Chiamami col tuo nome

Acquista su Ibs.it   Dvd Chiamami col tuo nome   Blu-Ray Chiamami col tuo nome  
Un film di Luca Guadagnino. Con Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel.
continua»
Titolo originale Call me by your name. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 132 min. - Italia, Francia, USA, Brasile 2017. - Warner Bros Italia uscita giovedì 25 gennaio 2018. MYMONETRO Chiamami col tuo nome * * * 1/2 - valutazione media: 3,93 su 123 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   

I turbamenti del giovane Törless Valutazione 3 stelle su cinque

di vanessa zarastro


Feedback: 27092 | altri commenti e recensioni di vanessa zarastro
sabato 27 gennaio 2018

Preceduto da una critica eccessivamente entusiastica– probabilmente per il regista italiano – il film Chiamami con il tuo nome, già presentato al Festival di Berlino 2017, mi ha leggermente deluso.
Siamo nella villa di famiglia del Prof. Perlman, nella campagna di Pandino in provincia di Crema nel 1983. D’estate, moglie, marito con Elio, il figlio diciassettenne, usano ospitare un meritevole studente straniero. Quest’anno è la volta di Oliver, un aitante ventiquattrenne, studente americano del New England. L’ambiente è quello di una famiglia borghese ebraica e intellettuale, dove si parlano diverse lingue con disinvoltura, si leggono poesie e si suona Bach al pianoforte.
La prima parte del film è bella, intensa e trasmette attraverso lo sguardo di Elio quei tormenti adolescenziali, problemi di crescita, che tutti abbiamo provato in forme più o meno acute: invidie, gelosie e insicurezze contrapposte ad atteggiamenti ostentatamente da adulti, come ad esempio un modo spavaldo di fumare e di tenere la sigaretta in mano. Tutte emozioni trasmesse dal bravissimo protagonista. E per due terzi del film si vede volentieri: il villone un po’ dégagé ereditato, le corse in bicicletta nella piatta piana padana estiva, le prime colazioni all’aperto e i bagni negli stagni o laghetti fanno pensare un po’ al Giardino dei Finzi Contini (De Sica 1970) e un po’ a Io ballo da sola (Bertolucci 1996).Un’amica mi ha suggerito perfinoIl tempo delle mele (Pinoteau 1980)!
Meno intensa è proprio la parte in cui il desiderio diventa realtà, la passione vissuta sembra un po’ scontata, le gite in montagna e le scene a Bergamo del tutto gratuite.
A parte il bravissimo Thimothée Chalamet, gli altri personaggi, e i rispettivi interpreti ,sono tutti un po’ fuori posto. I genitori di Elio erano assolutamente poco credibili come personaggi e poco azzeccati fisicamente, specialmente il padre. Ma perfino Oliver non era convincente, poco statuario per essere considerato una bellezza classica (uno stampellone con gambe troppo secche e Troppo lunghe) troppo poco ambiguo. Gli ospiti dei Perlman sono al limite del grottesco, la vecchia coppia gay è un po’ caricata ma anche la coppia etero di intellettuali che straparlano del pentapartito a guida socialista e della morte di Buuel. Un voluto occhiolino alla TV dove Beppe Grillo comico fa il verso a Craxi. Forzata anche la partita a carte di Oliver nel bar di provincia. Qua e là qualche piccola sbavatura del montaggio come un pezzo di musica tagliato un po’ bruscamente per un cambio scena o le curve della montagna attorno a Clusone, Bergamo, che sembrerebbe esser percorso in pullman.
Insomma Chiamami con il tuo nome è un film edonista che vorrebbe essere un tributo ai vari illustri maestri cui guarda Guadagnino: Bertolucci, Rohmer, Renoir, Visconti. La sceneggiatura è tratta dal romanzo di André Aciman, e Guadagnino l’ha scritta con James Ivory e Walter Fasano. Il film probabilmente piacerà più agli americani sempre in cerca di stereotipi italiani. Mi chiedo però se non fosse stato meglio per rappresentare l’Italia, mostrare le bellezze del territorio umbro o marchigiano (per non volere abusare della regione toscana) invece della pianura padana lombarda! 

[+] lascia un commento a vanessa zarastro »
Sei d'accordo con la recensione di vanessa zarastro?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
52%
No
48%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
gustibus domenica 4 febbraio 2018
pianura padana
100%
No
0%

Cosa avrebbe la pianura padana?La nebbia?

[+] lascia un commento a gustibus »
d'accordo?
maxytv martedì 13 marzo 2018
non ho capito
0%
No
0%

Perché il Törless?

[+] lascia un commento a maxytv »
d'accordo?

Ultimi commenti e recensioni di vanessa zarastro:

Vedi tutti i commenti di vanessa zarastro »
Chiamami col tuo nome | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Pubblico (per gradimento)
  1° | marco
  2° | evak.
  3° | ila
  4° | freerider
  5° | rocinante
  6° | kimkiduk
  7° | kostanzo
  8° | dario
  9° | umpos
10° | mariomangione
11° | cinelady
12° | ciro
13° | lola mars
14° | danielemarsero
15° | maumauroma
16° | contedibismantova
17° | stelaudi
18° | genny63
19° | vanessa zarastro
20° | roberteroica
21° |
22° | skywalker70
23° | fabio
24° | manuelazarattini
25° | sia21
26° | riccardo
27° | flyanto
28° | ritacirrincione
29° | fabriziolupo
30° | catnip
31° | nargilla
32° | jackcinema
33° | tmpsvita
34° | nargilla
35° | clavius
36° |
37° | udiego
38° | mauromao
39° | ritabranca
40° | robertalamonica
41° | saintloup
42° | giajr
43° | valeverte
44° | silvanobersani
45° | stefanoconti
46° | michelecamero
47° | cate_rina
48° | 139pp
Premio Oscar (5)
Nastri d'Argento (4)
Golden Globes (2)
BAFTA (5)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 25 gennaio 2018
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità