics

Da bambina ero una grandissima fan di RoboCop e quando ho visto che era in programmazione il remake non ho potuto fare a meno di vederlo! Sono andata al cinema un po' scettica, difficilmente i rifacimenti sono all'altezza delle aspettative! Beh... mi sono dovuta ricredere! Ciò che ho apprezzato moltissimo è l'attenzione posta sul dilemma uomo/macchina: quanto maggiore è la componente "coscienza [...] Vai alla recensione »

domenica 16 febbraio 2014
mauro2067

con le possibiltà di oggi mi aspettavo qualcosa in più invece non decolla ne sotto l'aspetto effetti ma neanche sotto quello della recitazione. eppure ci sono momenti in cui gli attori avrebbero potuto distingersi dai robot...non ci sono riusciti

martedì 6 gennaio 2015
zero99

Mi è piaciuto molto questo film. Non è un remake del primo Robocop perchè la storia è molto diversa, anche se ha preso spunto dal film dell'87. La storia l'ho trovata interessante, c'è un bel dibattito tra uomo vs robot, buoni effetti speciali, azione quanto basta, e anche qualche colpo di scena SPOILER non pensavo che la poliziotta di colore fosse complice [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 giugno 2014
pessimoelemento

Fare un remake del primo Robocop era un'operazione fallimentare in partenza. E' come voler fare un remake del primo Indiana Jones (e pure degli altri) o de Lo Squalo. Sono film che sono perfetti così come sono, considerati  icone del cinema, per la loro stessa natura non li puoi migliorare o attualizzare. Riguardo a Robocop sarebbe stato meglio allora fare un quarto capitolo e continuare [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 maggio 2014
fabgan

Mi aspettavo di vedermi un film bello, bello, bello, perchè il caro vecchio robocop degli anni passati era qtutto questo. Dal remake mi aspettavo qualcosa ai suoi livelli se non meglio, in grado di ridare voce a quel capolavoro che è stato il film del 1987. Un remake che non dice niente... insipido e vuoto... nel guardarlo sembra più di stare li a vedere uno spot televisivo di serie D che presneti [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 marzo 2014
enrico67

Si muove come IronMan, FX scadenti, storia pessima, violenza e sangue Zero, Inutile!

venerdì 7 febbraio 2014
Nicola Di Nozzi

Pietoso. Trama deludente, recitato male, effetti discreti. E' stata davvero una delusione.

domenica 24 marzo 2013
metallaro1980

ormai stanno esagerando. è ora di dire: BASTA li ho trovati tutti scadenti. ormai stanno rovinando tutti quelli che una volta era dei FILMONI.

sabato 16 maggio 2009
Andmo

Ho adorato Robocop il primo ma il due e il tre erano abbastanza pessimi anche il fumetto di miller che doveva fare la sceneggiatura del due non era il massimo, credo che i sequel non abbino un grammo dell'ironia e del pessimismo che avevea il primo robocop, spero che questo remake porti qualcosa di nuovo e non solo l'icono del cyborg poliziotto e non solo mirabolanti effetti.

lunedì 21 marzo 2011
hollyver07

Ciao. Questa è una cosa davvero interessante... Aronofsky che dirige un film fantascentifico! Devo ammettere che il fatto in se mi rende davvero curioso. In effetti, non ho la più pallida idea di come sarà interpretata la pellicola, considerando lo stile (spesso... pseudovisionario) del regista. Vedremo forse un Cyborg psicotico, oppure introspettivo, oppure rimirante lucide lamiere mentre osserva [...] Vai alla recensione »

martedì 16 novembre 2010
CRITICO BRAVO

Non vedo l'ora di rivedere il vecchio robocop in azione

mercoledì 17 luglio 2013
Nicola1

i produttori... dopo il clamoroso fiasco di Total Recall avrebbero dovuto imparare che e' impossibile rifare Paul Verhoeven

Frasi
"Vivo o morto...tu verrai con me..."
Una frase di Robocop (Joel Kinnaman)
dal film RoboCop - a cura di Wataru Morris
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Subentrato nel progetto a Darren Aronofsky il brasiliano Jose Padilha ha realizzato il remake di Robocop prendendo un poco le distanze dall'originale firmato da Paul Verhoeven. Magari per evitare paragoni, ha cambiato qualche elemento narrativo, abbassato il livello di violenza ed evidenziato il messaggio sui pericoli del disumanizz.ante uso dei cyborg: uomini macchina, quale il poliziotto Alex Murphy [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Malgrado le libertà che Robocop 2014 (regia del brasiliano Padilha, nel ruolo del titolo lo svedese Kinnaman) si concede rispetto all'originale del 1987 di Paul Verhoeven con Peter Weller, ecco un intrattenimento potenzialmente efficace proprio perché prevedibile. Futuro degradato, segnato dal baratro che separa pochi ricchi e potenti dai tanti ridotti a pecore.

Francesco Alò
Il Messaggero

E se un autore da Orso d'oro girasse un popcorn movie hollywoodiano? Verrebbe fuori questo stranissimo ma affascinante remake di RoboCop, il cui originale fu la consacrazione a Hollywood dell'olandese scioccante Paul Verhoeven. Adesso tocca al bravo brasiliano José Padilha di Tropa de Elite (vinse a Berlino nel 2007) filmare le avventure del poliziotto per tre quarti robot e un quarto umano in lotta [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Povero Robocop, sepolto ventidue anni fa e inutilmente riesumato oggi. La storia è identica: uno sbirro di Detroit, disintegrato da una bomba, è ricostruito in laboratorio. Con ovvia, fragorosa vendetta. In un turbinio di effetti speciali, l'invulnerabile robot in due ore ripulisce la città. Irresistibile l'umorismo involontario della sconsolata semivedova: «Sto cadendo a pezzi».

Valerio Caprara
Il Mattino

«RoboCop» di Verhoeven, uscito nell'87, fu accusato di cripto-fascismo e, nonostante l'impressionante risultato al botteghino, relegato nel novero degli action seza cuore né cervello. Non era proprio così, tanto è vero che il terzo remake, stavolta affidato al brasiliano Padilha, perde il substrato ironico e nonostante l'abbondante immissione di battute e allusioni politicamente corrette e farciture [...] Vai alla recensione »

NEWS
BIZ
lunedì 27 agosto 2012
Robert Bernocchi

La notizia, fornita dal sito Moviehole, è tutt'altro che confermata, ma in ogni caso non ci sarebbe comunque nulla di definito. Andy e Lana Wachowski, secondo questa ipotesi, potrebbero essere tra i registi in lizza per dirigere il film sulla Justice [...]

BIZ
lunedì 23 luglio 2012
Robert Bernocchi

Dopo aver diretto il primo episodio di Thor e averlo portato a un buon successo nei cinema mondiali, Kenneth Branagh sarà impegnato in un altro franchise, questa volta come attore. Si tratta della nuova versione delle avventure di Jack Ryan, dopo le pellicole [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati