Dizionari del cinema
Quotidiani (4)
Periodici (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 6 dicembre 2016

Heath Ledger

Una carriera sull'altalena

Nome: Heath Andrew Ledger
Data nascita: 4 Aprile 1979 (Ariete), Perth (Australia)

Data morte: 22 Gennaio 2008 (28 anni), New York City (New York - USA)
occhiello
La follia è come la gravità, basta una piccola spinta.
dal film Il cavaliere oscuro (2008) Heath Ledger è The joker
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Heath Ledger
Golden Globes 2009
Premio miglior attore non protagonista per il film Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan

Premio Oscar 2009
Nomination miglior attore non protagonista per il film Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan

Premio Oscar 2009
Premio miglior attore non protagonista per il film Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan

Golden Globes 2006
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee

Premio Oscar 2005
Nomination miglior attore per il film I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee



Parnassus, l'ultima interpretazione di un attore e di un uomo difficile da dimenticare.

5x1: Heath, il sogno spezzato

martedì 20 ottobre 2009 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Heath, il sogno spezzato Diciannove film e tanti riconoscimenti, tra cui l'Oscar postumo. Nella lunga – e triste – carrellata di morti eccellenti nel mondo del cinema, quella di Heath Ledger è l'ultima in ordine di tempo ma, senz'altro, quella che ha colpito molti e lasciato un vuoto forse incolmabile. Il decesso per avvelenamento accidentale da farmaci giunge in una sera di inverno del gennaio 2008, con l'attore reduce dall’estenuante lavorazione de “Il cavaliere oscuro” e mentre aveva appena iniziato a lavorare sul “Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo” di Terry Gilliam. Proprio per quest'ultima pellicola, in uscita il 23 ottobre 2009, furono gli amici Depp, Law e Farrell a offrirsi di completare le riprese, recuperando il personaggio di Ledger. Così, a quasi due anni di distanza dalla tragica fine, Ledger torna ancora una volta sul grande schermo. Mentre voci più o meno incontrollate fanno trapelare indiscrezioni su un Joker “resuscitato” elettronicamente per il terzo capitolo del Batman di Nolan, resta il ricordo di un'artista che, proprio come dimostrano i corti girati da solo e con il collettivo di registi The Masses presentati al Festival di Roma, non ha avuto abbastanza tempo per esprimere tutto se stesso, anche se, quello che ci ha regalato in 28 anni di vita, è tanto.

Presentati a Roma i video(clip) inediti di Heath Ledger, attore solido e compatto che preparava a Los Angeles il suo esordio d'autore.

Heath Ledger: il destino di un attore (e di un autore)

sabato 17 ottobre 2009 - Marzia Gandolfi cinemanews

Heath Ledger: il destino di un attore (e di un autore) Aveva una magnifica ossessione Heath Ledger, rivelato e rivelata ieri a Roma dentro una sala e uno schermo "extraordinario". Attore giovane e preparato sognava di diventare regista e sarebbe stata, anche in questo caso, una benedizione. Finanziava un collettivo artistico di Los Angeles e contemporaneamente scriveva e girava videoclip musicali, ne ha diretti sei con tecniche svariate, immaginando, come Parnassus, un cinema per "ingannare" e incantare il mondo. Il regista Matt Amato e la produttrice Sara Cline, ambasciatori dei The Masses a Roma, hanno consegnato idealmente e materialmente al pubblico romano il cuore e il materiale inedito di Heath Ledger, quattro videoclip e un corto animato, King Rat, blasonato addirittura dalla Peta, un'organizzazione no-profit a sostegno dei diritti degli animali. Da Ben Harper a Nick Drake, dal rapper N'Fa ai Modest Mode, dall'astratto all'animazione, l'attore australiano cercava e sperimentava una, cento, mille forme per trasformare le note in immagini, giocando sui due versanti della propria attività e mettendo culturalmente regista e attore su un piano di parità. Regalando uno spazio e una speranza ai The Masses e ai loro progetti poco commerciali e molto artistici, Heath Ledger dimostrò la volontà di misurarsi con artisti altrettanto giovani, entrando con umiltà nel loro modo di concepire la professione, studiando, comprendendo e applicandosi. L'amicizia vera, poi, la stringeva nel privato, come con Matt Amato o con Johnny Depp, con Jude Law o Terry Gilliam, ma c'era comunque un grado di implicita intimità nel modo in cui Ledger approcciava i suoi colleghi, che ne faceva tutti dei potenziali amici. E questo è un punto importante: si respira nella sua filmografia e nell'esclusiva bottega artistica di L.A. un'aria di famiglia, quel senso ormai perduto di un'amplissima squadra di persone accomunate dall'amore per il proprio lavoro e dalla concezione che un film non sia solo un'esperienza tecnica e un'impresa finanziaria ma anche e soprattutto un incontro umano di talenti e attitudini. Scrivendo un biopic del cantante Nick Drake e adattando per lo schermo il romanzo di Walter Travis, "La regina degli scacchi", Heath Ledger ha dimostrato che il suo laboratorio è un luogo in cui si confeziona uno spettacolo di immagini e (soprattutto) di persone.

L'attore prematuramente scomparso dirige videoclip e se stesso.

Festival di Roma: un Heath Ledger inedito

giovedì 15 ottobre 2009 - Gabriele Niola cinemanews

Festival di Roma: un Heath Ledger inedito Heath Ledger si filma mentre si toglie la vita nella vasca da bagno, ma è solo una finzione, l'attore dirige se stesso mentre prova il ruolo di Nick Drake per un ipotetico film biografico che aveva intenzione di girare. È una delle immagini più forti dei molti filmati inediti girati dallo stesso Ledger che saranno mostrati durante l'Omaggio a Heath Ledger che la sezione Extra del Festival del Film di Roma proporrà il 16 ottobre.
Estratti da video in cui l'attore si sperimenta regista e videoclip musicali per band come Modest Mouse ma anche per artisti come Grace Woodrofe, Ben Harper o N'FAT. Il materiale che sarà mostrato mette sotto gli occhi di tutti un altro lato dell'attore morto a 28 anni, quello di un realizzatore "per nulla banale" nelle parole di Mario Sesti, curatore della sezione.
"Quello che abbiamo trovato è materiale assolutamente inedito, se non per alcuni estratti già in rete, video che ha davvero uno stile particolare" spiega sempre Sesti "Un'esasperata sensibilità grafica, controllo della luce da cinema, montaggio non da videoclip (lunghe inquadrature i cui stacchi impongono un ritmo parallelo a quello del brano. Heath Ledger era anche un mecenate: è stato lui a finanziare i The Masses, che prima di lui non aveva nè sede nè logo e dunque aveva un modo di abitare il cinema del tutto singolare: attore di blockbuster, produttore di videoartistici; regista di videoclip live e d'animazione".
A voi il giudizio.

Ad un anno dalla misteriosa morte, Sky rende omaggio ad un giovane attore australiano "troppo maturo" per essere vero.

Stasera in Tv: Omaggio a Heath Ledger

giovedì 22 gennaio 2009 - Edoardo Becattini cinemanews

Stasera in Tv: Omaggio a Heath Ledger Si dice, non senza un certo cinismo, che per una giovane star una morte prematura magari non garantisca un posto in paradiso, ma senza dubbio apra un posto nella leggenda. È una sorte di “principio di James Dean”, che dopo il suo capostipite, ha riguardato molti altri attori dalla carriera breve quanto folgorante, spesso investiti di un'aura di maledizione o di mistero, e sulla cui morte si è speculato fino ai limiti del macabro. Dopo James Dean, c’è stato River Phoenix, Brandon Lee, Brad Renfro e, distante da questo di pochissimi giorni, Heath Ledger.
Ad un anno esatto da una morte resa (se possibile) ancor più tragica da una tempestività crudele e dal momento inaspettato e sconcertante in cui si è verificata, il canale satellitare Sky Cinema Mania dedica la sua programmazione di questa sera a due delle prove più mature di questo attore davvero troppo giovane per la sua pienezza recitativa. Una maturità dimostrata attraverso una ferma volontà di affrancarsi presto dalla vacuità del regno arcadico dei teen idol (raggiunto molto presto con Dieci cose che odio di te e Il destino di un cavaliere), e soprattutto attraverso la capacità di sapersi confrontare a soli 25 anni con le varie età del cowboy Ennis Del Mar, inquieto e solitario protagonista de I segreti di Brokeback Mountain (Sky Mania, 21.00). Una prova di intensità, lavorata su micromovimenti e silenzi laconici, esattamente all’opposto di quella realizzata per lo straordinario film sperimentale dedicato alle molteplici anime di Bob Dylan, Io non sono qui (Sky Mania, 23.25). Nell’episodio forse più anomalo di quell’intera anomalia cinematografica che è lo straordinario film di Todd Haynes, la variante del Dylan più vicino alla classica icona/rockstar viene rifratta in un Heath Ledger marito e padre di famiglia narcisista e indifferente, tenuto fuori campo in più occasioni per lasciare spazio al forte senso di vuoto e di mancanza che lascia nella vita della moglie Charlotte Gainsbourg. Senza dubbio un’altra caratterizzazione eccezionale, ma forse fin troppo marginale per ottenere un riconoscimento formale. Riconoscimento che si troverà comunque a ritirare al Lido di Venezia, presentandosi al posto di una Cate Blanchett “troppo incinta” per presenziare e ritirare personalmente una meritata Coppa Volpi. Lasciando in quell'occasione un’immagine da improbabile freak, anticipazione più modaiola e meno inquietante di quel personaggio clownesco che potrebbe alla fine davvero valergli un Oscar, ma che senza dubbio lo ha già consegnato alla memoria per un oscuro destino da cavaliere.

Per visualizzare la nostra personale guida tv della settimana: clicca qui

L'attore, recentemente scomparso, si aggiudica un premio postumo per la sua interpretazione in Dark Knight .

Heath Ledger si aggiudica l'Oscar australiano

martedì 9 dicembre 2008 - a cura della redazione cinemanews

Heath Ledger si aggiudica l'Oscar australiano Grazie alla sua interpretazione del cattivo Joker in Dark Knight, Heath Ledger, scomparso lo scorso gennaio, si è aggiudicato il premio postumo come miglior attore alla premiazione dell'Australian Film Institute (l'equivalente australiano degli Oscar). Il premio è stato ritirato dai familiari dell'attore, visibilmente commossi. A questo punto si fanno sempre più insistenti le voci che parlano di una nomination all'Oscar per Heath Ledger. Nel frattempo la Warner sta portando avanti la campagna promozionale del film per i premi della critica e gli Oscar pubblicando una serie di immagini promozionali.

Esce venerdì il film che racconta vita e opere del menestrello di Duluth.

Io non sono qui: viaggio immaginario nell'universo dylaniano

martedì 4 settembre 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Io non sono qui: viaggio immaginario nell'universo dylaniano Solo due dei sei interpreti che nel film di Todd Haynes hanno incarnato Bob Dylan erano presenti alla conferenza stampa che si è tenuta questa mattina. Heath Ledger, che ne esplora l'anima più tormentata e contraddittoria, e Richard Gere che invece rappresenta il periodo in cui il grande cantautore si ritirò dalle scene scomparendo dalle luci della ribalta. "Credo che ci sia solo una persona che possa essere considerata il più grande artista della storia, ed è Bob Dylan" dichiara Gere. "A parte i vari documentari che sono stati fatti" rivela Haynes, "questo è il primo film al quale Dylan ha permesso la realizzazione. Credo che a convincerlo sia stato il fatto che Io non sono qui abbia una struttura aperta, ma non c'erano altri modi per lavorare su un personaggio tanto complesso e contraddittorio come lui".

Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo

* * * - -
(mymonetro: 3,14)
Un film di Terry Gilliam. Con Heath Ledger, Johnny Depp, Colin Farrell, Jude Law, Christopher Plummer.
continua»

Genere Fantastico, - Francia, Canada 2009. Uscita 23/10/2009.

Il cavaliere oscuro

* * * * -
(mymonetro: 4,03)
Un film di Christopher Nolan. Con Christian Bale, Heath Ledger, Gary Oldman, Michael Caine, Aaron Eckhart.
continua»

Genere Azione, - USA 2008. Uscita 23/07/2008.

Io non sono qui

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,52)
Un film di Todd Haynes. Con Christian Bale, Cate Blanchett, Marcus Carl Franklin, Richard Gere, Heath Ledger.
continua»

Genere Musicale, - USA 2007. Uscita 07/09/2007.

Paradiso + Inferno

* * * - -
(mymonetro: 3,12)
Un film di Neil Armfield. Con Heath Ledger, Abbie Cornish, Geoffrey Rush, Tony Martin, Noni Hazlehurst.
continua»

Genere Drammatico, - Australia 2006. Uscita 01/12/2006.

Casanova

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,73)
Un film di Lasse Hallström. Con Heath Ledger, Jeremy Irons, Lena Olin, Sienna Miller, Stephen Greif.
continua»

Genere Commedia, - USA 2005. Uscita 17/02/2006.
Filmografia di Heath Ledger »
Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo (2009) Il cavaliere oscuro (2008)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità