Ready Player One

Film 2018 | Fantascienza

Regia di Steven Spielberg. Un film con Olivia Cooke, Ben Mendelsohn, Simon Pegg, Tye Sheridan, Mark Rylance, T.J. Miller. Cast completo Genere Fantascienza - USA, 2018, Uscita cinema giovedì 29 marzo 2018 distribuito da Warner Bros Italia.

Condividi

Aggiungi
Ready Player One
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Il film, ambientato nel 2045, racconta di un pianeta Terra ormai in declino dove l'unico svago per la popolazione si trova in un universo virtuale chiamato OASIS.

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES N.D.
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO N.D.
Scheda Home
Critica
Cinema
Trailer
Dall'omonimo bestseller di Ernest Cline.
Andrea Fornasiero
Andrea Fornasiero

Il romanzo "Ready Player One" di Ernest Cline (in Italia semplicemente "Player One") era stato opzionato per un adattamento cinematografico ancora prima della pubblicazione in Usa, con tanto di combattuta asta tra le major che ha visto vittoriosi Warner Bros e De Line Pictures. Cline stesso ha scritto la sceneggiatura, che è stata poi rivista dal più esperto Zak Penn, quindi, nel marzo 2015 è stato annunciato il coinvolgimento di Steven Spielberg come producer e regista.

Spielberg si è presentato a uno dei primi meeting con Warner Brothers con una copia del romanzo segnato da 53 Post-It che indicavano i momenti del libro assenti nella sceneggiatura e che invece avrebbe voluto inserire. È stata la cosa migliore che potesse succedere.
Ernest Cline

Nel giro di pochi mesi sono stati ufficializzati i nomi di punta del cast a partire dal protagonista Wade Watts interpretato da Tye Sheridan, noto al grande pubblico come il Ciclope di X-Men Apocalypse, ma in realtà attore che nonostante la giovane età ha già lavorato con diversi grandi registi a partire da Terrence Malick con Tree of Life, fino a David Gordon Green con Joe e Jeff Nichols con Mud. Il ruolo del villain Nolan Sorrento è andato all'australiano Ben Mendelsohn, attore molto amato nella scena indie, a partire da Animal Kingdom, che recentemente si è fatto notare come cattivo in Star Wars: Rogue One e ha vinto un Emmy per la serie Tv Bloodline.

Non sto affatto cercando di essere fedele al Sorrento del libro. È una cosa che non faccio mai, credo che i personaggi letterari non possano essere migliorati. Quindi preferisco ricostruirli da zero all'interno del contesto del film. Per me è come fossero due Sorrento differenti. - Ben Mendelsohn.
Nei panni dell'interesse romantico del protagonista, Art3mis, abbiamo invece l'inglese Olivia Cooke, pure lei emersa dalla Tv con Bates Motel e dalla scena indie con Quel fantastico peggior anno della mia vita. Nei panni dei due autori del sistema di realtà virtuale Oasis, onnipresente nel mondo di "Ready Player One", troviamo Mark Rylance, rilanciato proprio da Spielberg con Il ponte delle spie, e il comico inglese Simon Pegg. Completano il cast Hannah John-Kamen in un ruolo imprecisato e il giapponese Win Morisaki e Phil Zhao nei panni dei fratelli Shoto e Daito. Infine TJ Miller interpreta i-R0k, un mercenario che appare brevemente nel romanzo e che invece ha decisamente più peso nel film. L'attore, che ha appena comunicato l'addio alla serie Silicon Valley per dedicarsi di più al cinema e alla stand-up comedy, descrive i-R0k come un fan di Boba Fett che in Oasis vuole essere come lui, ma con sense of humour.
In pratica il film sembra un videogame quando non è nel mondo reale. Ma siccome parliamo di Steven Spielberg, ha una grafica molto migliore di qualsiasi videogame sul mercato. Grazie alle sue risorse titoli come Gears of War e Call of Duty non ci si avvicinano nemmeno. Credo che stiano inventando una nuova tecnologia per la realtà virtuale del film. - T.J. Miller
E a tal proposito Tye Sheridan ha spiegato che tutte le scene nella realtà virtuale sono state riprese con la tecnica del motion capture, al punto che nemmeno lui sa che aspetto avrà il suo avatar, a parte per il fatto che non gli somiglierà. Il romanzo racconta di un futuro distopico dove la sovrappopolazione e l'esaurimento delle risorse hanno generato un mondo quasi invivibile, in cui fortunatamente si può però vivere il meno possibile, perché l'accesso a Oasis è garantito praticamente a tutti per volere del creatore di questa realtà virtuale. Su Oasis quindi si va scuola, si lavora e ci si diverte senza nemmeno dover uscire dalla propria baracca. Quando il proprietario di Oasis muore lascia tutto in eredità a chi risolverà tre enigmi, e troverà tre tesori nascosti nello sterminato universo virtuale. Per farlo è necessario conoscere l'immaginario che ha dato forma a Oasis, ossia quello degli anni 80, con i primi videogame, i giochi di ruolo e i film del periodo.
Amo gli anni '80 e una delle ragioni per cui ho scelto di fare questo film è che mi riporta a quel periodo e allo stesso tempo mi permette di ricrearlo, eccetto che per i miei film. Ho tolto i riferimenti ai miei film che erano nel romanzo, a parte per la DeLorean [Spielberg era produttore di Ritorno al futuro] e un paio di altre cose con cui avevo avuto a che fare, perché sarebbero troppo autoreferenziali. Anche senza di me comunque ci sono molte cose che hanno reso gli anni 80 un bel periodo in cui crescere. - Steven Spielberg
L'altra ragione che ha convinto il regista a cimentarsi in questa complessa sfida, tra diritti da acquisire di proprietà altrui e tecnologia per rendere il mondo virtuale di Oasis, è che pensa rappresenti il futuro. «Credo che certe cose di Ready Player One entreranno nelle nostre vite prima che ce ne rendiamo conto».

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati