Chiamami col tuo nome

Acquista su Ibs.it   Dvd Chiamami col tuo nome   Blu-Ray Chiamami col tuo nome  
Un film di Luca Guadagnino. Con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel.
continua»
Titolo originale Call me by your name. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 132 min. - Italia, Francia, USA, Brasile 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedì 25 gennaio 2018. MYMONETRO Chiamami col tuo nome * * * 1/2 - valutazione media: 3,92 su 124 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

Qualche dubbio... Valutazione 2 stelle su cinque

di FreeRider


Feedback: 2060 | altri commenti e recensioni di FreeRider
venerdì 26 gennaio 2018

 **Attenzione spoilers** La questione sostanziale credo stia (non solo ma anche) già all’inizio del film: con una velocità che appare ingiustificata considerato il minutaggio di oltre due ore e anche controproducente in quanto non permette allo spettatore di conoscere e familiarizzare con i singoli personaggi, i due protagonisti si conoscono, rimangono immediatamente da soli e vengono sospinti l’uno verso l’altro in modo talmente evidente e pilotato che non solo è prevedibile fin da subito dove si andrà a parare ma la sensazione è quella che l’atletico Oliver sia piovuto dall’Olimpo al solo scopo di indurre in tentazione l’inesperto Elio. L’impressione sui titoli di coda è di aver assistito all’attesa di un evento annunciato più che allo svolgersi di una vicenda, un’attesa in parte compensata dalla sensibilità con cui Guadagnino posa lo sguardo su luoghi, natura, suoni d’ambiente e di dimore e in parte ingannata da scene riproposte, schermaglie infinite, sequenze di pura contemplazione della prestanza di Oliver, spesso ripreso dal basso come fosse una divinità.
 
Tutto dunque converge, inevitabilmente ma in modo assai diluito, verso la pianificata collisione dei due. Persino i genitori di Elio appaiono due figure piuttosto inconsistenti fino a quando il loro atteggiamento open mind (fin lì plausibile) e estremamente amichevole pare quasi voler sospingere l’inconsapevole Elio verso una presunta scoperta di se’ stesso (Oliver sembra essere stato invitato ed esistere col solo scopo di farsi ammirare e di sedurre chiunque, a un certo punto giungono altri due invitati dei genitori che sono manco a dirlo una “esemplificativa” coppia gay....). Si tratta di un’impressione naturalmente distorta ma indotta anche dal monologo finale del padre (monologo fin troppo esemplare e vagamente rivelatorio, scritto con una consapevolezza degli eventi inverosimile), tanto che in questa luce la stessa abitudine familiare di invitare uno studente all’anno per le vacanze estive (a Natale è già stato designato il successivo) assume contorni vagamente inquietanti.
 
Ovviamente l’intenzione del film non era tale e infatti qualcosa non funziona nella scrittura dei personaggi e nelle relazioni tra loro, la stessa evidente e continua ricerca dell’erotismo si risolve in realtà in un corteggiamento estatico di Hammer ma la sensazione generale è quella di una certa freddezza. E dire che dopo tanta attesa dello snodo centrale il film si rivela tutto sommato molto casto, di scene d'amore tra uomini ne abbiamo viste di più coraggiose, di più vere, di più belle.
 
Condivisibile la scelta di casting nel caso di Timothée Chalamet che si comporta bene oltre a essere fisicamente molto adatto alla parte del giovane Elio, mentre ho già espresso qualche dubbio sull’adone Armie Hammer: designazione in parte comprensibile poichè si tratta del personaggio seduttore, ma l’ostentata fisicità da surfista californiano mal si attaglia a quella di uno studente di archeologia, che anche per età avremmo immaginato più ragazzo nell’aspetto e nell’atteggiamento e non già così uomo di mondo. All’estero piaceranno molto gli incantevoli scorci del Bel Paese, ma con “Io sono l’amore” Guadagnino aveva offerto una prova molto più elaborata e raffinata, da recuperare per chi non lo avesse visto.

[+] lascia un commento a freerider »
Sei d'accordo con la recensione di FreeRider?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
79%
No
21%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico

Ultimi commenti e recensioni di FreeRider:

Chiamami col tuo nome | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | marco
  2° | evak.
  3° | ila
  4° | freerider
  5° | rocinante
  6° | kimkiduk
  7° | kostanzo
  8° | dario
  9° | umpos
10° | mariomangione
11° | cinelady
12° | ciro
13° | lola mars
14° | danielemarsero
15° | maumauroma
16° | contedibismantova
17° | stelaudi
18° | genny63
19° | vanessa zarastro
20° | roberteroica
21° |
22° | skywalker70
23° | fabio
24° | manuelazarattini
25° | sia21
26° | riccardo
27° | flyanto
28° | ritacirrincione
29° | fabriziolupo
30° | catnip
31° | nargilla
32° | jackcinema
33° | tmpsvita
34° | nargilla
35° | clavius
36° |
37° | udiego
38° | mauromao
39° | ritabranca
40° | robertalamonica
41° | saintloup
42° | giajr
43° | valeverte
44° | silvanobersani
45° | stefanoconti
46° | michelecamero
47° | cate_rina
48° | 139pp
Premio Oscar (5)
Nastri d'Argento (4)
Golden Globes (2)
BAFTA (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 25 gennaio 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità