Dizionari del cinema
Periodici (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoled 19 dicembre 2018

Francesca Inaudi

Italiana, brava attrice

41 anni, 8 Dicembre 1977 (Sagittario), Siena (Italia)
occhiello
e il cuore ti dice: siamo arrivati
dal film L'uomo perfetto (2005) Francesca Inaudi Lucia
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Francesca Inaudi

Un cast tutto al femminile alla ricerca del principe azzurro.

Alla ricerca dell'uomo giusto

mercoled 13 luglio 2011 - Giovanni Bogani cinemanews

Alla ricerca dell'uomo giusto Chiss qual luomo giusto, e qual quello sbagliato. Le tre protagoniste del film di Salvatore Allocca e Daniela Cursi Masella sembrano saperlo benissimo. Una colleziona uomini come fossero figurine di un album Panini, peccato che siano tutti sbagliati. Unaltra sta bene attenta a non amarne neppure uno. Gli uomini, pensa, sono come i cavalli: stalloni, oppure brocchi. Lultima decide, in un battibaleno, che occorre un gesto finale, coraggioso. E si sposa. Ma non serve a niente, si ritorna presto alla casella di partenza.

Dal 12 novembre Noi credevamo verr distribuito con solo 30 copie.

polemica per la scarsa distribuzione

mercoled 10 novembre 2010 - Luca Marra cinemanews

 polemica per la scarsa distribuzione M ario Martone legge il giuramento della "Giovine Italia" come Roberto Saviano ha detto l'8 novembre in tv a Vieni via con me, "Queste parole" spiega il regista "Riguardano il nostro tessuto civile dal Risorgimento fino a oggi". Si apre cos la conferenza stampa di presentazione di Noi Credevamo, ultimo film di Mario Martone presente alla casa del cinema di Roma con parte del cast: Luigi Lo Cascio, Francesca Inaudi e Valerio Binasco. La pellicola, passata in concorso all'ultimo festival di Venezia, un corposo spaccato sul Risorgimento italiano, in parte ispirato al romanzo omonimo di Anna Banti.
Martone torna al cinema dopo sei anni con un film complesso e impegnativo: "Faccio storie dolorose da sempre. Non so perch ma non sono infelice" premette il regista che poi si focalizza sul suo ultimo film: "Noi Credevamo fantascienza al contrario, ambientato nel passato ma parla al presente. Non trattiamo del Risorgimento ma di quattro storie legate a questo periodo, quattro luci su ombre che la maggior parte dei cittadini non conosce".
Nel cast, tantissimi attori italiani. Francesca Inaudi che interpreta la liberale principessa Caterina di Belgiojoso racconta : "Mi sono documentata sul personaggio, ma poi la passione ha sovrastato il pur necessario lavoro autobiografico. Volevo restituire l'umanit di Caterina". Ardore nella recitazione anche per Luigi Lo Cascio nei panni di un fervente repubblicano: "Ho cercato di rendere impercettibile lo scarto tra il sentimento e l'azione e mi ha aiutato il sottofondo operistico, colonna sonora del film" dichiara l'attore siciliano, curioso invece l'episodio che ha ispirato il lavoro di Valerio Binasco: "Ho letto molto Dostoevskij, ma un giorno una persona con problemi mentali venuta in camerino, la sua forza d'animo mi ha guidato sul set".
Grandi temi, 6 milioni di euro di budget ma solo 30 copie per il film che uscir venerd prossimo: polemica per la scarsa distribuzione. Per Carlo Degli Esposti, uno dei produttori "In Italia impossibile produrre cose non banali. Noi credevamo non merita poche copie, ci sono tanti geometri della cultura', ma serve un architetto che orienti il gusto in senso pi alto. Scriver alla Rai per avere pi spot in questo week end" proprio dal servizio pubblico televisivo arriva la replica, Paolo Del Brocco, amministratore di Rai Cinema dichiara: "La Rai ha finanziato il film al 50%, crede in quest'opera necessaria e importante ma se le persone vedono pi i cinepanettoni, non dipende dai bravi o scarsi architetti della cultura'", amareggiato Filippo Roviglioni, amministratore di 01 Distribution che distribuisce la pellicola : "Dimentichiamo forse che bisogna fare i conti col mercato, con gli esercenti e non semplice".
In ogni caso, Mario Martone fiducioso: "Spero che gli spettatori apprezzino il film e gli regalino quindi il successo" nonostante l'ottimismo l'autore napoletano non perde la sua appassionata lucidit e conclude: "L'Italia comunque stata fatta ma non dobbiamo nascondere che stata costruita anche col sangue, come i francesi sono consapevoli che la loro patria nata con la rivoluzione. C' un fondo di autoritarismo che ogni tanto riemerge nel nostro Paese e che va combattuto. Dobbiamo assumerci la forza dell'azione legale e non violenta per cambiare. Noi credevamo e crediamo ancora".

Raddoppia l'amata fiction ideata da Ivan Cotroneo.

Tutti pazzi per amore 2: la vita in un videoclip

venerd 19 marzo 2010 - Alessandra Giannelli cinemanews

Tutti pazzi per amore 2: la vita in un videoclip Raddoppia l'amata fiction, ideata da Ivan Cotroneo, per location, cast, musica e interpreti, in onda da domenica 21 marzo (eccezionalmente anche luned 22) per altre puntate (52 episodi per 50 minuti l'uno), in prima serata su Rai Uno. Prodotta da Carlo Bixio la serie innovativa, che stata capace di ringiovanire il pubblico della rete, diretta da Riccardo Milani (per la seconda unit, Laura Muscardin) e che, nella passata stagione ha avuto uno share del 23%, arrivando al 27% nelle ultime puntate. In Tutti pazzi per amore 2, accanto al noto Emilio Solfrizzi (Paolo) non pi Stefania Rocca, ma la bionda Antonia Liskova (Laura). Protagonisti anche la mitica Piera Degli Esposti (Clelia, mamma di Laura), Carlotta Natoli (Monica), Francesca Inaudi (Maya), Sonia Bergamasco (Lea), Irene Ferri (Rosa), Corrado Fortuna (Elio), Pietro Taricone e i giovani Nicole Murgia (Cristina), Marco Brenno (Emanuele) e Laura Calgani (Nina), figli dei rispettivi. Un appello lunghissimo di volti conosciuti e amati, presenti, con la loro verve, alla conferenza stampa, tra cui le zie di Paolo, Aurelia Reggio (zia Sofia) e Pia Velsi (zia Filomena). Tra le new entry: Alessio Boni (assente, come Neri Marcor, alla presentazione), ma anche un'amichevole partecipazione di Dario Argento. Da non dimenticare il divertente ed ironico sipario offerto da Carla Signoris e Giuseppe Battiston ovvero la presentatrice tv e il Dottor Freiss. Seconda edizione di un prodotto percepito da subito come trendy, che ha brillato per la critica, come spiega, orgogliosamente, Fabrizio Del Noce, direttore delle fiction Rai, anche a motivo dell'attesa che c' stata per questa seconda stagione, contraddistinta da spot musicali, tipici della narrativa della serie, grazie ad una regia che il direttore definisce elegante e al di sopra delle aspettative. Un'atmosfera carica e gioiosa che ha visto la proposizione degli stacchetti musicali da parte di un piccolo corpo di ballo; un'incursione piacevole, come accade nella serie per sottolineare i momenti della vita.

Stato di ebbrezza

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Luca Biglione. Con Francesca Inaudi, Andrea Roncato, Melania Dalla Costa, Antonia Truppo, Fabio Troiano.
continua»

Genere Biografico, - Italia 2018. Uscita 24/05/2018.

Succede

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,67)
Un film di Francesca Mazzoleni. Con Margherita Morchio, Matilde Passera, Matteo Oscar Giuggioli, Brando Pacitto.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2018. Uscita 05/04/2018.

Ninna nanna

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Dario Germani, Enzo Russo. Con Francesca Inaudi, Fabrizio Ferracane, Nino Frassica, Maria Rosaria Omaggio, Guia Jelo.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2017. Uscita 29/06/2017.

Solo per il weekend

* * - - -
(mymonetro: 2,35)
Un film di Gianfranco Gaioni. Con Alessandro Roja, Stefano Fresi, Francesca Inaudi, Marina Rocco, Malik Barnhardt.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2015. Uscita 07/07/2016.

L'amore non perdona

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,63)
Un film di Stefano Consiglio. Con Ariane Ascaride, Helmi Dridi, Francesca Inaudi, Carmine Maringola, Stefania Montorsi.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Francia 2014. Uscita 09/04/2015.
Filmografia di Francesca Inaudi »

luned 3 dicembre 2018 - Su TIMVISION un film che prende a cuore i problemi e le dinamiche di ragazzi impigliati in un'et in cui ogni sensazione amplificata.

Succede, le emozioni di un'et in cui tutto sembra possibile

Alessandro Buttitta cinemanews

Succede, le emozioni di un'et in cui tutto sembra possibile I primi baci, le lezioni a scuola, i sogni e le speranze, le illusioni e le delusioni, l'entusiasmo dei sedici anni, le albe ammirate con il cuore gonfio di aspettative verso una vita ancora tutta da vivere. Commedia romantica che sa valorizzare le emozioni di un'et in cui tutto sembra possibile, Succede la storia di quattro ragazzi che scoprono l'importanza dell'amore e dell'amicizia in giorni che scorrono via tra lacrime e risate. Da oggi il film, diretto da Francesca Mazzoleni, disponibile su TIMVISION. La trama ruota attorno al diario scritto da Meg, una ragazza molto sensibile, piena di tenerezza, ricca di ironia, che ha due grandi amici, Tom e Olly. Tutti e tre frequentano lo stesso liceo a Milano e sono alle prese con sofferenze e insofferenze tipicamente adolescenziali. Il loro anno scolastico viene rivoluzionato dall'arrivo di Sam. Trasferitosi da Roma, sar lui a dare senso e significato alle giornate di Meg.

Tratto dall'omonimo romanzo della celebre youtuber Sofia Viscardi, pubblicato da Mondadori e diventato un bestseller in Italia, Succede un film che prende a cuore i problemi e le dinamiche di ragazzi impigliati in un'et in cui ogni sensazione viene amplificata a dismisura. Inoltre, dando molta attenzione al mondo dei social network, segue attentamente le relazioni del gruppo dei giovani protagonisti. Si assiste cos a un confronto intergenerazionale che pone l'accento sulla crescita e sulla formazione di sedicenni che hanno tanti punti interrogativi nelle loro teste.

luned 5 novembre 2018 - Mario Sesti ospita Valeria Golino, Francesca Inaudi e Michela De Rossi. L'ospite musicale Mimosa.

Splendor 6, una puntata strapiena di talento femminile

a cura della redazione cinemanews

Splendor 6, una puntata strapiena di talento femminile La sesta puntata di Splendor strapiena di talento femminile con Valeria Golino, Francesca Inaudi e Michela De Rossi. L'ospite musicale Mimosa.

Valeria Golino tra le registe italiane pi apprezzate, capace anche di conquistare il pubblico.Il suo ultimo film, in sala in questi giorni, Euforia (guarda la video recensione), racconta di una malattia terminale in modi non tetri perch anche il dolore ha delle discontinuit: "E meno male! Del resto nella vita non resisteremmo al dolore della perdita degli abbandoni e delle separazioni se non fosse diluito da intermezzi ridicoli che distraggono e ci fanno ridere, ed quel che ho cercato di fare nel film: sovrapporre questi toni".

Ha avuto un'infanzia di solitudine Francesca Inaudi, ma a contatto con la natura delle colline senesi e piena di fantasia. "L'assenza di altri coetanei ha stimolato la mia creativit. Del resto l'atto creativo solitario ed bene che tu ti senta solo, anche se poi il risultato qualcosa di collettivo, come il set". La necessit di confrontarsi l'ha soddisfatta con la recitazione ed in lei si fondonoil grottesco e il tragico: "Momenti di estremo dolore diventano comici se guardati abbastanza da lontano. A me piace interagire o avere rapporti di fascinazione con l'altro ma con goffaggine". Per lei la sensualit fa parte della vita e quindi anche del suo lavoro: "con questo intento anche il fatto di recitare nuda, che qualcosa che sorprende sempre amici e conoscenti, ma al di l di tutto questo esistono anche dei limiti che vanno stabiliti subito per non sconfinare nelle molestie, nella violenza e nell'abuso".
Nel cast de La terra dell'abbastanza (guarda la video recensione) e La profezia dell'armadillo, Michela De Rossi ha avuto la possibilit di tracciare il profilo degli adolescenti di periferia: "Con Damiano e Fabio D'Innocenzo il provino durato 40 minuti, nei quali io e Matteo Olivetti siamo andati fuori dalla sceneggiatura. Volevano vedere se ci parlavamo con gli occhi". La terra dell'abbastanza stato il suo esordio, un film drammatico in cui interpreta il personaggio che porta un po' di sincerit d'animo l dove questo oscurato dal destino criminale dei protagonisti: "Mi sono data come compito di portare un po' di dolcezza, mi piacerebbe che lo spettatore poi si chiedesse che fine aveva fatto il mio personaggio. Proprio con i D'Innocenzo ho capito che non esistono piccoli ruoli". Il sacro fuoco della recitazione nato in lei all'esame di maturit: "La commissione esterna mi stava per bocciare e mi chiese cosa avrei voluto fare, risposi l'attrice perch non richiedeva universit. Riuscii ad essere promossa e poi pensai che potevo provarci davvero forse. Solo stando sul palco ho capito che questo mestiere potevo farlo davvero".

Ospite musicale di questa puntata Mimosa Campironi che a Splendor ha presentato il suo nuovo album "Hurrah": "Questo titolo ha un doppio significato, un grido di battaglia ma anche di esultanza".

Altre news e collegamenti a Francesca Inaudi »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità