Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoled 17 gennaio 2018

Christopher Plummer

Uno dei migliori attori del mondo

Nome: Arthur Christopher Orme Plummer
88 anni, 13 Dicembre 1929 (Sagittario), Toronto (Canada)
occhiello
Sono stata uno sbaglio o un miracolo?
Sei stato lo sbaglio pi bello che abbia mai fatto.

dal film Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo (2009) Christopher Plummer Il dottor Parnassus
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Christopher Plummer
Golden Globes 2012
Nomination miglior attore non protagonista per il film Beginners di Mike Mills

Golden Globes 2012
Premio miglior attore non protagonista per il film Beginners di Mike Mills

BAFTA 2012
Nomination miglior attore non protagonista per il film Beginners di Mike Mills

Premio Oscar 2012
Nomination miglior attore non protagonista per il film Beginners di Mike Mills

BAFTA 2012
Premio miglior attore non protagonista per il film Beginners di Mike Mills

Premio Oscar 2012
Premio miglior attore non protagonista per il film Beginners di Mike Mills

Golden Globes 2010
Nomination miglior attore non protagonista per il film The Last Station di Michael Hoffman

Premio Oscar 2010
Nomination miglior attore non protagonista per il film The Last Station di Michael Hoffman

Golden Globes 2001
Nomination miglior attore secondario serie miniserie film tv per il film American Tragedy di Lawrence Schiller



Tutti i soldi del mondo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,81)
Un film di Ridley Scott. Con Michelle Williams, Christopher Plummer, Mark Wahlberg, Charlie Plummer, Romain Duris.
continua»

Genere Biografico, - USA 2017. Uscita 04/01/2018.

Dickens - L'uomo che invent il Natale

* * * - -
(mymonetro: 3,43)
Un film di Bharat Nalluri. Con Dan Stevens, Christopher Plummer, Jonathan Pryce, Justin Edwards, Morfydd Clark.
continua»

Genere Biografico, - Irlanda, Canada 2017. Uscita 21/12/2017.

Gli eroi del Natale

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Timothy Reckart. Con Keegan Michael Key, Zachary Levi, Steven Yeun, Gina Rodriguez, Kristin Chenoweth.
continua»

Genere Animazione, - USA 2017. Uscita 30/11/2017.

Remember

* * * - -
(mymonetro: 3,44)
Un film di Atom Egoyan. Con Christopher Plummer, Martin Landau, Bruno Ganz, Jrgen Prochnow, Heinz Lieven.
continua»

Genere Thriller, - Canada, Germania 2015. Uscita 04/02/2016.

Millennium - Uomini che odiano le donne

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,67)
Un film di David Fincher. Con Daniel Craig, Rooney Mara, Christopher Plummer, Stellan Skarsgrd, Steven Berkoff.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2011. Uscita 03/02/2012. 14
Filmografia di Christopher Plummer »

luned 8 gennaio 2018 - L'atteggiamento del magnate, in apparenza privo di ogni umanit, potrebbe essere giustificabile (o almeno ammissibile) da un punto di vista etico.

Tutti i soldi del mondo, Jean Paul Getty era davvero cos avaro?

Eugenio Radin - Vincitore del Premio Scrivere di Cinema cinemanews

Tutti i soldi del mondo, Jean Paul Getty era davvero cos avaro? Sembrerebbe quasi che lo scandalo mediatico che negli ultimi mesi ha coinvolto molti nomi dello star system internazionale e, tra questi, anche quello di Kevin Spacey, si sia riflesso con tale vigore nell'ultimo film di Ridley Scott da destare pi attenzioni del film stesso. L'argomento di maggior interesse per molti giornalisti e critici stato infatti la sostituzione, operata in brevissimo tempo e a film praticamente gi concluso, di Kevin Spacey con Christopher Plummer, la cui interpretazione tra l'altro l'elemento di gran lunga pi interessante del film e che fa pensare che difficilmente qualcuno sarebbe riuscito a rendere meglio il personaggio del multimiliardario americano. Se l'intensa prova attoriale di Plummer, unita all'autorevolezza della sua figura austera, alla nobilt del portamento e alla freddezza dello sguardo, riesce a rendere al meglio il personaggio, il modo in cui Scott mette in scena il rapimento del nipote del ricco miliardario rischia di far apparire quel Paperon de Paperoni dell'industria petrolifera ancora pi diabolico e malvagio di quanto la realt possa concedere. Il categorico rifiuto con cui Getty rispose alla richiesta di un riscatto da parte dei rapitori del nipote qui di fatto presentato come una decisione presa soltanto in base a criteri utilitaristici, dettata dalla paura di perdere denaro e da una cinica ma risolutissima avidit. L'atteggiamento di Getty, che sembra tanto privo di ogni umanit da renderlo il vero antagonista del film, potrebbe per essere giustificabile (o per lo meno ammissibile) da un punto di vista etico. Il rapimento del nipote e la conseguente richiesta di riscatto pone di fatto il protagonista di fronte a un conflitto morale, in cui nessuna delle due strade percorribili condannabile.

La lotta interiore in cui Getty si trova pu essere posta in questi termini: qualora ci si presentasse direttamente la possibilit di compiere un'azione positiva (salvare la vita di un ragazzo rapito), la quale avesse per come conseguenza indiretta la perpetuazione di altre numerose azioni negative (rifornire le casse della malavita con un ingente somma di denaro, utilizzabile per un numero indefinito di altri crimini), quale alternativa saremmo portati a scegliere?
Tolta ogni giustificazione meramente economica, che pu aver orientato s, ma solo fino a un certo punto, la scelta, il motivo per il quale la Storia (e con essa il film di Scott) ha demonizzato a tal punto quel magnate del petrolio, potrebbe essere il fatto che la sua decisione risultata totalmente priva di una complicazione sulla quale solitamente l'uomo inciampa: il sentimento. Getty un calcolatore nel lavoro come nella vita, la sua esistenza basata sui bilanci, sulla valutazione dei pro e dei contro di ogni azione, e nel momento in cui gli chiesto di intraprendere un'azione difficile, l dove tutti cadono sull'emotivit e sul sentimento, egli fa ci che gli riesce meglio: ne calcola le conseguenze: "Ho altri 14 nipoti. E se tiro fuori anche un solo penny avr 14 nipoti sequestrati" il che pu essere tradotto in questo modo: il miglior modo per distruggere la malavita lasciare ad ogni battaglia le sue vittime innocenti, per quanto doloroso questo sia. Pagando il riscatto Getty salverebbe una persona, ma permetterebbe ai rapitori di compiere un'infinita serie di altri atti criminali, ne diverrebbe il finanziatore. Rifiutandosi di pagare Getty si macchierebbe le mani del sangue del suo sangue, ma eviterebbe una ben pi lunga serie di crimini.

La mancata empatia nei confronti di un proprio familiare certamente rende disumano e condannabile il protagonista, incapace di amare il prossimo; ma tale disumanit, tale eccessiva razionalit calcolatrice, da un punto di vista strettamente etico, sembra non essere completamente condannabile.

Purtroppo il film di Scott preferisce evitare una rappresentazione di tale conflitto, lasciando chiuso ogni spiraglio sulla malvagit dell'austero petroliere, che compare qui come un insensibile antagonista per cui difficile provare una qualche empatia. Forse osare un po' di pi su questa prospettiva avrebbe potuto risollevare il film dall'insipidit piatta su cui finisce per cadere.

   

domenica 7 gennaio 2018 - Pur lungi dall'essere un grande film, l'ultimo lavoro di Ridley Scott il film che proietteremmo nelle scuole per far capire che cosa veramente il cinema. Ecco perch.

Tutti i soldi del mondo, tutte le dimensioni del fare film

Roy Menarini cinemanews

Tutti i soldi del mondo, tutte le dimensioni del fare film La travagliata vicenda post-produttiva di Tutti i soldi del mondo, con lo scandalo legato a Kevin Spacey e la conseguente decisione di rigirare buona parte del film con un attore in sostituzione (Christopher Plummer), ha inevitabilmente modificato sia i contenuti del film sia la percezione dell'opera. Curiosamente, le parti pi compatte del racconto sembrano essere proprio quelle del "re-shooting", anche grazie all'anziano attore che ha messo tutta la sua esperienza al servizio del personaggio pensato per Spacey, risultando credibile e perfettamente tagliato per la parte. Detto questo, ci che interessa del nuovo lavoro di Ridley Scott che, forse senza volerlo, contiene in s tutte le dimensioni del fare film, come se fosse un catalogo di valori e disvalori, pratiche migliori e peggiori, successi e incidenti di quella straordinaria industria creativa che si chiama cinema. C' la dimensione autoriale, anche se nemmeno il pi cocciuto degli amanti della politica degli autori potrebbe trovare una coerenza all'ultima parte della carriera di Ridley Scott: basta elencare alcuni titoli (Robin Hood, The Counselor, Exodus, Sopravvissuto, Alien: Covenant) per comprendere come i progetti abbiano ben poco in comune. Eppure, il regista inglese non rinuncia a strizzare l'occhio ai cinefili, come accade gi dalle primissime sequenze di Tutti i soldi del mondo ambientate a Roma, con ben tre citazioni in pochi secondi, da La dolce vita, Le notti di Cabiria, Mamma Roma.

marted 19 dicembre 2017 - L'attrice interpreta la nuora del magnate nel film che ricostruisce il fatto di cronaca accaduto a Roma nel 1973. Dal 4 gennaio al cinema.

Tutti i soldi del mondo, Michelle Williams Gail Getty

a cura della redazione cinemanews

Tutti i soldi del mondo, Michelle Williams  Gail Getty Roma, 1973. Alcuni uomini mascherati rapiscono un ragazzo adolescente di nome Paul Getty III, nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty, noto per essere l'uomo pi ricco al mondo e al tempo stesso il pi avido. Il rapimento del nipote preferito, infatti, non per lui ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune, tanto da costringere la madre del ragazzo Gail e l'uomo della sicurezza Fletcher Chace a una sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare finalmente il giovane Paul. Una vicenda pubblica e privata che sconvolse il mondo per aver rivelato a tutti un'incredibile verit: che si pu amare di pi il denaro che la propria famiglia. Tutti i soldi del mondo la ricostruzione di un fatto di cronaca realmente accaduto e divenuto un caso mediatico internazionale: il rapimento di Paul Getty III. Diretto da Ridley Scott, Tutti i soldi del mondo - di cui presentiamo in esclusiva il character poster di Gail Getty (nuora del magnate, interpretata da Michelle Williams) - sar al cinema dal prossimo 4 gennaio. Nel cast, oltre alla Williams, troviamo tra gli altri anche Mark Wahlberg, Romain Duris e Christopher Plummer.

   

luned 11 dicembre 2017 - L'Italia in gara: 3 candidature per Chiamami col tuo nome e una per Ella & John - The Leisure Seeker e The Young Pope. Il 7 gennaio la cerimonia di premiazione.

Golden Globe 2018, tutte le nomination

a cura della redazione cinemanews

Golden Globe 2018, tutte le nomination Sono state annunciate oggi le nomination della 75a edizione dei Golden Globe Awards, i premi assegnati, ogni anno, da una giuria di circa novanta giornalisti della stampa estera iscritti all'HFPA (Hollywood Foreign Press Association). Anticipatori dei premi Oscar, che saranno annunciati il 4 marzo 2018, i Golden Globe sono riconoscimenti che riguardano sia il mondo del cinema che della televisione. L'Italia ha ricevuto numerose nominations: 3 candidature per Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, 1 nomination per Helen Mirren (Ella & John - The Leisure Seeker di Paolo Virz) e per Jude Law (The Young Pope di Paolo Sorrentino). I Golden Globe verranno consegnati durante la cerimonia di premiazione del 7 gennaio 2018, al Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills. A condurre la serata ci sar l'umorista Seth Meyers, popolare per essere stato uno dei pi importanti sceneggiatori e attori del Saturday Night Live.

Altre news e collegamenti a Christopher Plummer »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità