Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 30 marzo 2017

Dorothy Malone

Nome: Dorothy Eloise Maloney
92 anni, 30 Gennaio 1925 (Acquario), Chicago (Illinois - USA)
Biografia Filmografia Critica Premi Articoli e news Trailer Dvd CD Frasi celebri
occhiello
Cosa vuoi,tutta la vita in una notte ?
dal film Ultima notte a Warlock (1959) Dorothy Malone è Lily Dollar
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Dorothy Malone
Premio Oscar 1956
Premio miglior attrice non protagonista per il film Come le foglie al vento di Douglas Sirk

Premio Oscar 1956
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Come le foglie al vento di Douglas Sirk



Basic Instinct

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,93)
Un film di Paul Verhoeven (I). Con Michael Douglas, Sharon Stone, George Dzundza, Jeanne Tripplehorn, Dorothy Malone.
continua»

Genere Thriller, - USA 1992.

Il grande sonno

* * * * -
(mymonetro: 4,08)
Un film di Howard Hawks. Con Humphrey Bogart, Lauren Bacall, Dorothy Malone, John Ridgely, Martha Vickers.
continua»

Genere Giallo, - USA 1946.

Come le foglie al vento

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,68)
Un film di Douglas Sirk. Con Rock Hudson, Lauren Bacall, Robert Stack, Dorothy Malone, Robert Keith.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1956.

L'occhio caldo del cielo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,83)
Un film di Robert Aldrich. Con Carol Lynley, Rock Hudson, Joseph Cotten, Dorothy Malone, Kirk Douglas.
continua»

Genere Western, - USA 1961.

Ultima notte a Warlock

* * * - -
(mymonetro: 3,47)
Un film di Edward Dmytryk. Con Henry Fonda, Anthony Quinn, Richard Widmark, Dorothy Malone, Dolores Michaels.
continua»

Genere Western, - USA 1959.
Filmografia di Dorothy Malone »

lunedì 13 marzo 2017 - Melò americano di qualità, il film di Douglas Sirk è il remake dell'omonimo film di John M. Stahl del 1934.

Classici in DVD, esce Lo specchio della vita

Pino Farinotti cinemanews

Classici in DVD, esce Lo specchio della vita Lo specchio della vita, uscito in dvd, è un titolo molto importante, è un documento: rappresenta come nessun altro titolo il genere mélo americano, quello di qualità.
La storia: Lora è un'attrice che punta al grande successo; Susie è sua figlia doverosamente trascurata; Annie, la fedele governante di colore che ha una figlia; Sarah Jane, di pelle chiara, si vergogna della sua razza e cerca di passare per bianca. Poi c'è Steve, che pazientemente aspetta Lora, del quale si innamora la figlia. Dunque trama decisamente mélo, ma gestita senza debordare. Ecco, l'affermazione iniziale si basa su questa mediazione.
Una parte prevalente del cinema americano, e non solo, poggia sulla piattaforma del sentimento. Poi ci sono molti strati di sentimento, e spesso il mélo debordava in toni enfatici e patetici. Il regista Sirk trovò dunque un equilibrio virtuoso, apprezzato persino dalla rigorosa scuola tedesca che faceva capo ad autori come Wenders e Fassbinder. Pino Farinotti Dunque, una legittimazione alta, che faceva testo. La critica, nell' esercizio dei contrappassi ha trovato un'ispirazione del mélo di Sirk in quello italiano di Raffaello Matarazzo. Ci può stare, fatta salva naturalmente la differenza dei contesti: il dopoguerra italiano, con le scorie visibili nel quotidiano della gente e nella tristezza romantica del modello rappresentativo, che era Amedeo Nazzari, a fronte del modello americano, per lo più Rock Hudson. E poi la diversa opulenza dei due movimenti con un segnale forte, il bianco e nero italiano e il colore americano. Sirk, pure nei limiti del suo linguaggio sentimentale, riusciva a trasmettere una lettura non banale del contesto sociale. La differenza estetica non stava solo nel colore, ma anche nei divi: una Dorothy Malone, o Lauren Bacall o una Lana Turner erano elementi di appeal e di identificazione potenti, che garantivano a quei film un grande successo commerciale. L'adolescente Sandra Dee, nella parte di Susie, era reduce da Scandalo al sole, titolo culto della formazione giovanile. Era la "fidanzatina del mondo". Lana Turner, nel ruolo della madre-attrice fa un riferimento singolare e curioso, una citazione "italiana". Ormai all'apice della carriera le manca l'ultimo tocco di qualità. Riceve un'offerta che non può rifiutare: un proposta dal maestro italiano... Fellucci. Nell'ambito dell'offerta del grande e piccolo schermo, ecco che, ancora una volta, il dvd propone un pezzo di storia del cinema.

   

Altre news e collegamenti a Dorothy Malone »
Basic Instinct (1992) Il grande sonno (1946)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità