BROS

Film 2022 | Commedia, +13 115 min.

Regia di Nicholas Stoller. Un film Da vedere 2022 con Billy Eichner, Luke MacFarlane, Miss Lawrence, Dot-Marie Jones, Jim Rash. Cast completo Genere Commedia, - USA, 2022, durata 115 minuti. Uscita cinema giovedì 3 novembre 2022 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,14 su 14 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi BROS tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento lunedì 31 ottobre 2022

La prima commedia romantica di una major su due uomini gay che forse, possibilmente, probabilmente, inciampano verso l'amore. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Critics Choice Award, In Italia al Box Office BROS ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 173 mila euro e 125 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,14/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 2,93
PUBBLICO 3,50
CONSIGLIATO SÌ
Bros ci mostra la felicità e il dolore dell'intera comunità lgbtq+.
Recensione di Luigi Coluccio
giovedì 21 aprile 2022
Recensione di Luigi Coluccio
giovedì 21 aprile 2022

Come vive le relazioni e l'amore Bobby Lieber? Ne parla spesso, ad ogni occasione, addirittura vive di questo - è il conduttore del podcast e show radiofonico "The Eleventh Brick at Stonewall", è il curatore del primo LGBTQ+ Museum di New York. Ma è anche quello che non riesce ad avere una relazione stabile, che vede tutti i suoi amici diventare coppie, throuple, andare a vivere insieme, avere figli. E lui rimane sempre lì, orgoglioso della sua indipendenza, dell'essere capace di scindere i sentimenti dal sesso, accettando, semplicemente, che è fatto così e basta. Poi un giorno incontra Aaron, avvocato (forse) noioso con una vita (sicuro) noiosa, e le cose cambiano: Aaron è diverso da lui e dagli altri. Cinico, solitario, palestrato, rappresenta un opposto che ammalia Bobby e che viene ammaliato a sua volta da tutto quello che Bobby è e lui non sarà mai. Come vivere questa relazione e quest'amore?

Il film di Nicholas Stoller e Billy Eichner è la prima commedia romantica omosessuale distribuita da una major - la Universal.

È sempre una questione di genere. Al cinema come nella vita. Lo sanno bene Nicholas Stoller e Billy Eichner, gli autori di Bros, presentato nella sezione Grand Public della Festa del Cinema di Roma 2022. Stoller, regista e sceneggiatore, è da anni che ha in mente un film su due personaggi gay che si incontrano, si conoscono e si amano. La sua ricerca di una storia onesta e reale sboccia quando si rivolge a Eichner, attore e sceneggiatore.

I due collimano perfettamente: Nicholas Stoller è uno dei nomi meno conosciuti ma più efficaci nella Hollywood della commedia romantica e in generale dell'intrattenimento più classico e broad; Billy Eichner un volto trasversale e poliedrico, con una presenza scenica perfetta per questo tipo di storie. Il primo è da anni che scrive per e assieme a Jason Segel, a volte lavorando braccio a braccio con il padrino della demenzialità contemporanea Judd Apatow; il secondo è un conduttore televisivo vincitore di un Emmy, doppiatore e figura impegnata politicamente. Eichner, ebreo omosessuale, vuole raccontare la sua storia, Stoller gli impone solo una condizione - è una commedia romantica, quindi deve avere un finale dove tutto va al suo posto e i due protagonisti finiscono assieme. È una questione di genere. E di orientamento sessuale.

Se ogni persona, rispetto al proprio corpo e alla propria sessualità, può essere quello che vuole, allora esistono inclassificabili sfumature d'amore. Billy lo sa, continua a ripeterlo in tutti modi. Ogni cosa che dice tende a questo: quando si danna per trovare un'idea per l'ultima sala del museo perché la comunità LGBTQ+ è la somma di tante comunità, quando è insofferente sul fatto che i gay vengono rappresentati solo e soltanto in un modo, quando battaglia sulla mancanza di modelli omosessuali per i più piccoli. Ognuno è diverso ma tutti vengono attratti dalle solite, bellissime, cose: essere sé stessi, esprimere quello che ci si sente, stare con qualcuno. Billy queste cose le sa ma non le vive. Viene attratto da Aaron per il suo corpo fantastico ma poi ne ha paura perché si sente inadeguato; smonta ogni narrazione stereotipata sulla fragilità degli omosessuali e non riesce ad abbracciare la mascolinità intrinseca di lui; lo spinge a perseguire i suoi sogni ma non tenta nemmeno di valicare la propria cortina di ferro che ha eretto a difesa.

Ma Billy è vivo solo perché è un sopravvissuto. Lo proclama nel finale del film, come rappresentate di una comunità all'inaugurazione del museo, davanti a tutti gli altri, parlando per quelli che non ci sono più e quelli che sono ancora lì; e lo confessa come individuo, un po' prima, solo davanti ad Aaron, buttando fuori quello che è stato per lui il nascondere la sua voce, muovere di meno le braccia, tutti semplici e naturali movimenti che se fatti in un certo modo, il suo modo, gli avrebbero impedito di diventare un cantante, uno showman. Billy così si è velato, per poi farlo mai non più. Non ha abbassato i toni, non ha smussato gli argomenti, ha espresso così tanto sé stesso da diventare inaccessibile, perché ogni spazio deve essere occupato da quello che è dopo anni di dolore, umiliazioni e perdite a sembrare un altro. Ma ora, con Aaron, può farlo. Perché se sul palco del primo museo LGBTQ+ di New York, nella vita reale, tocca continuare a lottare, qui, in questa commedia romantica, al cinema, si può amare e basta.

Sei d'accordo con Luigi Coluccio?

BROS disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€9,99
€9,99
Powered by  
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 15 novembre 2022
ralphscott

Si ride molto, a patto di non avere residuali intolleranze verso la vita gay, quella vera, fatta di chat, poliamore, lotta alle ipocrisie. Le immagini spinte non mancano, e considerando che la pellicola é prodotta dalla Universal, si capisce come ormai la narrazione dell'universo GLBTQ+ non abbia più tabù. L'antipatico Bobby, personaggio interpretato da Billy Eichner, risulta sin estenuante nel suo [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
sabato 5 novembre 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Una commedia romantica con due maschi. Senza che nessuno si faccia male, siamo lontani da "Brokeback Mountain". Magari Bobby e Aaron non vivranno tutta la vita insieme, tradiranno con la app Zellweger (per chi vuole parlare di cinema prima di scopare), dopo le promesse scambiate al tramonto sulla spiaggia litigheranno per i centrini della nonna. Il copione però sta alle classiche tappe: il primo sguardo [...] Vai alla recensione »

sabato 5 novembre 2022
Nicola Falcinella
L'Eco di Bergamo

«C'è posta per te» era un remake del classico di Lubitsch «Scrivimi fermoposta» scritto e diretto da Nora Ephron, una specialista delle commedie romantiche, nel 1998 al tempo della diffusione delle email. Oggi l'amore a distanza ha trovato nuove forme di corrispondenza nei social, nella messaggistica e nelle app. Così Nicholas Stoller ha aggiornato lo spunto ai nostri tempi con «Bros», introducendo [...] Vai alla recensione »

sabato 5 novembre 2022
Emanuele Marazzini
La Gazzetta di Parma

In una New York solare e multietnica Bob e Aaron iniziano a frequentarsi. Il primo è un giornalista radiofonico senza peli sulla lingua, il secondo un avvocato maniaco della forma fisica, ma parecchio insicuro. Dietro alle loro effervescenti schermaglie (a Central Park, a letto, sulla spiaggia) e allo stesso Bob, tanto occhialuto quanto logorroico, si intuisce facilmente il modello Woody Allen.

venerdì 4 novembre 2022
Wendy Ide
The Observer

Bobby (Billy Eichner), aspirante curatore museale e blogger il cui umorismo acido lo ha reso abbastanza popolare nella comunità lgbt+ di New York, non e interessato al romanticismo. E non lo è neanche Aaron (Luke Macfarlane), avvocato testamentario di giorno, oggetto del desiderio nei queer club di notte. Sicuramente nessuno dei due è pronto ad accettare qualcosa di così intimo ed eteronormativo come [...] Vai alla recensione »

venerdì 4 novembre 2022
Raffaele Meale
Quinlan

Chissà in che condizioni sarebbe la commedia statunitense se a cavallo del Terzo Millennio Judd Apatow, visti e considerati i risultati non eccellenti delle sue due serie Freaks and Geeks e Underclared (entrambe cancellate dopo una stagione), avesse deciso di dedicarsi ad altro. Una domanda tutt'altro che oziosa, se si pensa che quasi tutto ciò che di interessante ha prodotto il genere negli Stati [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 novembre 2022
Alice Sforza
Il Giornale

La prima commedia romantica gay di una major. Lodevole nello scopo, meno nella realizzazione. Dal punto di vista narrativo è un film sbagliato e pasticciato, perché non sai mai che strada prenderà: film romantico? Commediola leggera? In realtà è un mix, ma troppo pieno di sè, carico del messaggio che vuol trasmettere. Affidato all'irritante protagonista che parla, parla e parla, lasciando poco spazio [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 novembre 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

Quando Bobby incontra Luke, può anche nascere una storia d'amore. Se non si contano i film in cui attori etero recitano ruoli di omosessuali, e viceversa, Bros si avvale dell'interpretazione (e dell'ottima alchimia) di due gay dichiarati, Billy Eichner e Luke MacFarlane. Per il resto è una "romcom" in piena regola, con lo sviluppo classico di quelle tra sessi opposti ('incontro, lo sboccio della relazione, [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 novembre 2022
Francesco Alò
Il Messaggero

Le lesbiche urlano sempre, i bisessuali sono arroganti, i trans truci esibizionisti e, dulcis in fundo, «dei gay non puoi mai fidarti». Quest'ultima frase la pronuncia un omosessuale. Si chiama Bobby Lieber (Billy Eichner) e con le categorie sopra elencate sta per aprire un museo sulla storia della comunità Lgbtq+ a New York. Peccato che litigano sempre mostrando un fronte non-eterosessuale più bizzoso [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 novembre 2022
Ada Guglielmino
Cinemonitor.it

Prima rom-com in cui cui due uomini gay cercano (e forse trovano) l'amore, prodotta e distribuita da una major (Universal), Bros scongiura il pericolo dei consueti stereotipi grazie a una sceneggiatura brillante, una perfetta ambientazione newyorkese e un ben assortito cast principale interamente lgbtq+ Nell'autunno del 2017 il regista Nicholas Stoller (Cattivi Vicini, Non mi scaricare, Cinque anni [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 novembre 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Tra i titoli di punta di quella che è stata la penultima giornata della Festa del Cinema di Roma 2022, suscitava un po' di giustificata curiosità questo Bros, commedia romantica in salsa LGBTQ+ diretta da Nicholas Stoller. Un film che, negli USA, ha goduto del lancio come prima rom-com esplicitamente a tema, distribuita da una major e interamente interpretata da attori appartenenti alla comunità LGBTQ+; [...] Vai alla recensione »

martedì 1 novembre 2022
Ilaria Feole
Film TV

«Non è vero che "l'amore è amore"», puntualizza avvelenato Bobby Leiber (alter ego dell'interprete e co-sceneggiatore Billy Eichner), elencando ciò che rende l'universo relazionale gay tanto esasperante che lui, all'amore, ci ha proprio rinunciato. Ovviamente solo finché non incontra Aaron, altro single indefesso che di innamorarsi non vuol saperne, come da manuale della commedia romantica, e Bros [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 ottobre 2022
Daniele De Angelis
Cineclandestino

Immaginate una versione del cult romantico Harry ti presento Sally (1989) che non rifugga affatto il politicamente scorretto, anzi lo cerchi con insistenza. In pratica un sogno che si avvera. Sostituite poi i due protagonisti, ovviamente eterosessuali, con due gay maschi e avrete una vaga idea di cosa possa essere Bros, ultima fatica del premiato duo Nicholas Stoller (regista) e Judd Apatow (produttore). [...] Vai alla recensione »

sabato 22 ottobre 2022
Carlo Valeri
Sentieri Selvaggi

"Hey, what's up?" "What's up?" Si salutano continuamente così i personaggi di Bros. Un'intercalare amichevole che serve per rompere il ghiaccio, sciogliere il primo canale di comunicazione. una domanda a cui nessuno risponde mai veramente, come fosse una parola d'ordine, un codice di riconoscimento. Va da sè che la stessa espressione rimanda inevitabilmente alla app di messaggistica gratuita più popolare [...] Vai alla recensione »

NEWS
FESTA DI ROMA
domenica 23 ottobre 2022
Luigi Coluccio

Presentato nella sezione Grand Public della Festa del Cinema di Roma e dal 3 novembre al cinema. Vai all'articolo »

TRAILER
giovedì 29 settembre 2022
 

Regia di Nicholas Stoller. Un film con Monica Raymund, Jim Rash, Harvey Fierstein, Luke MacFarlane, Guillermo Diaz. Da giovedì 3 novembre al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
venerdì 17 giugno 2022
 

Regia di Nicholas Stoller. Un film con Monica Raymund, Jim Rash, Harvey Fierstein, Luke MacFarlane, Guillermo Diaz. Da giovedì 3 novembre al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
giovedì 19 maggio 2022
 

Regia di Nicholas Stoller. Un film con Monica Raymund, Jim Rash, Harvey Fierstein, Luke MacFarlane, Guillermo Diaz. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2024 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati