•  
  •  
Apri le opzioni

Omar Sy

Omar Sy è un attore francese, produttore, è nato il 20 gennaio 1978 a Trappes (Francia). Al cinema il 2 giugno 2022 con il film Jurassic World - Il Dominio.
Nel 2012 ha ricevuto il premio come miglior attore al Cesar per il film Quasi amici. Omar Sy ha oggi 44 anni ed è del segno zodiacale Capricorno.

La voce comica delle banlieue

A cura di Annalice Furfari

Dalla banlieue a Hollywood. L'attore francese Omar Sy è la rappresentazione vivente della carriera che non ti aspetti, quella su cui non avresti scommesso un centesimo. La sua vita sembra un film, uno di quelli che strappano risate a perdifiato e con un garantito happy end. Come in una favola da Cenerentola al maschile, questo ragazzone, che incuteva paura dall'alto del suo metro e novanta, è riuscito a uscire dalla banlieue nella quale è cresciuto grazie al sorriso. E a un colpo di fortuna e bravura che lo ha fatto salpare a vele spiegate verso la mecca del cinema.

L'esordio come comico alla radio
Nato a Trappes il 20 gennaio 1978 da una cameriera originaria della Mauritania e un operaio senegalese immigrati in Francia, Sy, il quarto di otto figli, non aveva mai osato pensare alla carriera di attore. Il suo compito era prendere il diploma e trovare un lavoro. Un giorno, però, accompagna un amico speaker a Radio Nova per la puntata pilota di un programma. Non ci sono ospiti e Sy inventa il personaggio di un calciatore nigeriano. Da quel momento, a cavallo tra il 1996 e il 1997, la sua verve comica gli fa spiccare il volo. Iniziano a chiamarlo alla radio per fare i personaggi telefonici e fa coppia fissa su Radio Nova con Fred Testot. Ben presto, i programmi comici dei due mattatori si moltiplicano, così come il loro successo, e arrivano le prime proposte dalla televisione. Sy lavora, quindi, su Canal+ accanto a Jamel Debbouze, partecipa al programma "Le Cinéma de Jamel" e crea "Le Visiophon". Il successo radiofonico degli sketches di Sy e Testot si conferma anche in tv, con il programma "Omar et Fred: le spectacle", e nelle pièces che il duo porta a teatro. È a Canal+ che Sy incontra il famoso duo comico Eric e Ramzy, che lo coinvolge nella commedia La Tour Montparnasse infernale (2001) di Charles Nemes, offrendogli il suo primo ruolo sul grande schermo, seppur molto piccolo. La partecipazione a questo progetto è importante anche perché consente a Sy di conoscere gli sceneggiatori e registi Eric Toledano e Olivier Nakache con cui gira il suo primo cortometraggio nel 2002.

Il salto al grande schermo
La carriera sul grande schermo francese ha ormai preso il largo. L'attore interpreta diversi personaggi secondari in numerose commedie, come Le raid (2002) e La beuze (2003). Ma è nel 2006 che Sy ottiene il suo primo ruolo importante, anche se non da protagonista, nel film di Toledano e Nakache Primi amori, primi vizi, primi baci, in cui l'attore veste i panni di un addetto alla sicurezza in un campo estivo per ragazzi. Nel 2007, Eric e Ramzy lo invitano a partecipare al loro nuovo film, Seuls two, dove ritrova Testot, con il quale continua a brillare sul palcoscenico e sul piccolo schermo, come nel celebre "Service après-vente". Il successo di questo programma non gli impedisce di proseguire la carriera nel cinema comico: si distingue nel 2009 in Envoyés très spéciaux di Frédéric Auburtin, al fianco di Gérard Jugnot e Gérard Lanvin, La Loi de Murphy e L'esplosivo piano di Bazil. Nello stesso anno si dedica anche al doppiaggio, prestando la sua voce per il cortometraggio Logorama, con il suo partner Testot, e per il film d'animazione Les Lascars di Emmanuel Klotz e Albert Pereira-Lazaro, sui problemi della banlieue in versione cartoon. Sempre nel 2009 torna a farsi dirigere da Toledano e Nakache in Troppo amici, commedia sul senso e l'importanza della famiglia, sulle difficoltà della crescita e sul peso delle aspirazioni mancate. Qui Sy dà buona prova di sé nei panni di un affascinante medico senegalese, puntualmente scambiato per infermiere. Questo film rappresenta la prova generale per il clamoroso successo del 2011, che spalanca a Sy le porte dell'olimpo cinematografico internazionale. Quasi amici, diretto sempre dal duo Toledano-Nakache, è il film più visto in Francia nel 2011, oltre che il secondo lungometraggio francese di maggior successo di tutti i tempi, dopo Giù al nord (2008). Campione di incassi anche ben oltre i confini nazionali, questa commedia sentimentale rivela al mondo il talento di Sy, nei panni di un giovane della banlieue che si improvvisa badante di un ricco aristocratico paraplegico, interpretato da François Cluzet. L'attore suscita l'intera gamma di sentimenti umani, passando dai sorrisi alle lacrime con la sfrontatezza e la tenerezza di un ragazzone di periferia che conosce, meglio di molti altri, il significato delle parole "rispetto" e "amicizia". Per non parlare delle sue doti da ballerino. Una performance che gli è valsa il César come miglior attore nel 2012. In patria Sy è ormai un divo: in base a una classifica stilata dal Journal du dimanche, è proclamato il personaggio preferito dai francesi. Ma anche all'estero è amato: basta la sua presenza nel cast per far sì che il film venga distribuito fuori dalla Francia, come dimostra il caso del ripescaggio nelle sale italiane, nel 2012, di Troppo amici.

Gli ultimi anni
L'anno successivo l'attore è nel cast del film Les Seigneurs di Olivier Dahan, campione d'incassi in Francia, storia di un ex calciatore caduto in disgrazia, che accetta di allenare uno squinternato gruppo di pescatori di una piccola isola francese. Torna a interpretare un personaggio proveniente dal mondo della banlieue in Due agenti molto speciali (2013) di David Charon, in cui due detective appartenenti a due universi opposti - la periferia degradata e il ricco centro di Parigi - sono costretti a collaborare per risolvere un complicato caso di omicidio. Sy torna a lavorare con l'attore Laurent Lafitte in F.B.I. (2013) di Kad Merad e Olivier Baroux, nuovo poliziesco in salsa comica. Si cambia genere con Mood Indigo (2013) di Michel Gondry, dramma adattato dal romanzo di Boris Vian "L'Ecume des jours". Nel 2015 partecipa a Il sapore del successo con Bradley Cooper. L'attore, considerato il nuovo Eddie Murphy, è ormai conteso anche a Hollywood, dove è stato chiamato per far parte del cast di X-men: Days of Future Past (2014), sequel di X-Men: L'inizio (2011), e anche del film di Ron Howard con Tom Hanks Inferno (2016). Inoltre è protagonista del film di Roschdy Zem Mister Chocolat, che racconta la storia del primo artista nero di Francia. Nel 2017 è protagonista della commedia di Hugo Gélin Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse e nel 2019 è protagonista de Il viaggio di Yao, in cui affronta un viaggio in Senegal accanto a un ragazzino di 13 anni e ritrova le sue radici. Di questo film Sy è anche produttore.
Il 2020 lo vede impegnato in numerosi progetti, tra cui Il richiamo della foresta, in cui recita accanto a Harrison Ford, ma anche Il principe dimenticato di Michel Hazanavicius e Police di Anne Fontaine, tutti film di cui è protagonosta. Inoltre è protagonista della nuova serie francese originale Netflix Lupin (2021).

Prossimi film

Ultimi film

Drammatico, (Francia, Senegal - 2022), 109 min.

Focus

CELEBRITIES
martedì 18 aprile 2017
Marzia Gandolfi

Blockbuster hollywoodiani (X-Men - Giorni di un futuro passato, Jurassic World, Inferno) o cinema popolare francese (Quasi amici, Samba, Mister Chocolat), Omar Sy gode di un amore incondizionato. Trasversale. Dal bobo al proletario. Da sei anni, da quando ha incarnato la forza vitale della giovinezza davanti alla vecchia Francia 'paralizzata' nella commedia sociale di Éric Toledano e Olivier Nakache, è la personalità preferita dai francesi

FOCUS
venerdì 14 aprile 2017
Emanuele Sacchi

Dopo il successo di Quasi amici, in cui formava una stranissima coppia con François Cluzet, Omar Sy è diventato un volto ricorrente del cinema popolare d'oltralpe. Rassicurante, dal sorriso irresistibile, la sua presenza transita di commedia in commedia, talvolta accompagnata da una punta di agrodolce. Come nel caso di Famiglia all'improvviso - Istruzioni non incluse, in sala dal 20 aprile, che mescola risate e lacrime in un film per tutte le famiglie

CELEBRITIES
sabato 2 aprile 2016
Marzia Gandolfi

La favola di Omar Sy comincia cinque anni fa con Quasi amici, una commedia popolare che condivide con François Cluzet e ventimilioni di spettatori. Premiato con un César per la sua interpretazione ed eletto "personnalité préférée des Français", Omar Sy è un attore di sfrontato temperamento e interminabile altezza che dopo Samba, prosegue con Mister Chocolat la riflessione sull'identità afro-francese

News

Regia di Ludovic Bernard, Louis Leterrier. Una serie con Omar Sy, Soufiane Guerrab, Vincent Londez, Shirine Boutella,...
Dopo lo straordinario successo della prima parte, arriveranno 5 nuovi episodi. Quest'estate su Netflix.
Certi libri raccontano più di una storia. Omar Sy è Assane Diop, ladro gentiluomo in Lupin.
Regia di Ludovic Bernard, Louis Leterrier. Una serie con Omar Sy, Soufiane Guerrab, Vincent Londez, Shirine Boutella,...
Regia di Ludovic Bernard, Louis Leterrier. Una serie con Omar Sy, Soufiane Guerrab, Vincent Londez, Shirine Boutella,...
Un padre vive per sua figlia Sofia. Quando la bambina inizia a crescere il padre deve trovare il mondo per rimanere il...
Regia di Anne Fontaine. Un film con Omar Sy, Payman Maadi, Virginie Efira, Grégory Gadebois, Aurore Broutin.
Il nuovo film del premio Oscar Michel Hazanavicius con la coppia formata da Omar Sy e Bérénice Bejo è la miglior new...
Omar Sy è un uomo diventato improvvisamente padre. Con risvolti inaspettati. Disponibile su Infinity.
Ora su TIMVISION il film che celebra il mito dello chef, ormai autentico punto di riferimento nello star system...
Il potente esordio alla regia di Antonin Baudry con Francois Civil, Omar Sy e Mathieu Kassovitz. Dal 27 giugno al cinema.
Regia di Antonin Baudry. Un film con François Civil, Omar Sy, Reda Kateb, Mathieu Kassovitz, Paula Beer. Da giovedì 27...
Regia di Abel Lanzac. Un film con François Civil, Omar Sy, Reda Kateb, Mathieu Kassovitz, Paula Beer.
Il film con Omar Sy funziona soprattutto per quello che non dice esplicitamente, per il braccio di ferro tra ragioni...
Non è difficile scorgere nel film il desiderio di Omar Sy di fare il punto della propria carriera. Dal 4 aprile al cinema.
L'attore riabbraccia il suo paese d'origine e colora il film di elementi autobiografici. Da giovedì 4 aprile al cinema.
Una vita che sembra un film, dalle banlieue a Hollywood. L'attore è protagonista di Il viaggio di Yao, dal 4 aprile al...
Regia di Philippe Godeau. Un film con Omar Sy, Lionel Louis Basse, Germaine Acogny, Fatoumata Diawara. Da giovedì 4...
Superpapà carismatico in Famiglia all'improvviso, Omar Sy ritrova sullo schermo la joie de vivre. Dal 20 aprile al cinema.
Al cinema dal 20 aprile, Famiglia all'improvviso si inserisce nel filone comico della paternità a sorpresa. Ma la figura...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati