Whiplash

Film 2014 | Drammatico +16 107 min.

Regia di Damien Chazelle. Un film Da vedere 2014 con Miles Teller, J. K. Simmons, Melissa Benoist, Paul Reiser, Austin Stowell. Cast completo Genere Drammatico - USA, 2014, durata 107 minuti. Uscita cinema giovedì 12 febbraio 2015 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 3,91 su 98 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Whiplash tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

J.K. Simmons interpreta un brutale maestro di un'orchestra jazz che scarica la sua frustrazione su un batterista principiante. Il film ha ottenuto 5 candidature e vinto 3 Premi Oscar, ha vinto un premio ai Golden Globes, 5 candidature e vinto 3 BAFTA. In Italia al Box Office Whiplash ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 470 mila euro e 83 mila euro nel primo weekend.

Whiplash è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
3,91/5
MYMOVIES 4,00
CRITICA 3,70
PUBBLICO 3,92
ASSOLUTAMENTE SÌ
Probabilmente il miglior film musicale degli ultimi 10 anni, un ibrido capace di farsi portatore di idee e punti di vista poco usuali nel cinema statunitense che vanno ben al di là della musica.
Recensione di Gabriele Niola
Recensione di Gabriele Niola

Andrew studia batteria jazz nella più prestigiosa ed importante scuola di musica di New York, è al suo primo anno e già viene notato da Terence Fletcher, temutissimo e inflessibile insegnante che a sorpresa lo vuole nella propria band. Il ragazzo è eccitato dalla possibilità ma non sa che in realtà sarà un inferno di prove, esercizi e umiliazioni come non pensava fosse possibile. Gli standard richiesti da Fletcher sono mostruosi e progressivamente alienano sempre di più Andrew dalle altre parti della sua vita.
Nato come un corto e dopo il successo riscritto come un lungometraggio Whiplash è il secondo lavoro da regista di Damien Chazelle, che già aveva avuto modo di lavorare in maniere poco convenzionali nel cinema musicale scrivendo la divertente sceneggiatura del thriller Il ricatto. Mescolando due matrici fondamentali del cinema americano, ovvero il genere dei "grandi domani musicali" (spesso ambientato nelle scuole di musica, fatto di scontri e concorsi e oggi declinato più che altro nei film di ballo di strada come la serie Step Up) e quello della vittoria dello spirito sulla carne canonizzato da Rocky e da lì in poi applicato quasi sempre allo sport (benchè nella categoria rientrino anche film come Il discorso del re), Chazelle giunge ad un ibrido capace di farsi portatore di idee e punti di vista poco usuali nel cinema statunitense che vanno ben al di là della musica, rendendo Whiplash probabilmente il miglior film musicale degli ultimi 10 anni.
La bravura del regista sta nell'usare l'incontro e scontro con un allenatore/maestro che incute il timore del sergente istruttore Hartman di Full metal jacket (in questo senso la scelta di casting ricaduta sul grandissimo caratterista J.K. Simmons non è solo azzeccata ma forse l'unica possibile) per condurre lo spettatore nel processo di miglioramento individuale di un musicista che cerca di emergere. Unendo un forte umorismo ad una contagiosa tensione verso la vittoria, la battaglia contro se stesso di Andrew viene esternalizzata e diventa una lotta contro un'altra persona che lo spinge fino ai limiti del tollerabile e poi oltre. Si uniscono così le figure dei duri insegnanti del genere "scuola di musica" con il percorso di purificazione personale che porta il protagonista a superare quei limiti fisici che lo bloccano inizialmente grazie ad una svolta psicologica (è propria del genere inaugurato da Rocky anche la dicotomia tra una vittoria finale effettiva e una personale).
Quello che il racconto di una trama piena di colpi di scena una volta tanto davvero imprevedibili (altro merito clamoroso del film) non dice è però l'ardore con il quale questo cineasta di 30 anni coniughi esigenze commerciali e ricerca di un cinema personale, filmando quasi tutto il suo film da molto vicino per cogliere sudore e fiatone, escoriazioni della pelle e sangue che ne fuoriesce (gli effetti sonori sembrano quelli di un film dell'orrore). Con grande intelligenza la difficoltà d'approccio ad uno strumento solitamente poco celebrato (la batteria) e un genere non amato dal grande pubblico (il jazz) sono stemperate dai più ruffiani montaggi d'allenamento e titanici scontri. Magnificando la portata della storia e facendone una lotta tra punti di vista sulla vita (come si capisce dal dialogo a tavola con la famiglia) Whiplash facilmente eleva il proprio discorso al di sopra delle contingenze trattate, per affrontare i massimi sistemi. Non temendo di esagerare spinge il suo protagonista al massimo dopo averlo fatto partire dal minimo (due assoli di batteria ben diversi aprono e chiudono il film), rifiutando di piegarsi alla morale buonista familiar/sentimentale imperante che vorrebbe mettere gli affetti prima di ogni cosa.
Commovente per qualsiasi amante della musica la precisione con la quale Whiplash esegue le parti musicali, tarando l'abilità degli strumentisti a seconda di chi stia suonando (in alcuni casi a livello maniacale), scegliendo le partiture e le soluzioni meno commerciali (non ci sono brani realmente famosi al di fuori della cerchia degli amanti) per non portare mai il jazz allo spettatore ma lasciare che accada il contrario, mantenendo così un'integrità e una serietà da applausi.

Sei d'accordo con Gabriele Niola?
WHIPLASH
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 22 marzo 2015
Writer58

L'ossessione della performance e l'addestramento estremo, ai limiti delle possibilità umane sono due temi ricorrenti nel cinema americano e mondiale: da "Over the top" al campionato mondiale di velocità di dattilografia ("Tutti pazzi per Rose"), dalla saga di Rocky a "Bird" di Eastwood (per citare esempi eterogenei tra di loro), il cinema è pieno di storie di persone che riescono a travalicare i propri [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 gennaio 2015
Mario Nitti

Andrew studia batteria jazz nella miglior scuola di New York. Viene notato da un insegnante, Terence Fletcher, che lo inserisce nella band che partecipa ai concorsi. Andrew è bravo, ma Fletcher è un docente davvero tosto e la sua lotta per emergere sarà molto dura. Lo so… avete pensato: “Già visto”. Che sia per un ballerino o per un altro artista è [...] Vai alla recensione »

martedì 31 marzo 2015
Jules_Winnfield

Se sperate di sedervi comodi e gustare un ottimo film basato unicamente sul Jazz,attenzione,state prendendo un granchio.Andrew è un giovane studente che studia batteria jazz in un prestigiosissimo conservatorio di New York,con l'ambizione di diventare il migliore di tutti.Questa sua ambizione è però un'arma a doppio taglio, perchè da un lato lo vincola a non avere [...] Vai alla recensione »

domenica 8 marzo 2015
Zarar

Il film diretto da Damien Chazelle, eco – pare – di un’esperienza autobiografica, è la storia di un rapporto – se si può chiamare così – pedagogico, tra un giovane batterista,  Andrew Neiman (Miles Teller), un diciannovenne che ha la batteria nel sangue e adora Buddy Rich,  e un temuto insegnante di conservatorio, Terence Fletcher  (J. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 febbraio 2015
vanessa zarastro

0 0 1 380 2166 DIPSA 18 5 2541 14.0 Normal 0 14 false false false IT JA X-NONE [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 dicembre 2015
A.I.9lli

Whiplash è un film idelogicamente scorretto. Per prima cosa, non parla di musica, o meglio, la musica, il conservatorio, l'insegnante, i concerti sono solo il contesto, lo sfondo, l'ambiente, l'espediente che porta a parlare di qualcosa di diverso: la necessità di sfida, sicuramente, ma non verso se stessi, certo diventa anche quello, ma Whiplash prende il punto di vista di [...] Vai alla recensione »

martedì 28 aprile 2015
Fede Slevin

Andrew Neiman, talentuoso ma acerbo batterista jazz di New York, viene convocato nella prestigiosa classe del temutissimo Terence Fletcher, insegnante della più esclusiva accademia musicale di New York. Quello che sembra essere il primo passo verso una carriera artistica piena di successi, si rivela invece, un autentico salto nel vuoto che porterà il protagonista ad affrontare un'estenuante spirale [...] Vai alla recensione »

venerdì 16 ottobre 2015
Portiere Volante

Tecnicamente e visivamente è stato fatto un grande lavoro. Sinceramente non ricordo,anche quando fanno le prove in aula,così tanta accortezza nei dettagli,negli accordi iniziali,sul ritmo,la concentrazione e sui volti tesi e pronti degli studenti. Ogni singola nota ha la sua importanza e nulla è lasciato al caso. Fletcher tuttavia instaura un rapporto con i propri alunni eccessivamen [...] Vai alla recensione »

domenica 1 marzo 2015
jaylee

Se mai ci fosse un motivo per cui amiamo il cinema made in USA, potrebbe essere per lo stesso motivo per cui gli Europei rimangono stupiti in un viaggio Oltreoceano: è tutto così grande, così esteso. Larger than life. É la stessa industria cinematografica che produce blockbuster come Il Gladiatore e Titanic e gioielli narrativi come Birdman e, appunto, Whiplash, seconda opera del 30enne (!) Damien [...] Vai alla recensione »

martedì 24 febbraio 2015
Stefano Pariani

Andrew (Miles Teller) è un giovane studente iscritto al primo anno di una prestigiosa scuola di musica newyorkese. E’ determinato e molto abile a suonare la batteria, un’autentica passione. La sua famiglia lo considera una specie di nerd outsider, cosa di cui è pienamente consapevole e orgoglioso: non ha amici, non pratica sport e va al cinema col padre a vedere vecchi classici.

mercoledì 4 marzo 2015
pepito1948

Rapporto sado-maso in nome dell’arte. E’ giusto, è lecito, è approvabile spingere la disciplina di un istruttore di musica oltre quella soglia al di là della quale c’è la violenza psichica, verbale, fino alla brutale umiliazione per ottenere non il massimo perfettibile ma la perfezione assoluta, non importa a quale costo? E dall’altra parte si può [...] Vai alla recensione »

martedì 17 febbraio 2015
Flyanto

 Film in cui si narra di un giovane allievo del primo anno di Conservatorio che studia la batteria il quale per il suo precoce talento viene notato dall'insegnate dei corsi avanzati e da quest'ultimo espressamente invitato ad entrare a far parte della sua band. Ma nel corso delle lezioni il suddetto insegnante, peraltro un bravissimo e alquanto famoso pianista, al fine di spronarlo ad [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 maggio 2015
no_data

Un film che c'entra poco con la musica e molto con l'ossessone americana della competizione fine a sé stessa, a diventare il migliore, a "the winner takes it all", al non lasciare spazio a niente che non sia la vittoria assoluta e l'annientamento dei competitori, veri e propri avversari o nemici. La trama e le dinamiche potrebbero benissimo essere applicate a qualunque [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 febbraio 2015
New Flesh

Oltre che appassionato di cinema sono un musicista attivo soprattutto nell'ambito del jazz,quindi guardare ed esprimere la mia impressione su questo film diventa quasi un dovere,in quanto ex studente di un corso di jazz in conservatorio nonchè reporter(per voi che mi leggete) "dal fronte" che raccoglie giudizi direttamente dall'ambiente dei musicisti jazz.

giovedì 17 marzo 2016
Francesco MS

Whiplash è un film del 2014 diretto da Damien Chazelle,vincitore di ben tre premi oscar. Andrew Neyman è un giovane batterista con tanta voglia dimostrare,che si trova in una delle scuole musicali più importanti del suo paese,un giorno incontrerà Terence Fletcher(interpretato da un magistrale J. K. Simmons),uno dei professori più severi della scuola di Andrew.

martedì 24 marzo 2015
nvloud

Nella frenesia del mondo contemporaneo, si ha la generale sensazione di non essere mai al tempo, di non essere abbastanza veloci, di non riuscire a fare tutte le cose che ci si è proposto di fare. Smarthphone, centinaia di contatti, like, velocità, frenesia, merito, o ancora meglio "eccellenza" per citare una parola vuota. Fermiamoci un attimo, ragioniamo.

venerdì 6 marzo 2015
Alex2044

Bum ! Un film impeccabile . Teso , incisivo ,senza pause . Diretto benissimo , interpretato altrettanto . Con una colonna sonora memorabile . Iniziato e finito in un lampo come un improvvisazione jazz che  vorresti non finisse mai . E  poi il jazz , la vera world music che abbraccia tutto e tutti . Il jazz non è la vita ma la vita può esserlo con le sue improvvisazioni [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 giugno 2017
Giorpost

Andrew Neiman è un giovane musicista con la passione per il Jazz; batterista discreto e figlio d'arte, Andrew ha una forte ambizione: studiare nel conservatorio più importante di New York e diventare il numero uno del suo tempo. Sul suo cammino, però, dovrà vedersela col sadico e autoritario Fletcher, professore perfezionista in cerca, a sua volta, di un nuovo Elvin [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 marzo 2016
Great Steven

WHIPLASH (USA, 2014) diretto da DAMIEN CHAZELLE. Interpretato da MILES TELLER, J. K. SIMMONS, MELISSA BENOIST, AUSTIN STOWELL, PAUL REISER, NATE LANG, CHRIS MULKEY, JAYSON BLAIR Andrew Neiman sogna di diventare uno dei più grandi batteristi jazz della sua generazione. Il talento e la determinazione non gli mancano, ma ancora non sa chi sarà il maestro dello Shaffer, la scuola musicale [...] Vai alla recensione »

lunedì 9 marzo 2015
Dave69

Più che la vicenda di una passione musicale, la storia che viene narrata nel film sembra quella di un'ossessione, anzi due: quella dell'inflessibile insegnante Terence Fletcher, splendidamente interpretato da un ottimo Jonathan Kimble Simmons (Oscar come miglior attore non protagonista) sulle orme del terribile sergente Hartman di "Full Metal Jacket" (citato anche all'inizio durante uno scambio di [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 ottobre 2017
Dandy

Chazelle si ispira a un proprio corto e (così ha affermato) ad alcune esperienze autoiografiche per mettere in scena il classico scontro-confronto tra allievo(caparbio) e maestro(tiranno).Le interpretazioni sono magistrali(giustamente premiato con l'Oscar Simmons),e ed è innegabile che l'ansia,la frustrazione e la tensione che precedono le esecuzioni(sia al conservatorio che di [...] Vai alla recensione »

martedì 30 maggio 2017
emmep

Il film racconta voglia ed ambizioni di un batterista iscritto al conservatorio, la cui ossessione per primeggiare viene alimentata da un severo insegnante che a sua volta non è disposto ad accettare meno della perfezione dai propri studenti. Gli altri personaggi del film sono di contorno, necessari a sottolineare le reciproche ossessioni dei due protagonisti.

venerdì 10 febbraio 2017
LorenzoFerraro

Bellissimo. Fatto veramente molto bene. Non è mai noioso, ne mai banale. Degni di nota sono assolutamente il montaggio (e parlo per esperienza: un lavoro del genere è grandioso), la fotografia (perfetta, va di paripasso con i pezzi jazz) e la precisione dei pezzi suonati. I due protagonisti sono credibili: partendo da Miles Teller che nel ruolo di adolescente poteva fare dei danni enormi, [...] Vai alla recensione »

domenica 29 maggio 2016
khaleb83

Fare film sulla musica e sui musicisti senza scadere nel retorico, o nell'antologico, è decisamente difficile. Fare film di questo genere che oltre a raccontare una storia riescano a tirare fuori delle emozioni lo è ancora di più. Whiplash supera questo stadio, arrivando a tirare fuori emozioni a dir poco viscerali su quelle scene che normalmente finirebbero per essere assolutamente [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 aprile 2016
biso 93

Whiplash mi ha fatto provare tante emozioni, mi ha stregato con la sua potenza, la sua strafottenza ed il suo sadismo, volto ha dare grande rilievo all' ossessione, piu' precisamente allo scontro di due ossessioni verso la musica, verso il mondo jazz. Whiplash e' diretto magistralmente da Damien Chazelle, qui pure ottimo sceneggiatore grazie a dialoghi forti ma semplici e molto realistici. [...] Vai alla recensione »

sabato 2 aprile 2016
AldiQuadeiSogni

 Non scoraggiarsi mai. Il sudore ed il sangue...che possiamo quasi sentir scivolare sulla nostra pelle, guardando questo film, sgorgano in ogni musicista. Trasudano da ognuno dei pori della nostra pelle; ci portano davanti ad un bivio che è poi il sale dell'intera opera: dovremo un giorno scoraggiarci? Soccomberà il nostro "Io" sotto il peso degli standard comportamentali [...] Vai alla recensione »

domenica 6 marzo 2016
enzo70

 Andrew è un giovane batterista di talento che entra nel più prestigioso conservatorio di New York. Il maestro Terence Fletcher ne intravede subito le straordinarie potenzialità; ma il carattere e l’inflessibilità di Fletcher trasformano la vita di Andrew, tenuto sempre in bilico e sottoposto ad ogni forma di vessazione psicologica, in un vero e proprio inferno. [...] Vai alla recensione »

martedì 11 agosto 2015
Eugenio98

Andrew è un giovane batterista che viene notato da Terence Fletcher, conosciuto come uno degli insegnanti più severi dello Shaffer Conservatory. Determinato a diventare uno dei grandi, Andrew intraprenderà una strada  che lo porterà a un duello psicologico col maestro. Primo film di Damien Chazelle, Whiplash affonda le radici nel conflitto di due generazioni, analizzando [...] Vai alla recensione »

sabato 9 luglio 2016
angelo umana

“Volli sempre volli fortissimamente volli!” fu detto da Vittorio Alfieri nel 1783. E’ giusto perseguire uno scopo, come la propria realizzazione nell’arte o in altri campi, ad ogni costo, oppure si può essere comunque grandi artisti (o altro) in un corpo e in una mente equilibrati, sereni, nutriti di benessere vitale e di affetti, senza eccessive rinunce? Pensieri che vengono in mente alla visione [...] Vai alla recensione »

domenica 1 novembre 2015
nike22

Diabolico e seducente, Whiplash è un racconto di passione e ossessione,di talento e sfida. In scena si svolge un duello, sia emotivo che fisico, tra un ragazzo dotato e ambizioso e un docente dalla condotta estrema, al limite dell'abuso. Come quelle bacchette che percuotono la batteria energiche,frenetiche,feroci, Whiplash è un film che rulla dentro, sin dalla prima scena e fino [...] Vai alla recensione »

martedì 28 luglio 2015
Michele R.

Andrew (Miles Teller) è un diciannovenne che studia batteria Jazz in un prestigiosissimo conservatorio di New York. Terence Fletcher, interpretato dallo spettacolare Simmons, è un insegnante ambizioso ed ossessivo che nota le potenzialità del giovane e lo chiama a suonare nel suo gruppo di allievi. Arso dal desiderio di guadagnare un posto da primo batterista, Andrew rivaleggia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 20 gennaio 2016
CineStabe

La storia vede come protagonista Andrew Neiman (Miles Teller), un ragazzo qualsiasi con una grande passione per la batteria e con il sogno di diventare un grandissimo giovane batterista. Per realizzare questo sogno, però, deve entrare a far parte di una delle orchestre più importanti del Conservatorio che frequenta.

martedì 7 luglio 2015
Critico relativista

Whiplash è un film scarno ai limiti della povertà, è un film barocco ai limiti del ridondante, è un film western ai limiti della pistola più veloce del West, è  un film teatrale ai limiti della noia. I personaggi sono accennati, schizzati, bozzetti schematici di stereotipi filmici. I dialoghi sono privi di realtà, non esiste l'introspezione, [...] Vai alla recensione »

sabato 11 aprile 2015
NERONE BIANCHI

E' un gran bel film, serrato, senza sbavature, che tira diritto fino alla fine con un incedere deciso e coinvolgente. La storia annosa e mai risolta del rapporto tra formatore e allievo, questa volta senza retoriche e luoghi comuni. La citazione al “Full Metal Jacket” di kubrichiana memoria è non solo evidente ma palesata e sottolineata, purtuttavia in questa storia le strade [...] Vai alla recensione »

sabato 14 febbraio 2015
goldy

La grana è molto grossa e i palati non serve che siano raffinati. Ma comunque prende perchè la tematica  è coinvolgente.  Le difficoltà necessarie per diventare un buon esecutore musicale  sono sicuramente enormi. C'è da domandarsi se sia solo con metodi così esagerati che si ottiene il risultato sperato.

venerdì 3 luglio 2015
Andrea Alesci

Basta un buio crescendo di battiti per gettarci dentro il thriller musicale costruito con la sapienza del grande regista dal 29enne Damien Chazelle, per condurci fra le penombre del prestigioso Conservatorio Schaffer di New York, dove si coltivano i talenti che saranno i migliori musicisti di domani. In quello che è il regno del supremo maieutico Terence Fletcher (J.

domenica 7 giugno 2015
Filippo Catani

Un giovane ragazzo di una prestigiosissima scuola di musica di New York entra a fare parte della orchestra Jazz del più temuto e blasonato dei professori della scuola. L'uomo esige dalla sua band il massimo e per fare questo non rinuncia ad usare metodi tutt'altro che ortodossi. Questo film lascia letteralmente senza parole specialmente chi come me non è una persona particolarmente [...] Vai alla recensione »

venerdì 17 aprile 2015
DaniMani

Film eccellente nella trama, nel l'interpretazione (l'insegnante J.K. Simmons entusiasma!) e nel sotto-testo. In effetti ci sono vari livelli di lettura, dal più evidente dell'allievo che vuole diventare "il più grande" a quello che porta tutti noi a valutare eccellenza e mediocrità. Cosa saremmo disposti a fare per arrivare ai massimi livelli? E soprattutto, [...] Vai alla recensione »

domenica 15 marzo 2015
homer52

Un colpo di frusta può servire se è funzionale a migliorare le proprie performance, ma l'esagerazione può far male. Un bel film musicale sulle peripezie di un giovane batterista che cerca di farsi strada nel difficile mondo del jazz. Un insegnante-marine ne riconosce le abilità ma lo esaspera sino ai limiti della sopportazione.

venerdì 22 gennaio 2016
fedecap

Secondo lungometraggio per Damien Chazelle, che torna a narrare le vite e le storie dei personaggi che animano il mondo del jazz, dopo 'Guy and Madeline on a Park Bench'. 'Whiplash' è la storia di Andrew Neiman (Miles Teller) che frequenta il conservatorio musicale di Manhattan, lo Shaffer, e della sua ambizione di far parte della migliore orchestra del conservatorio, guidata dal dispotico e inflessibile [...] Vai alla recensione »

martedì 3 novembre 2015
Andrex93

Un film curato nei dettagli tecnici e nella sceneggiatura e che prosegue con un ritmo ben serrato e senza mai annoiare lo spettatore e che tutto sommato non annoia nessuno, nemmeno chi non è amante del jazz. La vicenda è incentrata sul percorso musicale di Andrew, un giovane batterista dall'animo gentile con l'ambizione di diventare il migliore della sua scuola.

martedì 23 giugno 2015
jacopo b98

 Il batterista Andy (Teller, bravissimo) sogna di diventare uno dei migliori musicisti jazz della sua generazione. Iscritto a un prestigioso conservatorio di New York, entra a far parte dell’orchestra della scuola, diretta dal temibile Terence Fletcher (Simmons). Fletcher vuole spingere i suoi allievi oltre le loro reali possibilità, con il rischio di farli uscire di testa.

lunedì 15 giugno 2015
lucva

Questo film per fortuna è stato premiato con degli oscar, almeno ho annotato il fatto di vederlo , dato che molte sale non l hanno neanche proiettato ( parlo di multisala in provincia dove io sto)  Premetto l ho visto con un occhio interessato ed estasiato essendo come oggetto centrale del film la batteria , che io ho suonato e studiato da ragazzo ho apprezzato e colto anche quindi quei [...] Vai alla recensione »

venerdì 27 marzo 2015
Miguel Angel Tarditti

Hasta donde nos es vital el reconocimiento del otro? Decia Hegel che somos, que formamos nuestra estructura de personalidad, a partir de ser reconocidos, aceptados por el otro, que a su vez, como en un juego de espejos, busca la reciprocidad. Primero en nuestros padres, despuès en la sociedad.   “WHIPLASH” Del director estadounidense Damien Chazelle, con los protagonistas [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 febbraio 2015
mattibev

Quando ho letto che sarebbe stato un film incentrato sul tema musicale, per la precisione jazz, ero abbastanza titubante. Avevo paura potesse essere una pellicola rivolta a pochi appassionati, visto il tema di nicchia, e rivelarsi invece noiosa per chi non è un fan del jazz, me compreso. Ma evidentemente mi sbagliavo; Whiplash è tutt' altro: è un film che usa il jazz e l'orchest [...] Vai alla recensione »

domenica 15 febbraio 2015
Eugenio

Whiplash: l’anima nera del jazz Il nuovo film di Damien Chazelle, trentenne che nulla  a da invidiare per stile a consumati registi hollywoodiani sorprende e sicuramente, sarà uno di quei film che farà parlare di sé ai prossimi Oscar. Non è in sé la storia a coinvolgere quanto il ritmo pulp di un incontro scontro tra un talentuoso giovane batterista [...] Vai alla recensione »

domenica 19 luglio 2015
stefano bruzzone

 Beh che dire? per noi batteristi (ex per la precisione) direi che è il film dell'anno, la pellicola che mancava, il cult movie imperdibile che non può mancare in una videoteca che si rispetti. Un ragazzo talentuoso accetta i rigidi insegnamenti di un famoso jazzista direttore di orchestra stimato e insegnante nella miglior accademia musicale del paese,pur di realizzare il suo [...] Vai alla recensione »

domenica 19 luglio 2015
stefano bruzzone

Beh che dire? per noi batteristi (ex per la precisione) direi che è il film dell'anno, la pellicola che mancava, il cult movie imperdibile che non può mancare in una videoteca che si rispetti. Un ragazzo talentuoso accetta i rigidi insegnamenti di un famoso jazzista direttore di orchestra stimato e insegnante nella miglior accademia musicale del paese,pur di realizzare il suo sogno: diventare il miglior [...] Vai alla recensione »

mercoledì 25 febbraio 2015
Marcoll17

Whiplash non è solo l'esempio dell'allievo che supera il maestro, ma una sfida continua tra la volontà di raggiungere un obiettivo e gli ostacoli che vi si frappongono! Ti fa capire che odio e stima nei confronti di un insegnante sono strettamente connessi poiché se da un lato è colui che rappresenta un ostacolo, dall'altro è tramite l'odio e la rabbia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 25 febbraio 2015
Marcoll17

Whiplash non è solo l'esempio dell'allievo che supera il maestro, ma una sfida continua tra la volontà di raggiungere un obiettivo e gli ostacoli che vi si frappongono! Ti fa capire che odio e stima nei confronti di un insegnante sono strettamente connessi poiché se da un lato è colui che rappresenta un ostacolo, dall'altro è tramite l'odio e la rabbia [...] Vai alla recensione »

Frasi
'Non esistono in nessuna lingua del mondo due parole più pericolose di 'bel lavoro'!"
Una frase di Terence Fletcher (J.K. Simmons)
dal film Whiplash - a cura di Melo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gino Castaldo
La Repubblica

È probabile che questo film vi lasci con molte domande in sospeso. È giusto, se il fine giustifica i mezzi, martirizzare un giovane aspirante musicista? È giusto rischiare la propria incolumità psicofisica per inseguire un sogno di bravura? Domande a cui ovviamente non è il caso di rispondere in questa sede, ma di sicuro possiamo dire che l'atroce, sofferto, quasi demoniaco rapporto tra l'aspirante [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Un giovane ambizioso e di talento scopre che per sfondare deve sostenere una lotta all'ultimo sangue con l'ultima persona che si aspetterebbe al mondo: il suo istruttore. La storia della matricola spinta oltre i propri limiti, dalle circostanze o da un addestratore aguzzino, è un classico del cinema sportivo o di guerra (vengono in mente Rocky di Stallone o Full Metal Jacket di Kubrick, qui apertamente [...] Vai alla recensione »

Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Whiplash, dal Sundance all'Oscar, via Cannes. Damien Chazelle, al suo secondo film da regista non ancora 30enne, che riprende un proprio "corto", dopo varie prove da sceneggiatore (tra cui "Grand piano", da noi "Il ricatto") pone la musica a livello di pura ossessione (è la storia di un giovane batterista di talento), con la regia e il montaggio che accompagnano in modo compulsivo e quasi violento [...] Vai alla recensione »

Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Leva quel sangue dalla batteria per favore". Intima il Maestro all'Allievo che ancora non sa di essere un genio. Perché per diventare "Bird" Charlie Parker ha dovuto penare l'inferno. In sintesi ecco Whiplash, film pluricandidato all'Oscar e quasi sicuro vincitore per l'interpretazione del non protagonista J. K. Simmons, semplicemente straordinaria.

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Fino a che punto è giusto che un insegnante possa spingersi per far esplodere, o ridimensionare, il (presunto) talento di un suo allievo? La violenza psicologica e l'umiliazione sono strade praticabili e percorribili per cavar fuori quel quid che differenzia, spesso, un genio da un onesto mestierante? Il politicamente corretto è un limite nelle arti? Whiplash prova a rispondere a questi quesiti, ma [...] Vai alla recensione »

NEWS
NEWS
lunedì 27 gennaio 2014
 

Whiplash è il trionfatore di questa edizione del Sundance Film Festival. Il dramma diretto dal giovane Damien Chazelle (al suo secondo lavoro come regista) si aggiudica sia il Premio del pubblico che il Premio della giuria.

winner
miglior attore non protag.
Premio Oscar
2015
winner
miglior montaggio
Premio Oscar
2015
winner
miglior missaggio sonoro
Premio Oscar
2015
winner
miglior attore non protag.
Golden Globes
2015
winner
miglior attore non protag.
BAFTA
2015
winner
miglior montaggio
BAFTA
2015
winner
miglior suono
BAFTA
2015
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati