•  
  •  
Apri le opzioni

Ryan O'Neal

Ryan O'Neal (Charles Patrick Ryan O'Neal Jr.) è un attore statunitense, è nato il 20 aprile 1941 a Los Angeles, California (USA).
Nel 1971 ha ricevuto il premio come miglior attore straniero al David di Donatello per il film Love Story. Ryan O'Neal ha oggi 81 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Una triste Love Story

A cura di Fabio Secchi Frau

Un attore-simbolo degli Anni Settanta che ha rappresentato assieme ad Ali McGraw, forse una delle più grandiose storie d'amore in carne e ossa del cinema americano. Strepitoso al servizio di Stanley Kubrick, oggi è quasi irriconoscibile dai suoi fans. Di quel bellissimo pezzo di ragazzone biondo non è rimasto niente, se non un'altra triste love story che ha vissuto nella sua vita personale.

Figlio di Patricia O'Neal
Figlio d'arte, sua madre è infatti l'attrice Patricia O'Neal, mentre suo padre è lo scrittore e sceneggiatore Charles O'Neal, Ryan è fratello dell'attore Kevin O'Neal e decide di seguire le orme materne. Dopo aver studiato alla Munich American High School di Monaco, in Germania, torna in America dove si appassiona al pugilato, sport che coltiverà per tutta la sua vita, e al nuoto (trovando lavoro come bagnino). Credendo di non avere particolari doti recitative, inizia la sua carriera come stuntman nel telefilm tedesco Tales of the Vikings, poi fa qualche apparizione in serial americani come: The Many Loves of Dobie Gillis (1960) di Rodney Amateu con Tuesday Weld, General Electric Theater (1960), Bachelor Father (1961) di Earl Bellamy con John Forythe, Two Faces West (1961) con Leonard Nimoy, Westinghouse Playhouse (1961) e Leave It to Beaver (1961) di Norman Abbott.

I due matrimoni
Il debutto cinematografico avviene invece nel 1962 con il film Il ranch della violenza di Arthur Hiller, accanto a Charles Bronson. Si sposa giovanissimo, nel 1963, con l'attrice Joanna Moore dalla quale avrà due figli entrambi attori: il premio Oscar Tatum O'Neal e Griffin O'Neal. Il matrimonio naufragherà nel febbraio del 1967, perché O'Neal perderà la testa per l'attrice Leigh Taylor-Young che sposerà poco dopo il divorzio dalla prima moglie. Da questa nuova unione nascerà l'attore Patrick O'Neal.

Il successo internazionale con Love Story
Ma è dopo qualche apparizione ne Il virginiano (1963) e Perry Mason (1964), e il ruolo di Rodney nella soap-opera Peyton Place, all'interno della quale lavorerà tra il 1964 e il 1966, in compagnia di Mia Farrow e Dorothy Malone che avrebbe successo. Viene infatti scelto come il drammatico protagonista del film romantico Love Story (1970). Il ruolo di Oliver Barrett IV gli permette di essere nominato all'Oscar e ai Golden Globe come miglior attore protagonista, vincendo solo però il David di Donatello come miglior attore straniero.

Il sodalizio artistico con Peter Bodganovich
Messo definitivamente sotto la luce dei riflettori, viene scelto da Blake Edwards come uno dei protagonisti (fra gli altri spuntava anche William Golden) di Uomini selvaggi (1971). All'apice della sua fama, viene considerato da Francis Ford Coppola per il ruolo di Michael Corleone ne Il padrino(1972), mentre invece lavorerà con profitto diretto da Peter Bogdanovich ne: Ma papà ti manda sola? (1972) con Barbra Streisand; Paper Moon (1973) dove recita con la figlia, riuscendo a ottenere anche un Golden Globe come miglior attore e Vecchia America (1976) con Burt Reynolds.

Barry Lindon e altri film
Ma forse il ruolo più impegnativo di tutta la sua carriera è quello interpretato per Stanley Kubrick nel film drammatico con Marisa Berenson Barry Lindon (1975) all'interno del quale interpreta un giovane del Settecento, di modeste origini, che aspira ad arricchirsi come nobile e, sulla base di questo, intraprende una scalata sociale senza pietà. Dopo questa ottima performance, viene considerato per il ruolo di Rocky Balboa nel film Rocky (1976), anche se quando lo sceneggiatore Sylvester Stallone comprerai diritti del film, condizionante la scelta del protagonista verso se stesso. Altri film che compongono la sua filmografia sono: Quell'ultimo ponte (1977) con Kirk Bogarde, Michael Caine, Sean Connery, Gene Hackman, Anthony Hopkins, Laurence Olivier e Robert Redford; Driver l'imprendibile (1978) con Isabelle Adjani e Ma che sei tutta matta? (1979) ancora in coppia con Barbra Streisand.

La lunga storia d'amore con Farrah Fawcett
Biondo e di bellissimo aspetto, Ryan O'Neal, dopo il divorzio dall'ultima moglie, continua a fare breccia nei cuori di bellissime donne celebri. La lista lunghissima, si parte da Ursula Andress, Melanie Griffith, la stilista Diane von Furstenberg, Juanita Brown, Bianca Jagger e Diana Ross, per terminare con colei che sarà il grande amore della sua vita: l'attrice Farrah Fawcett con la quale vivrà per lungo tempo della sua vita, aggiungendo alla famiglia O'Neal un nuovo nato, Redmond. É proprio per via della relazione con la Fawcett che la sua grande amicizia con l'attore Lee Majors terminerà, proprio perché O'Neal strappò via l'attrice (allora moglie di Majors) dalle braccia dell'amico. Gli rimarrà comunque una solida amicizia con l'attore lo sceneggiatore Charlie Mattera.

Il declino negli Anni Ottanta-Novanta
Malato di leucemia, combatte la sua battaglia contro questa malattia fino al 1997, e nel frattempo si lega all'attrice Leslie Stefanson, ma solo per un brevissimo tempo. Disgraziatamente, la sua carriera comincia ad affondare in ruoli sempre più mediocri e mal recitati. É accanto a un'invisibile Sharon Stone ne Irreconcilable Differences (1984), poi con Liza Minnelli nel film tv Sam Found Out - A Triple Play (1988) e con Katharine Hepburn ne The Man Upstairs (1992). Plurinominato ai Razzie Awards, nel 2005, viene persino proposto per il Razzie Award come peggior perdente dei primi 25 anni del premio.

Il ritorno sulle scene e la morte di Farrah Fawcett
Ritorna a recitare in un ruolo secondario accanto ad Al Pacino ne People I Know (2002), entrando poi nel serial televisivo con Alicia Silverstone Miss Match (2003-2005), seguita da qualche apparizione ne Desperate Housewives - I segreti di Wisteria Lane(2005). Nel febbraio del 2007, viene arrestato per possesso di arma da fuoco e minacce contro suo figlio Griffin O'Neal, colpevole di aver spacciato della droga al fratellastro minore Redmond. C'è infatti da tenere conto che il legame dei primi due figli dell'attore e l'ultimo sono sempre stati pessimi. Nel settembre del 2008, Ryan e Redmond vengono arrestati per possesso di droga, ma questo il male minore rispetto al cancro del colon che colpirà il suo grande amore Farrah Fawcett, che lo lascerà solo nel 2009, nonostante lui le avesse proposto di sposarla prima della morte. Chi l'avrebbe mai immaginato che il protagonista di Love Story, avrebbe vissuto una vera gonfia e multiforme storia d'amore piena di forza poetica come quella che ha interpretato al cinema?

Ultimi film

Drammatico, (USA - 2013), 118 min.
Thriller, (Gran Bretagna - 2002), 100 min.
Thriller, (USA - 1998), 116 min.
Drammatico, (USA - 1996), 98 min.
Commedia, (USA - 1989), 105 min.

I film più famosi

Drammatico, (Gran Bretagna - 1975), 184 min.
Drammatico, (USA - 1970), 99 min.
Commedia, (USA - 1989), 105 min.
Drammatico, (USA - 2013), 118 min.
Commedia, (USA - 1973), 102 min.
Thriller, (Gran Bretagna - 2002), 100 min.
Giallo, (USA - 1978), 90 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati