•  
  •  
Apri le opzioni

Hugh Laurie

Hugh Laurie (James Hugh Calum Laurie) è un attore inglese, regista, produttore, sceneggiatore, è nato il 11 giugno 1959 ad Oxford (Gran Bretagna).
Nel 2009 ha ricevuto il premio come miglior attore in una serie televisiva drammatica al SAG Awards per il film Dr. House - Medical Division. Dal 2006 al 2009 Hugh Laurie ha vinto 4 premi: Golden Globes (2006, 2007), SAG Awards (2007, 2009). Hugh Laurie ha oggi 62 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

Dottor House & Mister Laurie

A cura di Edoardo Becattini

Con un nome completo che si rivela essere James Hugh Calum Laurie, sono abbastanza intuibili le origini benestanti dalle quali proviene il celebre volto del dottor House. Nato nell'inglesissima Oxford da due genitori scozzesi, Hugh Laurie riceve la migliore educazione nelle scuole presbiteriane della città ed eredita dal padre particolare destrezza nel canottaggio ("Ran" Laurie, medico, era stato anche medaglia d'oro alle Olimpiadi di Londra del 1948).

La passione per l'arte
Nel periodo del college frequenta le lezioni di antropologia e archeologia ad Eton e al prestigioso Selwyn College di Cambridge, dove (durante una lunga degenza e ritiro dallo sport, causa un'acuta forma di mononucleosi) sviluppa particolare interesse per la musica e la recitazione. Frequentando il Cambridge Footlights, la compagnia teatrale del campus, conosce Emma Thompson (con la quale si dice abbia avuto una breve relazione) e Stephen Fry, due fedeli compagni che resteranno per sempre amici e complici durante il lungo cursus di gavetta. Con il secondo in particolare stringe una profonda amicizia (Fry è padrino di tutti e tre i figli di Hugh) ed un sodalizio artistico che si concretizza in diversi progetti comici di successo, ideati e realizzati per la BBC durante tutto l'arco degli anni Ottanta (Blackadder; A Bit of Fry and Laurie e Jeeves and Wooster, tratta dai racconti di Wodehouse, scrittore molto amato da entrambi). Per grazia e per causa dei successi comici televisivi, la sua celebrità è certamente più che riconosciuta, ma solo all'interno dei confini britannici; nel panorama europeo e più in generale occidentale, Hugh risulta essere ancora solamente una faccia da caratterista, per lo più associata al tipico gentiluomo britannico, o una semplice spalla dei volti, già un poco più noti di lui, degli amici di sempre Thompson e Fry (come in Gli amici di Peter). Infatti, mentre i cari compagni di università ottengono le prime acclamazioni internazionali (la Thompson come attrice e musa dell'allora marito Kenneth Branagh; Stephen Fry con la magnifica interpretazione di Oscar Wilde nel film biografico Wilde), Laurie è condannato al ruolo di dandy in film in costume (Ragione e sentimento, La cugina Bette) o a ruoli monodimensionali in film per famiglie (I rubacchiotti; La carica dei 101; Stuart Little). Dopo alcune brevissime comparse in kolossal di successo (La maschera di ferro) o in flop clamorosamente trash (Spice Girls Il film), nel 2000 ottiene la prima parte da protagonista per il grande schermo, ritrovando molti dei collaboratori della lunga esperienza televisiva (da Emma Thompson, al "Mr. Bean" Rowan Atkinson, al regista Ben Elton) nella commedia romantica Maybe Baby. Il successivo ruolo da protagonista per un'altra commedia (La ragazza di Rio) non ottiene particolare riscontro; ma la vera svolta della sua carriera avviene nel 2003 (mentre si trova sul set del remake de Il volo della Fenice con Dennis Quaid), quando ottiene la possibilità di partecipare ad un provino per interpretare una serie televisiva americana su un cinico dottore claudicante con l'anima da detective.

La nascita del mito
Sarà che il personaggio da interpretare è una perfetta alchimia dei due miti cinematografici di Laurie da sempre (Steve McQueen e Clint Eastwood), oppure per un'altra dote ereditata dalla professione del padre, ma il ruolo di medico cinico, arrogante e genialmente pazzoide gli riesce così bene, che perfino il suo tipico accento british riesce a mascherarsi in una perfetta parlata americana. Tanto che il produttore e regista della serie, Bryan Singer, scoprirà solo successivamente le vere origini dell'attore. Nasce così il mito televisivo del Dr. House, serial di enorme successo, che fa vincere all'attore britannico due Golden Globe per la migliore interpretazione per ben due anni di seguito, e che fa enormemente lievitare il suo cachet. Si è poi concesso un ruolo ne La notte non aspetta (2008) con Keanu Reeves, ed è stato doppiatore per i film di animazione Mostri contro alieni (2009), Hop (2011) e Il figlio di Babbo Natale (2011). Lo stesso anno è protagonista del film Scusa, mi piace tuo padre di Julian Farino. Negli ultimi anni è nel cast di Tomorrowland di Brad Bird e ne La vita straordinaria di David Copperfield di Armando Iannucci.
Con tale abbondanza di finanze, Hugh Laurie si è concesso una seconda residenza negli Stati Uniti (per poter avere la famiglia vicino quando deve interpretare Gregory House) e una motocicletta d'annata, dal momento che le due ruote sono da sempre una sua passione. Oltre a ciò, si dedica nei ritagli di tempo ad altri due sentiti passatempi: è tastierista e voce in un gruppo musicale con altri volti noti della televisione (la "Band from Tv"), che organizza concerti per raccogliere fondi destinati ad opere umanitarie, ed è un dilettante ma discreto romanziere di thriller politici (il suo primo libro, "Il venditore di armi", è diventato un best seller).

Ultimi film

Fantascienza, (USA - 2015), 130 min.

Focus

NEWS
lunedì 19 settembre 2011
Luca Volpe

Cinque statuette. Sono tanti i premi vinti a fine serata da Modern Family, mockumentary che ruota intorno alle dinamiche di una famiglia allargata del ventunesimo secolo. La serie, creata da Christopher Lloyd e Steven Levitan e prodotta dalla 20th Century Fox Television, si conferma la vera trionfatrice della 63. edizione degli Emmy Awards, aggiudicandosi premi come: migliore serie comica, migliore regia (Michael Alan Spiller), migliore sceneggiatura (Steven Levitan e Jeffrey Richman) e migliori attori non protagonisti (Ty Burrell e Julie Bowen, marito e moglie sul set)

TELEVISIONE
venerdì 11 dicembre 2009
 

Un episodio non tradizionale Mentre la sesta stagione di Dr. House è attualmente in onda in America (sulla Fox), da uno dei produttori esecutivi della serie ci arriva una di quelle notizie bomba che fanno impazzire i fan: Katie Jacobs ha infatti dichiarato che il mitico Hugh Laurie dirigerà uno dei prossimi episodi (il 17esimo per precisare) ripetendo quanto successo in passato con la serie britannica Fortysomething

CELEBRITIES
giovedì 11 giugno 2009
Paola Monticelli

Chi era Hugh Laurie prima di Gregory House Per gli innamorati del genere medical era difficile immaginare qualcosa di più appassionante di E.R. fino a pochi anni fa, poi è arrivato Hugh Laurie nei panni del Dr. House ed è cambiato tutto. Persino nella speciale classifica del medico più sexy della tv, sembra che ormai Hugh abbia ottenuto lo scettro battendo il bellissimo Clooney, il Dr. Ross di E

News

Una miniserie di spionaggio divisa in sei parti e tratta dal romanzo "Il direttore di notte" di John Le...
In una serata ricca di sorprese, delusione per Baaria di Tornatore.
Firmate le prossime tre stagioni della serie.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati