Una questione privata

Film 2017 | Drammatico +13 84 min.

Regia di Paolo Taviani, Vittorio Taviani. Un film Da vedere 2017 con Luca Marinelli, Lorenzo Richelmy, Valentina Bellè, Francesca Agostini, Jacopo Olmo Antinori. Cast completo Genere Drammatico - Italia, Francia, 2017, durata 84 minuti. Uscita cinema mercoledì 1 novembre 2017 distribuito da 01 Distribution. Oggi tra i film al cinema in 11 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,05 su 22 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Una questione privata
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Liberamente tratto dal capolavoro di Beppe Fenoglio, un triangolo amoroso sullo sfondo della lotta partigiana. In Italia al Box Office Una questione privata ha incassato 330 mila euro .

Consigliato sì!
3,05/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,59
CONSIGLIATO SÌ
I Taviani si confrontano con un "testo sacro" della letteratura e rivisitano il loro stesso cinema con grande rigore filologico.
Recensione di Paola Casella
Recensione di Paola Casella

Tornando alla villa dove ha conosciuto l'amata Fulvia, il partigiano Milton scopre che forse fra lei e il suo migliore amico Giorgio, anche lui combattente, potrebbe essere nata una storia d'amore. Nel tentativo di ricevere da Giorgio un chiarimento, Milton intraprende un viaggio attraverso il paesaggio verde e nebbioso delle Langhe che è anche un percorso di conoscenza: di se stesso, dell'animo umano e della barbarie insensata della guerra.

Paolo e Vittorio Taviani affrontano uno dei "testi sacri" della letteratura italiana, "Una questione privata" di Beppe Fenoglio, con il piglio autoriale che deriva loro da una lunga militanza cinematografica e da una conoscenza profonda della Seconda guerra mondiale e della lotta partigiana.

Come Ermanno Olmi in ...torneranno i prati, i Taviani raccontano il tempo di guerra rifiutando di concentrarsi sull'azione bellica e depurando la Storia di tutto ciò che è ridondante, per lasciare i protagonisti nudi di fronte alla desolazione e all'orrore. Come in Così ridevano di Gianni Amelio, la narrazione cinematografica di Una questione privata procede per episodi chiave, momenti e personaggi che incarnano la Storia e la condizione umana nella sua essenza. Il più folgorante è l'incontro di Milton con i genitori, scena muta di straziante intensità, riassunto senza parole del cordoglio di tante famiglie che hanno visto scomparire i propri figli inghiottiti dalla guerra, conservando a stento la speranza di rivederli vivi, anche per un solo, fugace istante.

I grandi maestri sono chiamati a regalare una prospettiva epocale al proprio lavoro, e i Taviani, dopo la sperimentazione radicale perseguita con Cesare deve morire che ne ha certificato l'eterna giovinezza artistica, con Una questione privata rivisitano il loro stesso cinema (in particolare La notte di San Lorenzo) con grande rigore filologico, recuperando quegli spazi e quei silenzi che ora non sono più di moda, ma restano pause necessarie per raccontare una storia complessa senza perdersi in inutili spettacolarità.

Poco importa se gli attori non si esprimono con accento piemontese, poco importa se, ad eccezione di Luca Marinelli nel ruolo di Milton, lavorano con poco testo e poco tempo in scena. I Taviani scelgono fior da fiore fra i giovani talenti del teatro, molto più che del cinema, e affidano loro quelle rapide fotografie che, nell'insieme, formano l'album dei ricordi di un'epoca lontana, viva nella memoria solo come istantanee rubate alla Storia. E nel bel mezzo del racconto di un conflitto mondiale, come Fenoglio, i due autori non chiedono scusa se scelgono di parlare di amore.

Valentina Bellé è una versione più giovane e teneramente capricciosa della Micol de Il giardino dei Finzi Contini, Lorenzo Richelmy è un Giorgio bello, giovane e forte, come i tanti soldati italiani del passato "che sono morti" (citazione, non spolier). E Marinelli è tutto sguardo, stupore annichilito di fronte ad una fase storica che ha rubato a molti quella giovinezza fatta di amori non ancora consumati e di speranze non ancora spente per un futuro allegro, pieno di musica, lontane Americhe, e di fiducia nell'intima bontà dell'uomo.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 28 ottobre 2017
L''inquilina del terzo piano

Si intitola Una questione privata l’ultimo film dei fratelli Taviani presentato il mese scorso al Toronto International Film Festival e ieri sera alla Festa del Cinema di Roma. Tratta dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, la pellicola narra l’amore tormentato di un partigiano soprannominato Milton (Luca Marinelli) nei confronti [...] Vai alla recensione »

sabato 28 ottobre 2017
L''inquilina del terzo piano

Si intitola Una questione privata l’ultimo film dei fratelli Taviani presentato il mese scorso al Toronto International Film Festival e ieri sera alla Festa del Cinema di Roma. Tratta dall’omonimo romanzo di Beppe Fenoglio, la pellicola narra l’amore tormentato di un partigiano soprannominato Milton (Luca Marinelli) nei confronti di Fulvia (Valentina Bellè), ma alla ragazza piace civettare sia con [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 novembre 2017
loland10

“Una questione privata” (2017) è il diaciannovesimo lungometraggio dei registi di San Miniato Paolo e Vittorio Taviani. I fratelli Taviani ancora in gioco e per niente domi raccontano ancora il loro cinema. Paolo regista con il fratello (in difficoltà fisiche) sceneggiatore e aiutante nel montaggio...da quello che l'operatore dice nell'interviste.

lunedì 6 novembre 2017
angelo umana

 E' Una questione privata quella di Milton – così lo soprannominò ai tempi della scuola la sua insegnante di inglese – privatissima, del tutto sua personale. Il giovane partigiano vede emergere, dalla nebbia della montagna che stà risalendo con un suo compagno, la sagoma di una villa dove anni prima frequentava la giovane amica Fulvia, di famiglia abbiente [...] Vai alla recensione »

martedì 14 novembre 2017
FabioFeli

Nell’autunno prima della Liberazione Milton (Luca Marinelli, in una nuova ottima prova) è un partigiano nelle brigate piemontesi: si arrampica in borghi sparsi sui monti immersi nella nebbia. Il pensiero di Fulvia (Valentina Bellè) non lo abbandona e lo riporta al casale dove passavano i pomeriggi con Giorgio (Lorenzo Richelmy).

martedì 14 novembre 2017
FabioFeli

Nell’autunno prima della Liberazione Milton (Luca Marinelli, in una nuova ottima prova) è un partigiano nelle brigate piemontesi: si arrampica in borghi sparsi sui monti immersi nella nebbia. Il pensiero di Fulvia (Valentina Bellè) non lo abbandona e lo riporta al casale dove passavano i pomeriggi con Giorgio (Lorenzo Richelmy).

domenica 12 novembre 2017
LBavassano

Nulla aggiunge a quello che resta uno dei più bei romanzi di Beppe Fenoglio il film di Paolo e Vittorio Taviani, a quella che resta una delle più autentiche narrazioni degli anni terribili della guerra civile italiana, autentica proprio nell'intreccio fra vicende pubbliche e questioni private, nella capacità immutata di farci riflettere su come la "verità" [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 novembre 2017
Catapulta

Opportuno riportare sul grande schermo il tema della lotta partigiana e del riscatto morale degli italiani (una parte di essi) in una fase storica di accantomamento di quei valori. Apprezzabili alcune scene di spessore cinematografico come quelle della desolazione e la miseria delle campagne o dell'incontro fugace di Milton con i genitori. Ma è tutto qui, anche se per quanto scritto nella [...] Vai alla recensione »

domenica 29 ottobre 2017
kimkiduk

Essere in sala a Roma con Marinelli e Paolo Taviani non lascia indifferenti per chi ama questo genere di film. Cinema all'antica di altri tempi, senza spettacolarizzazioni, trucchi, computer vari. Ma all'antica non vuol dire brutto, vuol dire arte in questo caso. Il tema è classico, anche se la sceneggiatura non è originale ma tratta da un libro, si parla di partigiani fascismo [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 novembre 2017
Flyanto

 Tratto liberamente dal romanzo omonimo di Beppe Fenoglio, "Una Questione Privata" dei fratelli Paolo e Vittorio Taviani è presente ora nelle sale cinematografiche italiane. Ambientato nelle montagne piemontesi, tra un gruppo di partigiani, all'epoca della Seconda Guerra Mondiale, il film racconta in pratica l'ossessione amorosa che un giovane studente ha per una sua più [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 novembre 2017
Nanni

Il film è tratto da quello che comunemente è considerato il romanzo più bello di Beppe Fenoglio. Il partigiano Milton, innamoratissimo di Fulvia, è anche legato da una fraterna amicizia a Giorgio, sospettato però di aver avuto una relazione con lei. La gelosia di Milton diventerà ossessione dentro la quale le azioni quotidiane della lotta partigiana si confonderanno [...] Vai alla recensione »

domenica 5 novembre 2017
anna1

Condivido il commento. Film privo di trama e di ritmo, non emoziona né nella descrizione di fatti privati, né nella condanna della guerra, Piatto e mal recitato.

domenica 5 novembre 2017
no_data

Liberamente tratto da Fenoglio. Ma mi aspettavo di piu:perchè vivo nelle Langhe, perchè il paragone con Il partigiano Jonny è forte(le storie in parte si sovrappongono). Guido Chiesa ha saputo entrare in Fenoglio-persona-scrittore, nella scelta degli attori, nell'aderenza al testo,anche nel paesaggio brullo e scarno, come scarna è la scrittura di Fenoglio.

giovedì 2 novembre 2017
pier71

Ma se questa questione privata fosse rimasta davvero privata no, tipo una questione tra i Fratelli Taviani, a casa loro, tra i loro divani, ecco, non sarebbe stato meglio per tutti gli esseri umani? 

giovedì 9 novembre 2017
foffola40

nebbia assoluta il libro di fenoglio andava lasciato in pace così il film avrebbe evitato di farsi pubblicità dietro lo schermo di un racconto famoso. Nulla di più noioso e inconcludente di questo film scritto da uno dei due fratelli taviani, ai quali consiglio di riposarsi ambedue data l'età e sicuramente anche le vicissitudini che non vengono risparmiate a nessuno [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 novembre 2017
fabio.delucchi

pessimo. Belli solo alcuni paesaggi. Per chi ha letto il libro è un'offesa. Peccato perchè gli ingredienti ci sarebbero stati tutti. La stella è d'incoraggiamento! Da guardare per vedere come non va fatta la rilettura cinematografica di un capolavoro.

mercoledì 1 novembre 2017
goldy

Temo che il fratello che non ha firmato la regia possa averlo fatto per dissentire dalla recitazione improponibile, dai tempi senza ritmo, dalla narrazione che è piatta come  una lastra di marmo e come questa è fredda.

domenica 5 novembre 2017
no_data

Liberamente tratto da Beppe Fenoglio. Per me langarolo delle zone dove si combattè la guerra è forte il paragone con 'Il partigiano Jonny'. Guido Chiesa era riuscito meglio,secondo me, a essere nello spirito di Fenoglio: nell'aderenza al testo, nella scelta degli attori(in Una questione privata non hanno accento piemontese),nel paesaggio che non è quello di Langa.

domenica 12 novembre 2017
passito

intenso .... un film da vedere I taviani ultimi eredi di una cinematografia che va scomparendo

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 26 ottobre 2017
Claudio Trionfera
Panorama

Gli spari e le nebbie del presente opaco, la luce dorata del passato limpido e fantasmatico, i colori indefinibili del futuro, infine la musica di Over the rainbow a ricongiungere le linee del tempo e le persone. In questo ensemble di fatti e sentimenti naviga Una questione privata di Paolo e Vittorio Taviani, nuovo adattamento cinematografico dal romanzo postumo e probabilmente incompiuto di Beppe [...] Vai alla recensione »

NEWS
VIDEO RECENSIONE
lunedì 6 novembre 2017
 

Tornando alla villa dove ha conosciuto l'amata Fulvia, il partigiano Milton scopre che forse fra lei e il suo migliore amico Giorgio, anche lui combattente, potrebbe essere nata una storia d'amore. Nel tentativo di ricevere da Giorgio un chiarimento, [...]

TRAILER
venerdì 20 ottobre 2017
 

Estate 1943. Milton e Giorgio si incontrano quasi ogni giorno nella villa estiva di Fulvia. Il primo è pensoso, introverso, timido. Il secondo è bello ed estroverso. Entrambi sono innamorati della ragazza, che si diverte a giocare con i loro sentimenti. [...]

FESTA DI ROMA
giovedì 13 luglio 2017
 

Una questione privata di Paolo e Vittorio Taviani sarà presentato in anteprima alla dodicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, che si svolgerà dal 26 ottobre al 5 novembre 2017, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis. [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati