Chiamami col tuo nome

Acquista su Ibs.it   Dvd Chiamami col tuo nome   Blu-Ray Chiamami col tuo nome  
Un film di Luca Guadagnino. Con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel.
continua»
Titolo originale Call me by your name. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 132 min. - Italia, Francia, USA, Brasile 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedì 25 gennaio 2018. MYMONETRO Chiamami col tuo nome * * * 1/2 - valutazione media: 3,54 su 96 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

FOCUS | Il regista riesce così a trovare un modo indipendente e cinefilo di staccarsi da alcuni cliché del nostro cinema d'autore. Chiamami col tuo nome, al cinema.

Italiano che guarda all'italia con occhi da straniero

sabato 27 gennaio 2018 - Roy Menarini

Luca Guadagnino, italiano che guarda all'Italia con occhi da straniero C'è un equivoco di fondo sull'identità cinematografica di Luca Guadagnino. Più che il "nemo propheta in patria", questa curiosa storia di un cineasta molto amato oltreoceano e poco conosciuto da noi tradisce alcune motivazioni che non riguardano esclusivamente la sordità comunicativa dei media o della critica. Guadagnino è un regista italiano che guarda all'Italia con occhi da straniero. Per alcuni questo straniamento è indice di esterofilia e di concessione al gusto internazionali, per altri (i più, bisogna dire) si tratta di un modo indipendente e cinefilo di staccarsi da alcuni cliché del nostro cinema d'autore.

INCONTRI | Regista e protagonisti raccontano Chiamami col tuo nome, tra aspettative, soddisfazioni e un complimento più inatteso di altri. Al cinema.

«il mio film? non è una storia d'amore gay»

venerdì 26 gennaio 2018 - Paola Casella

Luca Guadagnino: «il mio film? Non è una storia d'amore gay» "Che effetto fanno quattro candidature agli Oscar? Provo grande felicità e orgoglio. Ma sono già nel mezzo dei lavori per il prossimo film (Rio con Jake Gyllenhaal, Michelle Williams e Benedict Cumberbatch, mentre è in post produzione il remake di Suspiria con Chloe Grace Moretz, Dakota Johnson e Tilda Swinton), dunque riesco a mantenere le cose in prospettiva". All'indomani delle nomination per Chiamami col tuo nome - Miglior Film, Miglior Attore Protagonista, Miglior Sceneggiatura Non Originale e Miglior Canzone - Luca Guadagnino si schernisce.

VIDEO RECENSIONE | 'Chiamami col tuo nome e io ti chiamerò col mio'. Giuseppe De Domenico interpreta la recensione di Giancarlo Zappoli.

La video recensione

giovedì 4 gennaio 2018 - a cura della redazione

Chiamami col tuo nome, la video recensione Estate 1983, tra le province di Brescia e Bergamo, Elio Perlman, un diciassettene italoamericano di origine ebraica, vive con i genitori nella loro villa del XVII secolo. Un giorno li raggiunge Oliver, uno studente ventiquattrenne che sta lavorando al dottorato con il padre di Elio, docente universitario. Elio viene immediatamente attratto da questa presenza che si trasformerà in un rapporto che cambierà profondamente la vita del ragazzo. In Chiamami col tuo nome Luca Guadagnino omaggia i maestri che ama e va oltre la loro lezione grazie a uno stile e a una ricerca totalmente personali.

   

TRAILER | Candidato a 3 Golden Globes, il film è considerato tra i migliori lavori dell'intera stagione. Dal 25 gennaio al cinema.

Il trailer dell'atteso film di luca guadagnino

lunedì 11 dicembre 2017 - a cura della redazione

Chiamami col tuo nome, il trailer dell'atteso film di Luca Guadagnino Estate 1983, tra le province di Brescia e Bergamo, Elio Perlman, un diciassettene italoamericano di origine ebraica, vive con i genitori nella loro villa del XVII secolo. Un giorno li raggiunge Oliver, uno studente ventiquattrenne che sta lavorando al dottorato con il padre di Elio, docente universitario. Elio viene immediatamente attratto da questa presenza che si trasformerà in un rapporto che cambierà profondamente la vita del ragazzo. Con Chiamami col tuo nome, Luca Guadagnino omaggia i maestri che ama e va oltre la loro lezione grazie a uno stile e a una ricerca totalmente personali.

   

FOCUS | Il successo del film di Kechiche risiede nella sua autenticità. Un risultato che si raggiunge con molto lavoro, molto talento e molte soluzioni tutt'altro che semplici. Al cinema.

Vederlo a vent'anni dev'essere fantastico

domenica 27 maggio 2018 - Roy Menarini

Mektoub My Love - Canto Uno, vederlo a vent'anni dev'essere fantastico Se fosse così facile filmare spontaneamente la vita e i corpi, avremmo mille registi come Abdellatif Kechiche in giro per il mondo. E invece ce ne sono pochissimi. E inimitabili, purtroppo per gli aspiranti cineasti "puri" di oggi. Il motivo è che per raggiungere l'autenticità (che è la vera posta in gioco di Mektoub, My Love: Canto Uno e del cinema della flagranza) ci vuole molto lavoro, molto talento e molte soluzioni tutt'altro che semplici. Kechiche è stato da alcuni accusato di maschilismo, voyeurismo e altre nefandezze che - senza entrare negli accadimenti sul set che hanno altre sedi per essere giudicati (ci riferiamo alle polemiche nate intorno a La vita di Adèle) - non hanno alcuna ragion d'essere.

OSCAR | Lo sceneggiatore (90 anni a giugno) è il più anziano tra i vincitori dell'Oscar. 'È un'esperienza che mi ha fatto ringiovanire', ha commentato.

« è una storia universale»

lunedì 5 marzo 2018 - a cura della redazione

James Ivory: «Chiamami col tuo nome è una storia universale» ''È una bella sensazione tenere in mano un Oscar'' dice James Ivory in sala stampa dopo aver vinto la statuetta per la migliore sceneggiatura non originale per Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione), il film di Luca Guadagnino che racconta la storia della nascita di un amore gay e che era candidato a ben quattro statuette. In particolare di questa storia d'amore Ivory ha poi sottolineato il suo valore universale: "Tutti noi abbiamo vissuto una storia d'amore importante che è finita male e alla quale comunque siamo sopravvissuti.

   

PREMI | Miglior sceneggiatura non originale al film di Guadagnino. Miglior film e miglior regia a La forma dell'acqua. Oldman e McDormand migliori attori. Oscar tecnici a Dunkirk.

Vince con james ivory

lunedì 5 marzo 2018 - Francesca Ferri

Oscar 2018, Chiamami col tuo nome vince con James Ivory Si è svolta al Dolby Theatre di Hollywood la 90a edizione degli Academy Awards presentata da Jimmy Kimmel. L'Italia conquista il premio per la miglior sceneggiatura non originale consegnato a James Ivory per Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione). La forma dell'acqua (guarda la video recensione) riceve invece 4 premi su 13 nomination, tra cui i premi più ambiti: miglior film e miglior regia. Frances McDormand ottiene l'Oscar come miglior attrice protagonista di Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) e ringrazia tutte le donne presenti al Dolby Theatre, invitandole ad alzarsi in piedi.

PREMI | Miglior sceneggiatura non originale al film di Guadagnino. Miglior film e miglior regia a La forma dell'acqua. Oldman e McDormand migliori attori. Oscar tecnici a Dunkirk.

Vince con james ivory

lunedì 5 marzo 2018 - Francesca Ferri

Oscar 2018, Chiamami col tuo nome vince con James Ivory Si è svolta al Dolby Theatre di Hollywood la 90a edizione degli Academy Awards presentata da Jimmy Kimmel. L'Italia conquista il premio per la miglior sceneggiatura non originale consegnato a James Ivory per Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione). La forma dell'acqua (guarda la video recensione) riceve invece 4 premi su 13 nomination, tra cui i premi più ambiti: miglior film e miglior regia. Frances McDormand ottiene l'Oscar come miglior attrice protagonista di Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) e ringrazia tutte le donne presenti al Dolby Theatre, invitandole ad alzarsi in piedi.

PREMI | Cinque premi al film di Martin McDonagh. Miglior regia a La forma dell'acqua e miglior sceneggiatura non originale a Chiamami col tuo nome.

Missouri trionfa ai bafta

lunedì 19 febbraio 2018 - Marzia Gandolfi

Tre manifesti a Ebbing, Missouri trionfa ai Bafta Cinque premi, tra cui miglior film, miglior sceneggiatura e migliore attrice, sono stati assegnati a Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) di Martin McDonagh, che ha trionfato domenica sera alla cerimonia dei BAFTA, i riconoscimenti del cinema britannico. In una serata profondamente segnata dalla mobilitazione mondiale contro gli abusi sessuali, che ha sconvolto l'industria del cinema dopo la deflagrazione dell'affaire Weinstein e la messa a morte simbolica di attori e autori, la madre di Tre manifesti a Ebbing, Missouri incarna la volontà di battersi per ottenere giustizia.

FOCUS | Il procedimento che ho adottato è stato a escludere e a sottrarre, e questo è l'unico risultato possibile.

Missouri ha vinto l'oscar come miglior film

mercoledì 7 febbraio 2018 - Pino Farinotti

Tre manifesti a Ebbing, Missouri ha vinto l'Oscar come Miglior Film Il 4 marzo, la notte delle stelle, che sarà celebrata al Dolby Theatre di Los Angeles, ha premiato Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione), diretto da Martin McDonagh, vincitore dell'Oscar come Miglior Film. Posso dirlo al passato rifacendomi al mio annuncio del 2016 quando dichiarai, due mesi prima, che Leonardo DiCaprio aveva vinto l'Oscar come Attore Protagonista per Revenant. Il mio vaticinio non era un miracolo, perché DiCaprio, dopo tante nomination, cinque, era maturo per quel riconoscimento.

OSCAR | Da Steven Spielberg a Luca Guadagnino, da Tom Hanks a Vittorio Storaro: impossibile non rimanere stupiti davanti ad alcune scelte dell'Academy.

Categoria per categoria

mercoledì 24 gennaio 2018 - Paola Casella

Oscar 2018: gli esclusi illustri, categoria per categoria The day after le nomination ai premi Oscar 2018 non si può non fare il conto degli esclusi, chi per political correctness nell'era degli hashtag (in questo caso #metoo e #oscarsowhite), chi perché i gusti dell'Academy sono tanto opinabili quanto irremovibili. Proviamo a raccontarli attraverso alcune emblematiche categorie. Dopo l'annuncio delle nomination, il prossimo appuntamento con gli Oscar è la cerimonia di premiazione, in programma il 4 marzo e condotta da Jimmy Kimmel, già conduttore dell'edizione precedente.

OSCAR | Da Steven Spielberg a Luca Guadagnino, da Tom Hanks a Vittorio Storaro: impossibile non rimanere stupiti davanti ad alcune scelte dell'Academy.

Categoria per categoria

mercoledì 24 gennaio 2018 - Paola Casella

Oscar 2018: gli esclusi illustri, categoria per categoria The day after le nomination ai premi Oscar 2018 non si può non fare il conto degli esclusi, chi per political correctness nell'era degli hashtag (in questo caso #metoo e #oscarsowhite), chi perché i gusti dell'Academy sono tanto opinabili quanto irremovibili. Proviamo a raccontarli attraverso alcune emblematiche categorie. Dopo l'annuncio delle nomination, il prossimo appuntamento con gli Oscar è la cerimonia di premiazione, in programma il 4 marzo e condotta da Jimmy Kimmel, già conduttore dell'edizione precedente.

PREMI | 13 candidature per La forma dell'acqua di Guillermo Del Toro. Il 4 marzo la cerimonia di premiazione.

4 nomination per

martedì 23 gennaio 2018 - a cura della redazione

Oscar 2018, 4 nomination per Chiamami col tuo nome Dal Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills sono state annunciate le nomination della 90ª edizione della cerimonia degli Oscar. L'italiano Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) conquista ben 4 candidature: miglior film, miglior attore protagonista (Timothée Chalamet), migliore sceneggiatura non originale e miglior canzone. Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) è il terzo film più nominato dopo Dunkirk: spicca la candidatura, nella stessa categoria (attori non protagonisti) per Sam Rockwell e Woody Harrelson.

PREMI | 13 candidature per La forma dell'acqua di Guillermo Del Toro. Il 4 marzo la cerimonia di premiazione.

4 nomination per

martedì 23 gennaio 2018 - a cura della redazione

Oscar 2018, 4 nomination per Chiamami col tuo nome Dal Samuel Goldwyn Theater di Beverly Hills sono state annunciate le nomination della 90ª edizione della cerimonia degli Oscar. L'italiano Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) conquista ben 4 candidature: miglior film, miglior attore protagonista (Timothée Chalamet), migliore sceneggiatura non originale e miglior canzone. Tre manifesti a Ebbing, Missouri (guarda la video recensione) è il terzo film più nominato dopo Dunkirk: spicca la candidatura, nella stessa categoria (attori non protagonisti) per Sam Rockwell e Woody Harrelson.

PREMI | Il film di Luca Guadagnino è in corsa nelle categorie più importanti. La cerimonia di premiazione è in programma il 18 febbraio.

4 nomination per

martedì 9 gennaio 2018 - a cura della redazione

BAFTA 2018, 4 nomination per Chiamami col tuo nome Sono 4 le nomination ottenute da Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) alla 71esima edizione dei BAFTA, gli Oscar del cinema britannico. Dopo le 3 candidature ai Golden Globe e aiutato dalle critiche molto positive, il film di Luca Guadagnino prosegue la sua marcia conquistando le nomination per Miglior Film, per Miglior Regista, per Miglior Sceneggiatura Non Originale (James Ivory) e per Miglior Attore Protagonista (Timothée Chalamet). Per Chalamet è arrivata anche la nomination come Miglior Stella Emergente, unica categoria votata dal pubblico.

   

NEWS | Non ce la fa Luca Guadagnino con Chiamami col tuo nome. Battuti anche Jude Law (The Young Pope) e Helen Mirren (Ella & John).

0 premi

lunedì 8 gennaio 2018 - a cura della redazione

Golden Globe 2018, delusione per l'Italia: 5 candidature, 0 premi Delusione per l'Italia ai Golden Globe, che si sono tenuti stanotte a Los Angeles all'insegna della sobrietà e degli abiti neri indossati in solidarietà verso le donne vittime di molestie. Non ce la fanno né Luca Guadagnino, nonostante le tre candidature di Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) né il giovane papa Jude Law diretto da Sorrentino (battuto da Ewan McGregor con Fargo) né Helen Mirren, protagonista di Ella & John di Paolo Virzì. "In Chiamami col tuo nome, Luca Guadagnino omaggia i maestri che ama e va oltre la loro lezione grazie a uno stile a una ricerca totalmente personali".

   

FOCUS | Fra teatro, cinema, letteratura e arte, il regista napoletano è un artista completo.

Mario martone e il suo prossimo film capri-batterie

venerdì 5 gennaio 2018 - Pino Farinotti

Mario Martone e il suo prossimo film Capri-Batterie In alcuni miei interventi di fine anno il focus era su certi titoli italiani in arrivo nel 2018: Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) di Luca Guadagnino, tre candidature al Golden Globe; Ella&John -The Leisure Seeker (guarda la video recensione) di Paolo Virzì, una candidatura; A casa tutti bene di Gabriele Muccino. Ribadisco, riconosciuti altrove, ed è un ottimo segnale. Concludevo un pezzo con un'affermazione impegnativa, sì, mi esponevo: "Al primo posto della mia gerarchia personale ci metto Mario Martone.

BERLINALE | Gran Premio della Giuria a Félicité di Alain Gomis. Aki Kaurismaki è il Miglior Regista. Premio Alfred Bauer per Pokot di Agnieszka Holland.

Orso d'oro al film ungherese on body and soul

sabato 18 febbraio 2017 - a cura della redazione

Berlinale 2017, Orso d'Oro al film ungherese On Body and Soul Si chiude con la vittoria di On Body and Soul dell'ungherese Ildikò Enyedi la 67esima edizione della Berlinale, un'edizione senza star che ha visto in Concorso diversi lavori interessanti. Tra i film premiati le opere politicamente schierate di Aki Kaurismaki, The Other Side of Hope (Orso d'Argento alla Miglior Regia), e di Agnieszka Holland, Pokot (Premio Alfred Bauer), e quelle emotivamente impegnate del regista coreano Hong Sang-soo, On the Beach at Night Alone (Miglior Attrice) e del rumeno Netzer, Ana, Mon Amour (Miglior Contributo Artistico a Dana Bunescu).

   

BERLINALE | Il film di Etienne Comar inaugura la 67esima edizione (9-19 febbraio). Per l'Italia presente Luca Guadagnino con Chiamami col tuo nome (Panorama). Attesa per Kaurismäki, Holland e Moverman. Fuori Concorso Logan e Trainspotting 2. Premio alla carriera per la costumista Milena Canonero.

Il festival apre con django

giovedì 9 febbraio 2017 - a cura della redazione

Berlinale a suon di jazz, il Festival apre con Django Torna la Berlinale, 12 mesi dopo l'assegnazione dell'Orso d'Oro al Fuocoammare di Gianfranco Rosi, ora in corsa per la vittoria dell'Oscar al Miglior Documentario. E torna il Concorso della Berlinale, questa volta senza film italiani. Tra i registi in gara quest'anno troviamo tra gli altri Aki Kaurismäki (in lizza con il suo The Other Side of Hope), Agnieszka Holland (Pokot) e Oren Moverman (The Dinner). A inaugurare questa sera il Festival sarà Django di Etienne Comar, omaggio alla vita e alla straordinaria carriera del jazzista Django Reinhardt.

   

SUNDANCE | Buona accoglienza al Festival per Chiamami col tuo nome, coming of age luminoso e sexy di Luca Guadagnino.

America first, ma l'italia arriva subito dopo

mercoledì 25 gennaio 2017 - Andrea Romeo

Sundance 2017, America First, ma l'Italia arriva subito dopo Bello, elegante, intelligente utile proprio perché non necessario. Sundance ha accolto calorosamente Chiamami col tuo nome, il nuovo film di Luca Guadagnino che uscirà in Italia con Good Films. E che è stato comprato per tutto il mondo dalla Sony Classics per ben 6 milioni di dollari. Estremamente "in forma", Guadagnino trova la sostanza di personaggi stupendi e di una passione travolgente, magicamente rivelata dalla penna di André Aciman, autore dell'omonimo libro riadattato per lo schermo dallo stesso Guadagnino assieme a nientemeno che James Ivory.

   

Chiamami col tuo nome | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | marco
  2° | evak.
  3° | ila
  4° | freerider
  5° | rocinante
  6° | kimkiduk
  7° | kostanzo
  8° | dario
  9° | umpos
10° | mariomangione
11° | cinelady
12° | ciro
13° | lola mars
14° | danielemarsero
15° | maumauroma
16° | roberteroica
17° | contedibismantova
18° | sia21
19° | vanessa zarastro
20° | stelaudi
21° | manuelazarattini
22° | ritacirrincione
23° | flyanto
24° | fabriziolupo
25° | riccardo
26° | jackcinema
27° | catnip
28° | nargilla
29° | nargilla
30° | tmpsvita
31° | clavius
32° |
33° | mauromao
34° | udiego
35° | ritabranca
36° | saintloup
37° | giajr
38° | robertalamonica
39° | valeverte
40° | silvanobersani
41° | stefanoconti
42° | michelecamero
43° | cate_rina
44° | 139pp
Premio Oscar (5)
Golden Globes (2)
BAFTA (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 25 gennaio 2018
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 1 sala cinematografica:
Showtime
  1 | Veneto
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità