Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
luned 19 novembre 2018

Dominic West

L'ora di West

Nome: Dominic Gerard Fe West
49 anni, 15 Ottobre 1969 (Bilancia), Sheffield (Gran Bretagna)
occhiello
La sua faccia stata mangiata.
dal film Hannibal Lecter - Le origini del male (2007) Dominic West L'ispettore Popil
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Dominic West
Golden Globes 2012
Nomination miglior attore miniserie o film tv per il film The Hour di Jamie Payne, Harry Bradbeer

CCTA 2012
Nomination miglior attore miniserie o film tv per il film The Hour di Jamie Payne, Harry Bradbeer



Tomb Raider

* * - - -
(mymonetro: 2,31)
Un film di Roar Uthaug. Con Alicia Vikander, Dominic West, Walton Goggins, Daniel Wu, Kristin Scott Thomas.
continua»

Genere Azione, - Gran Bretagna, USA 2018. Uscita 15/03/2018.

The Square

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,60)
Un film di Ruben stlund. Con Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary, Christopher Lss.
continua»

Genere Commedia drammatica, - Svezia, Danimarca, USA, Francia 2017. Uscita 09/11/2017.

Genius

* * * - -
(mymonetro: 3,03)
Un film di Michael Grandage. Con Colin Firth, Jude Law, Nicole Kidman, Laura Linney, Guy Pearce.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2016. Uscita 09/11/2016.

Alla ricerca di Dory

* * * - -
(mymonetro: 3,26)
Un film di Andrew Stanton, Angus MacLane. Con Ellen DeGeneres, Albert Brooks, Diane Keaton, Eugene Levy, Ty Burrell.
continua»

Genere Animazione, - USA 2016. Uscita 15/09/2016.

Money Monster - L'altra faccia del denaro

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,93)
Un film di Jodie Foster. Con George Clooney, Julia Roberts, Jack O'Connell, Dominic West, Caitriona Balfe.
continua»

Genere Thriller, - USA 2016. Uscita 12/05/2016.
Filmografia di Dominic West »

luned 12 novembre 2018 - Nella scelta del Cinema di Sky, il reboot della saga sulla profanatrice di tombe pi affascinante del mondo.

Tomb Raider oltre il videogame: Lara Croft torna a salvare il mondo

Alessandro Buttitta cinemanews

Tomb Raider oltre il videogame: Lara Croft torna a salvare il mondo Il mondo in pericolo e il destino dell'umanit nelle mani di una studentessa universitaria di stanza a Londra che crede fermamente nella sua indipendenza. Visto che il nome della ragazza in questione quello di Lara Croft, possiamo scommettere sulla buona riuscita della sua impresa. Del resto, anche se non ne ancora consapevole, lei sa far tutto: sa sfidare la morte in tutti e cinque i continenti; sa uscire indenne da ogni situazione con acrobazie e salti a dir poco spettacolari; sa trovare soluzioni a ogni tipo di problema ed enigma. A distanza di pi di vent'anni dallo strabiliante debutto nel mondo dei videogiochi, Lara Croft torna in auge grazie a Tomb Raider. Stavolta, in questo film che Sky Cinema propone da luned 12 novembre, il volto della protagonista non pi di Angelina Jolie, interprete di due capitoli cinematografici tra il 2001 e il 2003. Oggi, nei panni della profanatrice di tombe pi affascinante che il mondo abbia mai conosciuto, c' Alicia Vikander, attrice svedese dal curriculum prestigioso (Ex Machina, The Danish Girl), gi insignita di un premio Oscar.

Alla sua prima prova americana con un ricco budget a disposizione, il norvegese Roar Uthaug confeziona un film dall'altissimo tasso spettacolare. Per la riuscita di questo reboot aiuta la trama ricca di azione, aiutano le ambientazioni mozzafiato, aiuta soprattutto avere gi un immaginario consolidato alle spalle. In Tomb Raider la protagonista si muove alla ricerca del padre, qui con il volto di Dominic West di The Affair. Seguendo le sue tracce, si imbatte in contrabbandieri, trafficanti e pericolosi criminali, tutti alla ricerca di un tesoro giapponese che d accesso a poteri inimmaginabili.

mercoled 7 novembre 2018 - Tra i titoli internazionali Colette di Wash Westmoreland e quelli italiani Ovunque proteggimi di Bonifacio Angius.

Torino Film Festival, alcune anticipazioni della 36esima edizione

a cura della redazione cinemanews

Torino Film Festival, alcune anticipazioni della 36esima edizione Il Torino Film Festival annuncia alcuni titoli che saranno presentati alla 36 edizione che si terr dal 23 novembre al 1 dicembre.

I nomi del signor Sulcic diretto da Elisabetta Sgarbi, presentato in prima mondiale nella sezione Festa Mobile.
Una ricercatrice dell'universit di Ferrara va a Trieste per trovare notizie su una donna seppellita nel cimitero ebraico. Da qui comincia una ricerca a pi voci e volti, tra Italia e Slovenia, attraverso personaggi che, poco per volta, costruiscono i contorni della storia. Sperimentazioni linguistiche e geografie politiche e umane di confine, passato e presente, realt e finzione si mescolano in questo nuovo racconto di Elisabetta Sgarbi. Scritto con Eugenio Lio, musiche a cura di Franco Battiato. Prodotto da Betty Wrong con Rai Cinema e distribuito da Istituto Luce Cinecitt; uscita febbraio 2019.

Ovunque proteggimi diretto da Bonifacio Angius sar presentato in prima mondiale nella sezione Festa Mobile.
Il film la storia di Alessandro, cinquantenne rabbioso, ingenuo e romantico al tempo stesso, cantante di musica folk. Nella sua vita l'amore un ricordo sbiadito, fino a quando, in una corsia d'ospedale, incontra Francesca, grandi occhi verdi, malinconici e luminosi, i modi spontanei di una bambina, e il desiderio di fuggire da un mondo che non gli appartiene pi. Nel torrido agosto di una Sardegna fatta di campagne dorate, cemento rovente, e mare che luccica in lontananza, Alessandro e Francesca si mettono in viaggio alla ricerca di un'ultima occasione. Bonifacio Angius - regista di Perfidia (2014) - dirige un racconto di personaggi che vogliono uscire dalla loro gabbia e prendere a pugni il destino. Il film, prodotto da Ascent Film con Rai Cinema, uscir al cinema il 29 Novembre distribuito da Ascent Film in collaborazione con Altrisguardi.

Ragazzi di stadio, quarant'anni dopo film documentario diretto da Daniele Segre sar presentato in prima mondiale nella sezione Festa Mobile.
Daniele Segre torna a raccontare il mondo degli ultr miscelando il repertorio costituito dalle fotografie pubblicate nel libro "Ragazzi di stadio" (Mazzotta, 1980) e dei suoi due film Il potere deve essere bianconero (1977) e Ragazzi di stadio (1980). Fra fumogeni, cori da stadio, fuochi d'artificio e bandiere tricolori, i protagonisti raccontano cosa la curva abbia rappresentato per loro nel tempo - una fuga, una famiglia, un rito arcaico attraverso cui dar sfogo al proprio istinto - dal passato dei Fighters di Beppe Rossi ai Drughi II anello curva sud, di oggi, della Juventus.
Il film una produzione I Cammelli S.a.s. con Rai Cinema in associazione con 13 Productions e sar distribuito in sala da I Cammelli S.a.s.

Colette diretto da Wash Westmoreland sar presentato in prima italiana nella sezione Festa Mobile, e vanta un cast stellare dove spiccano Keira Knightley, Dominic West e Fiona Shaw.
Keira Knightley veste i panni di una delle figure femminili pi rivoluzionarie del '900. Dal matrimonio in giovane et alle relazioni extraconiugali con uomini e donne, passando per la scrittura, il teatro, il cinema, la moda, Colette provoca, scandalizza, e arriva a rivendicare la sua arte e il suo nome (i suoi libri erano pubblicati con il nome del marito Willy, interpretato da Dominic West). Dal regista di Still Alice, la storia dell'emancipazione di un'icona, in un'accurata ricostruzione della sfrontata Belle poque. Il film uscir in Italia il 6 Dicembre distribuito da Vision Distribution.

Can you ever forgive me? (Copia originale) diretto da Marielle Heller sar presentato in prima italiana nella sezione Festa Mobile, ed una commedia agra ispirata alle memorie della scrittrice Lee Israel, con Melissa McCarthy e Richard E. Grant.
Quando gli editori si orientano su libri sempre pi semplici e corrivi, la scrittrice Lee Israel si trova senza lavoro. I suoi tanti volumi dedicati, tra gli altri, a Katharine Hepburn ed Este Lauder, non la salvano dal tracollo economico. Passa allora a redditizie truffe letterarie: falsifica lettere di celebrit decedute. Falso e originale, copia e collezionismo, riproducibilit intellettuale pi che tecnica. Il film sar distribuito in Italia dal 28 febbraio 2019 da 20th Century Fox.

Mandy diretto da Panos Cosmatos con Nicolas Cage, Andrea Riseborough, Linus Roache, sar presentato in prima italiana nella sezione After Hours.
La serenit di una coppia isolata nei boschi spezzata da una setta dedita all'occulto: niente sar pi come prima. Dal regista di Beyond the Black Rainbow, un horror lisergico che si sviluppa sinuoso come un disco suonato al contrario. Ma anche un indiavolato tour de force del protagonista: un Nicolas Cage splatter che sbrocca come non ha mai sbroccato. Sorprendente e sanguinoso: uno dei film dell'anno. Uscir in Italia nel 2019 distribuito da Leone Film Group.

   

marted 6 novembre 2018 - L'attrice interpreta una fra le maggiori figure letterarie della prima met del XX secolo. Da gioved 6 dicembre al cinema.

Colette, il poster italiano del film con Keira Knightley

a cura della redazione cinemanews

Colette, il poster italiano del film con Keira Knightley Quando Colette sposa Willy, celebre imprenditore letterario, lascia per la prima volta la sua adorata campagna e viene catapultata nella Parigi libertina della Belle poque. La scoperta della passionale vita coniugale, gli intrighi ed i tradimenti di cui circondata, le ispirano una serie di racconti autobiografici aventi come personaggio principale quello di Claudine, che si inserisce subito nell'immaginario pop delle signore francesi. Lo straordinario successo letterario viene per attribuito al marito di lei, offuscando la natura stessa di Colette/Claudine che avr la sua rivalsa solo dopo che Willy sar costretto a rinunciare ai diritti sulle opere. Il regista Wash Westmoreland autore insieme a Richard Glatzer (qui in veste di sceneggiatore) di opere conosciute soprattutto all'interno del panorama indipendente americano, tra cuiil fortunato Still Alice con Julianne Moore eKristen Stewart. Diretto da Wash Westmoreland. Colette - di cui presentiamo in anteprima il poster italiano - sar al cinema da gioved 6 dicembre. Nel cast, tra gli altri, troviamo Keira Knightley,Eleanor Tomlinson,Dominic West,Fiona Shaw e Aiysha Hart.

   

marted 9 ottobre 2018 - Nella scelta del Cinema di Sky arriva il film vincitore della Palma d'Oro a Cannes, una riflessione sulle contraddizioni della realt.

The Square: stravagante, audace, irriverente, dissacrante

Alessandro Buttitta cinemanews

The Square: stravagante, audace, irriverente, dissacrante Stravagante, audace, irriverente, dissacrante. Non sono mancati gli aggettivi per definire The Square, vincitore della Palma d'oro a Cannes, in arrivo in prima visione su Sky Cinema Cult dal 9 ottobre e poi disponibile on demand. Il mondo dell'arte contemporanea, con i suoi musei all'avanguardia, con i suoi artisti che vivono di provocazioni, con i suoi spettatori che muoiono di ostentazioni, al centro di questa tragicomica opera firmata da Ruben stlund. Il protagonista Christian, giovane e pretenzioso curatore di un museo svedese allestito in quello che un tempo era il Palazzo reale. Deciso a stupire, a sconvolgere e far pensare allo stesso tempo, promuove un'installazione artistica chiamata The Square. Questa non altro un quadrato segnato sulla superficie di un grande spazio all'aperto, "un santuario di fiducia e amore al cui interno tutti dividiamo gli stessi diritti e doveri". Confrontandosi con i pi diversi artisti, portando avanti le pi diverse teorie sul rispetto reciproco e sulla necessit di maggiore condivisione, Christian chiamato a rinnegare se stesso quando due incidenti condizionano la sua vita: uno, apparentemente banale, riguarda il furto del suo cellulare; l'altro, decisamente pi addentro le dinamiche della comunicazione contemporanea, riguarda un'aggressiva campagna marketing nata per promuovere il museo e le sue opere. Le conseguenze di questi due eventi avranno esiti imprevedibili.

Candidato all'Oscar come Miglior Film Straniero, The Square una delle opere pi spiazzanti degli ultimi anni. Partendo da una critica verso il mondo dell'arte, si sviluppa in modo originale promuovendo un'impietosa accusa verso i miti e gli inganni della societ occidentale. Nel mirino finisce soprattutto l'autoreferenzialit e l'egocentrismo di lite lontanissime dall'essere classi dirigenti.

Altre news e collegamenti a Dominic West »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità