•  
  •  
Apri le opzioni

Harrison Ford

Harrison Ford è un attore statunitense, produttore, produttore esecutivo, è nato il 13 luglio 1942 a Chicago, Illinois (USA). Harrison Ford ha oggi 79 anni ed è del segno zodiacale Cancro.

Eroe di grandi saghe

A cura di Veronica M. D. Cassarà

Eroe delle saghe più appassionanti del cinema americano, Harrison Ford è stato protagonista di numerosi film di successo, firmati dai più acclamati registi hollywoodiani, che lo hanno portato a diventare una delle star più popolari e ricche del jet set odierno; considerato un sex symbol intramontabile, Ford rientra nella classifica delle 100 star più sexy nella storia cinematografica, stilata dalla rivista Empire.

Adolescenza burrascosa
Nato a Chicago nel 1942 da madre russa ebrea e da padre irlandese/tedesco cattolico, Harrison viene educato alla laicità secondo la religione democratica (fu questa la risposta datagli dai genitori, non praticanti, quando chiese secondo quale religione era stato cresciuto). La sua carriera da studente non è brillante e si conclude con un'espulsione dal Ripon College, nel Wisconsin, dove frequentava corsi di arte drammatica, pochi giorni prima di ricevere il diploma. Si trasferisce dunque a Los Angeles insieme a Mary Marquadardt, ragazza che frequentava al college, sposata nel 1964 che sarà sua moglie fino al '79 e madre dei suoi primi due figli.
In California Ford ottiene prima un contratto con la Columbia Pictures e poi con la Universal riuscendo così a interpretare piccoli ruoli in tv e personaggi minori in alcuni film, tra i quali Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni (1970) e, nello stesso anno L'impossibilità di essere normale di Richard Rush.

Un carpentiere speciale
Deluso e insoddisfatto dalla precarietà del lavoro decide di lasciare il cinema, e per sbarcare il lunario impara, grazie a un libro preso in prestito alla biblioteca pubblica, il mestiere di carpentiere divenendo in breve tempo un professionista nel campo. Ed è proprio la sua bravura a segnare il tracciato per il punto di svolta: rinomato per la sua professionalità, Harrison comincia a lavorare per le star di Hollywood e mentre si trova in casa di George Lucas, il regista gli chiede di prestarsi per recitare alcuni passaggi del copione di Guerre Stellari.
La brillante prova gli apre le porte del successo, che inizia con una piccola parte in American Graffiti proprio di Lucas (1973), sul set viene notato dal produttore del film Francis Ford Coppola che lo inserisce nel suo La conversazione (1974), e da George Lucas che lo ritiene perfetto per recitare nei panni di Han Solo in Guerre Stellari: arriva così, nel 1977, la consacrazione di attore.

Una star internazionale
Da questo momento in poi Harrison interpreta ruoli da protagonista in film di primissimo piano. La sua recitazione asciutta e controllata lo rende eroe perfetto in tutti gli episodi di Star Wars e nella fortunatissima serie di Indiana Jones in cui, diretto da Spielberg, interpreta, nei tre episodi, lo spericolato archeologo, cacciato dalle università, sempre impegnato in rocambolesche avventure. Brillante interprete di Blade Runner, film di Ridley Scott che diventerà cult in tutto il mondo, Ford esce dal genere fantasy e smette i panni dell'eroe da fumetto con Witness - Il Testimone (1985), diretto da Peter Weir, la cui carismatica interpretazione gli fa guadagnare la nomination all'Oscar, al Bafta e al Golden Globe. Nonostante il suo clamoroso successo di pubblico e le prestigiose collaborazioni con i più noti registi, Harrison Ford non ha mai vinto un Oscar, si è per ora limitato a ritirarlo nel 2003 per Roman Polanski.
Diretto dai grandi del cinema americano, ricordiamo Alan J. Pakula (Presunto innocente nel 1994 e L'ombra del diavolo, 1997), Sydney Pollack (Sabrina, 1995 e Destini incrociati,1999), Wolfang Petersen (Air Force One nel 1997) etc., l'attore si è riservato, nel tempo, il diritto di negarsi per alcuni ruoli di spicco cedendo il passo ad alcuni suoi colleghi: è il caso di Mel Gibson che lo ha sostituito in Il Patriota (giudicato troppo violento da Ford), Kevin Costner che ha preso il suo posto in JFK, Gli Intoccabili, Dragonfly e di George Clooney in The Perfect Storm e in Syriana (in questo caso, però, Ford si è molto pentito di non aver accettato la parte).

Il nuovo millennio
Il 2000 per Ford continua sotto i riflettori. Il primo film del nuovo millennio in cui lo si vede è Le Verità Nascoste, con Michelle Pfeiffer. Protagonista in K-19 (2002) e Hollywood Homicide (2003), torna ad una thriller nel 2006, con Firewall - Accesso negato. Steven Spielberg lo richiama (impossibile fare senza) per vestire i panni dell'archeologo in Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo (2008), e nel 2009 è protagonista in Crossing Over, di Wayne Kramer. I suoi due lavori più recenti sono Il buongiorno del mattino ed il drammatico Misure straordinarie (2010). Nel 2011 è il protagonista, al fianco di Daniel Craig e Olivia Wilde, dell'action-fantasy Cowboys & Aliens, diretto da Jon Favreau. Nel 2013 partecipa al film di fantascienza di Gavin Hood Ender's Game. In seguito reciterà nel film di Robert Luketic Il potere dei soldi, nel terzo capitolo de I Mercenari e tornerà nei panni di Ian Solo nel nuovo Star Wars: Il risveglio della forza di J.J. Abrams, ma anche in quelli di Rick Deckard nel sequel di uno dei suoi film più celebri, Blade Runner 2049, diretto stavolta da Denis Villeneuve.

Determinato, non burbero
La sua fervida carriera artistica si nutre dell'innato talento recitativo, della capacità di saper trasformare le emozioni in linguaggio, della sicurezza da attore ormai navigato. In un'intervista ha dichiarato: "cosa vuol dire un regista quando mi chiede di credere in lui? Significa che dovrei tralasciare tutta la mia esperienza? Che dovrei rimpiazzare le mie conoscenze con una credenza?".
Ma se la sua carriera, ormai consolidata, è nota al grande pubblico, meno nota è invece la vita privata dell'attore che tiene gelosamente lontano dai riflettori, o almeno ci prova, i suoi affetti privati, custodendoli nel ranch da lui stesso costruito nel Wyoming da cui si muove volentieri con il suo elicottero. Harrison, infatti, è un appassionato di alta quota e non ha mancato, da perfetto eroe, di salvare una giovane escursionista dispersa e in pericolo di disidratazione, grazie alle sue doti di pilota.
Il ranch si trova in una meravigliosa riserva naturale che Ford ha donato allo Stato; la natura è per l'attore una vera e propria passione tanto che in suo onore è stato dato il nome di Harrison Ford a una specie di formiche e a una specie di ragni; il suo impegno nella salvaguardia dell'ambiente è sancito dalla sua partecipazione alla Board of Direction of Conservation International e dalla nomina a segretario del programma Young Eagle dell'Experimental Aircraft Associations.
Legato da qualche anno a questa parte a Calista Flockhart (interprete della fortunata serie Ally McBeal), l'attore è da poco uscito dal rovinoso secondo matrimonio la cui fine, avvenuta nel 2004, passerà alla storia come il più costoso divorzio hollywoodiano; dalla seconda moglie, Melissa Mathison, sceneggiatrice di Black Beauty ed E.T. L'Extra-Terrestre, sposata nel 1979, ha avuto due figli.
Di lui si è sempre detto che è un burbero ma l'attore si difende e in un'interessante intervista dice: "non sono scontroso, ho delle opinioni", risposta che non delude i numerosi fans, il duro della finzione ha le idee chiare anche nella realtà.

Ultimi film

Fantascienza, (USA - 2013), 114 min.

Focus

CELEBRITIES
martedì 20 maggio 2008
Stefano Cocci

Han Solo, Indiana Jones, Rick Deckard: come curriculum può bastare? È una delle stelle più adorate di Hollywood ma Harrison Ford non è solo questo: incarna un mito, un ideale, un'icona per chi ama il cinema, per chi ci lavora e per chi sogna grazie al grande schermo. Ad alimentare la leggenda sono, ad esempio, le sue umili origini o la casualità con cui alcune scelte sono diventate felicissime interpretazioni

News

Harrison Ford e Julia Ormond in un aggiornamento della favola di Cenerentola, già portato sullo schermo da Billy Wilder....
Regia di Chris Sanders. Un film con Harrison Ford, Dan Stevens, Colin Woodell, Omar Sy, Terry Notary. Da giovedì 20...
Regia di Chris Sanders. Un film con Harrison Ford, Dan Stevens, Colin Woodell, Omar Sy, Terry Notary. Da giovedì...
In occasione dell'uscita in home video del 7 febbraio, ecco similitudini e differenze tra il film originale e il suo sequel.
Non basta appeal, popolarità, qualità, gradimento, occorre qualcosa di più, di molto raro. Occorre l'eroe. E Harrison...
L'episodio VII uscirà in Italia il 16 dicembre. Tra gli interpreti anche parte del vecchio cast come Harrison Ford e...
I brani del film composti dal premio Oscar Vangelis.
Per la prima volta insieme i 4 film in blu-ray di Spielberg&Lucas.
Online 10 foto ufficiali del film diretto da Jon Favreau.
Una rilettura non convenzionale della storia del cinema.
Uscita la prima immagine ufficiale di Daniel Craig.
Jon Favreau annuncia il casting tramite twitter.
Gran Torino miglior film straniero e una Letizia Casta molto poco casta.
Commedie e film d'animazione nel listino americano.
Il film ispirato sulla vera storia di John Crowley.
L'attore ha espresso interesse per la franchise della Paramount.
L'attrice Diane Keaton si è fatta male durante le riprese.
Robot alieni, cittadinanze illegali e thriller.
Un problema, tanti punti di vista non approfonditi ma messi in relazione.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati