Seta

Film 2007 | Drammatico, 110 min.

Regia di François Girard. Un film con Michael Pitt, Keira Knightley, Alfred Molina, Kôji Yakusho, Sei Ashina, Miki Nakatani. Cast completo Titolo originale: Silk. Genere Drammatico, - Canada, Francia, Italia, Gran Bretagna, Giappone, 2007, durata 110 minuti. Uscita cinema venerdì 26 ottobre 2007 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,10 su 6 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Seta tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento giovedì 27 maggio 2010

Francia meridionale, 1861. Herve Joncour è un allevatore di bachi da seta; quando l'epidemia attacca prima gli allevamenti europei, poi quelli del vicino Oriente, Herve si spinge fino in Giappone per procurarsene di contrabbando. Il film ha ottenuto 1 candidatura ai Nastri d'Argento, In Italia al Box Office Seta ha incassato 1 milioni di euro .

Consigliato no!
2,10/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA 1,43
PUBBLICO 2,88
CONSIGLIATO NÌ
Trasposizione cinematografica del romanzo di Baricco patinata e superficiale, attenta alle immagini e alla ricostruzione storica ma non all'introspezione psicologica.
Recensione di Mattia Nicoletti
lunedì 22 ottobre 2007
Recensione di Mattia Nicoletti
lunedì 22 ottobre 2007

Francia, seconda metà dell'800. Hervè Joncour (Michael Pitt), figlio del sindaco di Lavilledieu, una cittadina francese, si innamora e sposa la bella Hèléne Fouquet (Keira Knightley). Abbandonata la carriera militare, per fare rifiorire le fabbriche da seta del paese, si deve recare in luoghi lontani per cercare uova di bachi da seta non affette dalla Pebrina. In questi viaggi continui, conoscerà un paese dai mille segreti, il Giappone.
La trasposizione cinematografica dell'omonimo romanzo di Alessandro Baricco, è messa in scena da François Girard (Il violino rosso) con grande attenzione alle immagini, alla ricostruzione storica, alla musica, di cui il regista è grande appassionato. Lo sviluppo è quasi completamente lasciato alla forma, tralasciando l'approfondimento dei rapporti tra i personaggi, che vivono singolarmente una relazione indipendente coi colori, sensazioni e ambienti, arricchiti dalla colonna sonora di Sakamoto, ponte fra Oriente e Occidente. Michael Pitt (The Dreamers) osserva monoespressivo il mondo che lo circonda, e anche la buona interpretazione di Keira Knightley (il ruolo è nelle sue corde), non riesce a distaccarlo da un'emozione senza sfaccettature.
Un progetto complesso come Seta si risolve in un "Feuilletton" fra l'amore quotidiano e il fascino per l'ignoto (la seta è un veicolo che conduce il protagonista verso ciò che è sconosciuto) che vorrebbe innalzarsi attraverso le emozioni sospese di un patinato formalismo, e che ricade invece su se stesso, fagocitato dal Giappone, protagonista chiave della storia, rigoroso nei rituali e lirico nelle immagini.

Sei d'accordo con Mattia Nicoletti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Più che un romanzo breve, Seta (1996) di Alessandro Baricco, best seller tradotto in più di 30 lingue, è un racconto lungo diviso in 65 capitoletti. Francia del Sud, seconda metà dell'Ottocento. Hervé Joncour, figlio del sindaco di Lavillededieu, abbandona la vita militare per viaggiare fino ai confini del mondo, in cerca di uova sane di bachi da seta, indispensabili all'industria tessile rovinata da un'epidemia. In Giappone è stregato da una bella ragazza: un'ossessione che mette a rischio il suo matrimonio con Hélène e la sua stessa vita. Il regista e Michael Golding l'hanno sceneggiato, dando luce e corpo a Hélène, in ombra e in disparte in Baricco. I temi - l'Est come antitesi dell'Ovest; i suoi valori (purezza, silenzio, ascolto); la fragilità del baco contro la forza della seta - sono enunciati, non espressi. Risultato: un film formalistico, sontuoso per immagini (A. Dostie), paesaggi, dimensione sonora (musiche di Ryuichi Sakamoto), ma superficiale nello scavo psicologico e privo di emozione.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO

SETA disponibile in DVD o BluRay

DVD

BLU-RAY
€9,99
€10,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 24 febbraio 2014
mrmettiu

Trasporre sul grande schermo un romanzo sentimentale è sempre un’operazione piuttosto pericolosa. C’era davvero bisogno di correre il rischio per un romanzetto come Seta di Alessandro Baricco? La storia è semplice e piuttosto scontata, anche se non priva di elaborazioni e sottigliezze di discreto interesse. Un giovane ragazzo francese (Michael Pitt) si innamora [...] Vai alla recensione »

sabato 27 agosto 2011
Ashtray_Bliss

Non ho letto il romanzo al quale si e' ispirato il film. E ho sentito solo critiche negative riguardo al medesimo: lento, peso, stanchante, senza senso, dal finale inconcludente....La verita' e' che il film e' delicato ma poetico e la poesia e' un arte che non tutti sanno e possono apprezzare. La storia e' basata sulla tragicita' della vita, sul egoismo e la ciecita' sentimentale di una persona, il [...] Vai alla recensione »

martedì 12 ottobre 2010
Pino43

Meraviglioso, per la storia, la fotografia, i dialoghi, la colonna sonora per gli attori protagonisti e non. Ho passato una serata stupenda, meno male che ci siete voi ! Grazie. Mi piacerebbe sapere se c'è una versione in DVD home per rivederlo con mia moglie.

venerdì 13 dicembre 2013
mencio

Credo che quando si fa una recensione occorra valutare integralmente la pellicola sotto ogni profilo e non soffermarci esclusivamente su alcuni aspetti, per di più solo soggettivamente vissuti. Al recensore non piace Michael Pitt e ne accusa la recitazione monoespressiva. Si tratta in realtà di una scelta dell'attore che meritava di essere approfondita.

sabato 3 aprile 2010
paride86

Credo che il soggeto di "Seta" sarebbe dovuto finire in mano ad un regista orientale, tipo Kar Wai, che avesse saputo restituire la narrazione eterea e lieve del libro di Baricco. Invece ne è uscito fuori un film appesantito, farraginoso, che non riesce a giustificare l'intensità e l'innocenza dei sentimenti raccontati.

sabato 25 agosto 2012
Il_maniscalco

Una pellicola delicata e raffinata come la seta ma allo stesso tempo lunga e un po' monotona così come la lavorazione di questo tessuto. L'analisa introspettiva dei personaggi è poco approfondita e curata, le vicende scorrono, scivolano via un po' troppo semplicemente e il viaggio sulle vie della seta non è molto elaborato limitandosi troppo ad una breve disamina della [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 ottobre 2010
Sassenach

noiosissimo e lentissimo.Keira fa una piccola parte

domenica 17 ottobre 2010
franchina

film bello, commovente, sentimentale con splendide inquadrature sceniche. bravi gli interpreti.

Frasi
"Mio signore amato, non avere paura, non parlare, resta come sei, io sono vicina a te... mi senti, vero? Quando ti toccherò per la prima volta, tu sentirai il calore ma non saprai dove, forse sarà sui tuoi occhi... Questo istante non finirà, lo capisci, vero? Quello che era per noi lo abbiamo fatto, credimi amore mio, lo abbiamo fatto per sempre... e se servirà alla tua felicità, non esitare un attimo a dimenticare questa donna che ora ti dice, senza traccia di rimpianto, addio…!"
Hèléne Fouquet (Keira Knightley)
dal film Seta
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Quanto dura oggi un regista? Quanto tempo resta originale un talento sul mercato internazionale? Poco, pochissimo. A meno che non si garantisca una totale indipendenza, oggi anche il cineasta più dotato sposa rapidamente le leggi e i gusti di un mercato sempre più globalizzato (e omologato). E non succede solo a Hollywood. Succede anche in film apparentemente "d'autore" che puntando alle grandi platee [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Ciak

Per molti anni diversi registi hanno cercato di tessere la storia di Seta per tradurla cinematograficamente (tra cui John Madden e Mike Figgis). Il romanzo di Alessandro Baricco, bestseller internazionale (ora riedito da Fandango in una nuova edizione) sembrava rifiutare ogni adattamento. Poi è arrivato François Girard, regista canadese (32 piccoli film su Glen Gould, Il violino rosso) e il progetto [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

Domenica doppia dose d'anteprime, come se non fosse già palese che al FilmFest i titoli del fantomatico concorso sono pregati d'accomodarsi in un angolo del programma. Il clou è stato inoltre riservato a «Seta», il film che dopo cinque anni di vani tentativi è riuscito nell'improcrastinabile missione di trasporre sullo schermo l'omonimo best-seller di Alessandro Baricco: in casi consimili sembrerebbe [...] Vai alla recensione »

Pier Maria Bocchi
Film TV

François Girard è quello d Il violino rosso, come dire, una garanzia capovolta. Dal romanzo di Baricco trae una patacca neanche tanto lunga, però così fallimentare nelle sue velleità intimistico-esistenziali da mettere un po’ di tenerezza. Michael Pitt nel ruolo del contrabbandiere di bachi è forse uno dei più grandi miscasting degli ultimi anni; e Yakusho Koji che parla in inglese (perlomeno nella [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Dopo la noia musical-transatlantica de La leggenda del pianista sull'oceano di Giuseppe Tornatore, ecco la noia estetizzante-transcontinentale di Seta, coproduzione diretta dal canadese François Girard. Per le opere di Alessandro Baricco - se ne conclude - il cinema non è lo sbocco migliore. Oppure la loro pretenziosità va separata da sceneggiatori e registi che l'amplifichino, come se fossero convinti [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
giovedì 18 dicembre 2008
Lisa Meacci

Tra poco in La duchessa La vedremo tra poco impegnata in La duchessa di Saul Dibb (in uscita la vigilia di Natale), ma di certo già la conosciamo bene. Keira Knightley ha soltanto 23 anni e già vanta un curriculum notevole, tanto da essere stata candidata [...]

RUBRICHE
venerdì 26 ottobre 2007
Edoardo Becattini

Ritorno alla giovinezza per Coppola e Cate Blanchett Sulle novità cinematografiche di questa settimana aleggia imperante l'ombra della kermesse capitolina. Infatti, ben quattro delle sei nuove pellicole da oggi in sala possono vantare il recente passaggio [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati