MYmovies.it
Advertisement
Prossimamente al cinema: primavera con il divo di Twilight e la Happy Family di Salvatores

In sala anche tante commedie.
di Valeria Filippi

Il ribelle Pattinson e una grande famiglia felice
Robert Pattinson (33 anni) 13 maggio 1986, Londra (Gran Bretagna) - Toro. Interpreta Tyler nel film di Allen Coulter Remember Me.

mercoledì 10 marzo 2010 - News

Il ribelle Pattinson e una grande famiglia felice
Con l'arrivo della primavera le sale si riempiranno di commedie da ogni parte del mondo, dall'italiana Happy Family, alla francese Il piccolo Nicolas e i suoi genitori fino alla belga Simon Konianski.
Oltre alle commedie, però, è attesissimo il dramma romantico Remember Me, che vede il ritorno sullo schermo di Robert "Edward Cullen" Pattinson, al suo primo film da protagonista senza i panni di vampiro indosso. Sarà la prova del fuoco per l'attore che ha mandato in subbuglio stuoli di ragazzine ad ogni sua apparizione; a fargli vivere una romanticissima storia d'amore stavolta è Emilie De Ravin (più nota come Claire di Lost), che spiega così l'amore tra Tyler e Ally "non si tratta della tipica storia d'amore; si incontrano in circostanze piuttosto inusuali e ed entrambi hanno alle spalle un passato traumatico". Un passato non facile appartiene soprattutto al protagonista, che, dopo la perdita del fratello, si sente perso e un po' allo sbando; sarà proprio l'incontro con Ally ad aiutarlo a rinascere, a farlo credere di nuovo in sé stesso.
Un cast di prim'ordine affianca i due giovani protagonisti: Pierce Brosnan, Lena Olin e il premio Oscar Chris Cooper sono diretti da Allen Coulter, regista di tante telefilm di successo, tra cui Sex and the City e Six Feet Under.
Tutt'altra atmosfera si respira nel palazzo in cui Gabriele Salvatores ambienta le intricate vicende della sua Happy Family; dopo il cupissimo dramma tratto da Ammaniti Come Dio Comanda, il regista Oscar per Mediterraneo torna alla commedia.
A saltare agli occhi è il numero di attori presenti, che danno vita ad una storia corale incrociando i destini di due famiglie in una Milano d' estate; i numerosi protagonisti hanno il volto di Fabio De Luigi, Fabrizio Bentivoglio, Margherita Buy, Diego Abatantuono, Carla Signoris e Valeria Bilello. Salvatores ha una spiegazione alla "famiglia felice" del titolo: "la famiglia siamo noi, tutti noi che stiamo facendo insieme questo viaggio in questi anni, su questo pianeta" e riflette poi che "sarebbe bello che questa "family" diventasse un po' più "happy"". Una colonna sonora di tutto rispetto arricchisce la pellicola: tra le altre, alcune celebri canzoni di Simon & Gartfunkel e perfino un Notturno di Chopin.

Brividi e risate
A farci saltare sulla poltrona arriverà il thriller mozzafiato, Gamer, in cui Gerald Butler è Kable, detenuto per omicidio il cui sogno è ricongiungersi a moglie e figlia. Ma l'eroe suddetto non ha una sua volontà, è pilotato da un diciassettenne che gioca a "Slayer", videogame in cui si paga per controllare dei condannati a morte che accettano missioni estreme con la speranza di giungere vivi alla fine del gioco ed ottenere in premio la liberazione. È Michael C.Hall, conosciuto per Dexter a trasformarsi nel perfido creatore del gioco e uno dei due registi, Brian Taylor, di lui dice che "era l'attore ideale per incarnare Castle", aggiungendo anche che "è un'interpretazione che farà discutere".
Facciamo un salto nel 2019 per assistere a Daybreakers – L'ultimo vampiro, che mette in scena un pianeta infestato da una malattia che ha mutato la maggior parte degli esseri umani in vampiri; i pochi umani rimasti servono per fornire il sangue alle assetate creature fantastiche. Il protagonista del thriller futuristico è Ethan Hawke, un vampiro ematologo che lavora alla creazione di un sostituto del sangue umano; al suo fianco il versatile Willem Dafoe. A curare gli effetti speciali e il make-up è l'ormai celebre neozelandese Weta Workshop, che abbiamo visto di recente all'opera nel capolavoro di Cameron, Avatar.
Per chi preferisce un divertimento meno inquietante, ci pensano gli irriverenti sceneggiatori di Babbo Bastardo, Glenn Ficarra e John Requa a regalare una risata con la commedia grottesca Colpo di fulmine – Il mago della truffa. Jim Carrey dà vita all'assurda storia vera di un uomo normalissimo che in seguito a un incidente si trasforma in un abile truffatore. Steven, il carismatico mago del titolo, si innamora di Philip Morris, impersonato da un Ewan McGregor che insieme al vulcanico Carrey forma un'inedita coppia gay. I due registi non hanno avuto dubbi sull'attore a cui offrire per primo la parte: "la prima persona alla quale l'abbiamo data è stata Jim Carrey"; e dubbi non ne ha nutriti nemmeno il versatile attore nell'accettarla: "Jim ha accolto subito positivamente la proposta di interpretare un personaggio che risultava carismatico, imperfetto e molto simpatico".
Tante risate ce le assicureranno anche i due improvvisati e decisamente maldestri Daddy Sitter John Travolta e Robin Williams, che si troveranno a doversi prendere cura di due gemelli proprio quando stanno per concludere il miglior affare della loro vita. I due affiatati attori hanno apportato due stili molto diversi di improvvisazione e il produttore Panay fa notare che "mentre John improvvisa in maniera controllata, con delle idee che provengono sempre da qualcosa di reale, Robin è un'autentica mitragliatrice, che continua a sparare cose divertenti". Nella pellicola diretta dal regista di commedie Walt Becker, anche Matt Dillon, Seth Green e un cane di nove anni che interpreta Lucky, il levriero di Charlie (Travolta).

Commedie indipendenti e animazione
La deliziosa commedia d'oltralpe Il piccolo Nicolas e i suoi genitori ci racconta il mondo attraverso gli occhi del bambino del titolo, che, causa una fervida immaginazione, un giorno ascoltando i suoi genitori parlare crede che lo vogliano abbandonare nel bosco. Laurent Tirard adatta per la prima volta sul grande schermo la serie di racconti umoristici illustrati che prende vita dalla penna di René Goscinny nel 1959. L'universo filtrato dalla sensibilità del giovane Nicolas entra presto nella storia della letteratura moderna per l'infanzia. Al suo esordio su grande schermo, il piccolo Maxime Godart, nove anni e già una determinazione sorprendente nel voler fare l'attore. In patria la pellicola ha già registrato un record di incassi, staremo a vedere se farà il bis anche da noi.
A breve farà la sua comparsa nelle sale anche un road movie di formazione che prende il nome dal suo protagonista Simon Konianski, trentacinquenne ipocondriaco che vive un rapporto conflittuale col padre ex deportato, il quale appassiona il nipotino con ricordi dal suo terribile passato raccontati come una favola. La storia si snoda "on the road" e oppone due generazioni difficilmente riconciliabili: quella del Konianski giovane che rifugge l'ebraismo e aspira alla "normalità" e quella degli anziani, ferventi ebraici che convivono col fantasma della Shoah. Micha Wald, il regista, ha così giustificato l'ossessione per le malattie che accompagna il protagonista: "se io sono ipocondriaco, Simon lo è ancora di più; mi circondo di dottori, per ogni nonnulla corro dal medico per vedere cos'ho".
Se i grandi avranno di che divertirsi, anche i più piccoli possono gustarsi un nuovo cartoon tutto dedicato a loro Dragon Trainer, dai registi di Lilo & Stitch, Chris Sanders e Dean DeBlois (ovviamente, con gli immancabili occhialini per rendere il tutto più avvincente). Siamo nel mitico mondo dei vichinghi e dei draghi e Hic, un inesperto vichingo adolescente, quando incontra un drago ferito si troverà a vedere il mondo che lo circonda da una prospettiva totalmente diversa. Il nuovo lavoro targato Dreamworks si ispira al romanzo inglese con protagonista Hic firmato dalla scrittrice per ragazzi Cressida Cowell, che in patria ha ottenuto un grandissimo successo. Il film nella versione originale si avvale del contributo al doppiaggio di Gerard Butler e America Ferrera; la voce di Hic è dell'emergente Jay Baruchel.

Commedie all'italiana
Anche l'Italia offre il suo contributo primaverile alla commedia, e lo fa Sul mare, nuovo lavoro di Alessandro D'Alatri, che torna dietro la macchina da presa a quattro anni da Commediasexi. La commedia romantica è tratta dal romanzo di Anna Pavignano, "In bilico sul mare" e la storia (sia su carta che su pellicola) racconta dell'amore che sboccia inatteso tra il barcaiolo di Ventotene Salvatore e la turista appassionata di immersioni Martina. Ventotene è la protagonista naturale del film; scelta da D'Alatri, la bellissima isola incontaminata ha ospitato per dieci settimane la troupe, la quale ha preferito una produzione a impatto zero, affidandosi alla luce del sole piuttosto che usare luci artificiali di faretti o gruppi elettrici.
Parlando di comicità nostrana non poteva mancare la nuova commedia di Carlo Vanzina, La vita è una cosa meravigliosa, che quest'anno anticipa di qualche mese il suo lavoro, rispetto alle uscite estive degli ultimi anni (Un'estate al mare, Un'estate ai Caraibi). Come da tradizione, Vanzina ci offre un affresco dell'Italia e dei suoi abitanti con la loro vita, i loro sogni e le loro frustrazioni; le vicende dei numerosi personaggi che affollano la scena si alternano e intrecciano regalandoci una serie infinita di gag comiche.
Il gruppo di variegati rappresentanti della penisola sono impersonati da Gigi Proietti, Vincenzo Salemme, Enrico Brignano, Nancy Brilli e Luisa Ranieri.

Gallery


Gerard Butler (Gerard James Butler) (49 anni) 13 novembre 1969, Glasgow (Gran Bretagna) - Scorpione. Interpreta Kable / John Tillman nel film di Mark Neveldine, Brian Taylor Gamer.
Brividi e risate
Valérie Lemercier (55 anni) 9 marzo 1964, Dieppe (Francia) - Pesci. Interpreta La madre di Nicolas nel film di Laurent Tirard Il piccolo Nicolas e i suoi genitori.
Commedie indipendenti e animazione
Commedie all'italiana
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati