Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 21 aprile 2018

Charles Bronson

Nome: Charles Buchinsky
Data nascita: 3 Novembre 1921 (Scorpione), Ehrenfeld (Pennsylvania - USA)

Data morte: 30 Agosto 2003 (81 anni), Los Angeles (California - USA)
occhiello
Armonica:Sai contare fino a due?
Cheyenne: (Dopo aver fatto rullare il tamburo della pistola) Anche fino a sei!

dal film C'era una volta il West (1968) Charles Bronson Armonica
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Charles Bronson

C'era una volta il West

* * * * -
(mymonetro: 4,21)
Un film di Sergio Leone. Con Charles Bronson, Henry Fonda, Claudia Cardinale, Jason Robards, Gabriele Ferzetti.
continua»

Genere Western, - Italia 1968.

La grande fuga

* * * * -
(mymonetro: 4,00)
Un film di John Sturges. Con Charles Bronson, James Coburn, Donald Pleasence, James Garner, Steve McQueen.
continua»

Genere Guerra, - USA 1963.

I magnifici sette

* * * * -
(mymonetro: 4,27)
Un film di John Sturges. Con Yul Brynner, Eli Wallach, Steve McQueen, Charles Bronson, Robert Vaughn.
continua»

Genere Western, - USA 1960.

Quella sporca dozzina

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,67)
Un film di Robert Aldrich. Con Lee Marvin, Ernest Borgnine, Charles Bronson, Jim Brown, John Cassavetes.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1967.

Lupo solitario

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,53)
Un film di Sean Penn. Con Charles Bronson, Valeria Golino, Dennis Hopper, Patricia Arquette, Sandy Dennis.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1991.
Filmografia di Charles Bronson »

luned 12 marzo 2018 - Il problema del film risiede nell'ambiguit con cui tratta l'argomento delle armi negli USA. Al cinema.

Il giustiziere della notte, andare in profondit nelle angosce di una nazione

Lorenzo Ciofani, vincitore del Premio Scrivere di Cinema cinemanews

Il giustiziere della notte, andare in profondit nelle angosce di una nazione Paul Kersey ha appena seppellito la moglie. Il suocero gli d un passaggio: quando sente un urto, interrompe la guida, scende, vede a terra un cerbiatto agonizzante, avvista dei bracconieri, prende il fucile nascosto in auto e spara. Paul appare sconvolto, ma l'altro gli spiega che la polizia troppo lenta ed inefficiente per intervenire contro il crimine. Nel frattempo, finisce l'animale. uno snodo fondamentale de Il giustiziere della notte, almeno quanto lo spot pubblicitario di una catena di armerie che suscita l'interesse del protagonista. Accade talvolta che un film riesca ad andare in profondit nelle angosce nazionali: Eli Roth si sta impegnando molto nel difendere quello che sembrerebbe un apologo a favore dell'uso delle armi, proprio ora che il tema del loro controllo ritornato al centro del dibattito americano, inducendo l'Oregon e la Florida a varare alcune restrizioni. Il problema del film risiede nell'ambiguit con cui tratta un argomento cos divisivo (specialmente negli Stati Uniti, ma sta diventando dominante anche qui da noi) e nella semplificazione di rappresentare la giustizia privata del cittadino esasperato dal crimine attraverso il desiderio di vendetta del padre di famiglia toccato da un crimine. Mite e premuroso, uno che incassa affronti pur di non scatenare liti a bordo campo ed essendo medico (quindi istruito) per definizione salva vite, il dottor Kersey (Bruce Willis) non si discosta troppo dall'architetto Kersey (Charles Bronson) del classico di Michael Winner, all'origine di questo remake. Ma se la metamorfosi violenta ancora dettata dal dolore e dalla rabbia, lo scarto piuttosto nei momenti storici. Il giustiziere della notte del 1974 un americano scopertosi non pi tranquillo che, sentendosi abbandonato dalle istituzioni, trova nella giustizia privata un modo per regolare i conti tra bene e male. Quello di oggi, invece, sembra aver bisogno di motivi per giustificare la sua azione: nell'attesa di scoprire chi gli ha distrutto la vita, si cala nei sobborghi di Chicago e colpisce stupratori, spacciatori, ladri per salvare donne e bambini. Risponde al bisogno di sicurezza del Paese reale, la cui sfiducia nella polizia ben rappresentata dal mosaico di post-it con i nomi delle vittime ancora senza giustizia. A dispetto del titolo italiano, un eroe - super, per come sopporta ferite letali - che agisce anche di giorno, sotto gli occhi di una popolazione gi fattasi pubblico. Eppure riesce a mantenere l'anonimato, tanto che il suo volto visibile in tv solo in absentia, cio quando si riflette nello schermo nero. Il circo mediatico ne commenta le gesta come se non fossero frammenti di realt ma pezzi di una serialit in cui i video sono performance urbane o (e nessuno si preoccupa di prendere un'impronta sulla scena del crimine). Lo stesso Paul si cala in una sorta di esperienza quasi videoludica: sedotto dalla facilit di una violenza alla portata di tutti per le possibilit date dai new media, rende le uccisioni sempre pi creative, svelando un'imprevista ferocia. E per essere un absolute beginner della criminalit che impara dai tutorial, fin troppo sveglio: nel raccontarne lo smarrimento umano, il film finisce per condonare le sue colpe civili.

   

Altre news e collegamenti a Charles Bronson »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità