torneranno i prati

Acquista su Ibs.it   Dvd torneranno i prati   Blu-Ray torneranno i prati  
Un film di Ermanno Olmi. Con Claudio Santamaria, Alessandro Sperduti, Francesco Formichetti, Andrea Di Maria.
continua»
Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 80 min. - Italia 2014. - 01 Distribution uscita giovedì 6 novembre 2014. MYMONETRO torneranno i prati * * * 1/2 - valutazione media: 3,83 su 35 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * * -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
Una storia realmente accaduta sul fronte Nord-Est, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 sugli Altipiani.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Un film epidermico, una ballata malinconica perfettamente centrata nel cuore di tenebra di una trincea
Paola Casella     * * * * -

In un avamposto d'alta quota, verso la fine della prima guerra mondiale, un gruppo di militari combatte a pochi metri di distanza dalla trincea austriaca, "così vicina che pare di udire il loro respiro". Intorno, solo neve e silenzio. Dentro, il freddo, la paura, la stanchezza, la rassegnazione. E gli ordini insensati che arrivano da qualche scrivania lontana, al caldo. Ordini telefonati che mandano i soldati a farsi impallinare come tordi.
torneranno i prati, scritto tutto minuscolo come si conviene ad una storia minima e morale, non è un film d'azione e non ha nemmeno una trama nel senso canonico del termine, perché i pochi avvenimenti si consumano come la cera di una candela, dentro una quotidianità sporca e scoraggiata. Il film di Olmi è una ballata malinconica come la melodia alla fisarmonica che apre la narrazione, e triste come Il silenzio, le cui note sono incorporate nel tema finale composto e suonato alla tromba da Paolo Fresu. torneranno i prati è un film epidermico, che ci fa sentire il ruggito dei mortai in lontananza, il rosicchiare del trapano che scava una galleria nemica sotto la trincea, il gelo e la monotonia delle giornate segnate dal rancio e dalla consegna della posta, unica occasione in cui i nomi dei soldati vengono pronunciati, riconoscendoli come esseri umani invece che come semplici numeri. I militari, dal capitano alla recluta, restano attoniti davanti all'orrore dell'inganno in cui sono caduti per aver creduto nell'amor di patria e nel dovere del cittadino italiano. Alcuni guardano verso di noi e raccontano quell'orrore e quella solitudine, ricordandoci i magistrali sguardi in camera de Il mestiere delle armi. Anche questi soldati semplici sono testimoni della storia, una storia che si è consumata sulla loro pelle, e a loro insaputa.
La fotografia profondamente evocativa di Fabio Olmi, a suo agio nel gestire tanto le nebbie quanto il profilo nitido delle montagne, allinea quadri grigi in successione atemporale, sottolinea i colori dell'oro e del sangue; le scenografie di Giuseppe Pirrotta ricostruiscono con esattezza storica ed emotiva la miseria della trincea, fatta di pochi pezzi essenziali - la gavetta, la lampada ad olio - e i costumi di Andrea Cavalletto (con l'amichevole supervisione di Maurizio Millenotti) trasformano i soldati in fantasmi, ombre imbacuccate irriconoscibili a se stesse sotto pile di coperte che non bastano a cacciare il freddo dalle ossa. Ci vuole pudore per raccontare una guerra senza senso, come lo sono tutte le guerre. Ci vogliono lunghi silenzi, profondità di sguardo e di coscienza, per intonare un de profundis dedicato alla memoria dei tanti giovani (e meno giovani) morti in luoghi dove poi sarebbero ricresciuti i prati, cancellando la memoria del loro sacrificio. Un sacrificio di cui il regista si fa cantore, ritraendo i suoi soldati nel momento dell'estrema consapevolezza di essere andati a morire invano, in una guerra di posizione che si è rivelata una mera attesa del proprio destino finale.
In torneranno i prati c'è la lezione di Remarque e Rigoni Stern e Buzzati, nessuno citato perché tutti assorbiti nel sapere di Olmi, che crea un mondo da incubo i cui personaggi si rivolgono a noi dicendo: questo ero io, e lo ricordo proprio a te, sperando che tu sia custode della mia memoria, e che porti con te il mio messaggio. Perché "anche quelli che sono tornati indietro hanno portato dentro la morte che hanno conosciuto", e se il piccolo Ermanno ricorda i racconti del padre, cui ha dedicato questo film, il regista più che ottantenne teme che, come dice un soldato, "di quel che c'è stato qui non si vedrà più niente, e quello che abbiamo patito non sembrerà più vero".
torneranno i prati è un film perfettamente centrato nel cuore di tenebra di una trincea, e di una guerra, buia e allucinata, il nostro Apocalypse Now, cronaca di un conflitto supremamente inutile, e che la Storia vorrebbe dimenticare.

Incassi torneranno i prati
Primo Weekend Italia: € 374.000
Incasso Totale* Italia: € 1.144.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 30 novembre 2014
Sei d'accordo con la recensione di Paola Casella?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination torneranno i prati

premi
nomination
David di Donatello
0
8
* * * * *

Onore al maestro

sabato 8 novembre 2014 di kimkiduk

Come il vino che invecchiando migliora caro Maestro Olmi. Se dobbiamo dare un voto alla regia dovremmo dare 10. La perfezione non esiste, ma siamo veramente vicini. Voleva dare la sensazione di inutilità e assurdità della guerra e non so come si possa fare meglio. Contrapposizione immensa tra i "silenzi assordanti" e gli scoppi delle granate laceranti. L'evidenziazione di un rispetto tra tutti calati nello stesso dramma (napoletani e veneti) come se il messaggio dato continua »

* - - - -

Una delusione

sabato 8 novembre 2014 di Lanco

Pur in presenza di una scenografia impegnata e nonostante la fama del regista, il film manca del tutto di una qualsiasi trama o sviluppo di racconto. Si tratta di prodotto che forse avrebbe dovuto essere ricucito in sede di montaggio con lìassegnazione di una qualche trama, almeno nei singoli episodi, operazione che però è mancata completamente per cui i vari segmenti del racconto non giungono ad alcuna conclusione o sviluppo: la storia del capitano febbricitante, dopo un intenso avvio, si perde continua »

* - - - -

Mi spiace, ma...

martedì 11 novembre 2014 di armaduk

Aspettavo con ansia l'uscita di questo film ma, dopo averlo visto, sono purtroppo rimasto profondamente deluso. Ottimo dal punto di vista della ricostruzione visiva (soldati sporchi, stanchi, equipaggiamenti corretti) e della fotografia, secondo me non ha molti altri meriti; come già fatto notare, la trama è slegata, a tratti priva di senso, un insieme di episodi (comunque pochi, il film dura poco più di un'ora...) messi assieme affrettatamente, senza alcuna correlazione tra di loro; l'ordine impossibile continua »

* * - - -

Opprimente

martedì 11 novembre 2014 di brian77

Non sembra di essere al cinema, sembra di essere in chiesa con un prete che ti fa la predica. Tutto sempre dimostrativo, anche i momenti "poetici" non hanno una vera autonomia, non ti spingono in dimensioni più complesse, ma ti riportano sempre a una morale che ti si sta imponendo. Alla fine, tra l'altro, c'è bisogno della voce fuori campo che tragga le conclusioni, perché dopo un'ora e mezza di film evidentemente lo stesso regista sospetta di non continua »

il sergente ?
Anche le bestie, quando sentono l'odore del sangue, gagano e pisciano. Noi siamo come bestie.....
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase
Shop

DVD | torneranno i prati

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 4 giugno 2015

Cover Dvd torneranno i prati A partire da giovedì 4 giugno 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd torneranno i prati di Ermanno Olmi con Claudio Santamaria, Alessandro Sperduti, Andrea Di Maria, Francesco Formichetti. Distribuito da Rai Cinema - 01 Distribution. Su internet Torneranno i prati (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 8,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 1,00 €
Aquista on line il dvd del film torneranno i prati

APPROFONDIMENTI | Un regista che sta al cinema come Alessandro Manzoni alla letteratura.

Ermanno olmi

martedì 4 novembre 2014 - Mauro Gervasini

La politica degli autori: Ermanno Olmi Auguriamo a Ermanno Olmi, mentre scriviamo queste righe ricoverato in ospedale, una pronta guarigione. Pensiamo a lui mentre sta per uscire sugli schermi il nuovo film Torneranno i prati, elegia sulla Prima guerra mondiale. Notte da tregenda in trincea durante i violenti scontri del giugno 1917 sugli altipiani, tra i quali quello di Asiago dove da anni il cineasta vive. La montagna, la sua incombente quiete e il folle fragore della guerra. Olmi ancora una volta in mezzo alle macerie della Storia cerca l'Uomo, augurandosi che sia lui a tornare tra quei prati.

   

GALLERY | Ermanno Olmi racconta uno spaccato dell'Italia durante la Grande guerra.

Il poster ufficiale

martedì 7 ottobre 2014 - a cura della redazione

Torneranno i prati, il poster ufficiale Siamo sul fronte Nord-Est, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 sugli Altipiani. Il racconto si svolge nel tempo di una sola nottata. Gli accadimenti si susseguono sempre imprevedibili: a volte sono lunghe attese dove la paura ti fa contare, attimo dopo attimo, fino al momento che toccherà anche a te. Tanto che la pace della montagna diventa un luogo dove si muore. Tutto ciò che si narra in questo film è realmente accaduto. E poiché il passato appartiene alla memoria, ciascuno lo può evocare secondo il proprio sentimento.

   

Olmi dal fronte: paura e poesia

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Struggente (e lento) diario di Ermanno Olmi dal fronte: una qualunque notte in trincea tra squarci di luna e di poesia. Siamo nel Nord-Est, inverno 1917. Si gela nell'avamposto sull'altipiano. Hanno la barba lunga e la nostalgia di casa i soldati che attendono il folle ordine di attaccare gli austriaci, piazzati a pochi metri. Gli sguardi senza speranza fanno intuire paura e smarrimento. Tra le brande polverose tutti parlano sottovoce. In platea, chi già dorme ringrazia. Da Il Giornale, 6 novem »

L'appello di Olmi contro guerre e Potere

di Alessandra Levantesi La Stampa

Lungi dall'essere consolatorio, il titolo dell'ultimo film di Ermanno Olmi, Torneranno i prati, ha un senso amaro: allude all'ipocrisia della Storia riguardo le migliaia e migliaia di vittime sepolte sotto la neve durante la Grande Guerra, di cui tutti saranno pronti a dimenticarsi al primo riapparire dell'erba, ovvero in tempo di pace. E insieme a quei corpi sarà rimosso l'orrore assoluto di una guerra ingiusta e inaccettabile come qualsiasi altra guerra: questo il messaggio, forte e radicale, del maestro bergamasco. »

La guerra secondo Olmi

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Torneranno i prati inizia come un altro grande film sulla guerra di Olmi, Il mestiere delle armi, con una serie rapida di dettagli, secchi, gavette, scarponi, tutti gli oggetti che servono per sopravvivere in trincea, portandoci subito dentro al cuore fangoso della faccenda. Per chi la fa, la guerra non ammette astrazioni, sopravvivere è questione di cibo, di gradi, a volte di una pallottola che fischia pochi millimetri più in là. Dopo questo avvio così materiale, il film però prende una strada diversa. »

In trincea col maestro Olmi

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Quota 1800, anno 1917, fronte nord-est, in trincea tra i soldati assediati dalla neve a 50 metri dal nemico, fango ai piedi, terra come cielo, spettrali pleniluni delle montagne indifferenti Un maggiore, un capitano e un tenente inesperto, in modo diverso affrontano l'inerzia omicida della guerra e dei comandi. Se e quando "Torneranno i prati", tutti dovranno sapere che sotto l'erba ci sono i sepolti. Da preziosi archivi di lettere. Quanto "Il mestiere delle armi" fu l'epica della guerra secondo Olmi, questo è il poema delle conseguenze. »

torneranno i prati | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Paola Casella
Pubblico (per gradimento)
  1° | kimkiduk
  2° | ollipop
  3° | angelo umana
  4° | armaduk
  5° | eugenio
  6° | sabrina lanzillotti
  7° | adrian_anders
  8° | paolo patrone
  9° | howlingfantod
10° | fabripi
11° | filippo catani
12° | orione95
13° | rampante
14° | clavius
15° | siebenzwerg
16° | fabiofeli
17° | enigmista12
18° | cavedano
19° | lanco
20° | brian77
David di Donatello (8)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 6 novembre 2014
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità