•  
  •  
Apri le opzioni

Isabella Ferrari

Isabella Ferrari (Isabella Fogliazza) è un'attrice italiana, doppiatrice vers. italiana, è nata il 31 marzo 1964 a Ponte dell'Oglio (Italia).
Nel 2012 ha ricevuto il premio come miglior attrice al Roma Film Festival per il film E la chiamano estate. Dal 1995 al 2012 Isabella Ferrari ha vinto 2 premi: Festival di Venezia (1995), Roma Film Festival (2012). Isabella Ferrari ha oggi 58 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Una Selvaggia che non vuole etichette

A cura di Nicoletta Dose

Sguardo intenso e determinato, occhi chiari velati da una dolce malinconia, la bellezza di Isabella Ferrari è sugli schermi italiani fin da giovanissima. Ma la sua vita cinematografica si distingue per due diversi esiti professionali: all'inizio ragazza spaesata e un po' ingenua, prototipo di tante adolescenti che hanno amato il suo indimenticabile personaggio di Selvaggia nel cult Sapore di mare, e poi dark lady, affascinante interprete di ruoli maturi e tormentati, tratti spesso dal cinema d'autore italiano. Sfuggente ad etichette, l'attrice ha cambiato spesso personalità (oltre che look), non si è fermata un attimo, ha vissuto esistenze piene di passione sul set ma anche fuori dal lavoro: è stata amante di Gianni Boncompagni, Robertino Rossellini, Francesco Nuti fino al matrimonio con il regista Renato De Maria.
Il suo debutto risale al 1981 nel programma televisivo di Gianni Boncompagni "Sotto le stelle", vetrina che la rende popolare grazie alla delicatezza dei lineamenti del volto (vince il titolo di Miss Teenager a quindici anni). Il suo esordio nel cinema è nella più classica delle commedie estive, in Sapore di mare (1983) di Carlo Vanzina. Nello stesso anno compare in un altro film dello stesso regista, Il ras del quartiere con Diego Abatantuono, e Sapore di mare - Un anno dopo di Bruno Cortini. Dopo altre facili commedie (Fracchia contro Dracula, Domani mi sposo, Il ragazzo del Pony Express, per ricordare quelle più fortunate), interpreta il primo ruolo drammatico di un certo impegno e da protagonista in Appuntamento a Liverpool di Marco Tullio Giordana, storia di una ragazza che cerca di vendicarsi dell'uomo che ha accidentalmente causato la morte di suo padre, dimostrando una grinta e una determinazione sorprendenti. A suo agio nelle commedie (Willy Signori e vengo da lontano di Francesco Nuti) e nei drammi (Cronaca di un amore violato di Giacomo Battiato), ottiene la coppa Volpi a Venezia per Il romanzo di un giovane povero (1995) di Ettore Scola.
A fianco delle migliori attrici italiane del cinema d'autore (Valeria Golino, Valentina Cervi, Claudia Gerini) è nel divertente EsCoriandoli (1996) di Antonio Rezza e Flavio Rastrella che affrontano la prova di un film ad episodi. Nello stesso anno si fa dirigere dal marito regista Renato De Maria in Hotel Paura, come co-protagonista di Sergio Castellitto. Seguono tre anni di stallo in cui l'attrice lavora anche in Francia (K di Alexandre Arcady) ma senza spiccare per ruoli importanti. L'occasione di ritornare sulla scena arriva dalla televisione: nel 2000 è in Distretto di polizia, fortunata fiction tv nella quale veste i panni del sensibile commissario Giovanna Scalise, vittima della mafia che gli ha ucciso il marito. Partecipa alle prime due stagioni riscuotendo un successo enorme che le assicura, da questo momento in poi, un posto d'onore nelle migliori produzioni cinematografiche italiane. È l'ex moglie di Fabrizio Bentivoglio nella commedia amara La lingua del santo (2000) di Carlo Mazzacurati ma è soprattutto la sensuale protagonista di Amatemi (2005), dov'è una giovane donna che, abbandonata dal marito, intraprende un percorso di elaborazione del dolore fino alla riscoperta della bellezza della vita.
Un ruolo nel corale Saturno contro (2006) di Ferzan Ozpetek conferma la sua capacità di adattarsi a parti diverse e dandole modo di incarnare finalmente una donna matura, divisa tra il conformismo e le spinte verso una libertà sessuale e sentimentale che la porteranno a vivere una storia d'amore clandestina con un ragazzo più giovane, interpretato da Stefano Accorsi. A seguire l'interessante lavoro di Michele Soavi in Arrivederci amore, ciao che propone uno sguardo lucido sulla violenza (nascosta da un apparente pentimento) di un terrorista italiano degli anni di piombo, arriva Caos calmo (2007) di Antonello Grimaldi. In quest'ultimo film è la ricca ed affascinante signora che Pietro Paladini (Nanni Moretti) salva dall'annegamento proprio mentre la moglie sta morendo a sua insaputa; il ruolo è difficile e la Ferrari ne esce a testa alta, dando una particolare sfumatura di sensualità e intelligenza ad un personaggio che nasce e muore nell'ambiguità.
Ritorna alla televisione con la mini-serie Liberi di giocare dove interpreta la direttrice di un carcere che chiede ad un ex giocatore di calcio (Pierfrancesco Favino) di allenare una squadra di detenuti. Dopodiché viene nuovamente chiamata da Ozpetek per Un giorno perfetto sceneggiato da Sandro Petraglia, tratto dal romanzo di Melania Mazzucco, nel quale lascia il marito per ritornare con i figli a vivere dalla madre. Nel 2012 è invece la moglie protagonista di un rapporto coniugale molto particolare in E la chiamano estate di Paolo Franchi, interpetazione per cui vince il Marc'Aurelio d'argento come miglior attrice. Nel 2013 è nel cast del film Premio Oscar La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Nello stesso anno interpreta una capo area senza scrupoli di una casa farmaceutica nel film di Antonio Morabito Il venditore di medicine e nel 2014 è tra i protagonisti del film di Renato De maria La vita oscena, presentato alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia 2014 nella sezione Orizzonti.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2018), 115 min.

Focus

INCONTRI
martedì 8 giugno 2010
Fiorella Taddeo

Cinema teatro e tv Parla di lei come una "precaria dello spettacolo", con una carriera non disegnata a tavolino ma nata e cresciuta seguendo l'istinto e la voglia di sperimentare. Si scaglia contro le politiche governative di tagli alla cultura, ha a cuore il destino dei tanti artisti che "non possono esprimersi come dovrebbero", ma è fiduciosa nel buon momento che sta vivendo il cinema italiano

INCONTRI
domenica 31 agosto 2008
Désirée Colapietro Petrini

Il film La storia, durissima, è quella di un uomo che non vuol rassegnarsi all'idea di aver perso la famiglia. Non accetta la separazione dalla donna che ha amato e dalla quale ha avuto due figli. Trascorre le giornate nell'ossessiva ricerca di un contatto, seppure breve, con ciò che rappresenta il suo passato il cui distacco lo ha gettato nello sconforto più totale. Una storia dolorosa con un epilogo altrettanto duro che arriva come un pugno allo stomaco

INCONTRI
venerdì 1 febbraio 2008
Tirza Bonifazi Tognazzi

La ricerca dell'ordine Un percorso doloroso, quello dell'elaborazione del lutto, che porta a fare i conti con se stessi e con la vita. Ognuno sceglie come affrontare il dolore della perdita, affossandolo o semplicemente aspettando che si manifesti per poi incamminarsi verso la guarigione. Nonostante si sia parlato di una sola scena del nuovo film di Antonello Grimaldi, Caos calmo è una riflessione intimista sulla morte e sulla vita attraverso lo sguardo "distaccato" di Pietro Paladini (interpretato magistralmente da Nanni Moretti)

News

Regia di Niccolò Celaia, Antonio Usbergo. Un film con Isabella Ferrari, Lorenzo Zurzolo, Ludovica Martino,...
Le foto della seconda giornata della rassegna.
Dal 27 agosto al 6 settembre i film di Venezia 71. su MYMOVIESLIVE!.
Trionfo per l'Italia: premi a Ferrari, Franchi e Giovannesi.
Oggi la commedia di Roman Coppola e l'eccentrico amore di You, Me and Us.
Applausi per il film d'apertura, in attesa dei titoli in concorso di oggi.
Una "precaria" dello spettacolo.
Una commedia dolce-amara sul mondo femminile.
Riflessioni sul cinema italiano in concorso alla 65esima Mostra del Cinema.
Il nuovo film di Ferzan Ozpetek da un romanzo di Melania Mazzucco
Pappi Corsicato e il suo cast sfilano sul tappeto rosso.
Pappi Corsicato e il suo cast a Venezia per la presentazione del film.
Ozpetek rilegge il romanzo di Melania Mazzucco.
Il regista Ozpetek e gli attori presentano il film al Festival di Venezia.
Presentato a venezia il film di Ferzan Ozpetek.
Un giorno perfetto alla Mostra di Venezia.
Lo sbarco a Venezia per Un giorno perfetto, in programma domani.
Le immagini dei film presentati in concorso al Festival di Venezia 2008.
Antonello Grimaldi traduce con empatia l'opera letteraria di Sandro Veronesi.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati