MYmovies.it
Advertisement
The Equalizer 2: «un mix spettacolare di violenza ed emozioni»

Antoine Fuqua racconta a MYmovies.it il suo nuovo film, primo sequel accettato (e prodotto) da Denzel Washington. Dal 13 settembre al cinema.
di Claudia Catalli

Impostazioni dei sottotitoli

Posticipa di 0.1s
Anticipa di 0.1s
Sposta verticalmente
Sposta orizzontalmente
Grandezza font
Colore del testo
Colore dello sfondo
0:00
/
0:00
Caricamento annuncio in corso
lunedì 13 agosto 2018 - Incontri

Squadra che vince non si cambia, così il regista Antoine Fuqua torna ancora una volta a dirigere Denzel Washington. Quella di The Equalizer 2 - Senza perdono è un'occasione speciale: segna il primo sequel in assoluto accettato (e prodotto) dal divo afroamericano.

Incontriamo il regista a Londra, in occasione della premiere internazionale del film, un action-thriller violento quanto spettacolare pronto ad approdare nelle sale italiane a partire dal 13 settembre.
Claudia Catalli

Com'è evoluto negli anni il rapporto con Denzel Washington dopo tante esperienze cinematografiche condivise?
Ormai non dobbiamo neanche più parlarci, ci capiamo al volo. Ci sono anche momenti in cui discutiamo e ci confrontiamo, lui veste anche i panni del produttore, il suo apporto e parere è fondamentale. Siamo soprattutto amici, ci viene facile parlare, ma anteponiamo concentrazione e lavoro a tutto il resto.

La sensazione che si ha guardando il film è che per lei l'azione venga dopo l'aspetto drammatico ed emozionale.
È così: a nessuno importa delle scene d'azione se prima non gli fai stare a cuore i personaggi. Ciò che fanno o non fanno viene dopo. Quando poi hai a disposizione professionisti come Denzel, Pedro o Melissa il gioco è fatto: il dramma è servito. Gli studios a Hollywood sono convinti che tutto debba essere veloce, io non sono d'accordo. Ci vuole tempo per raccontare bene i personaggi e le loro dinamiche relazionali. A volte capita che ti chiedano di tagliare questo e quello, di aggiustare, convinti che il pubblico possa non essere abbastanza preso o paziente. Poi arrivano i test screening e dimostrano l'esatto contrario. Ad esempio, che il pubblico ama i personaggi approfonditi e soffermarsi sulle piccole cose che contano.


CONTINUA A LEGGERE
In foto una scena del film The Equalizer 2 - Senza perdono.
In foto una scena del film The Equalizer 2 - Senza perdono.
In foto una scena del film The Equalizer 2 - Senza perdono.

Come avete convinto Washington a fare il primo sequel della sua vita?
The Equalizer 2 è un film a se stante, non il classico sequel hollywoodiano. Si può seguire benissimo senza aver visto il primo. Per tutti noi era stimolante continuare a esplorare un personaggio così ricco di sfaccettature che il pubblico dimostra di aver apprezzato. Ci fermavano in tanti a chiedermi di lui, abbiamo pensato di ridargli una chance per continuare a raccontarsi.

È un film violento come e più del primo capitolo: come ci si regola nel mettere in scena tanta ferocia?
La violenza è interessante: questo film non è un Marvel né un Mission Impossible, il budget è nettamente diverso, quand'è così devi decidere. Vuoi che il pubblico si impressioni e basta o vuoi che senta con la pancia ciò che accade? Ho optato per la seconda scelta. Da padre poi mi piace che i cattivi vengano puniti in modo esemplare e che soffrano il più possibile. È un film sulla giustizia privata, poi certo è di intrattenimento quindi è tutto rappresentato in modo "spettacolare". Pensi che il 75% della tempesta nelle scene finali era reale. C'erano oggetti che volavano, eravamo tutti bagnati e congelati, poteva diventare qualcosa di pericoloso ma ci siamo divertiti, il cinema è un'avventura. E con il budget che avevamo a disposizione era l'unico modo possibile, mi creda: gli effetti speciali costano troppo, vanno usati con cautela.

Cosa pensa dell'introduzione della nuova categoria del "Miglior Film Popolare" agli Oscar?
Dunkirk (guarda la video recensione), Avatar, Titanic, lo stesso Via col vento, sono prove che è assolutamente possibile realizzare un film commerciale di grande qualità, di quelli che il pubblico ammira e che merita anche un premio. Quindi ben venga, accolgo la novità positivamente.


VAI ALLA SCHEDA COMPLETA
news correlate
in Primo Piano

{{PaginaCaricata()}}

Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati