Love Story

Film 1970 | Drammatico 99 min.

Regia di Arthur Hiller. Un film con Ali MacGraw, Ryan O'Neal, John Marley, Ray Milland, Russell Nype, Katharine Balfour. Cast completo Genere Drammatico - USA, 1970, durata 99 minuti. - MYmonetro 3,14 su 27 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Love Story tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Due ragazzi di ranghi diversi si innamorano e si sposano. Ma la malattia di lei minaccia la loro felicità. Il film ha ottenuto 7 candidature e vinto un premio ai Premi Oscar, ha vinto 2 David di Donatello,

Love Story è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,14/5
MYMOVIES 2,25
CRITICA N.D.
PUBBLICO 4,08
CONSIGLIATO SÌ
Una storia d'amore semplice e lineare senza alcuna pretesa politica e sociale.
Recensione di Nicola Falcinella
Recensione di Nicola Falcinella

In biblioteca, lo studente di Harvard Oliver conosce Jennifer, studentessa di musica. Scatta subito l'amore, nonostante le differenze sociali tra i due: una è figlia di un pasticcere italoamericano, l'altro è il rampollo di una famiglia facoltosa, il cui nonno aveva dato il nome a un istituto dell'università. Decidono presto di sposarsi, nonostante il padre di lui disapprovi l'unione e lo disconosca. Dovranno così arrangiarsi da soli in condizioni economiche precarie, con Jennifer costretta a insegnare e a rinunciare a una borsa di studio a Parigi. Quando Oliver, una volta laureato, è assunto in un prestigioso studio legale di New York, le cose sembrano svoltare al meglio e la coppia decide di avere un figlio. Le analisi riscontrano una grave malattia nella donna e le pronosticano poco tempo da vivere.

Una storia d'amore, come dice il titolo stesso, semplice, lineare, con il sentimento che domina su tutto e sembra vincere.

L'intreccio è abbastanza risaputo: due giovani di estrazione diversa si piacciono, si punzecchiano, cercano di vivere la loro storia a dispetto delle circostanze. È un amore che deve vincere le differenze sociali e chiede a entrambi di rinunciare a qualcosa. Un film del 1970, con una componente di ribellione giovanile che lo colloca dentro lo spirito del tempo, ma molto blanda rispetto a pellicole coeve. Il padre, interpretato da Ray Milland, vede per il figlio un destino già scritto, dal quale non ci si può discostare, ma si dimostrerà, a modo suo, comprensivo.

Love Story non ha nessun intento politico o sociale, è interessato solamente all'aspetto personale e sentimentale e usa la contrapposizione tra padre e figlio come ostacolo da affrontare. Oliver, che è anche un campione della squadra di hockey, sente il peso dell'essere all'altezza delle aspettative e vuole dimostrare di sapercela fare autonomamente.

Il film ha una struttura circolare, raccontato come in un lungo flashback, e risulta un po' zuccheroso nella parte amorosa, mentre scivola troppo sul lacrimevole quando irrompe la malattia di lei.

Lo sceneggiatore e scrittore Erich Segal ha dichiarato di essersi ispirato, per delineare il personaggio maschile, a due suoi compagni di studi ad Harvard, il futuro attore Tommy Lee Jones e il politico Al Gore. Il film riscosse un grande successo all'epoca e in parallelo fu pubblicato un romanzo, diventato anch'esso un caso. Belli e giusti per la parte i protagonisti Alli MacGraw e Ryan O'Neal. Musiche di Bach, Mozart, Handel e la colonna sonora da Oscar di Francis Lai.

Sei d'accordo con Nicola Falcinella?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Dal best seller di Erich Segal: lui è figlio di miliardari wasp (bianco, anglosassone, protestante), lei di un pasticciere italiano; studiano in un'università del New England; si sposano; lei muore di leucemia. Uno strappalacrime in linea con la tradizione hollywoodiana del boy-meets-girl , se non fosse per qualche parolaccia nel dialogo. Bisogna avere un cuore di pietra per non sghignazzare ma, in realtà, piacque moltissimo dappertutto: 48 milioni di dollari d'incasso soltanto nel Nord America e 6 nomination agli Oscar, ma soltanto le musiche del francese François Lai, un fido di Claude Lelouch, vinsero la statuetta. Ebbe un seguito: La storia di Oliver (1978).

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LOVE STORY
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
NOW TV
Amazon Prime Video
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 5 gennaio 2010
riccardo-87

Credo proprio che stavolta il film gridi vendetta nei confronti di una critica spietata e a mio avviso totalmente fuori luogo: l’idea del film non è affatto banale e la sua realizzazione, per quanto non perfetta, sicuramente non è da condannare. “Love story” si propone infatti di affrontare almeno due tra i temi più importanti che permeano una adeguata riflessione sulla vita: il primo è l’idiozia dei [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 agosto 2010
chriss

Jenny Cavalleri è appena morta sul letto d' ospedale e ad Oliver Barret non resta che tornare al pattinaggio su ghiaccio. Quel posto gli ricorda tante cose. Forse uno dei loro primi appuntamenti è avvenuto sul ghiaccio: già, per una partita di hockey. Proprio come all' inizio del film, fa ritorno in quell' angolino di mondo con tutti i suoi pensieri. [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 gennaio 2020
elgatoloco

Da un romanzo di Erich Segal, questo"Love Story", 197o, di Arthur Hiller. Parlarne o meglio tornare a parlarne(sono recidico)è sempre pericoloso, in quanto ci si espone a impressioni, sentimenti, valutazioni contrastanti, da parte di noi stessi, dove la positività è controbilanciata dalle tante critiche che al film si protrebbero fare e che sono state già ampiamente [...] Vai alla recensione »

giovedì 26 aprile 2018
elgatoloco

QESTO"Love Story"(1970), di Arthur Hiller, dal cult-book e best-seller omonimo di Erich Segal, ha vari difetti(il cliché della"distinzione sociale" è decisamente più adatto agli anni Cinquanta o comunque all'immediato Dopoguerra che all'inizio dei Seventies, ma anche il tema di fondo-malattia incurabile della ragazza-non è certo nuovo e rimonta [...] Vai alla recensione »

lunedì 14 novembre 2011
simona

Grazie mille per avermi svelato il finale del film alla sola seconda riga. Stavo leggendo la recensione proposta, curiosa di vedere la pellicola. Spero ora di riuscire a godermi lo stesso il film. E' un delitto!

giovedì 12 aprile 2012
Lalli

una bellissima storia d'amore che rimarrà x sempre nella storia del cinema ..deliziosa Jenny

martedì 27 settembre 2011
Fededuilio

La commedia più bella e commovente della storia del cinema

Frasi
Amare significa non dover mai dire mi spiace.
(Love means never having to say you're sorry.)
Frase scelta da 1500 addetti ai lavori dell'American Film Institute come la numero 13 tra le 100 migliori citazioni cinematografiche di tutti i tempi tratte da film di produzione USA
Una frase di Jennifer Cavalleri (Ali MacGraw)
dal film Love Story
winner
miglior colonna sonora originale
Premio Oscar
1971
winner
miglior attore straniero
David di Donatello
1971
winner
miglior attrice straniera
David di Donatello
1971
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati