La lingua del santo

Un film di Carlo Mazzacurati. Con Ivano Marescotti, Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ferrari, Antonio Albanese, Giulio Brogi.
continua»
Commedia, durata 110 min. - Italia 2000. MYMONETRO La lingua del santo * * * 1/2 - valutazione media: 3,88 su 14 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,88/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * * 1/2 -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Ivano Marescotti
Ivano Marescotti (70 anni) 4 Febbraio 1946 Interpreta Ronchitelli
Fabrizio Bentivoglio
Fabrizio Bentivoglio (59 anni) 4 Gennaio 1957 Interpreta Willy
Isabella Ferrari
Isabella Ferrari (52 anni) 31 Marzo 1964 Interpreta Patrizia
Antonio Albanese
Antonio Albanese (51 anni) 10 Ottobre 1964 Interpreta Antonio
Giulio Brogi
Giulio Brogi (81 anni) 3 Maggio 1935 Interpreta Maritan
Toni Bertorelli
Toni Bertorelli (66 anni) 9 Settembre 1949 Interpreta Krondano
   
   
   
Con La Lingua del santo Mazzacurati ci dimostra come si possa fare cinema in Italia a partire dalla tradizione ma guardando in avanti.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Commedia amara autentica e commovente
Marco Lombardi     * * * * -
Locandina La lingua del santo

Con La Lingua del santo Mazzacurati ci dimostra come si possa fare cinema in Italia a partire dalla tradizione ma guardando in avanti. La commedia? C'è: sia nel ritratto della provincia veneta, che nei volti dei due protagonisti, Willy/Fabrizio Bentivoglio e Antonio/Antonio Albanese. La comicità amara di tanto cinema italiano passato? C'è pure quella: in Italia non siamo mai riusciti a riderci addosso senza (anche) piangerci addosso. Il tutto si fonde bene perchè ci sono due nuovi elementi, sempre più presenti nel (futuro del) cinema italiano d'oggi: il gusto del grottesco e la voglia di comunicare sentimenti autentici, senza più nascondersi dietro le maschere di tanti passati cliché. Ed allora il road-car&bike-movie che i due protagonisti effettuano a partire dalla città di Padova, per poi finire nella collina veneta, ed infine nella laguna veneziana ci racconta sia il contesto fuori che quello dentro. Che è condensato nei volti di due simpatici falliti che, fra un furtarello e l'altro, un giorno si trovano quasi per caso a rubare un'importante reliquia, la lingua del santo.

Sei d'accordo con la recensione di Marco Lombardi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
79%
No
21%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * -

La rivincita dei vinti

mercoledì 29 dicembre 2010 di cronix1981

Chissà se davvero non ci ha messo lo zampino Sant’Antonio facendo un miracolo. Quale miracolo? Come un prestigiatore che fa uscire il coniglio dal cilindro con sommo stupore dei presenti, allo stesso modo avere finalmente un film degno di nota nel panorama piatto e scialbo del cinema italiano. Questo film sa coniugare al meglio gli aspetti nobili della commedia italiana: far ridere e far riflettere. Quindi commedia e dramma. Ma non solo. Non mancano gli spunti ironici. I dialoghi mai continua »

* * * * -

Un film che sa scavare nell’animo dei protagonist

venerdì 3 maggio 2013 di Rankine

Sembra proprio che a Carlo Mazzacurati stia a cuore il sentimento dell’amicizia e la sua evoluzione; che il film ruoti attorno ad un viaggio (Marrakech Express) o ad un furto poco importa. Questo sentimento è molto flebile all’inizio, quasi forzato, ma poi cresce fino a generare un profondo cambiamento tra i protagonisti. Il film racconta la storia di due simpatici inetti che, inaspettatamente, si ritrovano a rubare il simbolo della loro città; città che li ha sempre emarginati ed esclusi. Questo continua »

Bentivoglio - Willy
"Una delle città più ricche del mondo, fattura quanto l'intero Portogallo: ma se non hai soldi è senza pietà"
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Willy (Fabrizio Bentivoglio)
"Soltanto l'acqua della laguna mi calmava. Li c'era la quiete, tutto immobile. Prima ci venivamo insieme io e Patrizia, tutte le volte che potevamo. Poi ho cominciato a venirci da solo. Stavo lì come una bestia, nuotavo, dormivo. Mi piaceva svegliarmi di notte vicino all'acqua e vedere la marea, come si muoveva: sei ore saliva, sei ore scendeva, sei ore saliva, sei ore scendeva. Come una ninna nanna. Ma io e Antonio continuavamo a scendere e non risalivamo mai."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

APPROFONDIMENTI | Compianto artefice di un cinema limpido, civile e popolare.

Carlo mazzacurati

mercoledì 23 aprile 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Carlo Mazzacurati Ho conosciuto Carlo Mazzacurati nel 2012, quando presentò per la Mostra del cinema di Venezia il documentario Medici con l'Africa, realizzato per l'associazione padovana Cuamm. Disse subito che si trattava di un lavoro «su commissione», ma poi guardandolo pareva la cosa più personale del mondo. Non che il regista avesse mai condiviso le esperienze estreme dei medici raccontati nel film, impegnati a gestire strutture sanitarie nel continente sub-Sahariano, spesso in scenari di guerra; ma il tocco, la leggerezza e l'ironia con cui tutto era descritto parevano distillati dal suo cinema a soggetto.

   

di Irene Bignardi La Repubblica

Cinque anni fa, durante la proiezione di Palookaville, dalla platea, in mezzo a un mare di applausi, si alzò un lamento: "Perché in Italia non fate film così?" (e cioè: divertenti, delicati, e persino veri). Beh, il film è arrivato, si chiama La lingua del Santo, chiude in bellezza il concorso, dimostra che, almeno nel selezionare la squadra italiana, Barbera non ha esagerato, e rappresenta una svolta - in direzione della commedia - di un autore che ha fatto cose più importanti, ma si prende una vacanza intelligente e piacevole. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

"Eravamo arrivati a quarant'anni senza sapere niente di inglese, niente di computer, niente di niente. Anche i bambini delle elementari erano più avanti di noi. Tutti erano più avanti di noi". Se moltissimi film della Mostra si rifugiano fuori della civiltà, in un Altrove geografico, sociale o immaginario, ne La lingua del Santo, ultimo film italiano in concorso, Carlo Mazzacurati ha scelto di raccontare con Antonio Albanese e Fabrizio Bentivoglio due poveri Cristi, due falliti, due ladruncoli incompetenti, due outsider che non ce l'hanno fatta a Padova, "una delle città più ricche del mondo, fattura quanto l'intero Portogallo: ma se non hai soldi è senza pietà". »

di Valerio Guslandi Ciak

Soliti ignoti del duemila, Antonio e Willy (Antonio Albanese e Fabrizio Bentivogliio) hanno in comune la condizione di sconfitti e di ladruncoli di piccolo cabotaggio. Come ne I soliti ignoti del 1958 cercano un colpo che li sistemi per un po', ma al solito il destino decide diversamente (invece della pasta e ceci del passato, il bottino, la reliquia di S. Antonio da Padova, si rivela ingombrante in tutti i sensi). Il parallelo con il film di Monicelli non è casuale, perché Mazzacurati ha tratto ispirazione dalla storica commedia all'italiana, per costruire un film agrodolce - un po' avventura e un po' favola - sempre mantenendo un perfetto equilibrio fra momenti leggeri e sottolineature drammatiche. »

di Enrico Magrelli Film TV

Willy, detto Alain Delon, guarda la laguna, l'unico luogo dove la sua mente diventa più chiara, e pensa alle maree che sei ore salgono e sei ore scendono. Sono il respiro del mondo, hanno una regolarità arcana in cui gli alti e i bassi sono fenomeni ciclici e naturali. Lui, ex rappresentante di articoli di cancelleria di lusso, separato da Patrizia, l'unica donna della sua vita con la quale ha vissuto per 23 anni e tre mesi, è scivolato verso il fondo e non riesce più a risalire. Condivide il suo destino di quarantenne in ritirata con Antonio, giocatore di rugby, buono ormai solo a tirare i calci piazzati. »

La lingua del santo | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marco Lombardi
Pubblico (per gradimento)
  1° | cronix1981
  2° | rankine
Link esterni
sito ufficiale
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità