•  
  •  
Apri le opzioni

Michael Pitt

Michael Pitt è un attore statunitense, è nato il 10 aprile 1981 a West Orange, New Jersey (USA). Michael Pitt ha oggi 41 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Angeli ribelli

A cura di Olivia Fanfani

Attore, modello e musicista, Michael Pitt è nato a West Orange - New Jersey - il 10 aprile del 1981. Ultimo di quattro figli, ha sempre vissuto un rapporto conflittuale con la famiglia, tanto da abbandonare il paese d'origine già all'età di sedici anni.

Un ragazzo difficile
Forte di un'impressionante somiglianza con Leonardo DiCaprio, ha dimostrato fin dagli esordi di avere il talento e le spiccate doti artistiche per ambire al ruolo di star internazionale, senza doversi rimettere mai a scelte di mercato e potendo scegliere di adottare una linea anticonvenzionale e indipendente. Spettatore instancabile del colossal Lawrence d'Arabia, all'età di 10 anni annuncia ai genitori la sua decisione di voler diventare attore, senza però che questi ripongano piena fiducia nell'estro creativo del figlio. L'impossibilità ad esprimersi attraverso la recitazione, conduce Pitt a un'adolescenza difficile, fatta di ribellione e analisti, fino all'epilogo con la cacciata di casa all'età di sedici anni. Deciso a cavarsela da solo si trasferisce a New York, dove è costretto a lavorare come corriere e a vivere in una casa occupata da altri nove coinquilini, che ben presto diverranno la sua nuova famiglia.
Viste le modeste condizioni e l'impossibilità di poter provvedere alle spese di una vita dignitosa in una città dispendiosa come la grande mela, inizia ad intrufolarsi sui set cinematografici per farsi reclutare come comparsa e, soprattutto, per usufruire della mensa. Determinato a perseguire la carriera d'attore, ben presto si iscrive all'Accademia di Arti Drammatiche, grazie alla quale viene notato dai produttori di Law & Order - Unità vittime speciali, che nel 1998 lo scritturano per comparire in una puntata della serie e gli fanno ottenere due piccole parti nei lungometraggi Hi-Life e Studio 54.

Gli esordi
Nel 1999 fa il suo debutto a Broadway nella commedia The Trestle at Pope Lick Creek presso il New York Theatre Workshop. Le significative performance sul palcoscenico colpiscono un agente - inizialmente scambiato da Pitt per un poliziotto - che lo nota e lo propone per un ingaggio nella seconda stagione della serie televisiva più amata dai teen-ager degli anni '90: Dawson's Creek. Qui, Mike indossa le innocenti vesti di Henry Parker, un liceale che perde la testa per la procace ricciolina Jen Lindley (Michelle Williams). Ben presto, tuttavia, l'irresistibile angioletto capisce che quella non è la sua strada e rinuncia a lucrosi ingaggi seriali per dedicarsi al grande cinema. Nel 2000 viene scritturato per il ruolo di John Coleridge al fianco di Sean Connery e Rob Brown, nel film drammatico Scoprendo Forrester, diretto da Gus Van Sant, autore - tra gli altri - del famigerato Will Hunting Genio ribelle. Dai tratti antropomorfi in Hedwig - La diva con qualcosa in più, Michael si dimostra versatile nell'interpretare lo stesso anno un giovane scandalosamente sregolato nel film morale Bully, la storia vera di un'efferato omicidio con conseguenze enormi sulla vita di un'intera comunità.

Il successo con The Dreamers
La grande capacità di affrontare ruoli tra i più diversi, conduce il talentuoso giovane ad interpretare numerose parti da coprotagonista, tra cui Justin Pendleton in Formula per un delitto, e Gopher in Wonderland, entrambi film dallo sguardo lucido e mai banale. Nel 2003 raggiunge finalmente il successo internazionale con il suo primo ruolo da protagonista nel capolavoro di Bernardo Bertolucci The Dreamers. Pitt ha attribuito il suo successo per l'interpretazione ad una combinazione di duro lavoro e alla particolarità del ruolo, pensato esclusivamente per rappresentare una personalità artistica e non con la speranza di un successo commerciale. Il Matthew del film è un giovane americano timido e inibito, coinvolto da una coppia di fratelli in una convivenza ai limiti, in cui i tre sperimentano un codice di comportamento nuovo ed esplorano le proprie emozioni e pulsioni erotiche. Un'opera audace per cui Bertolucci rivisita il '68 con una ricercatezza di stile che sfiora il manierismo. Per l'occasione Michael cura l'adattamento di un brano della colonna sonora: "Hey Joe".
Ormai forte del successo ottenuto in Italia, l'anno successivo è al fianco di Asia Argento nello sconvolgente dramma Ingannevole è il cuore più di ogni cosa, set che diverrà teatro di una storia d'amore tra i due (destinata a esaurirsi in brevissimo tempo). Additato spesso come un attore scomodo, Michael si è sempre caratterizzato per uno spirito ribelle e per smenitre coi fatti le parole di chi voleva la sua carriera al termine ancora prima di cominciare. Ogni film scelto dall'attore, infatti, è stato sempre considerato da alcuni come un "suicidio lavorativo".

Un attore poliedrico
Scelto ancora da Van Sant nel difficile ruolo del leader dei Nirvana in Last Days, successivamente veste i panni di un giovane e sensuale senzatetto nella commedia romantica Delirious - Tutto è possibile, presentata in anteprima al Sundance Film Festival 2006. Nel 2007 è un sadico giovane, intenzionato a distruggere per sempre la vita tranquilla di una famiglia borghese, nel Thriller di Michael Haneke Funny Games. L'anno successivo è al fianco di Keira Knightley nell'adattamento del romanzo di Alessandro Baricco Seta, dove interpreta un contrabbandiere francese che s'innamora di una concubina giapponese.
A sancire un ulteriore passo in avanti nella sua carriera arriva nel 2010 Martin Scorsese, deciso a scritturarlo per il ruolo di Jimmy Darmody nella serie ambientata ad Atlantic City, Boardwalk Empire. La sua performance nelle prime due stagioni gli ha garantito la nomination agli Screen Actors Guild Award e ai Choice Award. Deciso a continuare la collaborazione con il giovane attore, Scorsese, lo porterà anche sul set del suo successivo Hugo Cabret. Michael sarà poi ,nel 2014, l'interprete di Mason Verger nella serie NBC Hannibal ruolo che abbandonerà presto, presumibilmente a causa di conflitti di programmazione. Sarà poi nei cast di Rob the Mob di Raymond De Felitta, I Origins di Mike Cahill dove interpreta un biologo molecolare alla ricerca delle origini dello sguardo, in The First di Jennifer DeLia e nel debutto alla regia di Jackie Earle Haley Criminal Activities. Diretto da Samuel Benchetrit, nel 2016, è al fianco di Isabelle Huppert, Gustave Kervern e Valeria Bruni Tedeschi, nella commedia drammatica Il condominio dei cuori infranti. Dopo aver partecipato al film Criminal (2016) di Ariel Vromen, sarà protagonista nel 2017 di Ghost in the Shell, diretto da Rupert Sanders.

Vita Privata
Nel 2005 ha rivelato di essere impegnato da molto tempo con la modella Jamie Bochert, che ha definito la sua unica "altra metà" possibile. I due si sono sposati nel . Michael è leader e co-fondatore di una band Post-grunge di cui è cantante e chitarrista: i Pagoda, che nel 2007 hanno pubblicato il loro primo album.

Ultimi film

Azione, Drammatico - (USA, Gran Bretagna - 2016), 117 min.

News

Isabelle Huppert, Michale Pitt e Valeria Bruni Tedeschi in una commedia surreale che trasforma in poesia la banalità del...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati