•  
  •  
Apri le opzioni

Francesca Inaudi

Francesca Inaudi è un'attrice italiana, è nata il 8 dicembre 1977 a Siena (Italia). Francesca Inaudi ha oggi 44 anni ed è del segno zodiacale Sagittario.

Italiana, brava attrice

A cura di Fabio Secchi Frau

Un'attrice italiana agli albori, un volto borghese fascinoso e misterioso che emana una singolare luce fredda e ospedaliera, alla quale però è impossibile resistere. Un viso antico che diventa quello di una donna moderna e un modo di recitare che raccoglie tutto il realismo di una persona vera che pensa e agisce, guardando al mondo con necessario disincanto, ma anche portando dentro di sé una grande energia vitale da donare al pubblico.

Un volto per il teatro
La storia di Francesca Inaudi ha origine sul palcoscenico, proprio da quel suo volto che colpì Giorgio Strehler, nel 1996, al punto di consentire alla Inaudi di studiare nella scuola del Piccolo fino al 1999, nell'ultimo corso del grande artista milanese. In otto lunghi anni di teatro, si è confrontata con i migliori registi europei, confermando la sua voglia di sperimentare, il desiderio di avere prestigio, improntando la sua professionalità sulla determinazione e sulla sua personalità.

Dopo mezzanotte la lancia al cinema
Nel 2004, decide di giocarsi la carta del cinema, trasferendosi a Roma. Gli albori cinematografici sono racchiusi nel film di Davide Ferrario Dopo mezzanotte con Giorgio Pasotti e Silvio Orlando. Il regista, convinto dal fidanzato attore della Inaudi che l'aveva segnalata precedentemente e spinta a lanciarsi in quest'avventura, rimane colpito dall'affinità che l'attrice ha con la macchina da presa durante i provini e le affida subito il ruolo da protagonista. Il film, autoprodotto da Ferrario, viene presentato al Festival di Berlino e ha uno straordinario successo di critica e pubblico, all'estero e soprattutto in patria, diventando un piccolo caso anche al box office.
Si parla di Francesca Inaudi come di un'attrice perfetta, che sa mettere in mostra nervosismi e seduzioni di una nuova generazione di attrici e attori. Impossibile da sottovalutare. E lo sa bene Luca Lucini che la sceglie come protagonista per la commedia L'uomo perfetto con Riccardo Scamarcio e Gabriella Pession. Le critiche positive e i complimenti piovono su di lei come una benedetta pioggia d'oro e si parla di "stato di grazia".

Numerosi film con autori importanti
Seguirà nella sua filmografia la pellicola L'orizzonte degli eventi di Daniele Vicari, con un inedito Valerio Mastandrea in veste di fisico nucleare, e una piccola parte in La bestia nel cuore di Cristina Comencini, nel ruolo di un'attrice che seduce l'adultero Alessio Boni, compagno di Giovanna Mezzogiorno. Si diverte a stregare per vendetta la fidanzata del suo allenatore Rolando Ravello, nell'episodio "La donna del mister" del film 4-4-2 - Il gioco più bello del mondo per la regia di Claudio Cupellini e infine, si lascia corteggiare dalla televisione, entrando nel telefilm Distretto di Polizia 6, dove interpreta l'ispettore Irene Valli.
Di cinema, come dice lei stessa "se ne fa poco", ma nonostante questo è fortemente voluta da autori come Paolo Virzì per il suo N (Io e Napoleone) con il grande Daniel Auteuil e la nostra Monica Bellucci, e come quel geniaccio sottovalutato di Gianluca Tavarelli per Non prendere impegni stasera, dove si incontra professionalmente con Alessandro Gassman.

Impegno parallelo su grande e piccolo schermo
Nel 2007 Francesca è protagonista insieme ad Andrea Riva del complesso Gli arcangeli e parallelamente è presente al X°Tuscolano con Distretto di polizia - Stagione 7 e 8, dove indossa la divisa dell'ispettore Irene Valli. L'anno seguente Francesca Archibugi la reclama per la sua delicatissima esplorazione dell'amicizia maschile in Questione di cuore con due ottimi Antonio Albanese e Kim Rossi Stuart; Francesca alterna al dramma la commedia con Generazione 1000 euro, riflessione leggera sulla precarietà lavorativa dei giovani d'oggi. Torna in tv con la fortunata fiction che racconta l'amore con ironia e tanta musica, Tutti pazzi per amore, di cui nel 2010 gira anche la seconda stagione sempre calandosi nei panni di Maya. Ancora televisione con l'episodio Mork e Mindy di Crimini 2, in cui diventa Melinda, una giovane e ambiziosa poliziotta della Questura. Come di consueto, la Inaudi si divide tra cinema e televisione e nel 2009 prende parte a Io, Don Giovanni di Carlos Saura, che focalizza sulla vita del celebre librettista di Mozart, il libertino Lorenzo Da Ponte. Nel 2010 la Inaudi indossa l'abito bianco e partecipa al film tutto al femminile di Nina di Majo, Matrimoni e altri disastri, dove Francesca è la sorella di Margherita Buy e la promessa sposa dell'arrampicatore sociale Fabio Volo. Nello stesso anno prende parte anche al nuovo film di Mario Martone, Noi credevamo, che racconta gli anni dal 1830 al 1870 della storia d'Italia focalizzando su tre patrioti italiani. La vita professionale procede bene per Francesca e a quanto pare anche quella privata, visto che la partecipazione al secondo capitolo del dittico sui sessi di Fausto Brizzi, Femmine contro Maschi (2011), è preceduta dalle nozze col collega Andrea Gattinoni. E, sempre nel 2011, è la protagonista di un'altra brillante commedia: Come trovare nel modo giusto l'uomo sbagliato, di Salvatore Allocca e Daniela Cursi Masella. Si farà notare poi ne L'amore non perdona di Stefano Consiglio, ma anche nella commedia di Gianfranco Gaioni Solo per il weekend.

Una rarità nel cinema nostrano
Dotata di un'affascinante ruvidezza che raccoglie, nel suo sguardo e nei suoi gesti, la volontà di rendere universale la propria esperienza personale, filtrata attraverso il personaggio, Francesca Inaudi interpreta i ruoli con risolutezza e fedeltà alle proprie idee e alla sua recitazione. Come si dimostra ancora una volta, ci sarà sempre qualcuno pronto a raccogliere il testimone dei divi del passato... Guardatela bene, con quel viso asciutto, con quegli occhi così particolari e quelle labbra increspate, non assomiglia a una nostra, tutta nostra, Bette Davis? E non è forse l'eco di una mediterranea Charlotte Gainsbourg? Per quel che ci riguarda, la Inaudi è una brava attrice. Una delle vere poche perle rare che il nostro cinema sta custodendo.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2018), 94 min.
Biografico, (Italia - 2018), 90 min.
Drammatico, (Italia - 2017), 112 min.
Commedia, (Italia - 2015), 86 min.
Commedia, (Italia - 2013), 103 min.

Focus

INCONTRI
mercoledì 13 luglio 2011
Giovanni Bogani

Chissà qual è l'uomo giusto, e qual è quello sbagliato. Le tre protagoniste del film di Salvatore Allocca e Daniela Cursi Masella sembrano saperlo benissimo. Una colleziona uomini come fossero figurine di un album Panini, peccato che siano tutti sbagliati. Un'altra sta bene attenta a non amarne neppure uno. Gli uomini, pensa, sono come i cavalli: stalloni, oppure brocchi. L'ultima decide, in un battibaleno, che occorre un gesto finale, coraggioso

INCONTRI
mercoledì 10 novembre 2010
Luca Marra

M ario Martone legge il giuramento della "Giovine Italia" come Roberto Saviano ha detto l'8 novembre in tv a Vieni via con me, "Queste parole" spiega il regista "Riguardano il nostro tessuto civile dal Risorgimento fino a oggi". Si apre così la conferenza stampa di presentazione di Noi Credevamo, ultimo film di Mario Martone presente alla casa del cinema di Roma con parte del cast: Luigi Lo Cascio, Francesca Inaudi e Valerio Binasco

TELEVISIONE
venerdì 19 marzo 2010
Alessandra Giannelli

Raddoppia l'amata fiction, ideata da Ivan Cotroneo, per location, cast, musica e interpreti, in onda da domenica 21 marzo (eccezionalmente anche lunedì 22) per altre puntate (52 episodi per 50 minuti l'uno), in prima serata su Rai Uno. Prodotta da Carlo Bixio la serie innovativa, che è stata capace di ringiovanire il pubblico della rete, diretta da Riccardo Milani (per la seconda unità, Laura Muscardin) e che, nella passata stagione ha avuto uno share del 23%, arrivando al 27% nelle ultime puntate

News

Il regista romano al cinema da venerdì con la sua opera prima.
Un cast tutto al femminile alla ricerca del principe azzurro.
Presentato a Roma il secondo ed ultimo capitolo della commedia dei sessi di Fausto Brizzi.
Dal 12 novembre Noi credevamo verrà distribuito con solo 30 copie.
Un minuto di silenzio in sala per rendere omaggio ad Angelo Vassallo.
Il regista napoletano presenta il suo film storico sul Risorgimento italiano.
Quattro film italiani in lizza per il Leone d'Oro.
Un weekend di inseguimenti spettacolari, dalla Francia a Los Angeles, passando per un De Niro versione comica e...
La malattia e la paura della morte rendono più disponibili e percettivi.
Dal romanzo di Umberto Contarello il nuovo film di Francesca Archibugi.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati