•  
  •  
Apri le opzioni

Antoine Fuqua

Antoine Fuqua è un regista, produttore, produttore esecutivo, è nato il 19 gennaio 1966 a Pittsburgh, Pennsylvania (USA). Antoine Fuqua ha oggi 56 anni ed è del segno zodiacale Capricorno.

Un regista con l'action thriller nel sangue

A cura di Annalice Furfari

Un regista americano con l'adrenalina nel sangue e il carisma da leader. Questo è Antoine Fuqua, filmmaker specializzato negli action thriller, che ha collezionato progetti commerciali più o meno riusciti, lavorando con volti noti a Hollywood. E dirigendo un unico grande gioiello: quel Training Day che è valso a Denzel Washington il premio Oscar come miglior attore protagonista.

Gli esordi
Nato a Pittsburgh, in Pennsylvania, il 19 gennaio 1966, Fuqua studia ingegneria elettrica e si diploma alla Taylor Allderdice High School nel 1983. Il suo obiettivo è diventare pilota militare, ma ben presto scopre la passione per la regia e inizia a dirigere video musicali per artisti come Toni Braxton, Prince, Coolio, Stevie Wonder, Queen Latifah, Usher, Arrested Development e molti altri. La gavetta continua con gli spot pubblicitari per marchi come Reebok e Toyota, che gli consentono di sviluppare un forte e personale senso dello stile. Così il passaggio dai videoclip al grande schermo è presto fatto. Fuqua debutta al cinema nel 1998 con il lungometraggio Costretti a uccidere, con Mira Sorvino e la superstar di Hong Kong Chow Yun-Fat, che con questo film si fa conoscere per la prima volta al pubblico occidentale. Ma, alla sua prima prova americana, il divo degli action movies orientali delude e il film risulta un clamoroso insuccesso. Questo viaggio rumoroso e appariscente nel sottobosco criminale viene liquidato come un banale esercizio di stile. Il regista ci riprova nel 2000 con Bait - L'esca, ancora un action thriller, con Jamie Foxx nei panni del protagonista, ma anche questo lavoro scompare rapidamente dal box office.

Il successo di Training Day
I primi lavori di Fuqua dietro la macchina da presa risentono dell'influenza dello stile ipercinetico e patinato del regista Tony Scott. Ma è con il terzo film, Training Day (2001), che Fuqua dimostra tutto il suo talento e la capacità di dipingere personaggi interessanti e convincenti. Anche se la dicotomia poliziotto buono/poliziotto cattivo è stata già ampiamente dispiegata da numerosi registi, la combinazione tra il soggetto intelligente di David Ayer, la direzione sicura del regista e le prestazioni potenti degli attori principali, Denzel Washington e Ethan Hawke, dà vita a uno dei drammi di polizia più emozionanti del suo tempo. Oltre a rafforzare notevolmente la reputazione del regista, Training Day vale ai due interpreti la nomination agli Oscar come migliori attori protagonisti e Denzel Washington si aggiudica il prestigioso riconoscimento.

Il ritorno su binari più convenzionali
Il successivo lavoro diretto da Fuqua, l'action thriller L'ultima alba (2003), con Bruce Willis e Monica Bellucci, delude le attese e viene accolto al botteghino con poco clamore. Convince invece la critica il documentario Lightning in a Bottle (2004), che ripercorre le esibizioni tenute sul palco del Radio City Music Hall di New York, il 7 febbraio 2003, da parte di oltre cinquanta star del mondo musicale per un grandioso omaggio ai cent'anni del blues. Il documentario, genere nuovo per Fuqua, oltre a mostrare il concerto, ricostruisce la storia di uno degli stili musicali più amati d'America, imponendo al regista un deciso mutamento di linguaggio e toni. L'apprezzamento per questo nuovo corso conduce alla produzione più costosa (circa cento milioni di dollari) in cui Fuqua abbia mai lavorato: King Arthur (2004), dramma storico sulla vita del leader dei Cavalieri della Tavola Rotonda. Nel complesso, il film non riceve critiche positive, ma al box office va abbastanza bene, anche se al di sotto delle aspettative. Nel 2006 il regista torna a dirigere uno spot, ma con le caratteristiche di un vero e proprio cortometraggio. Si tratta di The Call, con Naomi Campbell e John Malkovich, lavoro commissionato dalla Pirelli nell'ambito di una sezione aziendale dedicata interamente al cinema. L'esito è uno spot d'autore, interessante e visionario, con venature e atmosfere da film horror. Molto più convenzionale è l'action thriller Shooter (2007), con Mark Wahlberg nei panni di un cecchino su commissione, manipolato dal governo degli Stati Uniti. Convince di più Brooklyn's Finest (2009), dramma con Richard Gere, Don Cheadle e Ethan Hawke sulle difficili scelte morali di tre poliziotti. Messi in attesa i progetti di Storming Las Vegas e Southpaw, con il rapper Eminem (che per il momento preferisce concentrarsi sulla musica) nei panni di un campione di boxe, Fuqua dirige Attacco al Potere - Olympus Has Fallen (2013), un action con Gerard Butler e Aaron Eckhart su un gruppo di estremisti che assalta la Casa Bianca e prende in ostaggio il Presidente degli Stati Uniti. Dopo The Equalizer - Il vendicatore (2014) con Denzel Washington e Southpaw - L'ultima sfida (2015) con Jake Gyllenhaal e Forest Whitaker, nel 2016 presenterà alla Mostra del Cinema di Venezia I magnifici sette, ispirato a I sette samurai di Kurosawa.
Due anni dopo dirige Denzel Washington e Pedro Pascal in The Equalizer 2 - Senza Perdono.

Ultimi film

Fantascienza, Thriller - (USA - 2021), 106 min.
Azione, (USA - 2016), 132 min.

Focus

INCONTRI
lunedì 13 agosto 2018
Claudia Catalli

Squadra che vince non si cambia, così il regista Antoine Fuqua torna ancora una volta a dirigere Denzel Washington. Quella di The Equalizer 2 - Senza perdono è un'occasione speciale: segna il primo sequel in assoluto accettato (e prodotto) dal divo afroamericano. Incontriamo il regista a Londra, in occasione della premiere internazionale del film, un action-thriller violento quanto spettacolare pronto ad approdare nelle sale italiane a partire dal 13 settembre

APPROFONDIMENTI
mercoledì 8 ottobre 2014
Mauro Gervasini

The Equalizer - Il vendicatore, nelle sale dal 9 ottobre, è un po' lo sparatutto spaccaossa del cinema d'oggidì. Un attore maturo come Denzel Washington è il tipico "ex" (corpi speciali, Marines, Cia... invertendo gli addendi il risultato non cambia) richiamato in servizio attivo per motivi privati (nessuno gli rapisce la figlia, ma si affeziona a una prostituta maltrattata dalla mafia russa). One man band in fatto di guerra, combina un macello senza neanche troppo scomporsi, nonostante all'inizio si fosse tentato un minimo dilemma morale («avevo giurato che mai più queste cose in vita mia

INCONTRI
mercoledì 9 settembre 2009
Gabriele Niola

Un poliziesco per due A uno piace la polizia e il lato più oscuro di questo mestiere mentre l'altro solitamente interpreta criminali e nella vita privata ha da poco avuto dei guai con la giustizia. Si parla di Antoine Fuqua e Wesley Snipes, rispettivamente regista e interprete di Brooklyn's finest, film presentato fuori concorso alla mostra e atteso ritorno del regista di Training day al cinema poliziesco

I film più famosi

Azione, (USA - 2007), 124 min.
Avventura, (USA, Irlanda - 2004), 130 min.
Thriller, (USA - 2001), 123 min.
Azione, (USA - 2003), 121 min.
Azione, (USA - 2016), 132 min.
Fantascienza, Thriller - (USA - 2021), 106 min.

News

Antoine Fuqua racconta a MYmovies.it il suo nuovo film, primo sequel accettato (e prodotto) da Denzel Washington. Dal 13...
Un regista che dimostra di sapere il fatto suo.
Mark Wahlberg è uno che ama cambiare pelle. Prima di darsi al cinema ha militato nei New Kids on the Block, ha avuto...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati